IL PERIODO GEORGIANO


I romanzi storici sono la mia passione e fra i vari periodi quello della Reggenza è senza dubbio il mio preferito. Ma c'è un altro periodo della storia inglese in cui molti romanzi sono ambientati che stuzzica piacevolmente la mia fantasia...il periodo Georgiano (1714-1830)! C'è qualcosa di molto intrigante, a mio parere, in quegli uomini apparentemente così leziosi, vestiti in broccati sgargianti e pizzi, con parrucche impomatate, visi incipriati e scarpe con il tacco...se un eroe è sexy il contrasto fra la sua mascolinità e tutta questa apparente frivolezza è ancora più marcato!

Avete mai letto la 'Primula Rossa' (The Scarlet Pimpernel)?
Nel famoso romanzo della baronessa ungherese Emma Orczy ambientato all'epoca della Rivoluzione Francese, l'eroe, sir Percy Blakeney, nasconde sotto gli abiti
sgargianti e i suoi modi da affettato aristocratico, il suo vero io di coraggioso eroe romantico che mette a rischio la propria vita per salvare quella dei perseguitati dalla rivoluzione. Egli arriva a nascondere la sua vera identità anche alla moglie, Lady Marguerite, che come tutti conosce di lui solo il lato più superficiale, salvo poi scoprire alla fine, quando potrebbe essere troppo tardi, chi è veramente il marito e quanto profondi siano i suoi sentimenti per lui...VERY ROMANTIC! ...infatti il romanzo ha ispirato diverse versione cinematografiche - vedi il video qui sotto tratto della versione del 1982 - e persino un musical.


Ecco, essendo una che per natura ama i contrasti, questo doppia faccia dell'eroe mi intriga moltissimo!

Ma cosa sappiamo esattamente del periodo storico in cui sono ambientati questi romanzi?

Per periodo Georgiano s'intende quel periodo della storia inglese che va dal 1714 al 1830 circa e che vide sul trono d'Inghilterra tanti sovrani con il nome di Giorgio, da cui l'appellativo di 'epoca Georgiana': Giorgio I (1660-1727), Giorgio II (1683-1760), Giorgio III (1738-1820) (nella foto) e Giorgio IV . Esso comprende a grandi linee anche il periodo della Reggenza di Giorgio IV, principe di Galles, che regnò al posto del padre Giorgio III. Durante regno di questi sovrani la natura stessa della società inglese e la politica del paese cambiò in modo evidente. In parte questo fu causato dal fatto che i primi due sovrani, non inglesi di nascita, non si interessarono molto alle faccende politiche e lasciarono che fossero i loro ministria governare il paese al posto loro. Questi Primi Ministri che rappresentavano il re, si appassionarono molto al loro compito di governo e si può dire che fu proprio in questo periodo che si gettarono le fondamenta per il sistema partitico inglese che oggi conosciamo.

Ma non solo la politica cambiò in questi anni, bensì tutta la società inglese fu investita da venti di rinnovamento soprattutto in ambito artistico e architettonico.
Il periodo Georgiano coincise con la grande stagione del neoclassicismo, che vide la costruzione di importantissime opere architettoniche, una fra tutte la famosa Royal Crescent a Bath. La capitale fu arricchita da molti palazzi e piazze e vide nascere anche i parchi e giardini di intrattenimento. Nel 1750 fu costruito il secondo ponte di Londra, il Westminster Bridge e nel 1759 aprì i battenti il British Museum.

In campo letterario, vita e proeccupazioni della società Georgiana furono abilmente descritte nei romanzi di Henry Fielding e Jane Austen . Questa fu anche l'epoca della grande poesia Romantica, che ebbe in S.T.Coleridge, W.Wordsworth, P.B. Shelley, ,W.Blake, J.Keats e Lord Byron i suoi massimi rappresentanti. In campo artistico i quadri di Thomas Gainsborough e Sir Joshua Reynold illustrano meravigliosamente volti e paesaggi di quest'epoca di grandi cambiamenti. (fonte Wikipedia)



Ma quali sono le differenze fra un romanzo ambientato in epoca della Reggenza e uno ambientato in epoca Georgiana?

Eloisa James, sul blog di Word Wenches, parlando del suo nuovo romanzo Desperate Duchesses, che a differenza dei suoi precedenti Regencies si svolge attorno al 1780, fa questa distinzione:
Il periodo Regency è molto divertente da descrivere, in parte per i codici che governavano il comportamento di uomini e donne riguardo a matrimonio, corteggiamento, adulterio, ecc. E' una sfida creare personaggi che siano storicamente accurati ( o quasi ) e al contempo coinvolgere l'interesse della donna moderna. Così come è una sfida disegnare il corteggiamento di due personaggi che non dovrebbero entrare in confidenza e nemmeno baciarsi.
Ho iniziato a pensare all'epoca Georgiana perchè c'erano molte meno ristrettezze. In sostanza la società era molto più sregolata.
Jo Beverley concorda con questo concetto riguardo all'era Georgiana, descrivendola come un'epoca " impudica, amorale, soprattutto per i ricchi". "Perciò," aggiunge "è inevitabile che ci sia dell'erotismo nei miei romanzi Georgiani" e a quest'epoca contrappone il Medio Evo in cui
C'erano le arti, sì...ma la maggior parte della gente, anche i nobili, dovevano lavorare duro per avere cibo, riparo e sicurezza. Nei miei romanzi medievali, il sesso è una cosa piuttosto semplice, persino giocosa, ma terra-terra. Non penso che la gente avesse tempo o energia per la decadenza!
Impudico o no, il Settecento è senza dubbio un'epoca di grande fascino e la serie Georgiana di Jo Beverley, I Mallorens , rimane una delle mie preferite di sempre!

Nel 1999 la BBC produsse un bellissimo sceneggiato The Aristocrats, a sua volta ispirato al libro di successo della scrittrice
Stella Tillyard, intitolato Aristocrats: Caroline, Emily, Louisa and Sarah Lennox, 1740-1832 (tradotto in Italia da Mondadori con il titolo Quattro inglesi aristocratiche. Le vite inquiete delle sorelle Lennox (1740-1832) ).
Lo sceneggiato, così come il libro, è basato sulla vera storia delle quattro sorelle Lennox, appartenenti a un'importante famiglia dell'aristocrazia inglese, e propone un interessantissimo spaccato della società dell'epoca dal punto di vista sia sociale che storico. Seguendo la vita e gli amori di queste ladies, ci immergiamo completamente nel periodo Georgiano, rivivendone da vicino usi , costumi, vizi e virtù.


Anche in questo sceneggiato la BBC ha fatto come al solito uno splendido lavoro di ricostruzione d'ambiente e gli attori sono tutti all'altezza del compito.
Se ne volete un assaggio, guardate qui :



A chi ha voglia di approfondire ulteriormente l'argomento consiglio The Georgian Index un sito documentatissimo sull' epoca Georgiana.

Nessun commento:

Posta un commento

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!