ARISTOCRATS : vita e amori delle sorelle Lennox nell'Inghilterra del Settecento

Qualche anno fa vidi per caso sul satellite una puntata di una splendida mini serie della BBC ( trasmessa su RaiSat nell'autunno del 2003), The Aristocrats (1999), ambientato in epoca Georgiana, che è da sempre uno dei periodi che mi affascinano di più come backdrop per un romanzo storico, già dai tempi in cui, adolescente, lessi per la prima volta la Pedina Scambiata di Georgette Heyer. Da allora mi è rimasta la voglia di vederlo per intero.

Ho poi scoperto che lo stesso sceneggiato è ancora disponibile in DVD (in lingua inglese) sul sito della BBC Shop e a prezzo ancora più conveniente su Amazon.uk (qui), a 10,99 sterline ( il doppio DVD). Naturalmente l'ho preso e lo consiglio caldamente a tutte.

The Aristocrats è ispirato alla omonima biografia di successo Aristocrats: Caroline, Emily, Louisa and Sarah Lennox, 1740-1832 (1995), della scrittrice britannica Stella Tillyard, che uscì anche da noi , edito da Mondadori, con il titolo di Quattro Inglesi Aristocratiche. Le Vite Inquiete delle Sorelle Lennox (1740-1832).

Questo splendido sceneggiato è una buona occasione , per tutte le amanti di quel periodo storico, di vedere anche con gli occhi invece che solo con la fantasia, un sontuoso affresco dell' Inghilterra della seconda metà del Settecento, attraverso le vite, gli amori e le battaglie personali di quattro sorelle appartenenti a una famiglia dell'alta aristocrazia. E la BBC è in questo caso un marchio di garanzia, perchè loro, lo sappiamo, hanno una marcia in più quando si tratta di costume drama! Le scene e i costumi, infatti, sono incomparabili e gli attori tutti bravissimi, come da tradizione BBC, con quegli accenti così 'posh' ! E che bello scorcio della storia inglese viene raccontato.


LA TRAMA
Caroline, Emily, Louisa e Sarah ( una quinta sorella , fra quelle arrivate all'età adulta, Cecilia, morì a soli 19 anni)) sono le quattro figlie
del secondo Duca di Richmond e sono quattro donne tra loro diversissime che avranno ciascuna un'esistenza straordinaria: colte, intelligenti, assai più libere nel comportamento di quanto saranno le loro nipotine nell'incipiente Ottocento, sono le figlie dell'età dei Lumi e già avvertono le inquietudini del Romanticismo, il culto del sentimento, la lezione liberatoria di Rousseau. Tre di loro, come le eroine dei romanzi da loro amati, romperanno con le convenzioni della società per seguire il cuore: la maggiore, Caroline (1723/1774), fuggirà di casa per sposare Henry Fox, un politicante ambizioso destinato a una brillante carriera; la seconda, Emily (1731/1814), rimasta vedova di James FiTzgerald, Duca di Leinster, ricchissimo duca irlandese, sposerà l'istitutore dei suoi figli,William Ogilvie, più giovane di lei di nove anni; la terza, Louisa ( 1743/1821) , sposerà Thomas Connoly, l'uomo più ricco d'Irlanda, la minore, Sarah (1745/1826) , corteggiata dal principe ereditario, il futuro Giorgio III, e poi maritata ad un uomo che non ama e che abbandonerà clamorosamente per un affascinante aristocratico, il duca di Gordon, sposerà infine un ufficiale di carriera, George Napier, col quale darà vita ad una dinastia militare. Tutte sapranno però temperare questo spirito anticonformista con un attaccamento alla famiglia e al proprio paese e un senso della responsabilità sociale e culturale del proprio rango che impediranno allo scandalo di pregiudicare il loro equilibrio personale e la solidità dei Lennox: doti particolarmente evidenti nella terza sorella, Louise, modello di paternalismo illuminato, tolleranza religiosa e filantropia. Dei loro figli, due saranno protagonisti della storia del loro paese: Charles James Fox, il grande statista liberale che concluse la pace con le colonie americane e si batté a favore della Francia repubblicana e di Napoleone, e Edward Fitzgerald, martire dell'idea repubblicana irlandese.

COME INIZIA ...

Lady Emily Lennox, ormai anziana ricorda la sua giovinezza dicendo:
A new age has been born, out of rebellion and bloodshed.
I am of another time. I was raised in a different world.
How could I know how unusual we were?

E' sorta una nuova era , nata dalla ribellione e dal sangue. Io, appartengo ad un'altra epoca. Sono cresciuta in un mondo diverso.
Come potevo sapere quanto eravamo diverse?





Se volete vedere online le altre parti di Aristocrats potete vederle su YouTube andando qui .


Qui di seguito ho tradotto un'intervista fatta all'autrice del romanzo, Stella Tillyard, da cui è tratto la serie BBC ( dal sito Classic Masterpiece, qui ), da cui apprendiamo qualcosa in più sulle sorelle Lennox:

Pubblicato nel 1994, Aristocrats: Caroline, Emily, Louisa and Sarah Lennox, 1740-1832, è stato scritto da Stella Tillyard attingendo da un ricchissimo archivio di lettere che l'hanno portata a dipingere l'affresco di un'intera epoca vista attraverso gli occhi di quattro sorelle. L'epoca: dal 1740 al 1832. L'ambientazione: i salotti,le residenze reali e le case di campagna dell'aristocrazia inglese e irlandese. Le sorelle in questione sono Caroline, Emily, Louisa, and Sarah Lennox -- pronipoti di un re, figlie di un ministro e mogli di politici e pari del regno.


Da dove le è venuta l'idea per Aristocrats?
Stavo insegnando all'università della California e stavo cercando materiale per una storia interessante da raccontare. Avevo un'amica che stava facendo ricerche sull'esperienza della malattia nel XVIII° secolo e mi disse di alcune lettere pubblicate di Caroline a Emily in cui si faceva cenno a terribili medicine usate per curare il figlio di Caroline, Stephen Fox. Ne rimasi affascinata. Poi mi disse che il figlio più famoso di Caroline era Charles James Fox e che la sorella di Caroline era Sarah Lennox, di cui si innamorò il re Giorgio III. Allora chiesi:' Cos'è successo poi?' e lei mi disse che non era interessata a nient'altro perchè stava facendo ricerche sulla storia della medicina. Quando tornai a Londra quell'estate andai dritta alla British Library e mi feci portare i tre volumi che raccoglievano le lettere che rappresentano una parte della corrispondenza di Emily. Dopo mezz'ora da che avevo iniziato la lettura pensai che si trattava di materiale incredibile, straordinario.
Al centro del mio racconto c'è la relazione interpersonale fre le sorelle. E' un libro sull'essere sorelle e vista la loro vicinanza ai grandi eventi che caratterizzarono la storia inglese del XVIII° secolo, è diventato anche un modo per raccontare la storia di un'epoca dall'interno, da un punto di vista femminile.
Ho sempre pensato che la ragione per cui la gente legge le biografie è per scoprire cose ordinarie. Tendiamo a leggere della vita di persone strordinarie per scoprire dettagli che riguardano la vita di tutti i giorni. Quando finii di scrivere il romanzo un'amica mi fece presente una cosa a cui non avevo davvero pensato: che io ho due sorelle.
Perciò penso che ci fosse un elemento personale di cui non mi ero resa conto al tempo.

A parte le lettere, ci sono stati altri tipi di materiali,come i vari ritratti d'epoca, ad aiutarla a capires meglio le sorelle Lennox?
Penso di sì. Da storica dell'arte ero interessata non solo a vedere che aspetto avessero ma anche a come avevano scelto di essere rappresentate. Fu molto commovente vedere tutti i ritratti che naturalmente la famiglia commissionò ai più famosi artisti dell'epoca per rappresentare loro e i loro parenti.


Nello sceneggiato appare nessuna delle loro residenze?
Sì, Carton House, che fu la grande residenza di campagna fuori Dublino di Emily.
C'è una scena nello sceneggiato quando loro sistemano le conchiglie nella loro casetta delle conchiglie, che poco tempo fa era la casa di Marianne Faithful. Adesso non ci vive più, ma quando andai a vederla lei ci viveva ancora. E' un edificio incredibile.
E hanno filmato la scena del ballo nella sala da ballo di Carton House, perciò si vede l'attrice che impersona Emily che balla su e giù e dietro di lei si vede il ritratto di Emily dipinto da Allan Ramsey nel 1760. L'hanno anche ripresa nella sua stanza da giorno,l'India Paper Room. C'erano anche molto altre locations. E' stato girato in Irlanda, perciò sono state usate residenze irlandesi al posto di quelle inglesi, e hanno dovuto fare cose come tirare via il verde all'erba. Era stato molto piovoso in Irlanda l'estate prima di quando è stato girato lo sceneggiato e l'erba era incredibilmente brillante, com'è solo in Irlanda. Così, per farla sembrare più da Inghilterra del sud, hanno dovuto smorzare il colore per far sembrare tutto meno verde fuori dalle finestre.

Ci può fare un piccolo ritratto psicologico di ciascuna delle sorelle Lennox?
Caroline è l'intellettuale della famiglia, le piace discutere ed è la più preparata fra quelle che scrissero le lettere. E' anche quella più fumantina, perciò quando litiga con qualcuno passano anni prima che faccia pace. Aveva un carattere piuttosto difficile. Sulle lettere l'ho trovata molto simpatica. Non so se sarebbe stato lo stesso nella vita reale. In un certo qual modo lei è la più nobile. Anche se scappa con Henry Fox , un fatto decisamente sovversivo per l'epoca, vive una vita piuttosto convenzionale e vuole che le sorelle facciano matrimoni combinati.
A Emily viene combinato, e lei lo accetta, ma quando si innamora di William Olgive, è pronta ad andare contro le convenzioni sociali in un modo che neppure Caroline si sarebbe mai sognata di fare. Una cosa è avere una relazione con un maestro , che di per sè è già uno sconfinamento rispetto alle convenzioni della sua classe, ma arrivare poi a sposarlo è persino più straordinario. Ed è grazie a lei se lui riuscirà a farsi accettare nelle alte sfere. Emily trasmette a suo figlio, Lord Edward Fitzgerald un'eredità politica che è fin troppo radicale per l'epoca in cui visse. Non sappiamo molto delle sue idee politiche, in realtà, ma sappiamo che legge pamphlets radicali e questo non lo si aspetterebbe da lei. E' molto brava a tenere i suoi segreti. Louisa è presentata come l'angelo della famiglia. La sua tendenza a vedere del buono in tutti sopravviverà nonostante la scoperta, dopo la morte del marito, che lui aveva avuto un'amante. Non le importa che lui sia stupido, ma desidera che lui le sia fedele. Lo perdona e dice che ne riparleranno in cielo. Nell'ultima parte della sua vita si dedicherà alle opere filantropiche. Dice cose circa l'inegualianza della distribuzione della ricchezza che sono davvero sorprendenti per una nella sua posizione. Dopo tutto, è sposata all'uomo più ricco d'Irlanda. Poi viene Sarah che è la più drammatica, la più estrema. E' quella che sarebbe stata più a suo agio nel XX° secolo. Oggi sarebbe un'attrice di Hollywood o qualcosa del genere. Da giovane è molto sexy, ma non sa come comportarsi. E' solo molto più tardi, quando sarà la madre di tutti quegli eroi di guerra e una sorta di vedova pre-Vittoriana, che acquisterà coscienza di sè. La seconda parte della sua vita sarà molto felice. La prima parte è rovinata dalla sua sfortunata relazione con Giorgio III e i disastri che ne seguirono.

Pensa che Sarah abbia fatto ricadere quesi disastri su di sè come forma di reazione al fallito amore con il re?
Si potrebbe metterla così. Ha questo atteggiamento teatrale, ma sotto sotto ha una grande insicurezza. Forse questa cosa del re ha peggiorato le cose, ma si può immaginare che sarebbe successo comunque. Una volta deciso che sarebbe stata una cattiva persona, continuerà a reggere il gioco.

Nella prefazione lei scrive:" Le sorelle Lennox ( con l'eccezione forse di Louisa) pensarono alle loro vite attraverso i romanzi e altre forme letterarie." Può spiegarci quest'affermazione?t
Le vite hanno delle trame. Le raccontiamo al telefono o nelle emal . Le sorelle Lennox le raccontano nelle lettere. Queste donne erano grandi let
trici di qualsiasi genere di romanzo e vedevano elementi della trama dei romanzi nelle loro vite. Emily, per esempio, legge Jean-Jacques Rousseau. E arriverà a scrivere a Rousseau per chiedergli di andare a fare da tutore ai suoi figli. Lui non arrriverà, e allora lei assumerà Mr Olgive per fondare una scuola che si basasse sulle idee di Rousseau per educare i suoi figli in quel modo. Poi non farà altro che prendere la trama de La Nouvelle Héloïse, il romanzo di Rousseau in cui un istitutore si innamora dell'alunna e lei rimarrà innamorata di lui per tutta la vita .
Ne
La Nouvelle Héloïse, è tutto un disastro e l'eroina muore, ma Emily dice: "Non ho intenzione di fare una brutta fine. Ho intenzione di avere la fine che voglio io. Lo sposerò!" E' un po' come se decidesse la trama della sua vita sulla base del suo romanzo preferito.

Era normale per le donne della sua classe avere una vita ricca intellettualmente grazie alla letteratura?
Non abbiamo una risposta a questo proposito. Penso che queste donne fossero più intelligenti e acculturate rispetto alla media, persino per la loro classe. Erano anche biligui e potevano leggere qualsiasi cosa venisse pubblicata in francese . Avevano quindi accesso a tutta la filosofia europea in un modo che altri loro contemporanei probabilmente non avevano. Ma finchè non abbiamo in mano studi più approfonditi sulle aristocratiche dell'epoca, non
possiamo rispondere a questo tipo di domanda.

E gli uomini aristocratici dell'epoca? Che tipo di vita intellettuale avevano?
Non sappiamo nemmeno questo. Però è una domanda interessante. Quello che sto scrivendo al momento tratta proprio degli interessi intellettuali degli aristocratici fra il 1750 e il1850.

Che tipo di libro è ?
Sarà il terzo libro di questa trilogia. Al momento ha come titolo provvisorio Soldiers (soldati).Girerà attorno ai fratelli Napier , i figli di Sarah . Ho iniziato facendomi questa domanda: Come venivano educati gli uomini che se ne andavano a conquistare il mondo per l'Inghilterra? Che cambiamenti psicologici ci furono dopo la Rivoluzione Francese da spingere questi uomini a farlo, a stare lontani da casa per così tanti anni, vivendo la loro vita sui campi di battaglia? Invece di guardare al rendiconto personale, essi dovevano pensare al dovere, al loro paese, al re, e a tutto il resto. Come si costruivano questi uomini? In qualche modo è complementare a Aristocrats. Quest'ultimo era sull'essere sorelle. L'altro sarà sull'essere fratelli. Il carattere degli uomini inglesi cambiò molto dopo la Rivoluzione Francese. Voglio scoprire cosa facevano, come pensavano, cosa leggevano, cosa li motivava.

Che cambiamenti ci furono all'epoca per le donne dell'alta società?
Il dibattito a questo proposito è ancora aperto: la vita delle donne migliorò, peggiorò o rimase semplicemente terribile? A mio avviso, dal nostro punto di vista moderno, le cose peggiorarono molto nel XIX° secolo. C'è una bellissima lettera che Emily scrisse da anziana in cui ripensa alla sua giovinezza attorno al 1740. Dice che in quei giorni le donne potevano sdraiarsi sul divano e raccontare barzellette sporche; cosa che alle donne non è più permesso. Anche solo guardando alla sua vita lei riesce a rilevare un aumento delle limitazioni alla libertà di comportamento per le donne.


Cosa causò questo tipo di cambiamenti?
Penso che la causa fu la Rivoluzione Francese. La gente in Inghilterra aveva molta paura di dove potessero condurre i facili costumi, il liberalismo e la frequentazione della filosofia radicale francese. Quelle cose avevano a che fare con 'l'essere francesi' non con l'identità britannica, e non si doveva permettere che accadessero mai . Perciò la risposta a questa domanda è che scoppiò la Rivoluzione Francese.

* Fonte : dal sito Masterpiece Theatre




Piace anche a voi il periodo Georgiano? Avete visto Aristocrats o vi piacerebbe vederla? Lasciate un commento.

9 commenti:

  1. Mi piacerebbe leggere il libro...ma si trova in libreria??? Grazie, Ely.

    RispondiElimina
  2. Purtroppo la traduzione italiana edita da Mondadori mi risulta fuori catalogo, forse se ne possono ancora trovare copie nelle librerie second-hand. Quella in inglese, invece, si può trovare senza problemi.

    Francy

    RispondiElimina
  3. ladymacbeth14/07/10, 11:24

    Ho letto il libro alcuni anni fa; molto interessante, scritto bene, fine e profondo il tratteggio psicologico delle quattro protagoniste. Gli uomini (mariti, padri, amanti, ecc...) non ci fanno una gran figura, se capitassero a noi, oggi, li prenderemmo a calci!

    RispondiElimina
  4. Anche a me piacerebbe reperire il libro in italiano!

    RispondiElimina
  5. grazie per questo bel suggerimento. Prendo nota e cerco dvd e libro!!!!
    m beatrice

    RispondiElimina
  6. Care e cari lettori - sono Stella Tillyard, scrittrice del libro. Sono lieta di tutti quelli commenti, grazie. Mi ha avertito di questo sito la mia figlia. Vive a Roma e lavora li; siamo stati sei anni a Firenze negli anni novanta - fino a duemila, e abbiamo sempre li casa nostra.
    Se sia esauriti il libro da Mondadori, e facilmente trovarlo in inglese sul internet.
    In qyesti giorni ho appena finito un romanzo puro con seneggiaturs di Londra e Spagna durante le guerre napoleoniche. Esce il 3 maggio in inghilterra!

    RispondiElimina
  7. Hello Stella, you're very welcome to our blog! It's an honour to hear from you! I hope you liked our post about your book. And thanks to your daughter for telling you about it.

    This blog is dedicated to romance books, but we are also fans of costume dramas and good stories set in the past times. I'm rather fond of the Georgian period,that's why after seeing the BBC Drama I wanted to find out more about the book that had inspired such a brillant film .

    It's a pity that the Italian translation of 'Aristocrats' is no more available in Italy. The story of the Lennox sisters is utterly fascinating!
    Thanks for riminding us that it is still available in English, though.
    And for telling us about your new book.It sounds interesting. If you would like to send us some info about it via email ( irosadifrancy@gmail.com ) we'll be definitely glad to present it to our readers.

    GRAZIE DELLA VISITA!

    Francy

    RispondiElimina
  8. Mi piacerebbe vedere su youtube, in italiano lo sceneggiato della bbc sulle sorelle Lennox.
    Daniela

    RispondiElimina
  9. il libro sulle sorelle Lennox è reperibile a Roma nelle biblioteche comunali

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!