UN'OCCASIONE D'ORO di Rachel Gibson ( Mondadori Emozioni) - Recensione


IN OCCASIONE DELL'USCITA DI UN'ALTRA VOLTA, ANCORA DI RACHEL GIBSON NEI ROMANZI MONDADORI EMOZIONE DI QUESTO MESE, RIPUBBLICHIAMO LA RECENSIONE DEL LIBRO, USCITO DA NOI NEL 2013, MA SEGUENTE IN ORIGINALE A QUELLO APPENA USCITO, IN CUI E' PROTAGONISTA VINCE HAVEN, FRATELLO DI AUTUMN HAVEN. FRANCY L'HA LETTO E HA VOLUTO AGGIUNGERE IL SUO COMMENTO A QUELLO DI RITA. VOI COSA NE PENSATE?


Un'occasione d'oro
Autrice: Rachel Gibson 
Titolo originale: Rescue Me
Traduttrice: Berta Smiths- Jacobs 
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: Texas, Usa
Pubblic. originale: Avon, 2012,pp. 373
Pubblic. italiana: Mondadori, collana Emozioni edicola, ottobre 2013
Parte di una serie: 3° serie Lovett, Texas 
Livello sensualità: Media
Disponibile in ebook?  , € 3,99   


TRAMA: Dopo anni di lontananza Sadie Hollowell sta tornando a Lovett, in Texas, per il matrimonio della cugina. E già sa come verrà accolta: tutti le chiederanno come mai a trentatré  anni non sia ancora sposata, e sparleranno di lei come della figlia ingrata che ha abbandonato il padre da un giorno all’altro. Caso vuole che, sulla strada, Sadie si imbatta in Vince Haven, rimasto in panne con il furgone, e accetti di dargli un passaggio. E dato che Vince è  bello e prestante, e soprattutto un perfetto estraneo, perché  non chiedergli di farle da accompagnatore mettendo a tacere qualche pettegolezzo? Entrambi avevano intenzione di trattenersi a Lovett per pochi giorni, ma complicazioni con le rispettive parentele scombineranno i loro piani. E ancor più spiazzante sarà l’incontenibile passione che divamperà fra loro, così abituati a non lasciarsi coinvolgere da sentimenti profondi…

 
                                                
Ultimamente mi è capitata la fortuna di leggere parecchi libri di mio gusto, ognuno con la giusta dose di romanticismo, sensualità e, a volte, spassosa ironia; ingredienti semplici come piacciono tanto alla sottoscritta, ma dosati in maniera scrupolosa e autentica da autrici che sanno come rendere una storia irresistibile o, quantomeno, scorrevole. Purtroppo, però,  il “karma” delle mie letture positive si è interrotto inaspettatamente, inciampando in un libro che aspettavo e desideravo da tanto: “Un occasione d’oro” di Rachel Gibson. Ho trovato questo romanzo scialbo, emotivamente sterile e noioso, e per noia intendo la mancanza del phatos necessario a desiderare di arrivare fino all’epilogo. Confesso che ad attrarmi era stata la presenza di un ex Neavy Seals, mi erano venuti in mente quelli della Leigh, o meglio ancora della Rice; peccato però, che l’autrice metta in secondo piano l’aitante Vince Haven, che è il solo e unico personaggio che avrebbe potuto risollevare le sorti di questa storia banale. Dico avrebbe potuto, perché Vince è un uomo bello ma la bellezza da sola non basta mai, soprattutto nei romance, inoltre la scrittrice non è riuscita a infondergli carattere, anche Vince, come tanti militari, è un uomo ferito in battaglia che ha perso compagni, smarrito sogni e ha paura di amare, ma tutto questo viene affrontato in maniera così leggera che mi sarei sentita più coinvolta a leggere la lista della spesa. Innanzitutto, il difetto principale di questo libro è la pochissima e sconclusionata interazione fra i due protagonisti, la Gibson perde pagine e pagine tediandoci con insulsi dettagli, prima sulla vita della povera Sadie snobbata dal papà, poi si dilunga in sciocchezze varie che concernono la piccola cittadina texana di Lovett, un posto dove nessuno si fa i fatti propri e ognuno è sempre pronto a dire la sua.
Un’altra componente negativa, è il personaggio di Sadie, neanche a dirlo bellissima, professionalmente realizzata, che nella vita cerca solo rapporti occasionali dopo la prevedibile delusione amorosa, e quindi non le pare vero quando, tornando svogliatamente  a casa per il matrimonio di una cugina, le capita di dare un passaggio a un omone sexy con i pettorali scolpiti, rimasto in panne su una strada deserta. Ecco, questo è stato il punto migliore del romanzo perché mi piaceva la buffa diffidenza di Sadie, la chimica che faceva “sfrigolare” la storia e prometteva pagine tutte da gustarsi. Peccato che, da questo momento in poi, la vicenda precipiti in un calderone confuso, dove non c’è il minimo approfondimento caratteriale dei personaggi e si rimane in attesa di una scossa di vitalità che non avviene mai. Confesso che un certo punto ho persino cominciato a saltare le pagine, ed è una cosa che mi capita di rado e solo quando sono particolarmente delusa o quando rischio il collasso soporifero. A questo punto non so neppure se darò una nuova occasione a questa scrittrice che non avevo mai letto ma che speravo di poter annoverare nella florida lista delle mie autrici preferite. Assolutamente sconsigliato!







Ho riletto Rescue Me, Un'occasione d'oro in italiano, appena dopo aver finito Any Man of Mine (Un'altra volta, ancora, vedi qui), uscito in italiano questo mese perchè il personaggio di Vince Haven, fratello della protagonista nel 6° capitolo dei Chenooks di Seattle buca la pagina, contendendo al protagonista Sam LeClaire la palma del bello, duro e pericoloso. Non si può finire quel romanzo senza aver voglia di sapere dov'è andato Vince e cosa gli succederà. La Gibson ha evidentemente sentito lo stesso bisogno e ha  dedicato il suo terzo romanzo della serie Lovett, Texas proprio al fascinoso Vince. Nel 2013 la Mondadori aveva pubblicato questo libro come romanzo indipendente (perchè appena uscito in USA) ma leggerlo dopo aver letto Un'altra volta, ancora dà maggior gusto e profondità alla vicenda. Nella sua recensione (qui sopra) che pubblicammo in occasione dell'uscita del romanzo in italiano, Rita raccontò di non aver gradito per niente questo libro. Dopo averlo letto, desidero dissentire con la sua analisi , perchè invece a me è piaciuto.
Una premessa, se vi piacciono le storie ambientate nelle piccole città dove tutti conoscono tutti e dove il gossip fa da padrone, questo è il romanzo per voi. La Gibson è bravissima a caratterizzare un cast di personaggi secondari divertenti, umani, imperfetti ma simpatici, e in questo caso pure texani fino al midollo, il che significa accenti strascicati, pettinature fluenti e cotonate, stivali da cowboy, abbracci calorosi, modi di dire assurdi, buona educazione del Sud e costanti domande sul proprio stato civile. 
Più che un romance, definirei questo libro una woman's fiction  a tutto tondo perchè al centro della vicenda non c'è tanto quel gnokkolone di Vince Haven quanto Sadie Hollowell, costretta a tornare a Lovett,Texas dopo qualche anno, a causa del matrimonio di una cugina. E' Sadie, infatti, la protagonista indiscussa di questa storia che dovrà fare suo malgrado i conti con il suo passato e con il 'peso' delle sue radici.  Lontano da Lovett, Sadie è una donna realizzata nel suo lavoro di agente immobiliare, ma nella cittadina della sua giovinezza ritrova le insicurezze che avevano caratterizzato la sua adolescenza quando dopo la morte prematura della madre era stata costretta a vivere con un padre anaffettivo dedito anima e corpo al proprio ranch e con poco tempo  da dedicare all'unica figlia. 
Sadie e Vince si incontrano per caso sulla strada per Lovett, che Vince ha raggiunto perchè interessato a subentrare nell'attività commerciale di un'anziana zia. Fra loro l'attrazione è immediata, e il sesso prenderà presto il sopravvento, ma entrambi avranno problemi a far fare al loro rapporto un salto di qualità. Vince dopo avere lasciato il corpo dei Navy SEALs deve fare i conti con un passato difficile da metabolizzare. Per anni ha vissuto alla giornata e non si è mai impegnato in storie serie. Sadie ha avuto relazioni in passato, ma non ha intenzione di far diventare un'attrazione sessuale qualcosa di più, se è Vince il primo a metterla in guardia nei suoi confronti. Arrivata a Lovett per starci solo pochi giorni, Sadie si troverà per una serie di circostanze a doverci stare molto di più, e a dover passare del tempo nel ranch del padre tentando di instaurare con lui un minimo di rapporto. Un'improvvisa malattia del genitore, poi, scoperchierà finalmente il vaso di Pandora della famiglia Hollowell e cambierà per sempre il destino di Sadie e non solo il suo. 
Arrivata a Lovett per restarci pochi giorni, la donna scoprirà di non potersene più andare e che l'uomo che credeva essere solo un flirt con il passare delle settimane conquisteràun posto sempre più importante nella sua vita e nel suo cuore. Sadie, a sua volta, aiuterà Vince a uscire dagli incubi del passato e a voltare pagina, lasciandosi andare all'amore. Solo l'amore, infatti, suggerisce questa storia, fa sentire completi e felici. Un amore che non è solo quello romantico ma anche quello per la  famiglia, per gli amici, per la propria terra e per le proprie radici.
UN'OCCASIONE D'ORO è un libro che parla di un uomo e una donna che scoprono di essere necessari l'uno all'altra più dell'aria che respirano ma è anche un coinvolgente  spaccato della provincia americana, della vita di una piccola città con le sue tante storie da raccontare. 
Rachel Gibson solitamente scrive libri brillanti e passionali e anche questo lo è, il rapporto fra Vince e Sadie è divertente e hot al punto giusto e la sua descrizione degli abitanti della cittadina texana è magistrale, ma ci sono anche momenti di sincera commozione in questo romanzo che non vi lasceranno indifferenti. Consigliato.









LA SERIE LOVETT, TEXAS
1. Daisy's Back in Town (2004) - Daisy Monroe e  Jackson Lamott Parrish - inedito
2. Crazy On You (2012)  - Lily Darlington e Tucker Matthews - inedito
3. Rescue Me (2012) - Ed. italiana: UN'OCCASIONE D'ORO, I Romanzi Mondadori Emozione,ottobre 2013 - Vince Haven e Sadie Hollowell
4. I Do! (2015) - novella - Becca Ramsey e Nate Parrish - inedito
***
LA SERIE CHINOOKS HOCKEY TEAM
1. Simply Irresistible (1998) - Ed. italiana: IRRESISTIBILE, I Romanzi Mondadori Emozione, aprile 2014 John Kowalsky e Georgeanne Howard 
2. See Jane Score (2003)  - Ed. italiana: UN AMORE IN GIOCO, I Romanzi Mondadori Emozione, ottobre 2014Luc Martineau e Jane Alcott -  LEGGI QUI la ns recensione
3. The Trouble With Valentine's Day (2005)- Ed. italiana: CHE GUAIO SAN VALENTINO!- I Romanzi Mondadori Emozione, ottobre 2014- Rob Sutter e Kate Hamilton - LEGGI QUI la ns recensione
4. True Love and Other Disasters (2009) - Ed. italiana: D'AMORE E ALTRI DISASTRI, I Romanzi Mondadori Emozione, febbraio 2016-Ty Savage e Faith Duffy
5. Nothing But Trouble (2010) - Ed. italiana: IN AMORE SOLO GUAI, I Romanzi Mondadori Emozione, agosto 2016 -  Mark Bressler e Chelsea Ross
6. Any Man of Mine (2011) -  Ed. italiana: UN'ALTRA VOLTA, ANCORA , I Romanzi Mondadori Emozione, dicembre 2016 - Sam Le Clare e Autumn Haven  - LEGGI QUI la ns recensione

L'AUTRICE

Rachel Gibson, originaria di Boise nell'Idaho,  è  autrice di contemporary romance, i suoi romanzi hanno spesso raggiunto le classifiche dei bestsellers negli Stati Uniti. Due dei suoi libri , True Confessions e Not Another Bad Date, hanno vinto il premio RITA come migliori romance contemporanei dell'anno. L'autrice ha ricevuto molti altri riconoscimenti per le sue storie sempre vivaci e caratterizzate da ritmo incalzante  e dialoghi scoppiettanti. Il suo primo romanzo, Simply Irresistible è stato pubblicato nel 1998 e da allora la Gibson si è conquistata un posto d'onore fra le penne del contemporary romance made in USA. Sposata giovanissima a 25 anni era già madre di tre figli.
L'autrice continua  a vivere nella sua città natale e quando non è impegnata a scrivere, le piace andare in barca con il marito sul lago Payette o a fare shopping di scarpe.
VISITA IL SUO SITO: 


TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO? L'HAI GIA' LETTO? CON CHI SEI D'ACCORDO? POLLICE ALTO O POLLICE VERSO? ANCHE IL TUO PUNTO DI VISTA CONTA PER NOI.
Grazie se condividerai il link di questa recensione nelle tue pagine social.


UN'ALTRA VOLTA, ANCORA di Rachel Gibson (Mondadori)

UN'ALTRA VOLTA,ANCORA
Autrice: Rachel Gibson
Titolo originale: Any Man of Mine
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: Seattle,Usa
Pubblic. originale:  Avon, 2011, pp.373

Pubblic. italiana: Mondadori, I Romanzi Emozioni, nr.49, dicembre 2016
Parte di una serie: 6° serie Chinooks  
Livello sensualità: ALTO
Disponibile in ebook: Sì, €3,99 

TRAMA: Per Sam LeClaire, irresistibile difensore dei Chinooks, Autumn è soltanto una bella ragazza incontrata in un bar di Las Vegas, sposata per caso qualche giorno dopo e poi abbandonata. La versione di Autumn Haven, wedding planner di successo, è leggermente diversa: follemente innamorata di Sam, la ragazza avrebbe acconsentito al matrimonio dopo appena tre giorni di conoscenza. La verità è che, in seguito alla prima, unica e appassionata notte di nozze, Autumn scopre di essere incinta e decide di tenere il bambino. A distanza di cinque anni, però, dopo aver cresciuto il piccolo Conner da sola, Autumn capisce che è venuto il momento di far rientrare Sam nella loro vita…

Tutti gli allenatori e i capitani per cui aveva giocato, gli avevano sempre detto la stessa cosa: “Non impari mai al primo colpo. Devi sempre prenderne due, prima di capire cosa ti è successo.” Adesso vedeva ciò che l’aveva colpito quella prima sera al Pure. Una luce chiara che voleva afferrare con le mani e trattenere per sempre."
*Recensione del libro in versione originale.

Questa è un'epoca difficile su vari fronti, anche quello del romance, purtroppo. I libri che riescono a tenermi incollata al Kindle sono pochi e quando capita, mi preoccupo di diffondere la lieta novella. UN'ALTRA VOLTA, ANCORA è un romanzo che fa venire voglia di metterci comode, spegnere cellulare e devices vari e dedicarci solo a noi stesse e alla lettura. Credetemi, leggetelo e non ve ne pentirete, anche se la sinossi è un po' così e il titolo italiano anche peggio. Il titolo inglese che potremmo tradurre: Ogni uomo mio, ha senso solo se si legge, come ho fatto io, il libro in versione originale e si capisce che all'inizio di ogni capitolo la protagonista scrive due/tre righe in cui dice come debba essere o cosa debba fare 'any man of mine', cioè ogni suo uomo, per starle accanto. Alla fine si capirà che quelle qualità sotto sotto le ha anche il protagonista, sebbene apparentemente sia quanto di più distante dal suo ideale. Sì, perchè questa volta la Gibson non indora proprio la pillola per quanto riguarda l'eroe. Sam LeClaire, di origine canadese, è uno dei giocatori di hockey più famosi degli Stati Uniti ma è anche un gran figlio di buona donna: bravissimo e spavaldo sul ghiaccio quanto stronzo e pieno di sè nel privato.  Portate pazienza, non rimarrà sempre così. Il bello della vita è che spesso le cose possono cambiare e anche le persone peggiori possono decidere di voltare pagina e scoprire nuovi bisogni a trentasei anni. Può arrivare un momento in cui anche uno sportivo ricco, figo ed egocentrico abituato a macchinoni, super appartamenti e super fidanzate, si trovi a desiderare qualcosa di diverso, qualcosa di più oltre al gioco che ama e a cui deve tutto e alle notti in bianco con gli amici. Per Sam LeClaire quel momento arriva quando per caso al matrimonio della proprietaria del Chinooks (ricordate Faith Duffy
di D'amore e altri disastri?) incontra la sua ex moglie Autumn Haven, che è la wedding planner incaricata dell'evento. L'incontro non è dei migliori, i due non si sopportano e si vede. Sei anni prima lui e Autumn si sono conosciuti durante una vacanza a Las Vegas e in una notte in cui entrambi avevano bevuto più del solito hanno deciso di sposarsi al cospetto di un simil Elvis Presley. Un matrimonio lampo che è durato giusto lo spazio di una notte, perchè la mattina dopo, Sam ha mollato la novella sposina in una camera d'albergo e se l'è data a gambe, senza spiegazione alcuna. Qualche tempo dopo Autumn ha ricevuto dall'avvocato di Sam una richiesta di divorzio. Allo stesso avvocato, dopo tre mesi, Autumn ha fatto sapere di essere incinta. Sam, dopo averle chiesto il test di paternità, ha concesso di pagarle una cospicua somma di denaro per il mantenimento del figlio Conner che nel frattempo è nato. E da allora i loro rapporti sono sempre stati ridotti al minimo. Facile capire perchè Autumn serbi rancore per Sam. Non gli perdona di essersela svignata senza la minima spiegazione da quell'albergo di Las Vegas, non gli perdona di averle chiesto il test di paternità, non gli perdona di aver offerto denaro per il mantenimento del figlio ma di passare pochissimo tempo con lui. E dopo sei anni non è ancora riuscita a superare il suo rancore. Quell'incontro però, farà scattare per una serie di ragioni in Sam il desiderio di essere più presente nella vita del figlio e anche se un po' a malincuore, per amore del suo bambino, Autumn glielo concederà e questo darà modo ad entrambi di tornare a frequentarsi e di scoprire, fra le altre cose, perchè sei anni prima era scoccata la scintilla fra loro.
In UN'ALTRA VOLTA, ANCORA la Gibson riesce nell'impresa di rendere un eroe romantico improbabile come Sam LeClaire, nell'uomo dei sogni, senza doverlo snaturare del tutto. Uno dei valori messi in luce in questa storia è quello del perdono: le persone non sono perfette, ma non sono nemmeno delle statue di sale, possono maturare, cambiare e scegliere di vivere diversamente, di lasciarsi il passato alle spalle e aprirsi ai sentimenti.  Un'altra donna forse non avrebbe dato a Sam un'altra possibilità, come  gli dà Autumn in questo libro, ma l'amore spesso non è un algoritmo perfetto, se ci si potesse innamorare sempre dell'uomo ideale anche la vita lo sarebbe, cosa che sappiamo sulla nostra pelle non essere vera. E questo romanzo ce lo ricorda nel più dolce dei modi. A volte due persone  si incontrano nel momento sbagliato... se la vita dà loro una nuova chance, come si comporteranno? Se la daranno a gambe per la paura di sbagliare ancora o daranno al destino un'altra possibilità (soprattutto se c'è di mezzo un dolcissimo bambino come Conner?)
E' sempre un piacere leggere Rachel Gibson e il sesto capitolo della serie dei Chinooks di Seattle la conferma scrittrice di classe, in questo romanzo scorrevole e divertente, romantico e avvincente, scritto con stile impeccabile, dialoghi brillanti e sapienti caratterizzazioni. Non perdetelo.
P.S.: Vince Haven, l'ombroso e sexy fratello di Autumn, ex Navy SEAL, sarà a sua volta l'eroe di un romanzo molto carino (Rescue Me) ambientato a Lovett, Texas che la Mondadori (chissà perchè) ha pubblicato prima di questo (nel 2013) ...una buona occasione per rileggerlo! (vedilo qui)








LA SERIE CHINOOKS HOCKEY TEAM
1. Simply Irresistible (1998) - Ed. italiana: IRRESISTIBILE, I Romanzi Mondadori Emozione, aprile 2014 John Kowalsky e Georgeanne Howard 
2. See Jane Score (2003)  - Ed. italiana: UN AMORE IN GIOCO, I Romanzi Mondadori Emozione, ottobre 2014Luc Martineau e Jane Alcott -  LEGGI QUI la ns recensione
3. The Trouble With Valentine's Day (2005)- Ed. italiana: CHE GUAIO SAN VALENTINO!- I Romanzi Mondadori Emozione, ottobre 2014- Rob Sutter e Kate Hamilton - LEGGI QUI la ns recensione
4. True Love and Other Disasters (2009) - Ed. italiana: D'AMORE E ALTRI DISASTRI, I Romanzi Mondadori Emozione, febbraio 2016-Ty Savage e Faith Duffy
5. Nothing But Trouble (2010) - Ed. italiana: IN AMORE SOLO GUAI, I Romanzi Mondadori Emozione, agosto 2016 -  Mark Bressler e Chelsea Ross
6. Any Man of Mine (2011) -  Ed. italiana: UN'ALTRA VOLTA,ANCORA , I Romanzi Mondadori Emozione, dicembre 2016 - Sam Le Clare e Autumn Haven

Serie Lovett, Texas
1. Daisy's Back in Town (2004) - Daisy Monroe e  Jackson Lamott Parrish 
2. Crazy On You (2012)  - Lily Darlington e Tucker Matthews
3. Rescue Me (2012) - Ed. italiana: UN'OCCASIONE D'ORO, I Romanzi Mondadori Emozione,ottobre 2013 - Vince Haven e Sadie Hollowell
4. I Do! (2015) - novella - Becca Ramsey e Nate Parrish

*****
L'AUTRICE
Rachel Gibson, originaria di Boise nell'Idaho, è autrice di contemporary romance, i suoi romanzi hanno spesso raggiunto le classifiche dei bestsellers negli Stati Uniti. Due dei suoi libri , True Confessions e Not Another Bad Date, hanno vinto il premio RITA come migliori romance contemporanei dell'anno. L'autrice ha ricevuto molti altri riconoscimenti per le sue storie sempre vivaci e caratterizzate da ritmo incalzante e dialoghi scoppiettanti. Il suo primo romanzo, Simply Irresistible è stato pubblicato nel 1998 e da allora la Gibson si è conquistata un posto d'onore fra le penne del contemporary romance made in USA. Sposata giovanissima a 25 anni era già madre di tre figli. L'autrice continua a vivere nella sua città natale e quando non è impegnata a scrivere, le piace andare in barca con il marito sul lago Payette o a fare shopping di scarpe.
VISITA IL SUO SITO: 
http://www.rachelgibson.com/

TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO ROMANZO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? QUAL E'  IL TUO PREFERITO DELLA SERIE CHINOOKS? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie se condividerai il link di questa recensione nelle tue pagine social.


VENTO DEI CARAIBI di Tiana Leone (Emma Books)

Vento dei Caraibi
Autrice: Tiana Leone
Genere:  Storico
Ambientazione:  Londra, Giamaica, Charleston 1700
Pubblicazione: Emma Books, 9 Novembre 2016, pp.287  
Livello sensualità:  MEDIO
Disponibile in ebook: solo in ebook, € 4,99

TRAMA: Londra, 1700. A un passo dalle nozze, Jada Bentley scopre una macabra verità sul suo futuro marito, un segreto che può costarle la vita. Determinata a far saltare il matrimonio e con una ricca eredità a disposizione, decide di salpare per il Nuovo Mondo. Ma imbarcarsi con l’inganno si rivela presto una scelta poco saggia, soprattutto quando Jada scopre che il capitano della nave è il freddo e autoritario Devan Ashton, corsaro al servizio di Sua Maestà re Guglielmo. Devan non è abituato a farsi imbrogliare, Jada non è abituata a cedere. Un viaggio mozzafiato che vi porterà dalla Londra degli Stuart alle sontuose ville di Charles Town, fino agli esotici scenari giamaicani nel cuore dei Caraibi, in un crescendo di avventura e passione.


Fin da piccola ho amato i libri di Emilio Salgari: il ciclo dei pirati della Malesia e quello dei Corsari, ma per qualche strano meccanismo mentale non sono mai riuscita ad apprezzare i romance con protagonisti vascelli, arrembaggi e avventure marinare.
Quando la collega blogger Adele mi ha invitato a leggere questo ebook, ho accettato con riserva. L’ho lasciato sul reader per diversi giorni, preferendo altri titoli usciti nello stesso periodo. Infine a Milano durante Bookcity ho conosciuto Tiana Leone, le stelle evidentemente mi stavano gentilmente suggerendo quale sarebbe stato il prossimo titolo da leggere.
Tutta questa introduzione per dire che anche se ho conosciuto l’autrice e il libro mi è stato consigliato da un’altra autrice che ne ha curato l’editing, non era un romanzo storico che mi ispirasse particolarmente.
Mi sono dovuta ricredere la storia è avvincente, ben scritta e i personaggi sono reali, ti ritrovi a immaginarli in carne e ossa vivere, soffrire e combattere mentre il destino tesse le sue trame.
Jada Bentley rimasta orfana si trova costretta da una zia avida e calcolatrice ad accettare la proposta di matrimonio di un nobile ambiguo, che lei sospetta colpevole di uxoricidio, dopo aver letto di nascosto il diario della defunta moglie. L’unica opzione per la nostra protagonista è la fuga verso le colonie, dove il padre le ha lasciato in eredità una piantagione acquistata insieme a un socio e amico. Disperata e senza soldi, si imbarca travestita da mozzo sul vascello di Devan Ashton, un nobile che alle ipocrisie della corte inglese ha preferito il mare, ritrovandosi come il padre prima di lui a servire la corona, diventando un corsaro.
Il travestimento regge fino a un certo punto, Devan si accorge che sotto gli stracci e la sporcizia del mozzo si cela una ragazza coraggiosa e accetta di deviare dalla rotta iniziale per accompagnarla a Charles Town sana e salva.                                                                         
Jada non oppose resistenza. La bocca di Devan Ashton si mosse sulla sua con una passione che le tolse il respiro .La lingua di lui rivelò un’audacia così eccitante, così sconosciuta, che le fece tremare le gambe. Sapeva di buono e anche di liquore. Sapeva di uomo. Le sue braccia, dure come acciaio, la stringevano in una morsa impedendole di liberarsi. Sarebbe svenuta, se lui non l’avesse sorretta. A un certo punto lui la guidò fino alla cuccetta e Jada si ritrovò sdraiata senza che se ne rendesse conto. La testa le vorticava in preda allo stordimento e quando Ashton si puntellò su un palmo, si accorse con orrore di avere la camicia aperta e i seni esposti al suo sguardo bruciante.Fu allora che si rese conto di cosa lui intendesse fare ed ebbe paura: la paura di chi non ha mai conosciuto un atto fisico tra uomo e donna. «No» articolò con voce strozzata, avvicinando con furia i lembi della camicia per coprirsi.Rotolò verso il lato opposto della cuccetta, ma lui non si lasciò cogliere di sorpresa e la afferrò al volo per i polsi, imprigionandola con il suo corpo possente.«Tu mi vuoi, Jada. E io voglio te.»La sua voce era un roco mormorio contro la bocca, la sua barba ispida le pizzicava il mento. Le carezzò i capelli con dolcezza e si chinò per baciarla di nuovo, ancora più a fondo, ancora più intensamente.Passione e paura si mescolarono nel petto di Jada.Un piacere sconosciuto risvegliò parti del suo corpo che lui non aveva ancora sfiorato. Anelava quel tocco un po’ rude e mascolino, ma al contempo voleva, doveva negarsi.Lui si chinò per prendere un capezzolo tra le labbra: lo succhiò, ne titillò la punta con la lingua fino a farla gemere. Dopo, con la stessa sensuale dedizione, si dedicò anche all’altro seno, saggiandolo a coppa con la mano aperta. Quelle dita forti, lunghe e ruvide sembravano roventi sulla sua pelle.Poi le sfiorò il ventre, la sua mano esperta scivolò sotto l’ombelico.Jada si irrigidì e sbarrò gli occhi per la paura, ma lui non vi fece caso. Le posò un bacio fugace sulle labbra e si sollevò per togliersi la camicia e slacciarsi i calzoni.Fu in quel momento che lei rinsavì e scattò indietro prima che lui potesse frenarla. Balzò giù dalla cuccetta e raggiunse la scrivania.
«Statemi lontano o chiamo aiuto» disse con voce tremante, brandendo il cannocchiale che aveva afferrato dal ripiano. Le sembrò che il rumore del suo cuore fosse più forte delle sue parole. Le gambe rischiavano di cedere. Ashton si rimise in piedi, il petto nudo e i calzoni aperti sul bassoventre cosparso di peluria bruna. La fissava esterrefatto. Poi rise roco, passandosi una mano tra i capelli corvini, con l’aria rassegnata e incredula di chi ha perso una battaglia contro un avversario irrilevante. Si riabbottonò le braghe e lo sguardo che le lanciò subito dopo fu ambiguo ma profondo. Jada vi lesse qualcosa di simile alla tenerezza, alla comprensione, e provò un doloroso languore al centro del petto. Trattenne l’impulso di tornare tra le sue braccia. Poco prima di abbordarla, teneva avvinghiata contro il petto Lionela. Calò un silenzio pesante, che fu interrotto dai rintocchi della campana di bordo.  Ashton afferrò la camicia e la indossò, quindi uscì svelto dalla cabina.           
Quello che potrebbe sembrare l’epilogo del romance e il momento del giusto happy end, è invece l’inizio di una travagliata storia di amore, gelosia e abbandono dei nostri due protagonisti, un 
percorso impervio e denso di avvenimenti giocato tra la costa della Carolina e la Giamaica, tra i tradimenti dei compagni di avventura e la guerra contro gli Spagnoli per i domini d’oltreoceano.
Le pagine scorrono rapide, la scrittura dell’autrice è sciolta, disinvolta e fluida ma ricca nelle descrizioni dei paesaggi e accurata nel tratteggio psicologico dei vari personaggi. Jada, la protagonista, è una giovane donna coraggiosa e idealista, alla ricerca di un luogo da considerare casa, un posto dove ricominciare a vivere la propria vita. Il libro ci porta a condividere le sue scelte, a tifare perché arrivi anche per lei il momento di amare ed essere amata. Devan è tutto ciò che un eroe romantico dovrebbe essere: nobile, affascinante, avventuroso ma con anche quel pizzico di canaglieria alla Rhett Butler, che me lo ha reso irresistibile.
Il Vento dei Caraibi a mio parere è un’ottima opera prima, un buon inizio per una giovane scrittrice che spero di poter leggere al più presto con una nuova storia romantica, movimentata e ricca di avventura e sentimento.







CHI ERANO I CORSARI?
La pirateria è la forma marittima del brigantaggio e al pari del brigantaggio fu avvertita nei secoli come un fenomeno molto grave, da combattere anche utilizzando forze straordinarie. I Romani organizzarono a più riprese flotte incaricate di debellare la pirateria nel Mediterraneo e leggi speciali aggravarono le punizioni per i pirati che fossero stati catturati. Gli Arabi e i Normanni, per esempio, furono visti in un primo tempo più come pirati che come popoli che cercavano di espandere la propria area di influenza.
 Cavendish, Drake e Hawkins
 I pirati nel corso della storia si trovarono occasionalmente al servizio di stati impegnati in conflitti. La guerra per mare non era infatti condotta solo per mezzo di flotte ufficiali, con navi sui cui pennoni sventolavano regolari bandiere. Già dal 12°-13° secolo si trova traccia di navigli privati autorizzati formalmente con lettere di corsa o di marca da Stati belligeranti a partecipare ad azioni di guerra contro navi nemiche che potevano così essere depredate e distrutte. Nel tardo Medioevo compaiono tracce di attività corsare anche al di fuori del Mediterraneo e, per fare un esempio, nell’età moderna i corsari diventarono protagonisti del secolare conflitto tra Francia e Inghilterra.
Il culmine dell’attività oceanica dei corsari fu proprio raggiunto durante il regno della regina inglese Elisabetta I, nella seconda metà del Cinquecento. Francis Drake, Walter Raleigh, John Hawkins condussero con grande efficacia la guerra corsara contro gli Spagnoli per conto della sovrana, che aveva parte nella divisione del bottino. Le flotte corsare furono attive per tutto l’Oceano Atlantico e specialmente nel Mar delle Antille, da cui controllavano le rotte dei convogli nemici. I corsari erano dunque una particolarissima specie di soldati, non solo semplici ladri. 
Nelle isole caraibiche i corsari vennero definiti in più modi. I bucanieri erano così detti dal boucan, nome indigeno di uno strumento utilizzato per affumicare la carne. In origine essi erano europei dediti all’agricoltura e alla caccia di buoi selvatici, che intorno al 1630 vennero in urto con gli Spagnoli. Presero allora l’iniziativa di allestire una flotta con cui combatterono la Spagna spesso in alleanza con l’Inghilterra. In un primo periodo li capeggiò il leggendario Henry Morgan, e alla fine del Seicento erano attivi anche nel Pacifico. L’attività dei bucanieri fu strumento importante per l’instaurazione delle colonie inglesi, francesi e olandesi nelle Indie Occidentali. Essi furono anche definiti filibustieri, da un termine spagnolo, filibustero (che derivava da un’espressione olandese), che significa «avventuriero», «predone».
La guerra di corsa scomparve di fatto già nel Settecento. Non invece la pirateria che venne combattuta nel corso del 19° secolo dagli Inglesi in Estremo Oriente, Malesia, Cina, Borneo, e che ancora oggi in quelle stesse aree provoca pericoli e danni. (Fonte: Treccani)
*****
L'AUTRICE
Tiana Leone, 27 anni, vive a due passi dal mare in una casa piena di libri, e adora fare passeggiate sulla spiaggia quando è in cerca di ispirazione. Ha scoperto l’amore per la scrittura alla tenera età di otto anni, quando le regalarono la prima macchina da scrivere. Scrive perché non può farne a meno e perché ogni storia, ogni personaggio, la implora di venire alla luce. Con Vento dei Caraibi esordisce con Emma Books.

VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK:


TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO E VORRESTI LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? TI PIACCIONO LE STORIE DI PIRATI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie se condividerai il link di questa recensione nelle tue pagine social.

IL PRINCIPE DEL DESERTO di Ornella Albanese

Autrice: Ornella Albanese
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: Tunisia
Editore: O.Albanese, O.Albanese,  16 novebre 2016, pp. 114
Parte di una serie: No
Disponibile in ebook: solo in ebook,€ 2.49

TRAMA: Approdata a Tunisi per girare un documentario, Julie Colbert sparisce nel nulla durante un giro nella medina della città, alla ricerca di soggetti da riprendere. Venduta da un mercante di schiavi al principe Tarek Al-Rahim, si ritrova in una tenda che è la sua lussuosa prigione. Tarek è un uomo bello e crudele, che nasconde ferite segrete. Sullo sfondo di un deserto infuocato, Julie intraprende con lui una lotta fiera e sensuale che le farà scoprire la vera se stessa.

QUESTO LIBRO POTREBBE PIACERVI PERCHE'...

...le storie romantiche veloci da leggere e con ambientazioni esotiche. Riusciranno Julie e Tarek a riconoscere il vero amore? Lei viene rapita e la sua prigione è una tenda nel deserto, lui la raggiunge tutte le sere e le farà conoscere, oltre al piacere fisico anche i segreti che nascondono le dune. A voi scoprire come finirà questa storia non nata sotto buoni auspici e che solo una penna come l'Albanese, che molte di noi conoscono, ci farà sognare come ogni avventura che riguarda gli sceicchi.
E' un romanzo che si legge bene e con velocità, per nulla erotico, semplice, dove le descrizioni che riguardano il cielo stellato ci porta in questo magico posto che è il deserto.
Anche questo romanzo fa parte della serie "Le mie storie" e credo, volutamente, sia un ciclo di storie brevi. Consiglio di leggere questo nuovo intreccio per gustarsi momenti romantici e piacevoli, dove si scopre come i due protagonisti comincino ad ascoltare i loro cuori. GIUDIZIO: 4/5  Interessante.




 DA LEGGERE NELLA COLLANA 'LE MIE STORIE' DI ORNELLA ALBANESE

NOVELLA (112 pagine) - solo in ebook
Kevin Howard, avvocato di successo a Los Angeles, è un uomo molto affascinante. A lui le donne piacciono e per lui le donne fanno pazzie. Kevin, però, ha fretta di arrivare in alto e decide di sposare una ragazza insignificante solo per poter entrare nel prestigioso studio legale di suo padre. Ma la notte prima del matrimonio, in una misteriosa casa sulla spiaggia di Malibu, sarà una lunga, lunga notte. LEGGI QUI la ns recensione. Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.
NOVELLA (118 pagine) - solo in ebook -
Honey Rabal, avvocato di successo a San Francisco, non si concede tregua fin quando non riesce a raggiungere i suoi obiettivi. Mille cose la uniscono a Dylan Benson, il suo ambizioso compagno, ma la loro vita prende una piega inaspettata. La malattia del padre, che lei odia, costringe Honey a tornare a Monterrey e a riaprire un capitolo della sua vita che credeva chiuso. E proprio a Las Hojas, nella casa della sua infanzia, sotto il cielo di smalto blu di Monterrey, scoprirà il valore delle radici e la forza di un amore imperioso e travolgente. LEGGI QUI la ns recensione.
Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.



NOVELLA (118 pagine) - solo in ebook -
Una spedizione archeologica nella giungla del Chiapas, alla scoperta delle antiche vestigia Maya. Il capo della spedizione, l'archeologo Derek Hemmings, non si aspetta che l'aiuto che ha richiesto sarà una donna, e per di più caldamente segnalata dal professor Arroyo. Tutti nell'ambiente sanno cosa significhi una “calda” segnalazione di Arroyo e lui è davvero infuriato. Poi arriva Kimberly Cox ed è facile capire che niente sarà più lo stesso. Per la spedizione, per gli uomini della squadra, ma sopratutto per lui. LEGGI QUI la ns recensione.
Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

*****
L'AUTRICE
Ornella Albanese è nata a Giulianova, in Abruzzo, e vive  nel centro storico di Bologna con il marito e i due figli. Ornella ha iniziato a pubblicare a sedici anni, collaborando alla narrativa di alcune riviste (Gioia, Bella, Milleidee) con una vasta produzione di racconti gialli e rosa. Anche attualmente scrive per Intimità romanzi brevi e a puntate. Dal 1997 ha pubblicato otto romanzi per la casa editrice Le Onde con lo pseudonimo di Alba O’Neal. Infine ha scoperto il Romance storico e così è cominciata la sua collaborazione con Mondadori e la conseguente pubblicazione di otto titoli nella collana I Romanzi. "Nelle mie storie", osserva l'autrice, " tutto si gioca sull’incertezza, perché sono convinta che l’attrattiva di una narrazione stia proprio nel fatto che i protagonisti si misurano, si inseguono e si combattono in sfide che non hanno certezze. Se l’amore, infatti, diventa sicuro e appagato, smette dal punto di vista letterario di essere interessante. Ed è in quel preciso momento che si conclude il romanzo."

VISITATE IL SUO SITO: www.ornellaalbanese.it
E LA SUA PAGINA FACEBOOK


TI INTERESSA QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA NOSTRA DISCUSSIONE.
Grazie a chi condividerà il link di questa recensione sulle sue pagine social.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!