ORNELLA ALBANESE FA TRIS !

ORNELLA ALBANESE HA DECISO DI RIPUBBLICARE IN FORMATO DIGITALE TRE SUOI ROMANZI BREVI CONTEMPORANEI , USCITI ANNI FA CON LA CASA EDITRICE LE ONDE. IL PRIMO LIBRO, SOTTO IL CIELO DI MONTEREY, ESCE OGGI, 27 MAGGIO, MENTRE GLI ALTRI DUE SARANNO DISPONIBILI DAL 15 GIUGNO - LA LUNGA NOTTE DI KEVIN -  E DAL 15 LUGLIO - NOTTI MESSICANE - AL PREZZO DI EURO 1,99 L'UNO. UNA SPLENDIDA OCCASIONE PER LEGGERE NUOVE STORIE DI UNA DELLE NOSTRE AUTRICI ROMANCE PREFERITE. 

27 MAGGIO 2016
SOTTO IL CIELO DI MONTERREY

Quel nome, Honey, solo un imbroglio. Perché niente è dolce in lei.

Honey Rabal, avvocato di successo a San Francisco, non si concede tregua fin quando non riesce a raggiungere i suoi obiettivi. Mille cose la uniscono a Dylan Benson, il suo ambizioso compagno, ma la loro vita prende una piega inaspettata. La malattia del padre, che lei odia, la costringe a tornare a Monterrey e a riaprire un capitolo della sua vita che credeva chiuso. E proprio a Las Hojas, nella casa della sua infanzia, sotto il cielo di smalto blu di Monterrey, Honey scoprirà il valore delle radici e la forza di un amore imperioso e travolgente.




TI INTERESSA QUESTO LIBRO? LO PUOI TROVARE QUI




15 GIUGNO 2016
LA LUNGA NOTTE DI KEVIN

Per lui le donne fanno pazzie...

Kevin Howard è un uomo molto affascinante. A lui le donne piacciono e per lui le donne fanno pazzie. Kevin, però, ha fretta di arrivare in alto e decide di sposare una ragazza insignificante solo per poter entrare nel prestigioso studio legale di suo padre. Ma la notte prima del matrimonio, in una misteriosa casa sulla spiaggia di Malibu, sarà una lunga, lunga notte.



15 LUGLIO 2016
NOTTI MESSICANE

Con Kimberly Cox niente sarà più lo stesso. 

Una spedizione archeologica nella giungla del Chiapas, alla scoperta delle antiche vestigia Maya. Il capo della spedizione, l'archeologo Derek Hemmings, non si aspetta che l'aiuto che ha richiesto sarà una donna, e per di più caldamente segnalata dal professor Arroyo. Tutti nell'ambiente sanno cosa significhi una “calda” segnalazione di Arroyo e lui è davvero infuriato. Poi arriva Kimberly Cox ed è facile capire che niente sarà più lo stesso. Per la spedizione, per gli uomini della squadra, ma sopratutto per lui.



*****
L'AUTRICE
Ornella Albanese è nata a Giulianova, in Abruzzo, e vive  nel centro storico di Bologna con il marito e i due figli. Ornella ha iniziato a pubblicare a sedici anni, collaborando alla narrativa di alcune riviste (Gioia, Bella, Milleidee) con una vasta produzione di racconti gialli e rosa. Anche attualmente scrive per Intimità romanzi brevi e a puntate. Dal 1997 ha pubblicato otto romanzi per la casa editrice Le Onde con lo pseudonimo di Alba O’Neal. Infine ha scoperto il Romance storico e così è cominciata la sua collaborazione con Mondadori e la conseguente pubblicazione di otto titoli nella collana I Romanzi. "Nelle mie storie", osserva l'autrice, " tutto si gioca sull’incertezza, perché sono convinta che l’attrattiva di una narrazione stia proprio nel fatto che i protagonisti si misurano, si inseguono e si combattono in sfide che non hanno certezze. Se l’amore, infatti, diventa sicuro e appagato, smette dal punto di vista letterario di essere interessante. Ed è in quel preciso momento che si conclude il romanzo."

VISITATE IL SUO SITO: www.ornellaalbanese.it
E LA SUA PAGINA FACEBOOK


VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTI LIBRI? CONOSCETE I ROMANZI DI ORNELLA ALBANESE?
A VOSTRO AVVISO FANNO BENE LE AUTRICI ITALIANE AD AUTOPUBBLICARE LORO STORIE USCITE IN PASSATO PER RENDERLE DISPONIBILI ALLE LETTRICI? 
CLICCA SU G+ QUI SOTTO PER MEGLIO POSIZIONARE QUESTO POST SU GOOGLE.


SOLO DI NOTTE di Sherry Thomas (Mondadori) -> Recensione e intervista all'autrice

SOLO DI NOTTE
di SHERRY THOMAS
Titolo originale: His At Night
Traduttore: Laura di Rocco
Genere: Storico
Ambientazione: : Inghilterra, 1897
Pubblicazione: ed. Bantam Books, maggio 2010, pp.417
Pubblicato in Italia: ed. Mondadori, collana I Romanzi Classic nr 1128, maggio 2016, pp.240
Parte di una serie: Non proprio ma ha legami con Intime Promesse
Livello sensualità: ALTA
Disponibile in eBook: sì, € 3,99

TRAMA: Elissande Edgerton è una donna disperata, prigioniera nella casa dello zio tiranno. Solo attraverso il matrimonio può sperare di riprendersi la libertà che desidera. Ma come trovare l’uomo giusto? La scelta ricade su lord Vere, un agente segreto del governo che sotto le mentite spoglie di scapolo innocuo ha stanato alcuni dei criminali più subdoli di Londra. Niente però può metterlo in guardia dalle trame di Elissande. Costretti a un matrimonio di convenienza, i due scoprono di avere ciascuno un piano segreto. La seduzione è la loro unica arma contro un oscuro segreto del passato: impareranno a fidarsi l’uno dell’altra, abbandonandosi ai piaceri della passione?

"Possibile che dopo aver fatto la scelta più disperata della sua vita potesse ritrovarsi con un uomo con l'intelligenza di Odisseo la bellezza di Achille e l'abilità amatoria di Paride...?"
*Libro letto in edizione originale.
Sherry Thomas, chi mi legge lo sa, per me è un'autrice da comprare a scatola chiusa. E questo HIS AT NIGHT/ SOLO DI NOTTE non fa eccezione. E' un romanzo molto piacevole, con un inizio spedito, una parte centrale un po' stagnante, e una fine con i fuochi d'artificio che ci ripaga di qualche sbadiglio suscitato dalla parte centrale. La scrittura della Thomas mantiene le sue caratteristiche di ricchezza e scorrevolezza e come al solito è un piacere leggerla (in lingua originale). C'è forse qualche pecca nello sviluppo della trama che, partita bene, a un certo punto, come ho detto, si siede un po', ma... non demordete, è cosa da poco, poi si riprende e alla fine dà diverse soddisfazioni. Problema che forse non avrà chi legge l'edizione italiana, perchè come sempre più spesso accade (ahimè) è praticamente dimezzata (240 pagine) rispetto all'originale (470 pagine). Confido sul fatto che sia proprio la parte 'lenta' che alla Mondadori hanno deciso di tagliare e non altro. Naturalmente è un'abitudine che mi dà i nervi, ma se i tagli non si possono evitare, che almeno siano fatti in modo opportuno.
La sinossi in quarta di copertina riassume molto bene la trama. Elissande Edgerton e Spencer Russell Blandford Churchill Stuart ( "Penny" per gli amici), Marchese di Vere, non sono quello che mostrano di essere. Entrambi hanno passato metà della loro vita a mentire, dando agli altri un'immagine diversa di se stessi. Perciò, quando si incontrano e dopo breve tempo si sposano ( perchè Elissande vede nel sempliciotto Marchese di Vere l'unica opportunità di fuggire da una vita tetra e da uno zio tutt'altro che amorevole a cui è stata affidata dopo la morte dei genitori), inizialmente anche fra loro due  la recita continua. Vere, per ragioni che scoprirete, ha deciso di seguire l'insegnamento di Amleto e di fingersi pazzo, o meglio, un po' strambo e naif quando è in società per poter svolgere in modo più libero i suoi incarichi di agente segreto. Infatti, tutto il Ton lo conosce come un adorabile sciocco a cui piace chiacchierare  a ruota libera di qualsiasi cosa gli passi per la testa. Nessuno (a parte colleghi e superiori) sa che dietro a quella maschera si nasconde in realtà uno degli agenti più in gamba, seri e controllati di Sua Maestà Britannica. Questa parte della trama mi ha ricordato molto da vicino quella de La Primula Rossa; anche nel libro della baronessa Orczy il protagonista era un agente segreto che si fingeva un lezioso damerino per potersi muovere incontrollato in certi ambienti. E in quel romanzo, come in questo, sarà proprio la moglie, dopo un po', a sgamare la  farsa. Nella Primula Rossa ci arriva per un'improvvisa deduzione, in SOLO DI NOTTE perchè in certi momenti d'intimità Vere non può fare a meno di ... essere stesso, smettendo di blaterare a vanvera e svelando ragionamenti tutt'altro che astrusi (oltre a un fisico da dio greco). E questa scoperta, cambierà completamente il rapporto fra loro. Perchè a quel punto Elissande vorrà sapere chi è veramente l'uomo che ha sposato e cominciando a conoscerlo, desidererà conquistarlo. Se inizialmente il piano di Vere era quello di sposare Ellie e abbandonarla subito dopo nella sua tenuta di campagna, per tornare ai suoi incarichi a Londra, quello della ragazza era di sopportare alla bene meglio il marito sempliciotto ed essere per lui una buona compagna in cambio della libertà (non solo sua ma anche dell'adorata zia inferma per amore della quale non aveva mai tentato di allontanarsi da casa dello zio e che è riuscita a portare con sè). La coabitazione porterà Vere a conoscere sua moglie e a rimanere affascinato non solo dal suo corpo (che l'aveva colpito appena l'aveva vista) ma anche dalla sua intelligenza acuta e dal suo carattere indipendente. E man mano che si conoscono, sempre meno voglia Vere avràdi vederla partire per sempre.
E' un innamoramento lento ma inesorabile quello che spinge l'una nelle braccia dell'altro queste due persone che il destino ha costretto  per anni a vivere nella finzione. La loro unione si rivelerà un sodalizio di anime simili,  in cui poter finalmente smettere di fingere e trovare se stessi. Il bello di questo libro, insomma, sta nel lento dipanarsi di questo avvicinamento di anime. E la Thomas è molto abile a descriverci ogni piccolo particolare di questa dolce capitolazione, cioè quell'innamoramento a cui nessuno dei due voleva arrivare. La scena della notte di nozze in cui entrambi bevono 'per farsi forza' è divertentissima.
Nel romanzo esiste anche una parte gialla, di investigazione che riguarda lo zio di Elissande, e viene dato anche un piccolo spazio a un'altra storia d'amore  fra il fratello di Vere, Freddie ( chi ha letto Intime Promesse si ricorderà  di lui) con l'amica d'infanzia Angelican di cui mi sarebbe piaciuto leggere di più. Anche con Freddie e  Angelica Vere ha  portato avanti per anni la sua farsa, così non mi ha stupito più di tanto la reazione violenta del fratello quando scopre che il caro "Penny" non è diventato così in seguito a una caduta da cavallo,  ma perchè recita una parte. Sinceramente faccio un po' fatica a credere che tuo  fratello non si renda conto che stai solo facendo finta di essere strambo, però allo stesso tempo mi piace il fatto che solo Elissande abbia avuto quella rivelazione riguardo alla vera natura del marito, perchè sostanzialmente lei e Vere sono uguali : entrambi hanno finto di essere qualcun altro. Elissande mostrando allo zio  un carattere docile e sottomesso che non le appartiene, e Vere decidendo di nascondersi dietro la maschera del fool per investigare.
SOLO DI NOTTE  ha un'ambientazione vittoriana, come i romanzi precedenti dell'autrice, ma non è tanto il background storico a fare da padrone, qui, quanto l'incredula scoperta, nonostante le premesse, di avere accanto a sè la propria anima gemella. E l'intesa non è davvero solo mentale, l'eros fra questi due è incredibile.
Alla fine del romanzo la Thomas tira naturalmente anche le fila della trama gialla, dove non mancano i colpi di scena, ma ho trovato molto più soddisfacente la conclusione della trama romantica, che sono sicura vi farà chiudere  il libro con un bel sorriso sulle labbra.
SOLO DI NOTTE forse non sarà il miglior romanzo di Sherry Thomas, ma è certamente una lettura più che gradevole, pensiero a quanto pare condiviso anche da molte iscritte all'associazione Romance Writers of America che nel 2011 l'hanno votato miglior romance storico del 2010, assegnandogli l'ambito  premio Rita. 








IN OCCASIONE DELL'USCITA DI HIS AT NIGHT/ SOLO DI NOTTE NEGLI STATI UNITI AVEVO FATTO A SHERRY THOMAS UNA BREVE INTERVISTA. ECCO LE  SUE RISPOSTE (SE VUOI LEGGERE L'INTERVISTA IN INGLESE CLICCA QUI):

LMBR: Cosa ti ha dato l'ispirazione per HIS AT NIGHT/SOLO DI NOTTE? 
Sherry Thomas: Dopo NOT QUITE A HUSBAND/PER SEMPRE TUA avevo bisogno di consegnare una proposta per il mio prossimo libro. La mia prima proposta non fu accettata. Così mi trovai a guardarmi attorno alla disperata ricerca di qualche idea. Visto che già in passato mi ero rivolta a Meredith Duran per trovare l'ispirazione ( una delle scene più cruciali in PER SEMPRE TUA era la mia versione della famosa scena del mappamondo in THE DUKE OF SHADOW - libro tradotto in Italia con il titolo di Cuori nell'ombra - la implorai di farmi dare un'occhiata in anteprima a WRITTEN ON YOUR SKIN (Sulla tua morbida pelle) , convinta che lì avrei trovato la mia musa. E avevo ragione. I primi capitoli di WRITTEN ON YOUR SKIN  su un uomo che non è così carino e innocuo come sembra e di una ragazza che non è così oca come può sembrare, mi hanno conquistata. Decisi su due piedi che avrei scambiato il sesso dei protagonisti, cioè che avrei avuto un eroe che non è così stupido come sembra e un'eroina molto meno dolce di quello che appare e quella sarebbe stata la mia premessa.

LMBR: La trama, con l'eroe che è un agente segreto, mi dà l'impressione che quello che leggeremo sarà un po' diverso dai tuoi romanzi precedenti. E' così? Dobbiamo aspettarci un po' più di azione questa volta? 
Sherry Thomas: Questo romanzo ha decisamente una trama che si sviluppa di più all'esterno rispetto alle mie storie precedenti. C'è un'investigazione in corso che vuole far luce sui presunti misfatti dello zio dell'eroina. Probabilmente la maggiore differenza con i miei libri precedenti è che non si tratta di una storia di amore ritrovato. Questa volta l'eroe e l'eroina non si sono mai conosciuti prima e questa per me è una cosa nuova. 
LMBR: Qualcosa della trama, forse il fatto che Vere si presenti come di uno 'degli scapoli più innocui e idioti dell'alta società' mi fa venire in mente La Primula Rossa. E' solo una coincidenza o avevi in mente il famoso romanzo della Baronessa Orczy quando hai scelto quella copertura per Vere? 

Sherry Thomas: In realtà avevo più in mente MR.IMPOSSIBLE di Loretta Chase,  che mi è piaciuto moltissimo. L'eroe di Mr. Impossible viene scambiato dall'eroina all'inzio del libro per uno stupido sempliciotto. HIS AT NIGHT ha un eroe che viene scambiato per uno stupido sempliciotto all'inzio del romanzo, ergo ho scritto Mr.Impossible. Si scoprirà invece che si tratta dell'anti-Mr.Impossible. Rupert, il 'vero' Mr.Impossible è infatti il tipo più incontrollabile, solare e diretto che si possa sperare di incontare in Romancelandia. Vere di HIS AT NIGHT è esattamente l'opposto: represso, riservato, e...dannato. Non ho mai scritto di un eroe dannato prima d'ora -- ferito sì, ma dannato mai. Ma Vere è proprio messo male.
LMBR: Questo nuovo romanzo è in qualche modo collegato ai tuoi libri precedenti? 
Sherry Thomas: Sì, questo è un quasi sequel di PRIVATE ARRANGEMENTS/INTIME PROMESSE, perchè Vere è il fratello maggiore di Freddie, un importante personaggio secondario di PA. E anche Freddie avrà la sua storia d'amore in questo. 
LMBR: La trama in quarta di copertina non dice molto dell'eroina Ellisande Edgerton,a parte il fatto che si deve sposare per fuggire da una situazione familiare insopportabile.Ci puoi anticipare qualcosa della sua personalità? 
Sherry Thomas: Elissande ha una personalità interessante per il fatto che quando chi legge la incontra per la prima volta pensa che sia probabilmente dannata quanto Vere. Ma non è così. E' determinata e in effetti deve fare delle scelte un po' opinabili per riuscire a sottrarre se stessa e sua zia dagli abusi dello zio, ma possiede una grandissima gioia di vivere e ama la vita e tutto ciò che di bello la vita può offrirle, ed è questa brillante vivacità ad attirare suo malgrado l'attenzione di Vere. 

LMBR: I tuoi romanzi che mi piacciono di più sono quelli con storie in cui i protagonisti hanno il tipico rapporto di odio/amore. E in HIS AT NIGHT ? 
Sherry Thomas: Oh, sì, c'è decisamente un rapporto odio/amore in HAN, misto a molti preconcetti da ambo le parti, perchè lei lo ritiene un completo idiota e lui la vede come una tremenda opportunista. Spero che vi piacerà viaggio che li porterà a scoprire la verità uno dell'altra. E grazie per avermi ospitata sul vostro blog! Come sempre è un piacere e un privilegio essere qui. 
Sherry
****

I ROMANZI DI SHERRY THOMAS IN ITALIANO
Private Arrangements (2008) - ed italiana : INTIME PROMESSE , Leggereditore, 2013 - LEGGI QUI la ns recensione
Delicious (2008) - ed italiana : TENTAZIONI DELIZIOSE , Leggereditore, 2013 - LEGGI QUI la ns recensione
Not Quite a Husband (2009) 
- ed italiana : PER SEMPRE TUA , I Romanzi Mondadori Classic, 2015 
LEGGI QUI la ns recensione
His at Night (2010) 
- ed italiana : SOLO DI NOTTE , I Romanzi Mondadori Classic, 2016
The One in My Heart (2015) - inedito

****
Fitzhugh Trilogy
0.5. Claiming the Duchess (2014) - racconto inedito
1. Beguiling the Beauty (2012) -  
ed italiana : INGANNEVOLE BELLEZZA , I Romanzi Mondadori Classic, 2014 - LEGGI QUI la ns recensione
2. Ravishing the Heiress (2012)
 -  ed italiana : UNA PAZIENTE CONQUISTA , I Romanzi Mondadori Classic, 2015 LEGGI QUI la ns recensione
2.5. A Dance in Moonlight (2012) - novella inedita
2.5. A Dance in Moonlight (2013) 
- novella inedita
2.75. The Bride Of Larkspear (2012) 
- novella inedita
3. Tempting the Bride (2012)
  ed italiana : SEDUZIONE DI UNA SPOSA , I Romanzi Mondadori Classic, 2015 -
London
1. The Luckiest Lady in London (2013) - inedito

****
L'AUTRICE

SHERRY THOMAS è arrivata negli Stati Uniti dalla Cina all'età di tredici anni. Un anno dopo, con tutto l'inglese imparato fin lì e il suo fidato dizionario cinese-inglese stava già divorando le 600 pagine di un romance storico fra quelli allora in auge. La lettura di storie sentimentali l'ha quindi aiutata a imparare la lingua e l'ha prepararla alla sua futura carriera di scrittrice romance.
Sherry vive a Austin in Texas con il marito e due figli. Quando non è impegnata con la scrittura, le piace leggere, fare giochi elettronici con i suoi ragazzi e ancora leggere.
VISITA LA SUA PAGINA FB:


TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO? TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE E SCRIVI SE VUOI LA TUA RECENSIONE DEL LIBRO.
Clicca su G+ per diffondere questa recensione su Google.

E' SCOMPARSA JO BEVERLEY, REGINA DEL ROMANCE STORICO


LUTTO NEL MONDO DEL ROMANCE. IL BLOG DELLE WORD WENCHES  HA DATO IERI IL TRISTE ANNUNCIO DELLA SCOMPARSA DELL'AUTRICE JO BEVERLEY, CLASSE 1947,  DIVENTATA FAMOSA ANCHE IN ITALIA PER I SUOI ROMANCE STORICI MAGISTRALMENTE AMBIENTATI E RICCHI DI ARGUZIA E ROMANTICISMO. LA SUA SAGA DEI MALLOREN E LA SERIE COMPANY OF ROGUES  L'HA FATTA DIVENTARE UNA DELLE REGINE DEL ROMANCE STORICO D'OLTRE OCEANO. 

DI ORIGINE BRITANNICA, MA TRAPIANTATA (COME MARY BALOGH) DA ANNI IN CANADA, JO BEVERLEY HA REGALATO ALLE SUE LETTRICI ROMANZI INDIMENTICABILI, MOLTI DEI QUALI TRADOTTI IN ITALIANO E PUBBLICATI DA MONDADORI. SPERIAMO DI VEDERE PRESTO RIPUBBLICATA LA SUA BELLISSIMA SERIE, COSI' CHE GIOIELLI DEL GENERE POSSANO ESSERE FACILMENTE REPERIBILI IN EBOOK PER TUTTE QUELLE LETTRICI CHE ANCORA NON LA CONOSCONO.

Da sinistra a destra mary jo putney jo beverley , mariangela camocardi roberta ciuffi e ornella albanese Ottobre 2010
NEL 2010 IO E SAMANTHA AVEMMO LA FORTUNA DI INCONTRARLA, INSIEME A MARY JO PUTNEY E AD ALTRE SCRITTRICI ITALIANE, AL ROMANCE MEETING DI ROMA. EBBI MODO DI PARLARE CON LEI E  DI DIRLE, FRA LE ALTRE COSE, QUANTO AMASSI 'DEVILISH' (IL CONSIGLIERE DEL RE), 5° LIBRO DELLA SAGA DEI MALLOREN, CHE RIMANE UNO DEI MIEI STORICI INDIMENTICABILI. ORA SONO PASSATA STABILMENTE AGLI EBOOK MA LA MIA COPIA CARTACEA E UN PO' INGIALLITA  DEL ROMANZO(I MASS MARKET ROMANCE NON SI DISTINGUONO PER LA QUALITA' DELLA CARTA, PURTROPPO) HA SEMPRE IL SUO POSTO D'ONORE SU UN RIPIANO DELLA MIA LIBRERIA. IN OCCASIONE DI QUELL'INCONTRO ROMANO PORTAI CON ME LA MIA COPIA ORIGINALE DEL ROMANZO E LE CHIESI UNA DEDICA, CHE CONSERVO CON GRANDE PIACERE. VISTO IL NUMERO DAVVERO ESIGUO DI SUOI ROMANZI AL MOMENTO DISPONIBILI IN FORMATO DIGITALE, MI AUGURO CHE LA MONDADORI LI RIPUBBLICHI AL PIù PRESTO, SOPRATTUTTO PERCHE' D'ORA IN POI NON POTREMO PIU' GODERE DEL PIACERE DI LEGGERE SUE NUOVE STORIE. LE LETTRICI ROMANCE CHE ANCORA NON LA CONOSCONO DEVONO POTERLA LEGGERE.

LA DEDICA DI JO BEVERELEY SULLA MIA COPIA DI DEVILISH

Mi ha scritto: "So glad you liked Rothgar's book, Francesca." 


SERIE DI JO BEVERLEY PUBBLICATE IN ITALIANO
(tutti editi da Mondadori nella sua collana de I Romanzi )
*I libri evidenziati sono disponibili in ebook*

IL CASATO DEI MALLOREN
My Lady Notorious (1993)  - ed. italiana : LADY NOTORIOUS - Chastity e Cyn
Tempting Fortune (1995) - ed. italiana : L'AZZARDO DEL CUORE-  Portia e Bryght
Something Wicked (1997) - ed. italiana : PER I SUOI OCCHI  - Elf e Fort
Secrets of the Night (1999) - ed. italiana : I SEGRETI DELLA NOTTE -  Rosamunde e Brand
 Devilish (2000)ed. italiana : IL CONSIGLIERE DEL RE -Diana e Rothgar 
Winter Fire (2003) ed. italiana : FUOCO D'INVERNO - Genova e Ashart
A Most Unsuitable Man (2005) ed. italiana : UN UOMO DA EVITARE -  Damaris e Fitzroger
A Lady's Secret (2008) ed. italiana : I SEGRETI DELLA NOTTE - UN CUORE PROIBITO -Petra and Robin
The Secret Wedding (2009) ed. italiana : NOZZE SEGRETE -  Dorcas e Christian
The Secret Duke (2010)  ed. italiana : IL DUCA SEGRETO -Bella e Thorn
An Unlikely Countess (2011) - ed. italiana : UNA STRANA CONTESSAPrudence e Catesbuy
A Scandalous Countess (2012) - ed. italiana : UN ATTESO RISCATTO Georgia e Dracy
Seduction in Silk (2013) - ed. italiana : FINALMENTE A CASA Claris e Peregrine
***
COMPANY OF ROGUES
An Arranged Marriage (1991) - ed. italiana : UN AMORE COMBINATO
An Unwilling Bride (1992) ed. italiana : UNA MOGLIE NEMICA
 Christmas Angel (1992) ed. italiana : UN ANGELO A NATALE
Forbidden (1994) - inedito
Dangerous Joy (1995) ed. italiana : NOZZE PERICOLOSE
The Demon's Mistress (miniserie spin-off Three Heroes,2001 ) - inedito
The Dragon's Bride (miniserie spin-off Three Heroes, 2001) ed. italiana : L'AMORE A DRAGON'S COVE
The Devil's Heiress (miniserie spin-off Three Heroes,2001)ed. italiana : L'EREDE DEL DIAVOLO
Hazard (2002) ed. italiana : UN UOMO PERICOLOSO
St.Raven (2003) ed. italiana : IL DUCA DI ST.RAVEN
Skylark (2004) ed. italiana : LADY SKYLARK
The Rogue's Return (2006) ed. italiana : IL RITORNO DI SIMON
To Rescue a Rogue (2006) ed. italiana : SALVARE UN FURFANTE
Lady Beware (2007)ed. italiana : ATTENTA, LADY!


L'AUTRICE
Mary Josephine Dunn, in arte JO BEVERLEY nacque nel Lancashire inglese nel 1947. Il suo primo romance ambientato nel Medioevo lo scrisse a 16 anni su un quaderno di scuola. Seguì i corsi di letteratura inglese e americana alla Keele Univesity - Staffordshire fra il 1966 al 1970 dove ebbe modo di avvicinarsi a giornali e testi dell'epoca Regency che le sarebbero poi stati d'aiuto per le ambientazioni dei suoi romanzi. All'università incontrò Ken Beverley, che divenne suo marito nel 1971 e che lei seguì in Canada quando lui fu invitato a fare un post dottorato scientifico presso la Dalhousie University di Halifax, Nova Scotia. Vedendo che le proprie esperienze professionali come impiegata presso un centro per l'impiego non potevano essere messe a frutto nel nuovo paese, Beverley decise di continuare il suo interesse per la scrittura. Molti personaggi della serie dei Rogues furono tratteggiati in quel periodo ed introdotti in un manoscritto intitolato "A Regency Rape" ( Uno stupro Regency). All'epoca l'autrice non aveva un'idea precisa dei limiti ben definiti entro cui si muoveva il romanzo Regency tradizionale  e creò sostanzialmente un ibrido, molto più sensuale, che fu in un certo senso un precursore di quelli che sarebbero diventati in seguito i romanzi Regency 'lunghi', con trame Writers' Association for Romance and Mainstream, fu  decisivo perchè Janet rimase colpita dallo stile dell'autrice tanto da accettare di diventare sua agente. Lo stesso anno la famiglia traslocò a Ottawa dove nel 1985  la Beverley diventò una dei membri fondatori della  Romance Writers' Association  di Ottawa.
Jo all'ultima riunione della RWA
più elaborate e decisamente sessualmente più espliciti di quelli tradizionali. Il suo libro, infatti, aveva un cast di personaggi molto più vario rispetto a Regency tradizionali e, pur nel rispetto del mondo di Georgette Heyer, una trama più ricca ed intensa.  All'epoca la Beverley non aveva ancora pubblicato nulla e si era dedicata alla cura della famiglia, che nel frattempo si era allargata dopo la nascita dei due figli . Un punto di svolta nella sua carriera di autrice arrivò quando i Beverley traslocarono a Montreal e Jo andò ad assistere ad una conferenza sullo "Stato del Romanzo Sentimentale" data da Janet Adams presso la Beaconsfield Library il 23 maggio 1984. L'incontro con la Adams fu propizio perchè accettò di diventare la sua agente.
L'ultimo romanzo
Nel 1988, l'autrice arrivò finalista in un concorso per romanzi di genere sci-fi e nello stesso anno riuscì a far pubblicare con la CE Walker il suo primo romanzo, Lord Warybourne's Betrothed (inedito in Italia) , seguito da altri tree romanzi di genere Regency tradizionale a cui seguirono due romanzi lunghi Company of Rogues, serie che l'autrice scrisse a fasi alterne dal 1977 al 2006. Oltre all'epoca Regency, nel 1993 la Beverley decise di immergersi nelle atmosfere settecentesche del periodo Georgiano ( ispirata dal romanzo Les Liaisons Dangereuses) ed iniziò la fortunata serie del casato dei Malloren, mentre ambientò altri romanzi nel periodo medievale.
Dopo diversi anni passati in Canada, ed aver acquisito la doppia cittadinanza, Jo Beverley è tornata con il marito a vivere in Inghilterra, stabilendosi a vivere nel Devon.
Jo Beverley si è spenta  prematuramente a causa di un tumore il 23 maggio 2016. Il suo ultimo romanzo, The Viscount Needs A Wife, d'ambientazione Regency, è uscito il 16 aprile 2016.
I romanzi di Jo Beverley sono stati tradotti in molti paesi e hanno ottenuto importanti riconoscimenti fra cui cinque Rita Awards per Emily and the Dark Angel nel 1992, An Unwilling Bride/Una moglie nemica nel 1993 ,  Deirdre and Don Juan nel 1994,  My Lady Notoroius/Lady Notorious nel 1994, Devilish/ Il Consigliere del re nel 2001.

****

CONOSCETE I LIBRI DI JO BEVERLEY? QUALI PREFERITE? VORRESTE CHE VENISSERO RIPUBBLICATI DA MONDADORI? QUALI IN PARTICOLARE?


SENZA VERGOGNA di Emiliana De Vico -> Recensione


ATTENZIONE GIVEAWAY! UNA COPIA DI QUESTO ROMANZO GENTILMENTE OFFERTA DALL'AUTRICE SARA' SORTEGGIATA FRA TUTTE LE LETTRICI CHE LASCERANNO UN COMMENTO INTERESSANTE A QUESTA RECENSIONE E LO SEGNALERANNO SULLE LORO PAGINE SOCIAL ENTRO IL 29/5.

SENZA VERGOGNA
Autrice: Emiliana De Vico
Genere: Romance contemporaneo
Ambientazione: Italia, Abruzzo
Pubblic. Italiana: Emiliana De Vico , 11 Marzo 2016, pp.223
Parte di una serie: no
Livello sensualità: ALTO
Disponibile in ebook: Solo in ebook , 
2,99

TRAMA: Martina ha sposato l’uomo sbagliato. Lei ama suo cognato e ne desidera i baci, la vicinanza, il corpo, così intensamente da volere che sia lui, e solo lui, a riempirle la vita. La presenza dell’uomo però le provoca sensi di colpa che dovrebbe riuscire a gestire, tuttavia non è in grado di ascoltare la sua coscienza. 
Senza vergogna si appropria di un amore che non le spetta e se ne nutre, lo usa a suo piacimento, lo alimenta con costante passione fino a diventarne dipendente. Daniele, da cognato, si trasforma in amante, amico e i pensieri, quando si fermano su di lui, divengono lussuriosi e teneri. 
Agli occhi del mondo, Martina è una donna che ha conosciuto due fratelli, lei è la moglie di uno, l’amante dell’altro. Come può essere giudicata una simile mancanza di morale? Come può lei gestire un sentimento così forte da travolgerla? 
Nessuno può dire cosa sia giusto o sbagliato, soltanto il cuore.


Una storia d'amore difficile è quella che ci viene proposta dalla De Vico in “Senza vergogna”. Una narrazione che parte dalla disintegrazione di un matrimonio e dalla conseguente perdita delle illusioni per approdare a una ancora più difficile relazione, quella che Martina intreccia con il cognato Daniele, fratello del marito fedifrago della protagonista. Martina vede pian piano allontanarsi suo marito e non sa darsene una spiegazione, dopo la nascita della loro bambina il suo punto di riferimento emotivo diventa il cognato che le offre supporto e consolazione, mentre lei attraversa la crisi dolorosa del disfacimento del matrimonio su cui aveva fondato la sua vita e per cui si era trasferita in Abruzzo da Roma, sua città natale. Con penna sapiente e molta sensibilità la De Vico ci introduce nelle pieghe psicologiche dei comportamenti che vengono ad instaurarsi tra Martina e i due fratelli Giacomo e Daniele; vediamo dapprima come lei distrutta dalla notizia che Giacomo l'abbia lasciata per un'altra donna, sia colma di rabbia e disperazione e quanto questo evento incida sul fatto di trarre forza e consolazione dal cognato Daniele, sempre presente nella sua vita anche per l'enorme affetto che quest'ultimo prova per la nipotina. Scatta così tra loro una passione fisica sconvolgente, forse latente che va ad ingarbugliare tutta una situazione già di per sè esplosiva. Il fatto poi che siano cognati, e che vivano in una realtà sociale e famigliare che non vede di buon occhio una simile relazione, dà il la a momenti di vera angoscia, di ripensamenti, di dolorose separazioni tra i due amanti dapprima clandestini, poi consci che il loro amore è vero e granitico, alla luce del sole.
Un romanzo difficile questo per il tema trattato e sopratutto da come è trattato. La scrittura Della de Vico ben si confà a storie piene di passione ma anche di sofferenza: il suo stile spesso crudo e tagliente non bene si adatterebbe a delle realtà romanzate, a delle favole moderne ma ben si presta a descrivere la realtà quotidiana che spesso vivono le persone oggigiorno. La fine delle relazioni, i traumi delle separazioni, la condizione psicologica che spesso una donna tradita si trova a dover affrontare, il coraggio di ricominciare per amore dei figli e la scoperta di una passione che può essere salvezza e inizio di qualcosa di bello e duraturo. Tutto questo ci offre il romanzo “Senza vergogna” che io ho trovato appassionante e veritiero, pieno di un trasporto sessuale ed emotivo che permea le pagine ma non scevro da problematiche che offrono spunti di riflessione su quanto la morale comune, il peso delle proprie convinzioni e le gelosie retroattive possano condizionare la nostra vita. Una lettura che consiglio vivamente a chi apprezza romance adulti, riflessivi e pieni di emozioni.
 




*****



Cosa è giusto in amore? Dove inizia il lecito e dove il proibito? Che limite una donna deve porsi?
Sono domande a cui è difficile rispondere, ognuna di noi è diversa, tutte abbiamo dei limiti, ma la vita ci insegna che a volte è difficile prevedere dove ci porteranno i nostri sentimenti, ciò che prima ci poteva sembrare impossibile, diventa probabile e infine l'unica strada da percorrere per essere felici.
Martina ha sposato l'uomo sbagliato? Non credo, a quel punto della sua esistenza lui era quello giusto, in quel momento lei non desiderava né amava suo cognato, a quell'amore è giunta solo dopo anni e dopo le delusioni che la vita non lesina, forse se lei non avesse affrontato problemi e disillusioni non sarebbe mai arrivata a scoprire il vero amore. Nulla accade per caso.
Un plauso a Emiliana de Vico che ho conosciuto con il romanzo: ''Mi chiamo Bloody Mary'' e che da quel momento non ha cessato di stupirmi per gli argomenti che ha scelto di trattare nei suoi libri. Storie semplici ma complicate, difficili, ai limiti, scritte con un linguaggio semplice, diretto e scabro forse a volte poco Romance nel senso stretto del termine, ma sempre toccanti e sincere.
Certo se state cercando il classico ''Sole cuore amore'', oppure il sempre più diffuso ''3 2 1 si tromba'' (scusatemi l'espressione che però rende bene l'idea) la De Vico non è ciò che fa per voi, la sua è più una scrittura pervasa da una sottile vena di sofferenza, dove non ci sono avventure rocambolesche e neanche principi azzurri su destrieri bianchi, ma storie semplici, quotidiane e quanto mai vere.






ALTRI LIBRI RECENTI DI EMILIANA DE VICO
Serie Anime in Gioco
1. Non lasciarmi mai indietro (2015) - autopubblicato - LEGGI QUI la ns recensione
2. Con o senza te (2016) - autopubblicato - - LEGGI QUI la ns recensione

Ho tutto il diritto di amarti (2015) - Sperling& Kupfer, coll. Sperling Privè
Villa Eden - Lasciate ogni pudore voi che entrate ( 2015) - Rizzoli , coll. YouFeel

*****
L'AUTRICE
EMILIANA DE VICO (1973) vive in un paesino nell’entroterra abruzzese, insieme al marito e ai due figli. Laureata in scienze sociali, lavora presso i Servizi Sociali di zona. Appassionata di romance, approccia questo filone dall’adolescenza. Alcuni suoi racconti sono contenuti in antologie della Delos Books a cura di Franco Forte (365 Storie d’amoreSpeciale SFIl Magazzino dei Mondi 2).Vincitrice della terza edizione di “La vie en rose” 2012 con Indaco. Il racconto Rose sui tratturi è stato segnalato dalla giuria del Premio Romance 2013 indetto da Mondadori. Ha scritto diversi racconti per la collana Senza Sfumature di Delos Digital e per Sperling Privè e ha partecipato ad alcune rassegne su questo blog.

VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK:
 https://www.facebook.com/emiliana.devico?fref=ts


TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
PROVA A VINCERE QUESTO LIBRO LASCIANDO UN COMMENTO INTERESSANTE A QUESTA RECENSIONE E SEGNALANDOLA SULLE TUE PAGINE SOCIAL ( SE NE HAI)  ENTRO IL 29/5.

"IL SENTIERO TRA I ROVI" racconto di Valeria Monti


CARISSIME, PER INIZIARE BENE QUESTO DOLCE WEEKEND DI MAGGIO VI REGALIAMO UN RACCONTO  DI VALERIA MONTI, IN CUI STILE E AMBIENTAZIONE CI RIPORTANO NELL' INGHILTERRA DI FINE '800. BUONA LETTURA! 

Inghilterra, campagna del Surrey, 1892 

Meredith s’inoltrò senza esitazione tra le fronde selvatiche, incurante dei rovi che le catturavano le lunghe vesti e i capelli. Era tutto come allora: il profumo della menta selvatica che cresceva nel sottobosco, il rumore degli arbusti spezzati sotto i suoi stivaletti e poi, in lontananza, le raganelle, segno che lo stagno era ormai vicino. Aveva passato in quei luoghi gli anni più felici della sua infanzia quando, superato quel sentiero intricato, arrivava nel posto incantevole e surreale, dove sapeva che avrebbe trovato lui, il suo James.
La radura, al di là della boscaglia, la accolse con i colori dell’estate inglese. Lo stagno di fronte a lei era uno specchio verde, che a tratti rifletteva l’azzurro del cielo e il bianco candido delle nuvole. Su quelle rive, che in primavera si punteggiavano di campanule e fiordalisi, James era solito pescare rane e attendere la sua giovane amica.
Meredith, indifferente agli ammonimenti di sua madre e della sua balia, lasciava appena poteva la grande casa paterna e, indossati dei pratici abiti, che suo padre non avrebbe mai approvato, raggiungeva il suo miglior amico allo stagno.
Spesso vi giungeva con i vestiti sporchi e la faccia graffiata dalle frasche. James la guardava senza apparire stupito o imbarazzato per quell’aspetto poco signorile, le porgeva l’esca e facendole cenno di stare in silenzio, la invitava in quel passatempo insolito per una bambina del suo lignaggio.
Quelli erano stati i momenti più belli e spensierati della sua fanciullezza. James, con i suoi sorrisi e i suoi occhi blu, sapeva mostrarle il mondo come nessun altro e non importava se era solo l’umile figlio di un bracciante; lei lo considerava il miglior amico che si potesse desiderare. Con lui poteva essere davvero se stessa: correre nei prati a piedi scalzi, arrotolare le vesti fino alle ginocchia e rinfrescarsi nell’acqua dello stagno, durante i lunghi pomeriggi estivi, per poi sdraiarsi sotto le querce, fra il cinguettio degli uccelli e il ronzio delle api. Lì, James la allietava raccontandole storie della mitologia greca: Giasone e il vello d’oro, Perseo e la Medusa, il vaso di Pandora. Letture rubate da libri che il ragazzo aveva reperito qua e là, all’insaputa del padre. Meredith ammaliata dalla sua voce, passava ore ad ascoltare quelle avventure emozionanti e romantiche, fantasticando sull’essere ora la bellissima Afrodite, ora la saggia Atena.
Eppure, non aveva mai guardato James che con gli occhi di una sorella, fino a quel lontano giorno, in cui inaspettatamente tutto era cambiato.
Meredith si sedette sulla riva dello stagno e si sfilò gli stivaletti di vitello. Ripensò a quel pomeriggio di cinque anni prima.
L’estate era ormai alle porte. James era seduto accanto a lei su quello stesso prato e indossava una camicia bianca, le maniche arrotolate fino ai gomiti a mostrare un’abbronzatura dorata, segno visibile delle ore passate ad aiutare suo padre nei campi.
Meredith, dietro insistenza di sua madre, aveva  legato dei nastri bianchi tra i lunghi capelli biondi. Nessuno dei due sembrava aver voglia di parlare quel giorno e l’aria spensierata di un tempo pareva essersi dissolta. Il silenzio tra loro sembrava presagire qualcosa di ineluttabile.
 – Sai qual è il mio sogno, Meddy? – le aveva chiesto ad un tratto lui, alzando  malinconicamente lo sguardo al cielo.
Meredith si era voltata a osservare quel profilo di cui conosceva ormai ogni meraviglioso dettaglio e in cuor suo aveva sperato che quel sogno includesse anche lei, la sua amica di sempre.
Invece il ragazzo aveva proseguito: – Vorrei fare il medico.
Meddy aveva sgranato gli occhi, sorpresa.
– Il medico? –  aveva ribattuto. Mai avrebbe immaginato di sentire una risposta simile uscire da quelle labbra. James era solo il figlio di un povero contadino, come poteva pensare di diventare un dottore?
– Ti sembrerà assurdo, ma vorrei fare un lavoro utile alle persone – era serio in volto, mentre parlava. – Vorrei provare a studiare medicina.
Meredith, confusa, aveva distolto lo sguardo fingendo indifferenza. Una profonda delusione l’aveva assalita. Non erano certo quelle le parole che avrebbe voluto sentirsi dire in quel momento e abbracciandosi le ginocchia gli aveva chiesto:  – E come pensi di riuscirci?–
James aveva strappato un filo d’erba, distrattamente.
 – Con l’aiuto del reverendo Thompson. Ha messo a disposizione una borsa di studio per lo studente più meritevole e … – aveva fatto una pausa prima di confessare – l’ho ottenuta io.
Sembrava quasi imbarazzato per quella rivelazione. Meredith aveva sempre saputo che James possedeva delle qualità speciali, ma mai avrebbe immaginato che potesse avere sogni tanto ambiziosi.
– Sei stato bravissimo – si era limitata a dire in un soffio.  La sua istruzione, a differenza di quella di James, era sempre stata affidata a un’istitutrice. Poteva solo immaginare quanta fatica e quanta determinazione erano occorsi all’amico per prepararsi agli studi, ottemperando allo stesso tempo ai suoi doveri nei confronti della sua famiglia.
Alla mente le si era affacciato però un pensiero egoistico che l’aveva fatta tremare: se James fosse partito per andare a studiare, che cosa ne sarebbe stato di lei? E se fosse realmente diventato un medico, quale parte avrebbe avuto lei nella sua vita?
Quasi le avesse letto nel pensiero, lui aveva proseguito con aria quasi indifferente: – Tu diventerai la sposa di qualche ricco signore, scelto per te da tuo padre. Diventerai una lady a tutti gli effetti e ti occuperai della tua grande casa e dei tuoi bambini.
– Non dire stupidaggini! – Meredith si era alzata, indispettita e incredula.
Non voleva pensare al suo futuro e non voleva parlare di matrimoni. Che fine aveva fatto il suo migliore amico? Perché parlava in quel modo? Voleva continuare a essere la ragazzina spensierata, che andava a pesca di rane e che attraversava di corsa e senza paura uno stretto sentiero di rovi spinosi per raggiungerlo.
 – Io non mi sposerò mai! –    gli aveva gridato in faccia.
Il cielo, in quel momento, si era fatto plumbeo e in pochi attimi un acquazzone si era rovesciato su di loro. Le gocce di pioggia si erano mescolate alle lacrime di Meredith che, voltando le spalle al ragazzo, era corsa a ripararsi sotto la chioma di una quercia. Non aveva mai pianto di fronte a lui, ma in quel momento, ferita e umiliata, non era riuscita a trattenersi.
Si era sentita tradita e ingannata.
– Meddy, non fare così. – James l’aveva raggiunta e aveva tentato di abbracciarla.
Fu allora che lei si era voltata a guardarlo e aveva capito che qualcosa di stranamente nuovo e sconosciuto stava accadendo tra di loro.


PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO RACCONTO


RINGRAZIAMO VALERIA MONTI PER AVER VOLUTO REGALARE ALLE NOSTRE LETTRICI QUESTA DELICATA STORIA D'AMORE  E LE DIAMO IL BENVENUTO NELLA NOSTRA BIBLIOTECA  DOVE CI FA SEMPRE PIACERE DARE SPAZIO ALLE AUTRICI ITALIANE DI TALENTO. 

BUON WEEKEND!


SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!

GUARDA IL VIDEO DEL BLOG!