La Mia Biblioteca Romantica intervista SUZANNE BROCKMANN !


LA MIA BIBLIOTECA ROMANTICA INTERVISTA
SUZANNE BROCKMANN
AUTRICE DI
"AD ALTO RISCHIO" E "NEL CUORE DELLA TORMENTA"

( Per leggere l'intervista originale in inglese scorrete in fondo al post -
to read the whole interview in English scroll down the post.
)



Ciao Francy e Vivienne! E grazie per avermi scritto, sono felice di rispondere alle vostre domande!

LMBR: Grazie a te, Suzanne, per la tua disponibilità e per la rapidità con cui ci hai risposto. Dunque… La serie dei Troubleshooters ha un preciso sviluppo temporale, con personaggi e storie che confluiscono in un unico grande torrente narrativo. L’anno scorso, Fanucci ha pubblicato l’edizione italiana di “Into the Storm” (Nel cuore della tormenta). Quest’anno è la volta di “Hot Target” (Ad alto rischio), nonostante questo romanzo sia precedente sia a “Into the Storm” che a “Breaking Point”. Sei d’accordo con la scelta dell’editore italiano di non tener conto dell’ ordine cronologico dei romanzi?

Suz: A dir la verità, sono già piuttosto felice di avere un editore italiano –- e che i miei romanzi siano tradotti nella vostra lingua! :0) E poi, io scrivo libri che non dipendono l’uno dall’altro – il che significa che chi legge non è obbligato a seguirne l’ ordine cronologico. Così…, sì, mi va bene.
LMBR: Cosa ha rappresentato “Ad alto rischio” (Hot Target) per la tua carriera di scrittrice? La sua stesura ti ha dato dei problemi? E’ stato il primo libro in cui tu racconti di un amore gay, tra due uomini: ti aspettavi che questo subplot fosse accolto con un tale entusiasmo dalle tue lettrici?Suz: E’ stato piacevole e divertente scrivere “Ad alto rischio”. Ogni libro che annovera fra i protagonisti Jules è un piacere (per me, almeno!). E sì, avevo la sensazione che la storia d’amore tra Jules e Robin sarebbe stata ben accolta. Per anni ho partecipato ai tour per promuovere i miei libri, viaggiando (in minivan!) attraverso gli Stati Uniti, visitando le librerie in ogni angolo del paese. Non importava dove fossi, ma la prima delle domande del pubblico era SEMPRE: “Ritroveremo Jules nei prossimi romanzi?” E spesso, al solo nome di Jules, scoppiava un applauso. Era la prova che “Ad alto rischio” sarebbe stato ben accolto! [ndr: Jules Cassidy è un agente dell’FBI, preparato e intelligente, sensibile e …letale, bello e indiscutibilmente gay. Ma non c’è nulla degli stereotipi gay nel suo personaggio. Al contrario, potremmo definirlo molto più uomo di tanti etero.]
LMBR: Hai mai avuto ripensamenti sui romanzi già pubblicati?
Suz: No, mai, sono sempre concentrata sul prossimo romanzo. Seriamente, la mia tabella di marcia è molto intensa. Finisco un libro, e mi catapulto subito a scrivere il successivo. Non ho tempo per ripensamenti!

LMBR: Parlando in generale, hai o pretendi qualche c
ontrollo sulle edizioni straniere dei tuoi libri?

Suz: No. Vendo i diritti alla Ballantine, che li cede a sua volta ad altri editori in tutto il mondo, senza che io debba più intervenire.
Spero sempre, naturalmente, che le traduzioni siano eccellenti, e ho sentito dire cose splendide sulla Fanucci! (Non posso, ahimé, leggere in italiano, ma mia nipote Marlise sta studiandolo!). Dovrete farmi sapere, poi, come se la sono cavata con la traduzione.

LMBR: Dark of night”, il quattordicesimo volume della serie
Troubleshooters, uscirà negli Stati Uniti il prossimo 27 gennaio. A quanto sappiamo, sembra che ci riporterà indietro, ai tempi di “Flashpoint”, “Over the edge” e “Out of control”, con tutta la truppa dei Troubleshooters al gran completo. Non vediamo l’ora di leggerlo perché SPERIAMO, e siamo quasi sicure che sia così, che finalmente sarà il libro dedicato alla storia d’amore irrisolta tra Decker e Sophia (ci hai fatto diventare matte, sai, aspettandola!). Allora, possiamo davvero sperare che sia la volta buona? Cosa ci puoi dire di “Dark of night”?
Suz: Sono contenta che siate eccitate per l’uscita di “Dark of night” – lo sono
anch’io! Anche se non posso dirvi molto, posso assicurarvi che è veramente un libro d’insieme. La squadra dei Troubleshooters (Decker, Nash, Tess, Dave, Sophia, Tracy, Sam, Alyssa e anche l’agente dell’FBI Jules Cassidy) devono lavorare insieme per sopravvivere. E’ tutto imperniato sul lavoro di squadra (e sì, è pieno di romance).


LMBR: Chi potrebbe interpretare Decker (sì, amiamo quest’uomo) sullo schermo? E quale, tra i tuoi romanzi, potrebbe essere il più adatto a diventare un film spettacolare?
Suz: Ho sempre visto Decker come Edward Norton. E’ tranquillamente “hot” (come Decker) e riesce a cambiare aspetto come un vero camaleonte (così come Deck!). Per quanto rigurda il cinema, ho appena scritto la sceneggiatura del mio romanzo TIME ENOUGH FOR LOVE, un romance di genere viaggio nel tempo. E devo dire che si è prestato molto bene all'adattamento per lo schermo! Spero di poter presto annunciare che nel prossimo futuro diventerà un film (rimanete in contatto per i dettagli!) .

LMBR: Quali sono i tuoi preferiti tra i Troubleshooters? C’è qualche personaggio di cui oggi faresti volentieri a meno?
Suz: Wow, li amo tutti. Ma sì, Jules (e Robin!) ha un posto speciale nel mio cuore! Anche Sam e Alyssa, sono molto contenta di loro. E anche Ken “WildCard” Karmody. Lui è un mio favorito….:0))) , e Ric Alvarado, e Izzy e…..Non fatemi continuare….

LMBR: Molti autori maschi mettono del sesso nei loro romanzi, ma raramente lo descrivono. Le autrici, sempre. Perché, secondo te?
Suz: Wow, questo è un vero mistero! (Risata) Forse perché gli uomini non conoscono i temini necessari per descrivere l’amore come li conosciamo noi donne? :0)

LMBR: All’inizio della tua carriera, hai mai scritto degli historical?
Suz: Noooo, mai. Ma mi piace leggerli. Julia Quinn e Jo Beverley sono due delle autrici che più amo. E Carla Kelly è una delle mie preferite di ogni tempo. (Insieme alle autrici di paranormale JR Ward, Jessica Andersen e Virginia Kantra. Provate a leggerle!!!)

LMBR: Produci romanzi a un ritmo talmente elevato da sembrare quasi che tu lavori ventiquattr’ore al giorno per sette giorni alla settimana. Qual è la tua routine, quando scrivi?
Suz: Quando sto scrivendo un libro, scrivo e basta. Non ci sono week end né giorni di riposo sino a quando il romanzo non è finito (di solito ci metto dai quattro ai sei mesi per completarne uno). Mi butto nel tunnel della scrittura ogni singolo giorno. E sapete, ogni romanzo è diverso: alcuni vanno via lisci, altri sono particolarmente duri da scrivere. Ma quale che sia la mia tabella di marcia, mi prendo ogni giorno del tempo per andare in bici, per correre o camminare sulla spiaggia.

LMBR: La serie dei Troubleshooters continuerà, vero? Stai pensando per caso di iniziare una nuova serie? Stai già lavorando al prossimo romanzo?
Suz: La serie continuerà: la fine dei Troubleshooters non è neppure all’orizzonte! Sto già lavorando al quindicesimo romanzo, che si intitolerà HOT PURSUIT [lo potremmo tradurre “Inseguimento bollente”, ndr] ed uscirà a luglio per la Ballantine Books. Gli interpreti saranno di nuovo Sam ed Alyssa impegnati questa volta a dare la caccia e a catturare un serial killer conosciuto come “il dentista”, da cui Alyssa è ossessionata. Eek!

LMBR: Non abbiamo mai conosciuto degli alpha males come quelli dei tuoi romanzi. Ma esistono veramente eroi del genere?
Suz: Assolutamente! Sono là fuori e lavorano duro. Potete andare sul sito della Naval Special Warfare Foundation ( http://www.nswfoundation.org/ ) per avere altre notizie su di loro.

Grazie Suzanne, sei stata davvero gentile. Non vediamo l’ora di immergerci in “Dark of Night”!




LA SERIE TROUBLESHOOTERS
  • CLICCA sull'immagine per andare alla TRAMA






Email: SuzanneBrockmann@aol.com
Message Board: http://members2.boardhost.com/brockmann

BIOGRAFIA
SUZANNE BROCKMANN ha frequentato corsi di cinematografia e scrittura creativa presso la School of Broadcasting and Film della Boston University ma ha abbandonato l'università prima di laurearsi per entrare come cantante in una band. Impegnata negli anni successivi a scrivere sceneggiature e testi per la televisione, fu solo nel giugno del 1992, dopo il matrimonio e la nascita dei suoi due figli, che Suz si pose come obiettivo quello di scrivere e far pubblicare un suo romanzo. Per raggiungere lo scopo, dopo un'attenta analisi del mercato letterario, decise di scrivere romanzi rosa . Dopo aver letto un gran numero di romanzi del genere, Suz si mise al computer e ci rimase per un intero anno, alla fine del quale aveva completato ben dieci manoscritti da proporre agli editori. Il quarto manoscritto fu il primo ad essere pubblicato nel dicembre '93 dalla Meteor's Kismet con il titolo di Future Perfect, più tardi avrebbe venduto anche il secondo e il terzo. Da quel momento in poi la carriera di Suz come scrittrice romance non si è più fermata e il numero dei suoi lettori è aumentato ad ogni nuovo romanzo. Nel 1996 la Brockmann ha pubblicato il primo romanzo della serie Tall, Dark & Dangerous incentrata su un gruppo di Navy SEALs, corpo speciale della marina che è al centro anche della sua serie sucessiva di romanzi lunghi Troubleshooters, Inc.

Le storie di questa autrice sono diventate famose i suoi personaggi tratteggiati a tutto tondo, per le sue scene d'azione adrenaliniche, per il sense of humor che percorre le sue pagine insieme alla calda e intensa sensualità.
Suz vive con la famiglia vicino a Boston e quando non è impegnata a scrivere i suoi romanzi, trascorre il tempo con i suoi familiari, lavora a sostegno di organizzazioni benefiche, suona o viaggia per il paese per incontrare i suoi molti fans.
Suzanne Brockmann ha ricevuto in questi anni diversi premi letterari . Ha vinto per due volte il RITA award di Romance Writers of America, per The Body Guard (2000) e Undercover Princess (2000) , oltre a risultare finalista per lo stesso premio nella categoria 'migliore romanzo dell'anno' per tre anni dietro fila. Ha poi ricevuto per sette volte il premio Reviewers' Choice Award di Romantic Times , sedici volte il WISH Award , e sei dei suoi romanzi hanno ricevuto recensioni Gold Medal sempre da Romanic Times.La stessa rivista ha insignito la Brockmann del premio Romantic Times Career Achievement Award come scrittrice di romanzi brevi. Leggi qui tutti i premi e i riconoscimenti ricevuti da Suzanne !

THE ORIGINAL INTERVIEW

LMBR: Troubleshooters is a series with a precise development-- many characters and stories flowing together, always rejoining in a main stream. Last year Fanucci published the Italian version of Into the storm. This year is Hot Target 's turn, though it was published in the US before Into the storm (and before Breaking Point, too) . Do you agree with the Italian publisher's choice not to follow the exact order you wrote them?Suz: Frankly, I'm just happy to have an Italian publisher -- and the books translated into Italian! You know, I write the books to "stand alone" -- which means you don't have to read them in order. So I'm okay with it.

LMBR: Was "Hot target" an important step in your career? Was it an easy writing or a problematic one? It's your first book with a gay love affair in it. Did you expect the love story between Jules and Robin would have such a big support among your readers? Suz: HOT TARGET was a lovely, fun book to write. Every book that includes Jules is a pleasure (for me!) And yeah, I had a clue that the Jules/Robin love story would be well received. For years, I've gone out on book tours, traveling (via minivan!!!) across the United States, to book stores in all parts of the country. I always hold a Q&A session before the signing -- where readers can ask questions about my books. It didn't matter where I was, but one of the first few questions was ALWAYS "Will we see more of Jules in future books?" Often, when someone mentioned Jules, I'd get a round of applause. It was a rather large hint that HOT TARGET would be well received!
LMBR:Do you ever have second thoughts on your previous novels?
Suz: No, I'm always on to the next. Seriously, my writing schedule is very intense. I finish writing one book, and jump right into writing the next. No time for second thoughts!
LMBR: Generally speaking, do you have or claim any control over the translation of your work? Suz: No. I sell "world rights"of my books to Ballantine, who sell to other publishers around the world, without my input. I always hope that the translations will be excellent, and I've heard wonderful things about Fanucci! (I can't, alas, read Italian, although my niece Marlise is learning!) You'll have to let me know how they do with the translation.
LMBR: "Dark of Night", troubleshooters book #14, will be released on January the 27th. It seems it will take us back to the "Flashpoint – Over the edge- Out of control" old times, with the Troubleshooters crew in full force. We can't wait to read it because WE HOPE, and we are quite sure, that at last it will be Decker and Sophia’s book (you’ve made us crazy waiting for it). Are we right? What could you tell us (without divulging spoilers) about Dark of night?
Suz: I'm glad you're excited about it -- I am, too! I can't tell you much, but I can tell you it's a real ensemble book. The Troubleshooters team (Decker, Nash, Tess, Dave, Sophia, Tracy, Sam, Alyssa and even FBI agent Jules Cassidy) must work together to survive. It's all about teamwork. (And yes, there's plenty of romance!)
LMBR: Who could play Decker (yes, we love him) on the screen? And which one, among your novels, could be the right one to become a spectacular movie?
Suz: I've always seen Decker as played by Edward Norton. He's quietly hot (like Decker) and a real chameleon (also like Deck!). As for screenplays -- I've just written a screenplay version of my time travel romance, TIME ENOUGH FOR LOVE. It actually translated to screen very nicely! I have high hopes that I'll be announcing that it will be made into a real movie in the very near future! (Stay tuned for details!)
LMBR: Which are the Troubleshooters characters you prefer? Are there any you'd erase if you could?
Suz: Wow, I love 'em all. But yeah, Jules (and Robin!!!) has a special place in my heart! Sam and Alyssa, too -- I'm very fond of them. And Ken "WildCard" Karmody. He's a favorite... Ric Alvarado, and Izzy and... Don't get me started...
LMBR: Many male authors put sex in their novels, but seldom describe it. Women authors always do. Why,in your opinion?
Suz: Wow, that's a mystery! LOL! Maybe they don't know as many good descriptive words as we do...?
LMBR: Did you happen to write historicals?
Suz: Nope -- never wrote historicals. But I love reading them. Julia Quinn and Jo Beverly are two of my favorite authors. And Carla Kelly is one of my all-time top favorites. (Along with JR Ward, Jessica Andersen and Virginia Kantra -- paranormal authors -- check them out!!!!)
LMBR: Your production is such a huge one that it looks like you have been working 24/7. What is your work routine like?
Suz: When I'm writing a book, I'm really writing. I don't take any weekends or any days off until the book is finished. (It takes anywhere from four to six months to write.) I get into the groove of writing every single day. And, you know, every book is different -- some are easy to write, some are hard. Despite the writing schedule, I always take time every day to ride my bike and walk or run on the beach.
LMBR: Will the Troubleshooters series go on? Are you working on a new novel? Or are you thinking about starting a brand new series?
Suz: The Troubleshooters series is on-going -- with no end in sight! I'm working on the 15th installment right now -- a book called HOT PURSUIT, which will be out in July from Ballantine Books. It features Sam and Alyssa, and Alyssa's obsession with hunting down and capturing a serial killer known as "the Dentist." Eek!
LMBR: We've never met in our private lives alpha males like the ones we read of in your novels. Do such heroes really exist?
Suz: Absolutely! They're out there, working hard. You can go to the Naval Special Warfare Foundation at http://www.nswfoundation.org/ to find more information about them.
THANK YOU SUZANNE!


Francy & Vivienne


Avete letto "Nel cuore della tormenta"? Avete voglia di leggere "Ad alto rischio"? Vi è piaciuto? Avete letto altri romanzi di Suzanne Brockmann? Volete dire la vostra su un suo romanzo o fare delle domande direttamente all'autrice? Lasciate i vostri commenti.

9 commenti:

  1. Ragazze grazie di questa intervista! Io adoro la Brockmann, l'ho scoperta per caso due anni fa e sono riuscita a leggere quasi tutti i suoi romanzi sia la serie TDD che i Troubleshooters. Il mio preferito per il momento è Gone too Far perchè la coppia Sam/Alyssa è irresistibile, però sono curiosa anch'io di vedere come continuerà la storia fra Decker e Sophia.

    Io a Suzanne Brockmann vorrei chidere se ha per caso intenzione di scrivere ancora qualche romanzo della serie TDD - Tall,dark and dangerous. Mi piacrebbe scoprire se ci sarà un futuro per Natasha e Thomas King, personaggi secondari in Frisco's Kid

    Ciao e Grazie
    Elisa

    RispondiElimina
  2. Ho scoperto Suzanne Brockmann da poco, ma sono subito diventata una sua fan! Ho letto solo tre libri () che sono entrati nella classifica dei miei DIK e ora sto cercando di trovare tutti i libri già usciti in italiano.
    Ora sto leggendo Nel cuore della tormenta e lo trovo fantastico! Mi dispiace solo non poter leggere in italiano tutta la serie, spero che la Fanucci ci ripensi e decida di pubblicarli tutti!

    Volevo chiedere a Suzanne Brockmann se ha già scritto, o se ha intenzione di scrivere, la storia di IZZY... è il personaggio che più mi ha colpito e mi piacerebbe leggere un libro dedicato a lui!

    Complimenti, grazie per i suoi fantastici libri e... continui così!

    Laura

    RispondiElimina
  3. Ciao Laura, io spero per te che la Fanucci di questi libri si decida a pubblicarne molti! E...anche se aspettiamo di leggere cos ati risponderà la Brockmann, una cosa te la posso anticipare io: ci puoi giurare che anche Izzy avrà il suo 'happily ever after' ( e vissero felici e contenti)! Suz ha questo modo di fare con i personaggi, te li introduce a poco a poco e poi li approfondisce e te li fa piacere ogni libro un po' di più finchè non sei 'cotto a puntino' e proprio non ce la fai a non leggere la loro storia! Ecco, secondo me Izzy è cotto a puntino...chissà se quello di maggio sarà la sua storia?

    Un caro saluto.
    Francy

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo questa scrittrice ma mi piace il genere suspence anche nei romanzi rosa perciò questa bella intervista mi ha dato lo spunto per un nuovo romanzo...peccato non poterlo leggere in inglese!

    Grazie del suggerimento, lo cercherò.

    Annamaria

    RispondiElimina
  5. Ho finito di leggere Nel cuore della tormenta e confermo il mio giudizio positivo!

    Ecco le mie domande per Suzanne Brockmann:

    1. Scriverà la storia di Izzy?

    2. Questa non è una domanda ma un appello: se scriverà la storia di Izzy, potrebbe non farlo finire insieme a Tracy? Anche se è vero che dal momento del rapimento Tracy migliora, lui mi sembra sprecato con una che non capisce le battute, pensa troppo all'aspetto fisico ed è riuscita a stare tanto tempo insieme a Lyle!

    3. In quest'ultimo libro che ho letto, Nel cuore della tormenta, mi è piaciuto molto il personaggio di Beth, la ragazza rapita dal serial killer (la Numero Cinque). Ha mai pensato di scrivere un romanzo anche su di lei?

    4. Come le vengono le idee per le trame e per i personaggi? Sono solo frutto della sua fantasia o prende spunto da personaggi e situazioni reali e fatti di cronaca?

    5. Questa domanda è un po' meno seria... ha mai visto i Navy SEALs dal vivo? Sono davvero come li descrive? ;-D

    Concludo con i miei complimenti a Francy e Vivienne per i bellissimi post e per le interviste, e a Suzanne Brockmann per i bei momenti che ci regala con i suoi libri. Buon lavoro!

    Laura

    RispondiElimina
  6. Laura le tue domande sono molto interessanti, le faremo avere certamente alla Brockmann e vedremo cosa ti risponderà...sono curiosa anch'io!

    Grazie per i complimenti anche a nome di Vivienne.

    Francy

    RispondiElimina
  7. Il libro è fantastico, chiaro e immediato!
    Suzanne Brokmann per me non ha scritto il solito romanzo di suspence con eroi IMBATTIBILI o BELLONI...anzi ha apporfondito degli aspetti umani decisamente insoliti in questo genere di romanzo. Infatti, ti senti insolitamente vicina e partecipe semplicemnte perche la BROCKMANN non descrive dei personaggi fuori misura, anzi scrive di personaggi normali che fanno in modo eccezionale il loro lavoro.

    Vorrei aggiungere che la lettera di dedica che la BROCKMANN ha scritto per il figlio e.....BELLISSIMA! E la lettera di UNA MADRE cha AMA IL PROPRIO FIGLIO PERCHE'....E' SEMPLICEMENTE COME LUI VOLE ESSERE. Ho conosciuto poche madri....che hanno tanto amore nel loro figlio da renderlo talmente libero di essere se stesso e non un surrogato del proprio egoismo.
    Se puoi gentilmente (ovviamente se è possibile) riferirlo alla BROCKMANN mi farai il piu bel regalo di Natale.

    Grazie, grazie e grazie Francesca per avermi dato questa GRANDE OPPORTUNITA.
    Un Abbraccio
    RAFFAELLA

    RispondiElimina
  8. di questa autrice entusiasmante ho letto hai me solo 2 libri ma stò cercando affannosamrnte i 2 che sono in italiano ,spero che in un futuro prossimo ne escano molti altri .....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo speriamo anche noi cara Anonima e siamo in trepidante attesa!!!

      Elimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!