CHERRIES di Cinnie Maybe (Triskell Edizioni)


NUOVA USCITA DA TRISKELL EDIZIONI FIRMATA DA CINNIE MAYBE CHE HA TUTTI I PRESUPPOSTI DELLA FAVOLA CONTEMPORANEA. LA PROTAGONISTA SI TROVA AD AFFRONTARE, SEI ANNI DOPO, L'UOMO CHE FU LA CAUSA PRINCIPALE DEI SUOI DISPIACERI DA ADOLESCENTE. RIUSCIRA' LA NUOVA DONNA CHE E' DIVENTATA A LASCIARSI IL PASSATO ALLE SPALLE E A GIOCARE IL GIOCO DEI SENTIMENTI AD ARMI PARI QUESTA VOLTA?

Autrice: CINNNIE MAYBE
Genere: Contemporaneo
Ambientazione:  Los Angeles
Pubblicazione: Triskell Edizioni, 29 giugno 2019, pp.526
Livello sensualità: MEDIO
Parte di una serie:  No
Disponibile in ebook a  € 3,74

TRAMA: Melanie è un'addetta stampa che lavora per una prestigiosa azienda di comunicazione, è di buon cuore, adora la torta di ciliegie ed è in abbondante sovrappeso. I chili di troppo sono sempre stati oggetto di prese in giro e vessazioni al liceo, soprattutto da parte del ragazzo più carino della scuola, per cui lei aveva una cotta: Charlie Rhodes. 
Dieci anni dopo, nonostante la sua vita ora sia completamente diversa e lei viva a Los Angeles, lontana da Hoboken e dai suoi bulli, Melanie si ritroverà a fare i conti con quella parte di passato che ha cercato di dimenticare e con i suoi sentimenti per Charlie. Ma lui, ormai famoso attore di Hollywood, sarà in grado di andare oltre l’aspetto di Melanie e amarla come merita?


Chi volesse leggere una storia con un protagonista maschile che all'inizio si vorrebbe strozzare e che poi, man mano che si procede, arriva, quasi, ad ispirare tenerezza,  allora “Cherries” di Cinnie Maybe è il romanzo giusto.
In realtà, avrei dovuto iniziare questo commento dicendo che questa vicenda parla di qualcosa di molto serio e anche attuale: il bullismo. Infatti la protagonista, durante il liceo, ha subito una vera e propria persecuzione da parte dei compagni di scuola e il peggiore era  colui per il quale lei aveva una cotta ch , guarda caso, è proprio il personaggio cui avrei voluto dare una lezione: Charlie Rodhes.
Andiamo con ordine.
Melanie è un'apprezzata addetta stampa e lavora per un'agenzia pubblicitaria di Los Angeles, città in cui ha scelto di trasferirsi appena diplomata, per non vedere più le facce di coloro che la torturavano al liceo con i loro continui insulti.
Divide l'appartamento con la sorella January, che ha accolto quando il padre del nipotino Ben si è involato rifiutando, per iscritto, ogni diritto alla genitorialità, e ha un bellissimo rapporto di complicità con la collega e amica  Tanisha che, oltre ad avere chili in più come lei, ha anche una vera e propria passione per la torta di ciliegie.
E siamo arrivati al nocciolo della situazione: i chili in più di Melanie che indossa una taglia cinquanta e che si sente ancora un “ippopotamo” come era soprannominata a scuola!
Chi le aveva dato questo nomignolo? Ma naturalmente Charlie Rodhes che lei ha tentato di dimenticare con tutte le sue forze, ma che continua a far capolino in certi momenti non proprio positivi.
In particolare Mel odia i giovedì perchè sono portatori di spiacevolezze e il giorno in cui il suo capo organizza una riunione fuori programma, è un giovedì.
Ha una brutta sensazione ma ciò che ascolta è anche peggio di quello che si era aspettata: l'agenzia curerà la pubblicità per l'ultimo film di Charlie e a lei è stata assegnata proprio la gestione della persona che lei detesta di più al mondo: il suo torturatore liceale a cui dava lezioni di matematica.Determinata a non lasciarsi condizionare dal passato, Mel ha la sorpresa di trovarsi l'affascinate Charlie proprio sulla porta di casa.
….”Quando aprì la porta, Melanie per poco non ci restò secca.
Charles Rodhes, alto almeno un metro e novanta, ancora biondo e con i capelli leggermente lunghi sulla fronte, se ne stava con un braccio appoggiato allo stipite della sua porta, aspettando che qualcuno gli aprisse.
-Ippopotamo!- esclamò lui, sorridendo in maniera affascinante.
Quell'imbecille di  Charlie Rodhes, dopo circa sei anni, si era presentato davvero nel modo peggiore
-Ehi, Ippopotamo! Che c'è, hai visto un alieno?
-Sono contento di rivederti-  Falso come Giuda. - Non mi fai entrare?
-Certo, vieni
Allora Ippopotamo! Ti lascio campionessa di trigonometria e ti ritrovo con un pargolo?- Chiese Charlie indicando Ben.
-A parte che lui non è mio, ma di January, e poi ti risulterebbe tanto strano?
-Onestamente si.
-Allora che sei venuto a fare?-  chiese quasi esasperata
-Ippopotamo, è cosi che si tratta un vecchio amico che non vedi da tanto tempo?
-Scusa devo essermi persa la parte in cui io e te eravamo amici.
Charlie non si rendeva conto di quanto dolore avesse arrecato realmente a Melanie. Non poteva sapere che gli anni del Liceo per lei erano stati un vero tormento
-Non siamo mai stati amici
-Ma potremo provare ad esser amici da adesso. No?
Andiamo Charlie, non facciamo i patetici, non finiremo come quelle commedie romantiche  in cui lei è il brutto anatroccolo e alla fine sposa il principe azzurro. Non possiamo essere amici nemmeno adesso-

Charlie non capì il senso di quelle parole. Ci rimase un po' male però.  Era veramente contento che il caso avesse voluto che si rincontrassero. Non ricordava minimamente il suo nome, ma ricordava perfettamente quel viso paffuto dai bei lineamenti che sorridevano.”
Mentre Melanie cerca di mantenere con lui solo rapporti di lavoro perchè la sua cotta giovanile è riapparsa più forte che mai, Charlie comincia a provare un sentimento di amicizia e di affetto e sta bene con lei che lo tratta come un essere umano. E' infatti  un po' stanco di tutti quelli che lo vedono solo come un bel viso e un corpo perfettamente in forma a cui chiedere autografi o da frequentare per farsi pubblicità. Ma ancora una volta, la sua leggerezza fa capolino e invece di continuare su questa strada, sceglie di provare ad avere una relazione duratura con l'attrice coprotagonista del suo film.E a chi chiede consiglio? Ma naturalmente a Melanie, affondando ancora di più il coltello nella piaga del suo cuore:
....”-Ok, mi  dici che cosa vuoi da me.
-Giusto. Beh, ecco, è una questione un po' delicata..
-Avantri Rhodes, ti spiegavo le derivate al Liceo, quindi questa non può essere  più difficile della matematica astratta.
-Io e Rachel abbiamo dormito insieme
-Oh...
-E sta succedendo da quattro notti ormai
-E' praticamente una cosa seria- ironizzò,  cercando  di ignorare il tremore che le aveva colpito le mani in quel momento
-Esatto- Charlie chiaramente non aveva capito il suo sarcasmo
-Bene fammi sapere quando hai intenzione di darle l'anello, così mi metto a dieta e cerco di perdere qualche chilo per entrare un qualche bell' abito da cerimonia
-No, ora stai correndo troppo, però mi piacerebbe fare le cose con un certo criterio, seriamente
-E io cosa c'entro?
-Tu sei la ragazza seria per eccellenza Sawyer. Dimmi cosa devo fare per farla innamorare di me, come devo comportarmi
Melanie sgranò gli occhi; lo stomaco si chiuse definitivamente ..certo era stata lei a proporgli di restare amici, ma non si aspettava di certo  che avesse dovuto anche essere la sua confidente”
Adesso capite perchè avrei voluto strozzare quest'uomo?
Proseguiamo.
Fortunatamente succedono imprevisti che giocano a favore dei due protagonisti, ma la strada da percorrere per vederli insieme è ancora lunga, complicata e per la nostra ragazza irta di difficoltà, molte della quali le crea lei stessa.
Infatti alla base di tutto c'è quel complesso di essere troppo grassa che la perseguita e il non riuscire a dare fiducia a chi le ha fatto tanto male.
Capisco benissimo il problema dei chili in più ma non ci si può rovinare tutta l'esistenza solo perchè si indossa una taglia cinquanta! Melanie vuole essere accettata per quella che è , non vuole perdere peso, si ingozza di dolci ed è lei la prima a non accettarsi con il suo fisico rotondetto. Capisco il condizionamento della persecuzione liceale, ma ad un certo punto avrebbe dovuto smettere di sentirsi vittima e ad ogni conversazione ricordare sempre che lei era “l'ippopotamo”. Dopo un po' questa parola era la giustificazione per tutto quello che le andava storto e sinceramente non mi è piaciuta.
Ed è appunto qui che ho rivalutato Charlie che ha sempre cercato di farle vedere quanto fosse bella, dolce, ricca di tante buone qualità.
Intorno a loro girano parecchi personaggi, un paio veramente pessimi e altri invece adorabili.
E' una bella lettura, dove il bullismo ha una parte importante e l'autrice non ci è certo andata leggera, ma ha saputo anche trovare un tono più leggero ironico dove era necessario.
A me è piaciuto molto.






****

Melania Sawyer lavora presso un'importante azienda di comunicazione e quando rivede, dopo 10 anni, Charlie Rhodes, un suo ex compagno di classe a cui aveva fatto anche ripetizioni di matematica, resta sbigottita. Lui ora è un attore famoso e lei sarà la sua addetta stampa per il periodo in cui, il cast del film che si sta girando, sarà a Los Angeles. In Melania riaffiorano i ricordi sgraditi degli anni del liceo, le cattiverie subite proprio da lui e dalle cheerleaders che non si rendevano conto come il loro comportamento offendesse la sensibilità della protagonista. Fin da giovane lei è sempre stata in sovrappeso e ancora oggi la sua stazza non è diminuita. A scuola la chiamavano ippopotamo e lei aveva una cotta per Charlie. Ci saranno molte vicende che chiariranno il passato e il presente e finalmente all'orizzonte si vede che la felicità incombe su Melania.
La storia è carina, ma l'ho trovata lenta e ripetitiva. All'inizio del libro Melania mi è subito piaciuta, perché ha quasi sempre un buon rapporto col suo corpo, ma andando avanti la ripetizione sul suo peso, al piacere che lei prova quando mangia la torta di ciliegie, al rifiuto di non fare sport e una dieta perché gli altri devono accettarla così com'è, ad un certo punto ha stancato e sicuramente per un periodo non vorrò assaggiare la torta che la protagonista ama tanto.
É stato messo in evidenza quanto la ragazza soffriva per tutti gli scherzi subiti, e che ha rinfacciato a Charlie, ma si è anche resa conto che il protagonista è cresciuto e maturato.
Secondo me, il romanzo poteva essere più breve saltando i continui e ribaditi pensieri cupi di Melania. Ho trovato un paio di incongruenze, come ad esempio che stava guidando l'auto, quando lei non ce l'ha e solo più avanti si è capito che in un'altra occasione aveva noleggiato la macchina. Oppure quando decide di acquistare casa, ma non ha sufficienti soldi per farlo e accetta un aiuto esterno (dico così per non fare spoiler) per la caparra, senza insistere troppo nel rifiutare questo gesto. E l'orgoglio, di cui è tanto fiera, dove è andato a finire?
Tutta la vicenda è graziosa, ma era meglio un numero di pagine inferiore per quanto riguarda la sua mole,  e spendere invece qualche parola in più nelle parti relative ai problemi di Mel nel rivedere i suoi compagni di classe e sul diverbio doloroso con Charlie.








VUOI LEGGERE UN LUNGO ESTRATTO DI QUESTO LIBRO? CLICCA QUI.

****
LA TORTA DI CILIEGE DI MELANIE


Questo libro ci ha fatto venire la voglia di mangiare una fetta della torta di ciliege di cui la protagonista è così tanto ghiotta! 
Ecco allora per chi come noi leggendo questo romanzo si farà venire la stessa voglia, una ricetta della tipica Cherry Pie americana, torta di ciliege fatta a base di pasta brisèe e frutta. Yummy!

INGREDIENTI 

Per il ripieno:
ciliegie candite
3 cucchiai amido di mais
3 cucchiai zucchero di canna
1 cucchiaio succo di limone
estratto di vaniglia
Per l'impasto: 

450g farina 
200 ml acqua fredda
240 g burro ammorbidito
**
PREPARAZIONE 

1. Unite le ciliegie con lo zucchero e l'amido. Aggiungete l'estratto di vaniglia e il succo di limone e lasciate riposare per 30 minuti. 
2. Preparate la pasta brisèe e formate due dischi. 
3. Ponete il primo disco in una tortiera, poi aggiungete il ripieno. 
4. Coprite con l'altro disco d'impasto e coprite la superficie con un uovo sbattuto. 
5. Infornate per 30 minuti a 190°.

****
CHI È L'AUTRICE
Cinnie Maybe è nata e vive a Roma, città che ama profondamente. Lavora nelle risorse umane di un’azienda ed è laureata in Lingue e Letterature Straniere. La passione per la scrittura è iniziata quando era piccolina, parallela a quella per la lettura, e negli anni ha sempre coltivato il desiderio di scrivere e pubblicare un romanzo tutto suo. Per farlo ha impiegato un po’ ma nel frattempo si è esercitata a creare storie e personaggi sui siti di scrittura online, che sono stati per lei un’ottima palestra e le hanno dato anche il primo vero riscontro con i lettori. Ama viaggiare, soprattutto negli Stati Uniti e in Inghilterra, luoghi che quasi sempre fanno da sfondo ai suoi romanzi.
VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK: 
https://www.facebook.com/cinnieMaybe/


VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO ROMANZO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? 
Grazie a chi condividerà il link di questa recensione nelle sue pagine social.


Nessun commento:

Posta un commento

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!