E' SUBITO L'ALBA ( vol.2 "Angeli caduti") di Angela White

Autrice: Angela White
Genere:   Contemporaneo
Ambientazione:  New York (USA)
Pubblicazione : Amazon Publishing, maggio 2018, pp.300, € 9,99
Parte di una serie: 2° serie Ageli Caduti
Livello sensualità:  MEDIO/BASSO
Disponibile in ebook a €3,99

TRAMA: Due mani bellissime capaci di guarire e far soffrire. Liam e la sua oscurità sapranno accogliere l’alba insieme a Samantha?
William Payne è un neurochirurgo di fama mondiale a cui la vita sembrerebbe aver regalato tutto: denaro, rispetto, l’ammirazione degli uomini e i favori delle donne. Ma dietro questa facciata si celano una rabbia feroce e autodistruttiva e una fragilità che ha radici nel passato. Samantha Deveraux ha venticinque anni e si nasconde sotto le sue felpe extralarge, i jeans sformati e gli anfibi con i quali affronta il mondo a testa bassa. Solo davanti a un monitor di computer, tra numeri e codici, riesce a esprimersi veramente e ad allontanare il ricordo dei tradimenti che ha subito.L’incontro di Liam e Sammy a distanza di anni costringerà entrambi a mostrarsi all’altro senza maschere né difese.Chissà se la volpe dagli occhi verdi riuscirà a liberare dalla sua gabbia l’angelo guerriero...


Liam e Sammy, altri due personaggi indimenticabili creati da Angela White, sono i protagonisti di “E’ subito l’alba” secondo volume della serie Angeli caduti che, dopo Nicholas e Alice, ha ancora la famiglia Payne al centro della storia.
Mi è difficile dire quanto mi sia piaciuto questo libro e quanta emozione io abbia provato nel leggerlo: alcune pagine sono poesia!
A NewYork  dopo sette anni si rincontrano, per motivi di lavoro, Samantha Deveraux e il dottor William Payne e sono subito scintille perché entrambi ricordano il passato ed hanno segreti a tutti celati.
Samantha  divenuta un esperto ingegnere informatico, definizione riduttiva perché in realtà è un piccolo genio, viene incaricata dal suo capo di preparare una serie di programmi informatici medici per il Manhattan Memorial , ospedale il cui amministratore  è  il dottor Payne.
La ragazza ha la sorpresa di trovare, il giorno dell’appuntamento, non Payne II ma il figlio William Payne III che lei conosce come quasi cognato della sua cara e unica amica Alice e che, incontrato al matrimonio della madre di lei con il padre di Liam, l’aveva conquistata invitandola a ballare…lei ragazza senza alcuna apparente dote per piacere.
….”I testimoni dello sposo aprono le danze con le damigelle della sposa. Me lo permetti? Mi chiese con gentilezza
D’istinto arretrai
-Non sono capace –  gli confessai, mortificata al pensiero che presto sarei stata al centro dell’attenzione e all’idea della brutta figura che avrei fatto.
Dell’ imbarazzo che gli avrei causato.
Liam però sorrise, qualcosa di incredibile accadde, almeno per me: smisi di pensare
-Niente paura piccolina: ti guido io.
Piccolina
Ero un metro e sessantotto senza scarpe: nessuno mi chiamava più  piccolina da quando mio padre se ne era andato di casa.
Liam prese la mia mano nella sua. Era grande ruvida contro il mio palmo: grande e forte. Con dita lunghe e callose che non era mai capitato di toccare.
Lo seguii docilmente, sentendomi davvero minuta al suo fianco. Era più alto di Nicholas, che era stato corteggiato dalla squadra di basket.
….- Metti i piedi sopra i miei.-  Mormorò lui con un sorriso che sembrava dire ”fidati di me”.
Sammy ha paura di essere notata e si mimetizza con magliette informi, pantaloni maschili e anfibi, lavora come una stakanovista, ha un gatto Zorba come compagno  e, dopo che Alice si è riunita con Nicholas,  un solo amico: il gay Jimmy che la capisce e la coccola.
Ma anche William, straordinariamente rigoroso e eccezionale nel suo lavoro, nasconde profonde ferite e una rabbia che lo rende un uomo diverso e pericoloso nel suo privato.
…”Liam si sente all’inferno
Quella notta, la sua notte, un impertinente folletto ha deciso di sottrargli tutta la pace. L’ impertinente folletto ignora in quale  immenso pasticcio è andata a cacciarsi.
La tempesta infuria, ma è Samantha a trovarsi nell’ occhio del ciclone
Lui è il ciclone, ma lei ancora non lo sa…quello che però lei non può sapere è cosa abbia significato per lui trovarla li. Specchiarsi  nei suoi stupendi occhi verdi e vedersi come non si è mai mostrato a nessuno. Perché  nessuno ha  mai conosciuto entrambi:   Willian Payne III  e Liam.  Nessuno sa che esistono: il figlio perfetto, il dottore encomiabile, e poi anche l’altro. Il vero Liam, quello che ha voglia di ruggire, di colpire e di farsi  male…di buttare fuori fiele e rabbia e provare dolore fino in fondo.”
Quando i mondi di entrambi i protagonisti si incontrano e si scontrano, le verità non dette vengono a galla e complicano un amore che, nonostante tutto e nonostante non venga riconosciuto  ad alta voce, sta nei loro cuori da anni.
….”Ci baciamo, semplicemente quello, mentre io lo sento dentro di me fino in fondo al  cuore, mormoro il suo nome e lui sorride. Mi accarezza dolcemente
Stretta  a lui mentre lo stringo a me, pian piano mi addormento, con il suo respiro tra i capelli e la mia pelle che sembra parte della sua. Il cielo va rischiarandosi, ed E’ SUBITO L’ALBA.”
Sarà una voce dal passato di Sammy  e qualcuno molto vicino a lui a dare a Liam la giusta spinta verso un futuro che nessuno dei due avrebbe mai pensato di poter avere.
…”Sammy –la stramba.Quelle parole gli scivolano tra le sinapsi, inconciliabili con la sua irresistibile Kitsune. Mentre la ragazza bionda ancora ride, lui ripensa alla diciassettenne con cui ha ballato anni prima. Un’esotica bellezza in boccio destinata a spezzare cuori. Solo che quel giorno , mentre la teneva tra le braccia leggera come un folletto, Liam non immaginava che anche il suo sarebbe stato tra quelli. Ancor meno poteva pensare quanto veleno avesse dovuto sopportare quella fragile e incantevole adolescente..Si avvicina alla ex compagna di scuola di Samantha…..Le sorride amabile, pericoloso.-Come ha chiamato il dottor Deveraux?-Cheryl arrossisce…..- Come mai miss Lockeley?-La ragazza boccheggia …Liam volta le spalle a tutti i presenti, deciso ad abbandonare quella dannata sala riunioni.…Suo padre è appoggiato alle parete, con il sorriso sulle labbra e lo sguardo  fisso su di lui-Figliolo dimmi solo questo: le hai detto che sei innamorato di lei?Lui sussulta e suo padre ride con l’esasperante consapevolezza del vecchio saggio-Diglielo- lo esorta alla fine.
-A te non l’ho mai detto abbastanza--Papà…- mormora lui, ma il padre lo ferma.-Abbiamo tempo per parlare tra noi. Adesso va a cercare Sammy e dille che la ami. Il cuore è il mio campo, Liam.  Seguilo e non sbaglierai mai-“
Ho inserito nel mio commento questi brevissimi estratti perchè mi sembrano adatti  a dare un' idea della bellezza di questo romanzo senza per altro rivelare nulla di più della storia che è scritta sottovoce, pensata più che detta, vissuta nel cuore a ondate e sussulti come i versi di una poesia che fluiscono e si interrompono per poi ricominciare a mostrare la loro intensità emotiva.
Questo libro è’ commovente,  fa male in alcuni momenti  e solleva lo spirito in altri. Ha tanti motivi per piacere: è attuale, con personaggi realistici, con tante piccole tessere per ognuno di loro che formano un mosaico di varia umanità ma senza andare mai sopra le righe.
Al termine lascia soddisfatti ma anche fa desiderare di rileggere la storia per stare ancora un po’in loro compagnia!










COME INIZIA IL ROMANZO...
PROLOGO
Finalmente è arrivata la notte.
Questa notte.
Lui attende seduto al suo angolo, in silenzio e in disparte.
Dall’alto sorride una falce di luna, oltre il lucernaio steso sopra di loro come il cielo di Asgard. La osserva, incastonata tra i tetti dei palazzoni. Appare un po’ tremula, avvolta nelle foschie che traspirano dalle strade del Queens.

Il sorriso che gli sale alle labbra non conosce incertezze né maschere. Non ci sono dubbi o domande. Non si aggirano spettri tra le mura di cemento e il soffitto di cristallo, le travi d’acciaio e il pavimento in linoleum.
Sì, lui sorride, circondato da un frastuono di esclamazioni estatiche, incitazioni urlate e imprecazioni feroci. Toni diversi, ansiti e avvertimenti si intrecciano in un’unica voce e un solo cuore. È primitivo e magnifico. È come una musica, e lo rilassa più del canto di uno Stradivari.
Prende un respiro profondo. L’aria odora di sudore e sangue, onore e rispetto. Il suo cuore accelera. Un brivido gli accarezza la pelle. I muscoli si contraggono.
Osserva i suoi compagni: solo per questa notte saranno fratelli e avversari.
Per un momento, lo attraversa il pensiero del suo vero fratello, e la pace che prova si increspa. L’attesa si inquina di impazienza.
Adrenalina.
Lui sa dare un nome a ogni emozione. Può catalogarla, disciplinarla e archiviarla. Lo fa sempre. Ogni giorno. Ma quando raggiunge il limite, la marea lo sommerge e la sua voce si perde nel bisogno di ruggire, allora deve vivere una notte come questa. E finalmente può sentirsi libero.
Contrae le dita fasciate. Osserva gli scontri che precedono il suo, pervaso da un’ammirazione profonda. Sotto il cielo di cristallo, al sorriso sbilenco della luna, tutti si spingono al limite.
Il suo, questa notte, vuole raggiungerlo, sfiorarlo. Danzare oltre il ciglio.
Non ci sono più maschere. Non ci sono completi scuri o camicie eleganti a ricordare un’identità lasciata al di fuori del quadrato. Solo forza e destrezza, capacità ed esperienza, velocità e istinto. Solo pelle, sangue, tendini e riflessi: tutto ciò che rende il corpo umano una macchina perfetta. Solo i demoni, che ciascuno di loro si porta dentro e che questa notte potrà liberare.
Non ci sono regole, tranne quella universalmente incisa nella corteccia primordiale. Combatti o fuggi. E lui non è mai fuggito da niente. Ha sempre affrontato tutto: dolore, disperazione e rabbia. Delusione, pressione e sconfitta. Ha sempre saputo la verità, che a dieci anni l’ha sbattuto al tappeto togliendogli per sempre la voglia di piangere. E infondendogli nel profondo quella di ruggire.
La voce cupa del gong stabilisce la fine e l’inizio.
L’attesa è finita. È la sua notte. Il suo inizio. Il suo unico momento di pace da tutto.Cammina verso la piattaforma rialzata, tra grida che lo circondano e sguardi ardenti fissi su di lui. Le porte della Gabbia lo abbracciano, aprendosi di fronte ai suoi passi.
Ho giurato di proteggere la vita…

Il sudore, il sangue e la Gabbia gli permettono di tenere fede a quell’eterna promessa. Di vivere ogni giorno come il figlio perfetto. Il figlio invisibile.
Ma è solo in notti come questa che si placa la tempesta che gli altri non vedono, abbacinati dal suo camice bianco e dalla sua condotta immacolata.
Guarda negli occhi l’avversario e vede soltanto se stesso: quello che nessun altro ha mai visto. Sorride un’ultima volta, quasi con scherno: ecco il vero William Payne III.
Liam. Semplicemente Liam.
Nessuno lo conosce. Nessuno sa che esiste.
Solo il gong sa chiamarlo per nome, e questa notte lo ha appena fatto.
La Gabbia si richiude. La luna sogghigna. Inizia lo scontro.
E lui è in pace.
*****
LA SERIE ANGELI CADUTI

1.Buonanotte a chi non c'è (2017)- Amazon Publishing
Nicholas Payne è uno dei più grandi violinisti di sempre quando, all’apice del successo, qualcosa nella sua vita va storto. Le sue grandi ali d’angelo, tatuate sulla schiena, sembrano non riuscire a sostenerlo nel suo volo. A ventisei anni, Nicholas decide quindi di cambiare vita, suonando Rumpelstiltskin, il suo Stradivari, per le strade di Londra.Ed è nella capitale inglese che Alice lo ritrova, attratta da un’incantevole melodia alla fermata della metro. È proprio lui: il ragazzo che anni prima aveva conosciuto a New York, in occasione delle seconde nozze dei rispettivi genitori e del quale si era innamorata in maniera tanto maldestra quanto indimenticabile... LEGGI QUI la ns recensione .  Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

2. E' subito l'alba (2018) - Amazon publishing - William e Samantha


*****
L'AUTRICE
Lorena Bianchi ( alias Angela White) è nata e vive in una città che si affaccia sul mare. Dopo gli studi liceali, si è laureata in Economia Bancaria. E’ appassionata di arte, storia e teatro. Ama leggere e ha cominciato a scrivere per gioco, come momento di evasione dalla quotidianità. Per lei la scrittura è un viaggio emozionante in epoche passate, dove rivivere le atmosfere e le passioni di altri luoghi e tempi. 

VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK:

TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie se condividerai il link di questa recensione sulle tue pagine social.





2 commenti:

  1. buona notte a chi non c'è è già sul mio kindle,
    ma non l'ho ancora letto. metto in lista anche il secondo della serie vista le recensione molto positiva. mi spaventa un po' perchè da l'impressione di essere molto impegnativo dal punto di vista emotivo, ma tra una commedia e l'altra ogni tanto è bello anche farsi trasportare.

    RispondiElimina
  2. Non mi è piaciuto non ho capito francamente i due protagonisti

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!