DIECI COSE DA SEGUIRE PER NON FARSELO SCAPPARE di Sarah MacLean (Leggereditore) - Recensione

*ATTENZIONE GIVEAWAY!* UNA COPIA DI QUESTO ROMANZO VERRA' ESTRATTA FRA TUTTE LE LETTRICI CHE LASCERANNO UN COMMENTO INTERESSANTE A QUESTA RECENSIONE ENTRO IL 1 OTTOBRE 2014.

OGGETTO DI DISCUSSIONE DELLA BOOK CHAT DI OGGI E' DIECI COSE DA SEGUIRE PER NON FARSELO SCAPPARE DI SARAH MACLEAN, IL SECONDO ROMANZO NELLA SERIE REGENCY 'LOVE BY NUMBERS' CHE HA FATTO VOLARE QUEST'AUTRICE NEL FIRMAMENTO DELLE STELLE DEL ROMANCE.

Autrice: Sarah MacLean
Titolo originale: Ten Ways to Be Adored When Landing a Lord
Traduttore: Laura Miccoli
Genere: Storico
Ambientazione: Yorkshire, Londra Inghilterra, 1823
Pubblic. originale: Avon, 2010, pp. 257
Pubblic.italiana:Leggereditore,ebook:18/9/14, cartaceo: 2 0ttobre 2014 , €14
Parte di una serie: 2° libro della trilogia Love By Numbers
Livello sensualità: Medio
Disponibile in ebook? Sì, € 4,99

TRAMA: Da quando è stato nominato lo scapolo più affascinante di Londra da una popolarissima rivista, Nicholas St. John non ha pace. Perseguitato senza tregua da ogni zitella in cerca di marito, non vede l’ora di fuggire dalle trappole della mondanità. Ma finisce tra le braccia di una delle donne più determinate e deliziose che abbia mai incontrato... Di famiglia nobile, Lady Isabel Townsend ha troppi segreti e poco denaro. È abituata a cavarsela da sola, ma dopo la morte del padre si ritrova disorientata e bisognosa di aiuto, con un fratello minore da proteggere e cui badare. Lord Nicholas, così peccaminosamente bello e pronto da sposare, si presenta come la sua unica salvezza. Ma nemmeno il migliore dei piani può prevedere le conseguenze che potrebbe avere il più ingestibile degli imprevisti
  
Recensione Bookchat Samathalarossa e Keiko

Eccoci di nuovo qui, le due pettegole del romance, pronte per  commentare e sviscerare “Dieci cose da seguire per non farselo sfuggire” di Sarah MacLean, il cui primo libro “Nove regole da ignorare per farlo innamorare”(vedi qui)  era stata una vera sorpresa, giacché ci aveva permesso di conoscere quest’autrice e il suo romanzo che molto ci era piaciuto. Eravamo trepidanti perché si sa che “una rondine non fa primavera” e come mi dice sempre Samantha,  le effettive qualità  di uno scrittore si cominciano a valutare dal suo secondo libro. Buffo e simpatico l’inizio della storia dove il fratello gemello del marchese di Rolston (protagonista
del precedente libro) Nicholas, si trova improvvisamente  al centro dell’interesse dell’alta società inglese, quando una rivista, “Perle e pellicce”, lo identifica come lo scapolo d’oro da conquistare. Orde di donne sembrano volerlo avvicinare e parlargli per mettere in pratica i consigli offerti dalla rivista su come conquistare un lord. Di qui la necessità per Nicholas di cambiare aria e per caso, o per fortuna, si trova a dover compiere una missione per il duca di Leighton, che lo indirizzerà verso lo Yorkshire. Qui in una palazzo che ha visto giorni migliori si imbatterà in Isabel, figlia del conte di Townsend detto “lo spreconte”. Isabel si trova a vivere una difficile situazione, è a corto di denaro e ha una proprietà che diventa sempre più onerosa da gestire, un fratello minore da accudire e una schiera di donne da tutelare, dato che è la fondatrice della casa di Minerva, rifugio per ragazze che hanno avuto gravi vicissitudini nella vita.
Samantha, secondo me, il tema della condizione delle donne siano esse nobili o  di umili natali, è uno dei argomenti centrali del romanzo ed è ciò che lo rende interessante, tu concordi?

La donna nei secoli scorsi in generale,  e nel periodo regency nello specifico, era ritenuta incapace di decidere della propria vita e delle proprie azioni. Sia quelle appartenenti alle classi nobili, sia le popolane erano viste solo come mogli, madri o sorelle di un uomo che prendeva decisioni e nei casi più fortunati le sfamava e dava loro un tetto e un rifugio.
Isabel è stata ferita dall’uomo più importante della sua giovane vita: il padre, il defunto conte di Reddich, una brutta copia di marito e genitore, un nobile dedito al gioco e al vizio che arriva a scommettere per ben sette volte la propria figlia ai tavoli delle peggiori bische londinesi. Quasi per caso si trova a dar ospitalità per la prima volta a una donna vessata e picchiata da un uomo che diventa amica, confidente e maggiordomo della dimora avita, quando la servitù non pagata dallo “Spreconte” decide di abbandonare la protagonista, il fratellino e la madre morente al proprio destino. In seguito, la voce che Isabel accoglie le donne in difficoltà si sparge di bocca in bocca per
tutta l’Inghilterra, il palazzo dello Yorkshire diventa così una casa famiglia ante litteram, giovani picchiate dai mariti o abbandonate da fidanzati si confidano in segreto il luogo della loro salvezza, della loro speranza. Un giorno però arriva a chiedere aiuto la sorella del Duca di Leighton, sedotta e abbandonata da un fidanzato mai approvato dalla sua famiglia e Isabel non sa che accogliendo quella giovane disperata, scriverà il prologo di una meravigliosa avventura che a sua insaputa l’attende. Isabel ha un suo scopo nella vita: proteggere queste donne sfortunate e dar loro una nuova opportunità per ricominciare, ma tutto questo ha un costo che non può più sostenere, avendo il padre dilapidato tutto il patrimonio di famiglia. James, il fratello minore e nuovo conte, ha solo dieci anni e ha bisogno di una figura maschile da seguire e imitare nonché di un’istruzione adeguata, l’unica maniera per riuscire ad avere il denaro necessario, è quello di vendere un’inestimabile collezione di statue classiche appartenute alla defunta contessa. E chi meglio di Nicholas St. John, noto antiquario, può aiutarla? Cercando l’affascinante Lord, Isabel non sa però di mettere invece a repentaglio il segreto che circonda la casa di Minerva.
Keiko che differenze hai riscontrato tra questo libro e il primo romanzo della serie?

 Questo romanzo anche se ricco di personaggi, ha certamente una vena più intimista rispetto  al precedente, è proprio nell'atmosfera, nell'ambientazione che si avverte qualcosa di più delicato meno scintillante. Non che non ci siano episodi simpatici, buffi e anche divertenti, ma una sorta di malinconia attraversa tutto il costrutto almeno per me. Differenze anche nella caratterizzazione, specialmente per quanto riguarda le protagoniste femminili: Calpurnia, la protagonista del primo libro, è una ragazza che, stufa del suo essere sempre
così 'in regola', ha voglia di trasgressione, si lancia in imprese spericolate, vuole finalmente abbracciare la vita e viverla appieno e naturalmente se dovesse arrivare l'amore lo accoglierebbe a braccia aperte. Al contrario, Isabel è vissuta sempre fuori dalle regole, ha fatto di necessità virtù, ciò che sogna è la pace e la tranquillità e il benessere per lei e per chi la circonda, ha abbandonato i sogni specialmente quelli d'amore, credendo che tale sentimento tenda a rovinare la vita delle persone, giacchè nella sua ha portato solo dolore. Anche quando lo incontra, cerca di negarlo e di rifuggirlo. In entrambi i romanzi i dialoghi sono vivaci e sostenuti e i personaggi ben delineati. Gli stessi gemelli St. John Gabriel e Nicholas, hanno personalità diverse anche se entrambi sono forti, belli ed intelligenti. Gabriel ha un nocciolo di   durezza che Nicholas non ha, essendo più sensibile e più introverso forse, con una dolcezza e un animo compassionevole più pronunciati. In sostanza, questo secondo libro della MacLean mi ha lasciata soddisfatta e anche se ha un impianto classico, è ben scritto e ricco di contenuti. 
Samantha c'è qualcosa del romanzo che non ti è piaciuto o che avresti voluto fosse sviluppato diversamente?

Azzardo a dire che la protagonista femminile non è esattamente il mio tipo di eroina preferita. Isabel non è secondo me descritta come forte e indipendente. Tutto quello che mi ricordo di lei e che è estremamente testarda (e non in senso buono),  infantile e ingrata. Le sue risposte a tutto quello che lui le dice  sono  sempre  scortesi. Nick le salva la vita?
La sua risposta: non è vero non l’ha fatto, lei era al sicuro e non le sarebbe successo niente, stava benissimo anche prima che arrivasse Nick e comunque non aveva chiesto il suo aiuto. Irritante è dir poco! Nicholas mi è sembrato un santo a sopportarla per tutto il libro. Isabel continua a mentirgli per tutto il romanzo, ma quando scopre la bugia di Nicholas, grida al tradimento. Anche il protagonista però mi è sembrato troppo “azzerbinato” e accondiscendente, un briciolo di cattiveria in più non mi sarebbe dispiaciuta. Bella invece la storia secondaria tra Lara, la cugina di Isabel e, l’amico e fedele compagno di avventure turco di Nicholas, un vero peccato non aver potuto vedere maggiormente sviluppato questo subplot. 
Tutto sommato ho preferito il primo capitolo della serie e i suoi protagonisti, ma certamente anche questo è un libro  interessante e da quello che l’autrice lascia intuire,  il terzo romance con la storia del Duca di Leighton e Julianna, la sorellastra di origine italiana dei gemelli, promette grandi emozioni.
Il mio giudizio è di 4 cuori,  concordi con me Keiko?


 Assolutamente si.






DA LEGGERE NELLA SERIE LOVE BY NUMBERS
1. Nine Rules to Break When Romancing a Rake (2010) - ed. italiana: NOVE REGOLE DA INGNORARE PER FARLO INNAMORARE - Leggereditore, maggio 2014 - LEGGI QUI la ns recensione, Lady Calpurnia Hartwell e Gabriel St. John, marchese di Ralston
2. Ten Ways to Be Adored When Landing a Lord (2010) -  ed. italiana: DIECI COSE DA SEGUIRE PER NON FARSELO SCAPPARE - Leggereditore, ottobre 2014 - Lady Isabel Townsend  e Nicholas St. John
3. Eleven Scandals to Start to Win a Duke's Heart (2011)- di prossima pubblicazione

L'AUTRICE
Sarah MacLean è cresciuta nel Rhode Island, letteralmente ossessionata dai romance storici e convinta di essere nata nell’epoca sbagliata. Il suo amore per la storia l’ha portata prima a laurearsi a Harvard e poi a prendere finalmente in mano una penna e scrivere il suo primo romanzo. Vive a New York con il marito, i loro cani e un’impressionante collezione di romanzi rosa. Nove regole da ignorare per farlo innamorare è il primo volume della serie Love Numbers. (* fonte: sito editore)

VISITA IL SUO SITO: 



VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? VI PIACE LO STILE DI SARAH MACLEAN? IL REGENCY CONTINUA A ESSERE UN GENERE CHE LEGGETE CON PIACERE?

PARTECIPATE ALLA NOSTRA BOOK CHAT!

Provate a vincere questo libro lasciando un commento interessante a questa recensione entro il 1/10/14.



GIBRALTAR di Cristina Bruni (Triskell) - Recensioni

Autrice: Cristina Bruni
Genere: M/M
Ambientazione: Gibilterra, inizio del 1800
Pubblic. Originale: Triskell Edizioni  8 settembre 2014
Parte di una serie: No
Livello sensualità: Basso
Disponibile in formato: pdf, epub, mobi
Lunghezza: 62 pagine
Collana: Rainbow
Prezzo:  euro 1.99 SOLO IN EBOOK

TRAMA:  Ben è un uomo giusto e un capitano impavido, ma con un cuore ferito. Tempo prima, nelle Indie, ha assistito alla morte di Jack, il più fedele dei suoi uomini: lo ha visto cadere in mare, durante una battaglia, senza aver avuto il tempo di confidargli il proprio amore.
A Gibilterra, il capitano s’imbatte per caso in uno sconosciuto, John, che gli rammenta l’amato perduto in tutto e per tutto.
Tra i due uomini nasce un’amicizia, che sfocia in amore, e questa volta Benjamin farà di tutto per riuscire a vivere il proprio sentimento prima che gli sfugga nuovamente dalle mani.


Un giorno in un negozio di libri, alla ricerca di un qualcosa che lo faccia ritornare ai tempi in cui aveva di fronte a sé una speranza ed ecco che la vita di Benjamin Scott cambia radicalmente. Vede, al di là dello scaffale di libri, un volto familiare, un volto che credeva di poter rivedere solo nella sua mente, il volto di Jack, un uomo per il quale il capitano aveva provato sentimenti profondi che aveva però rinnegato. Finché la sorte non priva Ben della possibilità di scoprire a cosa  avrebbero portato quelle sensazioni che provava.
Fino a qui tutto bene, i presupposti per una storia che possa coinvolgere il lettore ci sono senza dubbio. Solo che trattasi di racconto ed è difficile rendere appieno tutte le parti della trama.
L’autrice ha un modo di scrivere scorrevole e questo aiuta molta nella lettura. Quando mi trovo di fronte a una buona grammatica, a una buona impostazioni delle frasi, a uno stile che si sente essere curato, mi sento già predisposta a leggere con piacere perché non c’è nulla di peggio che trovarsi di fronte a qualcosa che si fa fatica a seguire e a capire, tanto da dover, a volte, interpretare.
Ma se dal punto di vista strutturale il libro ha sicuramente delle buone qualità, è nello svolgersi dei fatti che ho trovato delle situazioni che a mio parere sono inverosimili e poco attendibili.
Siamo agli inizi dell’ottocento,  ricordiamoci che l’omosessualità era punita col carcere o la pena di morte. Invece il protagonista pensa addirittura di confidare i sentimenti per un altro uomo ad un amico che sì, si capisce essere un buon amico, ma non si percepisce quella confidenza tale da poter condividere un segreto di tale portata. Altra cosa decisamente improponibile, è la confessione di un amore non convenzionale ad un frate e la leggerezza della risposta dello stesso. Ci sono insomma delle situazioni che non sono credibili per essere uno storico. Purtroppo il fatto di essere un racconto lo penalizza, perché impedisce lo sviluppo delle scene, ci si trova di fronte a situazioni che devono per forza essere concentrate e a questo punto è difficile  godere dei fatti che si susseguono.  Una cosa che ho apprezzato molto è la mancanza di sesso spinto.  In questo racconto non è necessario e approvo la scelta dell’autrice di essere rimasta  sul vago o comunque di non aver costretto i due a una maratona del sesso a tutti i costi.
Diciamo che se dovessi leggerlo come storico puro non avrebbe una grande valutazione, ma come racconto per passare un’ora  di svago va più che bene.












L'AUTRICE

Cristina Bruni adora i libri gialli e di mistero, il cinema, i viaggi e la letteratura LGBT. Quando non è impegnata a tessere nuove trame, trascorre le sue giornate scrivendo e leggendo fanfiction e commentandole con le sue pazze amiche fanwriters.



VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? SECONDO VOI LE STORIE M/M DOVREBBERO ESSERE PUBBLICATE ANCHE DA CASE EDITRICI PIU' GRANDI?

L'UOMO DEI SOGNI di Paola Renelli (Rizzoli – collana You Feel) - Recensione di Adele Vieri Castellano


Autrice: Paola Renelli
Genere: Romance Contemporaneo/ erotico
Ambientazione: Italia oggi
Pubblic. italiana: collana You Feel – Rizzoli pagg. 97, euro 2,49
Livello sensualità: Medio
Solo in E-book

Trama: Cosa accade quando un sogno riaccende desideri che credevamo di aver blindato dentro di noi per sempre? Emma, dopo la fine della sua lunga relazione con Andrea, chiude il suo cuore alle emozioni per paura di soffrire ancora. Solo la notte la sua mente, libera da pensieri e imposizioni, si abbandona a eccitanti sogni erotici in cui un uomo fantastico le fa provare sensazioni che mai avrebbe pensato di conoscere. Un uomo meravigliosamente perfetto, se solo esistesse. Ma mai mettere limiti ai miracoli che il destino può compiere. Lo sconosciuto che Emma ama solo a occhi chiusi, si rivela presto una persona vera, l’uomo che cambierà la sua vita. Per sempre. Una storia che farà sognare ogni donna, ma in cui sensualità, dolcezza e fantasia non svaniranno al sorgere del sole. "




Un sogno. Da qui inizia con uno stile coinciso, pulito e piacevole il romanzo di Paola Renelli. Del resto il titolo è chiarissimo: un uomo, un sogno, una vita alternativa a quella che ogni giorno dobbiamo affrontare fuori casa. Ma nel tepore delle coperte ci aspetta ben altro. Emma, la protagonista, ha chiuso una relazione con Andrea. Non è stato facile, ha sofferto, è una donna diversa, più cinica che ha chiuso la porta alle emozioni. Ha paura, paura di soffrire ancora, di lasciarsi andare, di abbandonarsi a un altro uomo, a un’altra storia. Silvia, la sua migliore amica la spinge a uscire dal guscio protettivo in cui si è chiusa; Luca, collega di lavoro, prova per lei un sentimento profondo ma non ricambiato.
Non vi dico cosa accadrà, lo scoprirete leggendo l'ebook. Una storia semplice, una trama quasi scontata e tipica del romance contemporaneo. Ma quello che stupisce e fa sì che la lettura sia una scoperta stimolante, è lo stile della Renelli. Pulito, incisivo, evocativo. Cominciate a leggerlo, non riuscirete a spegnere il vostro e-reader fino a quando non lo avrete finito. Perché l’autrice ci porta per mano, insieme ai personaggi, fino alla conclusione grazie al mestiere che tra le mani.
La Renelli ha scritto dosando bene sensualità, dolcezza, erotismo con una delicatezza che raramente ho trovato nelle scrittrici italiane di contemporaneo e questo mi fa dire: scrivi ancora, Paola, scrivi di più e magari più a lungo perché il romanzo è una lettura leggera, breve.

IL DIARIO SEGRETO DELLA CONTESSA di Patrizia Ferrando e intervista all'autrice





Titolo: Il diario segreto della Contessa
Autore: Patrizia Ferrando
Editore: Litho Commerciale
Collana: Cartoline d’amore
Data di Pubblicazione: Agosto 2014
Pagine: 152
Formato: brossura
Prezzo di copertina: € 15,00

"24 dicembre 1926 - Premiere neige et grand froid.
Il gelo arabescava bianchi motivi sui vetri della finestra. La neve, o il tempo trascorso, ovattavano luci e voci della vigilia, fino a trarne un quadro quasi estraneo, piuttosto sfocato. Teresa, seduta sulla poltrona di velluto liso, col solo conforto della coperta ad avvolgerle le ginocchia, ripeteva fra sé certe
melodiose speranze di vigilie remote.”
Palazzo Tornielli a Molare (AL)
Teresa Cordero di Montezemolo, seconda moglie del conte Celestino Tornielli di Crestvolant, tenne un diario tra il 1885 e il 1926: pagine che fanno rivivere il bel mondo di Torino, le giornate autunnali nella dimora di campagna dell’ovadese, i viaggi, i soggiorni a Nervi, ma soprattutto rievocano sentimenti, luci e ombre di una donna che attraversa decenni di trasformazioni storiche e complesse vicende personali…
INTERVISTA ALL'AUTRICE
LMBR:“Il diario segreto della Contessa” è, per tua definizione, un “romanzo non romanzo”. Che cosa significa?
PATRIZA FERRANDO: Poco meno di un anno fa, in maniera che definisco- questa sì!- romanzesca- trovai, da un antiquario, il diario di una nobildonna, scritto fra il 1885 e il 1926. Lo comprai d’impeto, colpita dai nomi notati subito e dalla possibilità di avvicinarmi a un documento così particolare.
Quando ho iniziato ad accarezzare l’idea di far nascere un libro che raccontasse questa storia di donna, mi sono interrogata molto sul modo in cui narrarla: spero di essere riuscita a entrare almeno un poco in un complesso di sentimenti ed esperienze, cercando di usare empatia più che filtri. Alla fine ho deciso di riportare brevi corsivi con frasi del diario stesso, scrivendo poi i capitoli in terza persona. Per documentarmi e dettagliare meglio scenari e contesto storico, ho utilizzato fonti d’archivio, lettere e giornali d’epoca.

LMBR: Chi era Teresa?
Nobildonna
PATRIZA FERRANDO: Teresa era una Cordero di Montezemolo, e, verso i 30 anni, età per l’epoca considerata praticamente da zitella, sposò il conte Celestino Tornielli di Crestvolant, già vedovo e padre di cinque figli.
Teresa ebbe a sua volta altri cinque bambini, fra cui due gemelli, e attraversò un’epoca di enormi cambiamenti sociali, fra Torino, Genova, e la campagna basso piemontese, dal mondo romantico ma inquieto di fine Ottocento, al conflitto mondiale, al dopoguerra pieno di cambiamenti da cui non si sarebbe più tornati
indietro. All’inizio del diario viaggia in carrozza…alla fine in auto; l’aspetto davvero interessante è però la sua evoluzione come donna, come persona.

LMBR: Come è nata l’idea di scrivere un libro partendo dal suo diario?
PATRIZA FERRANDO:La mia prima curiosità nel leggere le pagine del diario, scritte in francese secondo l’uso di molti nobili del tempo, ha riguardato i balli, gli abiti, le usanze del tempo perduto che lungo la strada s’intende anche come un matrimonio combinato divenne, solo dopo anni, un amore bello e grande.
sembravano tornare vive nelle parole di una protagonista. Non per niente le prime pagine furono scritte in pieno carnevale! Il desiderio di tradurre correttamente il tutto, e poi tramutarlo in un romanzo in terza persona, invece ha preso forma quando mi sono resa conto di come, nella lettura, si dipanasse il cambiamento di una ragazza sensibile ma piuttosto immatura in una donna affascinante e consapevole di sé.

LMBR: Pensi che questo libro possa piacere alle appassionate di romance?
PATRIZA FERRANDO: Spero di sì! In fondo, sebbene non contenga elementi di pura invenzione, e innegabilmente alcune pagine siano permeate di tristezza, “Il diario segreto della contessa” racconta dall’interno una figura che non stonerebbe in un romance storico…e parla d’amore e sentimenti.

RINGRAZIAMO PATRIZIA E AUGURIAMO FORTUNA A QUESTO LIBRO CHE SIAMO SICURE AFFASCINERA' MOLTE LETTRICI .






LEGGI UN ESTRATTO DEL LIBRO...


1885, 17 febbraio, Mardi Gras
Ieri sera ho condotto Max al bal d’enfants dal Duca d’Aosta, era delizioso, tutto vestito di peluche azzurro cielo, e ballava così bene da suscitare l’ammirazione generale: era il più piccolo e il più grazioso. Quest’anno sono stata a due feste danzanti date da una dama inglese, che ha offerto splendide serate all’Hotel d’Angleterre.
La frenesia carnevalesca volteggiava senza posa, con un ritmo da galop, simile a un soffio iridescente. Poco importava se cumuli di neve ingombravano gli angoli di strade e piazze, o patine di ghiaccio tramutavano in minaccia gli angoli ombrosi.

ROMANCE STORICI NEWS: USCITE INTERESSANTI DI SETTEMBRE 2014


L’estate sta finendo… diceva un vecchio e famoso ritornello e noi siamo ancora qui a consigliarvi alcuni romanzi storici in uscita in questo mese di settembre.

MONDADORI
Come prima uscita vi segnalo un Regency che le amanti di questa scrittrice attendevano da molto tempo dal  1989 data della sua prima pubblicazione.
Mary BALOGH – La sposa obbediente

Non appena ereditato il titolo, il visconte Geoffrey Astor si sente in dovere di garantire un futuro alla famiglia del suo defunto predecessore, sposando una delle tre figlie. Ma considerandola una formalità che non influirà sulla propria vita, non si cura neppure di scegliere. Così ad accettare di sposarlo è Arabella, diciottenne timida e poco appariscente, che per lui prova ammirazione e timore reverenziale. Da buona consorte, Arabella si impegna ad adempiere ai doveri coniugali, fino a quando scopre che il marito ha continuato a mantenere un’amante. E allora Geoffrey dovrà rivedere molte delle proprie convinzioni, se non vorrà perdere l’amore di una moglie che ha iniziato ad apprezzare davvero… LEGGI QUI la ns. recensione.
Ambientazione: Inghilterra, 1810 circa ( periodo regency )


Una scrittrice che abbiamo già avuto modo di assaggiare con Leggereditore
Sherry THOMAS – Ingannevole bellezza

Durante la traversata di ritorno dall'America, Christian de Montfort, duca di Lexington, incontra una misteriosa baronessa dal volto celato, e ne è affascinato. È il tipo di donna capace di risvegliargli una torrida passione, ma anche di ammaliarlo a livello intellettuale, e lui se ne invaghisce al punto di chiederle di sposarla. Ma allo sbarco in Inghilterra lei scompare, trattandosi in realtà di Venetia Easterbrook, una giovane vedova dal duca calunniata pubblicamente, e che per vendetta ha deciso di sedurlo e spezzargli il cuore. Il piano, tuttavia, si ritorce contro di lei quando si ritrova a sua volta innamorata. Cosa accadrà quando Christian scoprirà la sua vera identità?
INGANNEVOLE BELLEZZA ( Beguiling the Beauty ) è la prima opera di Sherry Thomas, affermata autrice di numerosi romanzi sia storici sia fantasy, pubblicata da Mondadori nella collana I Romanzi.
Si tratta del primo romanzo della trilogia Fitzhugh, i cui protagonisti sono membri dell’omonima famiglia.
La serie proseguirà con “Ravishing the Heiress“ e “Tempting the Bride”, di prossima pubblicazione. LEGGI QUI la ns. recensione.
Ambientazione: Inghilterra, 1886-1896 ( epoca vittoriana )

La terza proposta è un medievale
Lynsay SANDS – Quel che la lady vuole
Alla morte dello zio, il cavaliere di ventura Hugh Dulonget scopre di essere il legittimo erede del feudo di Hillcrest. Il testamento gli impone però di sposare Willa, una fanciulla dalle origini misteriose che vive nella foresta, la stessa che Hugh ha incautamente offeso, e che si ritrova ora a dover conquistare. E mentre c’è chi trama nell’ombra da anni per uccidere Willa, per Hugh c’è un solo modo per rubarle il cuore: convincerla che è proprio la sua passione ciò che lei desidera, più di ogni altra cosa al mondo…
Note:
QUEL CHE LA LADY VUOLE ( What She Wants ) è la prima opera di Lynsay Sands, affermata autrice di numerosi romanzi sia storici sia contemporanei paranormali, pubblicata da Mondadori nella collana I Romanzi.
Ambientazione: Inghilterra, 1210

Un tocco di Mystere per questo medievale dalla copertina un po’ retrò
Shana ABÉ – Mia diletta, mia amata
Per sconfiggere un’antica maledizione, Marcus, fiero guerriero a capo del clan dei Kincardine, deve sposare una fanciulla che abbia i capelli d’oro, occhi del colore dell’erica e possieda un dono straordinario che la renda più preziosa di qualsiasi esercito. Lady Avalon d’Farouche raccoglie in sé tutte queste qualità. Allevata in seno ai Kincardine, è stata promessa a Marcus fin da bambina, ma non ha alcuna intenzione di sottomettersi alla leggenda, né di sposare un uomo che non ama. E Marcus dovrà combattere la più ardua delle battaglie, per conquistare la mente, il corpo e il cuore di Avalon…
MIA DILETTA, MIA AMATA ( The Truelove Bride ) è la prima opera di Shana Abé, affermata autrice di numerosi romanzi storici, fantasy e paranormali, pubblicata da Mondadori nella collana I Romanzi.
Ambientazione: Inghilterra + Scozia, 1159


Il secondo volume della serie i Lord perduti
 Mary Jo PUTNEY – Diventare una lady
Unico erede del perfido conte di Daventry, il maggiore Alexander Randall sa di dover prendere moglie e continuare il nome della casata. La sposa perfetta sarebbe una fanciulla aristocratica, tuttavia la donna che accende il suo desiderio è invece un’ostetrica di paese: Julia Bancroft. Giovane e sensuale vedova, Julia nasconde un segreto terribile ed è perseguitata da uomini malvagi, cosicché Randall le offre protezione sposandola. Ma nonostante la travolgente passione che li infiamma, Julia non ha più fiducia negli uomini. Riuscirà Randall a conquistare il suo cuore ferito?DIVENTARE UNA LADY ( Never Less Than a Lady ) è il secondo romanzo della serie dei “Lord perduti” ( Lost Lords ).
La serie, che si è aperta con IL DONO DEL MARE ( Loving a Lost Lord ),
proseguirà con “Nowhere Near Respectable”, “No Longer a Gentleman”, “Sometimes a Rogue” e “Not Quite a Wife”, di prossima pubblicazione.
Ambientazione: Inghilterra, 1812 ( periodo regency )

HARLEQUIN/ MONDADORI

Vi segnalo due uscite in libreria trattasi di ristampe ma per chi non le conoscesse vale veramente la pena leggerle
Candace Camp - Le quattro lettere 
Londra, 1811
Dopo che Selby Armiger si è tolto la vita per essere stato accusato di aver sottratto con l'inganno una grossa somma di denaro al figlio di un amico, tutta la Londra che conta ha voltato le spalle alla sua famiglia, e la sorella Julia sa bene che la propria esistenza futura è irrimediabilmente compromessa, insieme alla speranza di poter contrarre un buon matrimonio. Non ha più nulla da perdere, così è decisa a dimostrare la completa innocenza del fratello e la colpevolezza di lord Stonehaven, l'uomo che tre anni prima ha denunciato Selby e che, secondo Julia, è il vero artefice della truffa. Basterà l'astuzia di una giovane donna a incastrare l'affascinante e misterioso gentiluomo, o ci vorrà un'arma più pericolosa?
Già uscito nel 1999 con il titolo Arma Fatale

INGANNEVOLE BELLEZZA di Sherry Thomas (I Romanzi Mondadori) - Recensione di Adele Vieri Castellano

Autrice: Sherry Thomas
Titolo originale: Beguiling the Beauty
Traduttore: Carla Pedretti
Genere:  Storico
Ambientazione: Stati Uniti – Inghilterra, 1896
Pubblic. originale: Berkley Sensation, 2012, pp.296
Pubblic. italiana: I Romanzi Mondadori, collana Classic, nr 1090, settembre 2014 
Parte di una serie: 1° libro della trilogia Fitzhugh
Livello sensualità: Medio
Disponibile in ebook?

Trama: Durante la traversata di ritorno dall’America Christian de Montfort, duca di Lexington, incontra una misteriosa baronessa dal volto nascosto da un velo. Ne resta affascinato e la donna risveglia in lui una torrida passione. Non solo, riesce ad ammaliarlo anche a livello intellettuale. Se ne invaghisce al punto di chiederle di sposarla ma, allo sbarco in Inghilterra, lei scompare. Si tratta in realtà di Venetia Easterbrook, una giovane vedova calunniata pubblicamente proprio dal duca che, per vendetta, ha deciso di sedurlo e spezzargli il cuore. Il piano di Venetia però nasconde inimmaginabili insidie per entrambi i protagonisti…



Sherry Thomas. Mi piace molto il suo stile, elegante e coinvolgente. L’unica sua pecca, a volte, è nella costruzione della trama. Questa volta, abbandona i suoi amati flash-back per abbordare una costruzione più classica. Sarete subito catturate dall’intrigo all’inizio del libro, dal mistero di una donna senza volto, dall’intimità sensuale della coppia a bordo del transatlantico Rhodesia. Ritroverete anche qualche suo personaggio, già conosciuto in altri libri. Ma andiamo con ordine.
Ingannevole Bellezza nelle prime pagine introduce anche la serie. I Fitzhugh sono tre spiriti liberi: Venetia, la sorella maggiore protagonista di questo libro, è di una bellezza folgorante. Sposata due volte, rimasta vedova, profondamente ferita dalla vita, ha finalmente trovato il suo equilibrio, ora che ha conquistato la sua indipendenza. Fitz, il fratello, ha dovuto sposare una ricca ereditiera per salvare la famiglia dai debiti, non è innamorato di sua moglie Millie ma languisce ancora per il primo amore della giovinezza (lo incontreremo nel secondo libro) e infine Helena, la sorella minore, innamorata di un uomo inaccessibile, alla quale è dedicato il terzo e ultimo della serie.
Siamo alla fine del XIX secolo, i protagonisti rispecchiano i grandi cambiamenti di fine secolo, non solo della società anglosassone: il duca di Lexington è un intellettuale che crede ancora ai sentimenti, all’amore e gira il globo per condurre conferenze scientifiche piuttosto che passare il tempo nei salotti del bon ton. Venetia Easterbrook, nonostante la sua avvenenza, non ha avuto una vita piacevole, si nasconde dietro l’immagine di regina di bellezza, intoccabile e distante, ma in realtà è una donna sensibile, intelligente, tanto appassionata di paleontologia che nell’adolescenza ha scoperto lo scheletro di dinosauro.
Questo è un romance in cui bisogna trovare la passione nel gioco di chiaro-scuro che coinvolge i protagonisti. Perfida, la Thomas. Per quasi tutto il libro i suoi personaggi si muovono come invischiati in una tela di ragno, appiccicosa, fastidiosa. La Thomas scava, come un bravo paleontologo, tra difetti, fobie, ansie di Venetia e Christian e li rende molto umani, molto veri.
Venetia non ha mai trovato l’amore ma lo ha cercato, Christian non lo cerca perché già innamorato di una donna, bellissima e senz’anima. Ancora una volta la Thomas gioca con gli equivoci, come era accaduto anche in Delizioso, ancora una volta usa le debolezze umane per costruire una storia d’amore. Non è forse così, con un perfido inganno, che nel libro Intime Promesse la protagonista si gioca fiducia e stima del marito, subito dopo il matrimonio? Ebbene, in questo libro la Thomas offre ai suoi protagonisti la catarsi.
L’aspetto di Venetia Easterbrook è una maledizione? Nessuno, finora, ha saputo guardare a lei come donna, nessuno è andato oltre il suo aspetto folgorante e irraggiungibile? Ecco che le si presenta l’occasione di far innamorare un uomo senza svelargli il proprio volto. Non è questo che ha sempre voluto? Liberarsi della sua scomoda bellezza, celarla dietro un velo o nel buio di una stanza e riuscire così a essere, per la prima volta, se stessa? Libera, vera, reale. Io esisto, non solo per il mio aspetto ma per ciò che sono.
Christian è innamorato. Di una donna, che la Thomas, attraverso gli occhi di lui, descrive con parole quasi liriche: “La sua bellezza aveva qualcosa di primario, di elementare, così come certi fenomeni della Natura, pericolosi e magnifici: l’immensità minacciosa di un cumulonembo, la valanga sul punto di precipitare dalla montagna, la tigre del Bengala nascosta nella profondità di una giungla”. Quella Venetia Easterbrook che ha visto si e no due, tre volte in dieci anni, colei che gli ha sfregiato il cuore. Ha avuto tante donne, nessuna è riuscita a fargliela dimenticare. Nessuna, fino a quella misteriosa passeggera velata, l’unica che gli fa vibrare qualcosa, nel profondo. L’unica per cui prova interesse. L’unica, pensa lui, che potrebbe liberarlo dall’ossessione. Povero illuso.
La Thomas muove entrambi come un burattinaio. Ancora una volta un suo romance intelligente, anticonvenzionale. Che sarà amato o odiato, che piacerà tanto da rileggerlo più volte o che verrà abbandonato, perché a volte l'autrice divaga, vi porta lontano dai protagonisti. Ma lo fa sempre con eleganza, classe. Perché la Thomas sa scrivere e si vede.














DA LEGGERE NELLA TRILOGIA FITZHUGH
0.5. Claiming the Duchess (2014) - novella - inedita
1. Beguiling the Beauty (2012): ed. italiana: INGANNEVOLE BELLEZZA. Mondadori, I Romanzi Classic , nr.1090, settembre 2014 - 
Christian de Montfort, duca di Lexington e Venetia Easterbrook
2. Ravishing the Heiress (2012)- di prossima pubblicazione - 
2.5. A Dance in Moonlight (2013)- novella - inedita
2.75. The Bride Of Larkspear (2012)- novella - inedita
3. Tempting the Bride (2012)- di prossima pubblicazione

L'AUTRICE
SHERRY THOMAS è arrivata negli Stati Uniti dalla Cina all'età di tredici anni. Un anno dopo, con tutto l'inglese imparato fin lì e il suo fidato dizionario cinese-inglese stava già divorando le 600 pagine di un romance storico fra quelli allora in auge. La lettura di storie sentimentali l'ha quindi aiutata a imparare la lingua e l'ha prepararla alla sua futura carriera di scrittrice romance.
Sherry vive a Austin in Texas con il marito e due figli. Quando non è impegnata con la scrittura, le piace leggere, fare giochi elettronici con i suoi ragazzi e ancora leggere.
VISITA LA SUA PAGINA FB:


TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO? TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? SEI D'ACCORDO CON L'OPINIONE DI ADELE V. CASTELLANO?

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

GUARDA IL VIDEO DEL BLOG!