VITE RUBATE di Monica Lombardi (Spinnaker)

È USCITO IN QUESTI GIORNI IL NUOVO ROMANTIC SUSPENSE DI MONICA LOMBARDI CHE CONFERMA LE SUE DOTI DI ABILE NARRATRICE, CON UN COINVOLGENTE MIX DI THRILLER E ROMANCE E CON UN'AMBIENTAZIONE MOLTA SUGGESTIVA. PIERA L'HA LETTO PER NOI.

Autrice: MONICA LOMBARDI
Genere: Contemporaneo, romantic suspense
Ambientazione: Alaska, Chicago, San Francisco
Pubblicazione: Spinnaker, 17 maggio 2019, pp.254
Livello sensualità: MEDIO/ ALTO
Disponibile in ebook a € 3,99 

TRAMA: Paula Wellman è una donna sola e un’agente FBI. Sa bene che si tratta delle due facce della stessa medaglia, come sa che il fatto di non avere famiglia le fa guadagnare un viaggio in Alaska alla caccia di un tenue collegamento tra l’esplosione di un’auto in cui è morta un’adolescente e un cold case. Sa anche che molti dei suoi colleghi maschi non mandano giù il fatto di dover lavorare con una donna, forse anche Dan Fusco, l’agente che viene esiliato al freddo insieme a lei. Dopo che la moglie Adele è morta in circostanze mai del tutto chiarite, la vita di Zachary Walsh e della figlia Alice è stata sconvolta e Zach sta cercando di riscriverla. Per farlo ha messo quanti più chilometri possibile tra loro, un trauma doloroso e un passato per certi versi scomodo, e ha scelto di trasferirsi a Willow, dove abita la sorella della moglie e dove si muove Sam Pitka, il protagonista della sua fortunata serie di gialli. Zach non è felice di vedere l’FBI presentarsi alla sua porta e di essere di nuovo sotto la lente investigativa.

Paula si trova spiazzata di fronte a un uomo che sembra non fare nulla per allontanare da sé i sospetti.

Attorno a loro un gruppo di adolescenti ribelli, annoiati, che raccolgono e rilanciano sfide e delusioni, e l’inverno dell’Alaska alle porte, pronto a coprire tutto con il gelo della sua neve.


Non pensavo , iniziando “Vite rubate”di esserne così presa da fare le ore piccole per l'ansia di terminarlo. E' un intrigante thriller che l'autrice ha centellinato dando le informazioni necessarie alla soluzione, quasi con il contagocce!
Già l'inizio mi ha incuriosita e ho capito che avrei dovuto fare molta attenzione a ogni minimo particolare della storia.
Un incidente, un evento funesto, uno scoppio inatteso e un'ambientazione particolare: la gelida Willow in Alaska contrapposta all'assolata California e alla rumorosa Chicago, ecco i luoghi in cui si muovono i protagonisti del romanzo.
Dopo la morte della moglie per un incendio sulla sua barca nella baia di San Francisco, Zachary Walsh che per molto tempo è stato sospettato di averla uccisa, si trasferisce con la figlia diciassettenne Alice in Alaska, dove vive la cognata Sam, vedova non certo inconsolabile. La ragazzina che sente la mancanza della madre, dà del filo da torcere al padre trattandolo in maniera sprezzante o non parlandogli affatto.
L'uomo trova serenità nello scrivere i suoi libri che hanno un discreto successo e che lui ambienta proprio nel gelo alaskano.
Purtroppo l'incidente di cui parlavo prima, cioè la morte in auto contro un albero di una ragazza coetanea della figlia e sua compagna di scuola,  riporta il suo nome in primo piano per la similitudine con quello della moglie, che l'FBI ha sempre presente, non essendo stata convinta delle conclusioni dell'inchiesta.
Perchè occorre mandare due investigatori a Willow? Proprio perchè Zac è lì, ed è di nuovo un sospetto.
I due sono Paula Wellman e Dan Fusco.
Paula è una donna che vive sola dopo una storia finita malissimo, e Dan anche lui senza famiglia, si sentono un po' le pecore nere essendo stati mandati in una zona, per loro che vivono a Chicago, in capo al mondo. Ma sono dei professionisti e al termine dell'incarico si accorgeranno che Willow ha , tutto sommato, un suo fascino.
Giunti nel gelido paesino, iniziano subito ad indagare e per prima cosa si presentano a Zachary che, pur essendo stanco dei continui sospetti, non esita a rispondere alle loro domande.
Pian piano si scopre che la vita pur in un luogo così isolato e senza altro da vedere che boschi incontaminati e terre ricoperte di neve, non è così scontata. La gioventù che non vede l'ora di lasciare quei luoghi, si diverte anche in modo non sempre lecito e le ribellioni sono quelle di ogni altra città. E i grandi non conoscono ciò che i loro figli non vogliono mostrare. Così l'indagine che i due detective devono portare  avanti, si incaglia su tutti questi particolari che occorre cercare di portare alla luce. Parallelamente Dan Fusco si avvicina a Sam e Paula inizia a fidarsi del suo intuito e dà credito alla non colpevolezza di Zach che le racconta come nello scrivere del suo personaggio libresco Sam Pitka, sfoghi tutti i problemi che la vita gli ha messo sulle spalle. 
….”-Zach io...Non ebbe il tempo di continuare perchè, con un movimento fluido, Zach le fece scivolare un braccio dietro la schiena  e l'avvicinò a sè, scendendo a catturarle le labbra.“Che cavolo ti è saltato in mente”Non era stata lei a prendere l'iniziativa“Avresti potuto opporti”No.Poteva ancora cercare di arginare i danni, poteva cercare di dimenticare, ma sentiva che non sarebbe mai stata in grado di rinunciare  a baciare Zachary Walsh”. 
Lo scavare nei sentimenti dei personaggi, fa capire che occorre comprendere il passato per risolvere il presente...e ci saranno parecchi colpi di scena inattesi.
Non posso dire altro perchè un thriller va goduto in tutta la sua interezza, e svelare particolari farebbe perdere di interesse la vicenda.
E' una storia scritta molto bene e l'alternare in certi punti il passato con il presente, non  solo non disturba, ma aiuta a fermare nella mente piccole informazioni, così come l'utilizzo delle due grafie per segnalare le note scritte dei diari o delle riflessioni interiori dei personaggi.
Tutti i personaggi del romanzo mi sono piaciuti perchè sono realistici nel loro modo di porsi.
Zach ha creduto di poter superare il dramma vissuto ma non ha fatto i conti con la figlia che adorava la madre e che non ha superato lo choc di averla persa in modo tanto drammatico.
Alice non ha perdonato al padre di averla portata lontano da tutto quello che conosceva e, poiché ritiene che abbia dimenticato la moglie, si ostina a non parlargli sebbene ne senta la necessità.
...”Quella mattina, seduti alla loro penisola, divisi solo da uno stretto ripiano e da un pacco di biscotti mentre fuori era ancora buio pesto, c'era spazio solo per lui e Alice e per la speranza, forse, che non tutto era perduto”
Samantha , la zia, che ogni tanto la ospita, prova ancora rabbia verso la defunta, per averle sottratto l'uomo di cui anche lei si era innamorata ma che la sorella ha voluto “e ciò che la sorella voleva, la sorella otteneva”!
Paula è una donna forte ma è stanca di mostrarlo a tutti e di dover lottare solo perchè è una donna che lavora in un  mondo di uomini, dove per sopravvivere, ogni giorno deve mostrare il suo valore.
…”-Che cosa mi stai dicendo? Che mandi me e Fusco in Alaska perchè viviamo da soli mentre gli altri agenti hanno famiglia?O abbiamo fatto qualcos'altro per meritarci questa punizione?-Paula mi stai mettendo in bocca cose che non ho detto“Ma sono vere”Daniel Fusco aveva quasi dieci anni più di lei e   Paula era convinta che fosse segretamente misogino. Ma sapeva fare il suo lavoro , e, cosa più importante, in quell'ufficio era un lebbroso come lei”
 Ha però, rispetto ai colleghi, un ottimo intuito e una capacità di fidarsi se l'istinto glielo dice.
Anche i giovani liceali sono ben descritti con il “capetto” che ordina e tutti che pendono dalle sue labbra salvo poi accorgersi della sua doppiezza, cattiveria e malizia.
E poi c'è l'Alaska, con il suo gelo e i suoi luoghi dove lo spazio non è un problema ma un modo per godersi la bellezza del cielo e respirare un'aria incontaminata senza i rumori delle metropoli.
 ...”Paula sollevò lo sguardo dall'ultima pagina del manoscritto che aveva in grembo.Fu stupita nel rendersi conto che fuori dalla finestra, Chicago sfoggiava già tutte le sue luci e il cielo rea una tela d'inchiostro che faceva da sfondo al bagliore  invasivo voluto dall'uomo.Le mancavano le stellate dell'Alaska”
Dell'intreccio ho già detto, quindi non mi rimane che consigliare la lettura di "Vite rubate" soprattutto, ma non solo, a chi è appassionato di thriller, troverà questo romanzo molto soddisfacente.












USCITE RECENTI DI MONICA LOMBARDI

Due donne, due amiche, Giulia e Livia, rapite una sera di novembre mentre tornano dal cinema. Una delle due riesce a fuggire, ma non ricorda nulla, né del rapimento né del suo passato. Il suo aiuto potrebbe essere determinante per la polizia, se solo riuscisse a mettere insieme le schegge di verità che come lampi le attraversano la mente. Il volto che però vede nello specchio continua a esserle del tutto estraneo. Le indagini possono dunque partire solo dal bosco, teatro della fuga, e dalla spessa nebbia che blocca la sua memoria. A guidarle è il commissario Emilio Arco, con l’aiuto di Ilaria Benni, una sensitiva in grado di percepire la paura delle persone, e di uno psichiatra, coinvolto per motivi che oltrepassano la sfera professionale. Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

È sopravvissuta. Ora vuole ricominciare a vivere.
Due donne, due amiche, Giulia e Livia, rapite una sera di novembre. Quando tornano alla loro vita, niente è più come prima. Livia, quella che è stata più a contatto con il mostro, di notte sogna la sua prigionia e di giorno non riesce a scrollarsi di dosso la sensazione che lui tornerà. E infatti il mostro si avvicina, più folle e spietato che mai. Con un solo obiettivo: insinuarsi per sempre nella mente di Livia.
Il commissario Claudio Sereni, a sua volta vittima di un insolito incidente di cui non ha memoria, dovrà riprendere le fila del caso del rapimento delle due amiche rimasto irrisolto. Attorno a lui orbitano il collega Emilio Arco e la sensitiva Ilaria Benni. Dovrà muoversi con decisione per stanare il mostro e allo stesso tempo con delicatezza per non spezzare la fragile corazza che Livia ha costruito intorno a sé, ai suoi ricordi e ai suoi sentimenti. Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

Dopo anni di missioni in tutto il mondo, il GD Team, la squadra di ex forze speciali e agenti dell’intelligence creata dal miliardario David Langdon, ha raddoppiato l’organico ed è diventato GD Security. 
Questo però non frena gli attacchi dei nemici che hanno accumulato negli anni. Persino al suo interno rimangono segreti che non sono mai stati svelati e che potrebbero far saltare rapporti appena iniziati e legami familiari all’apparenza consolidati. La nuova sfida: due boss della mafia russa. Il nuovo mistero: un padre e un figlio che sembrano condividere tutto ma forse non hanno niente in comune. La variabile impazzita: un giovane uomo cresciuto respirando odio e violenza, alla ricerca di canali per sfogare la sua rabbia.
All’orizzonte le nuvole cominciano ad addensarsi finché la tempesta non si abbatte su alcuni membri del Team e, da lì, finisce col colpire tutti.
Tra conti da saldare, colpe da espiare, amori che rischiano di sgretolarsi e passioni che nascono quando non potrebbero esistere, missione e questioni private diventano due facce della stessa medaglia. E il Team serra i ranghi. Perché guardarsi le spalle a vicenda e difendere chi è più debole e chi si ama non è un logo, non è un lavoro: è un modo di essere che spinge a giocarsi il tutto per tutto. Sul campo come nella vita. Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

****
CHI È L'AUTRICE
Monica Lombardi è nata a Novara da padre toscano e mamma istriana. Lavora come interprete e traduttrice freelance. Sposata, madre di due figli, vive da più di trent’anni a Cornaredo, in provincia di Milano, dove si divide tra la scrittura, le traduzioni e il suo ruolo di mamma. Monica ha esordito nel 2008 con una serie rosa crime di cui è protagonista il tenente della Homicide Unit di Atlanta Mike Summers. Oltre alla serie GD Team, con Emma Books ha pubblicato la commedia romantica Three doors – La vita secondo Sam Boltone la trilogia distopica Stardust (FreeMemory war e New Earth, preceduti dal racconto gratuito Stardust – L’inizio). Con Amazon Publishing ha pubblicato due romantic thriller di ambientazione italiana, Schegge di verità e Schegge di ricordi.
VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK:
TI INTERESSA QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? 
Grazie se condividerai il link di questa recensione sulle tue pagine social o la suggerirai agli amici.


1 commento:

  1. Grazie Piera e grazie LMBR per questa recensione :)
    Avevo in mente la storia di Paula da anni ma sono ... è riuscita a stupire anche me!
    Buona lettura a tutti!
    Monica

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!