ALBA DI FUOCO (#5.5.serie KGI) di Maya Banks (Leggereditore)

GRAZIE ANCORA A LEGGEREDITORE CHE DOPO AVERE PUBBLICATO IL SESTO CAPITOLO DELLA SERIE KGI DI MAYA BANKS, CHE ASPETTAVAMO DA UN PO', HA DECISO DI PUBBLICARE ANCHE QUESTA NOVELLA CHE NELLA SERIE E' USCITA POCO PRIMA DELL'ALTRO LIBRO (RICORDATELO SE VOLETE LEGGERE I LIBRI IN ORDINE DI USCITA IN ORIGINALE) E CHE RIPRENDE LA COPPIA RACHEL  E ETHAN KELLY CHE MOLTE FAN DELLA SERIE SARANNO FELICI DI LEGGERE.

Autrice: Maya Banks
Titolo originale: Softly At Sunrise
Traduttrice: Alba Proietti
Genere: Romantic Suspense - Contemporaneo
Ambientazione: Usa

Pubblic. originale: Maya Banks, 2017, pp. 113
Pubblic. italiana: Leggereditore, 11 luglio 2018, pp.86
Parte di una serie: 5.5° serie KGI - novella
Livello sensualità:  ALTO
Disponibile solo in ebook a € 4,99

TRAMA: Rachel Kelly ha viaggiato lungo una strada lunga e difficile per tornare da suo marito, Ethan, e la famiglia Kelly. Ora, mentre lei ed Ethan si preparano a trasferirsi nella loro nuova casa, al sicuro dietro i muri del complesso Kelly, Rachel si chiede se finalmente si potrà liberare dei fantasmi che l'hanno perseguitata per così tanto tempo e se potrà finalmente camminare nella luce dopo un passato immerso nel buio.


Forse perché è stata la prima storia legata ai fratelli Kelly o forse per ciò che era capitato a Rachel e ad Ethan, ma mi sento legata a loro in modo particolare e sono contenta che la Banks abbia voluto ricordare  quanto sia stato difficile per entrambi portare avanti un percorso di riadattamento alla vita di tutti i giorni, cercando di mettere da parte tutto ciò che reso le loro vite senza luce.
Quindi benvenuta questa novella che li porta verso  la normalità o quasi…
Sì, perché se da un lato il cambio di casa, la sorpresa di poter avere una famiglia tutta loro, la ripresa del lavoro di insegnante per Rachel, le missioni con il  KGI per Ethan, vogliono dire un lieto fine, non dimentichiamoci che si sta parlando dei Kelly e quindi  qualcosa deve succedere che tenga chi legge col fiato sospeso fino alla fine del racconto.
Mi è piaciuto il sentimento di complicità della famiglia, allargata con amici e compagni di lavoro, sempre pronta a sostenersi in qualunque momento lieto o triste, così come la loro unione anche fisica, nel complesso  di residenza che mi ha fatto pensare ad un villaggio privato, interno al  piccolo paese sul confine tra Tennessee e Kentucky che si affaccia sul lago dove Rachel ha lottato per la sua vita.
Belle come al solito le scene di sesso e le descrizioni della quotidianità.
C’è però un neo in questa novella:  ripetizioni di ciò che era avvenuto in passato, errori e qualche espressione con poco senso, non so se dovuti alla traduzione o alla velocità di stesura del racconto stesso…e la mia sensazione è che la causa sia quest’ultima, fanno calare la valutazione.
Peccato !











COME INIZIA IL ROMANZO...
Con amore a ogni singolo lettore che ha letto e amato L’ora della verità e vuole sapere di più su Ethan e Rachel e su come procedono le loro vite. Questo è per voi.

1
Rachel Kelly fissò il suo riflesso nello specchio e tirò un bel sospiro prima di sciogliersi i capelli dal lento chignon che aveva creato. Si pettinò le lunghe ciocche e le lasciò cadere sulle spalle.
Ci stava pensando troppo e se non si ricomponeva Ethan non l’avrebbe lasciata uscire di casa. Era già preoccupato che lei stava tornando a lavorare. Se avesse fatto a modo suo, sarebbe rimasta a casa, coccolata dal suo abbraccio e da quello della famiglia.
Lei capiva la sua preoccupazione e per questo lo amava con tutto il cuore. Ma era ora di andare avanti con la sua vita – una vita che una volta credeva fosse finita.
Dopo essere stata ufficialmente “morta” per un anno intero, fu resuscitata quando il kgi, il gruppo di operazioni speciali di suo marito e dei suoi fratelli, l’aveva salvata dalla prigionia; ora lei era pronta a vivere nuovamente appieno. Nell’ultimo paio di anni, aveva percorso la sua vita in punta di piedi come se avesse avuto paura di correre rischi. Si era circondata della sua famiglia – che stava crescendo con nuovi arrivi, poiché molti fratelli e membri della squadra si stavano sposando – e si accontentava con noncuranza.
Ma ora non più.
Una nuova casa. Un nuovo inizio. Era giovane e aveva ancora tutta la vita davanti a sé, anche se in passato l’aveva data per scontata. Non lo avrebbe fatto di nuovo. Ogni giorno era prezioso e lei era grata per ogni minuto passato con suo marito e la sua famiglia.
Si passò una mano sulla pancia piatta, un fremito di agitazione che le sgorgava da dentro. Eccitazione per il suo sogno di un futuro. Di tutte le possibilità che avrebbero potuto crearsi. Era difficile rimanere calmi e convincersi dell’improbabilità che sarebbe ricapitato di nuovo così velocemente.
Qualche mese fa, lei ed Ethan – dopo una lunga e prudente considerazione – avevano deciso che avrebbero smesso di usare contraccettivi. Non lo avevano nemmeno detto alla famiglia... ancora. Ethan era stato riluttante e lei aveva dovuto convincerlo ad accettare. Non perché non volesse un bambino, ma perché era preoccupato per lei.
Una volta, sembra una vita fa, lei era rimasta incinta e aveva perso il bambino mentre Ethan era in missione con la sua squadra seal. Quell’evento era stato lo stimolo per molte cose, Ethan era andato via, dimettendosi dal suo mandato nella Marina militare perché si sentiva in colpa di non esserci stato quando lei ne aveva avuto bisogno.
La decisione lo aveva reso disperatamente infelice e aveva danneggiato la loro relazione fino al punto di rottura. Lei sapeva che le cose andavano male, ma non aveva capito quanto, fino a prima che partisse per una missione di volontariato con altri insegnanti in Sud America. Ethan le aveva presentato le carte del divorzio, l’aveva guardata negli occhi, e le aveva detto che era pronto a mettere la parola fine al loro matrimonio.
Lei chiuse gli occhi perché ancora adesso, anni dopo, quel ricordo aveva il potere di svuotarla.
E poi lei era andata in Sud America e non era ritornata per un anno, fin quando Ethan e i suoi fratelli erano andati a salvarla.Era stata una nuova possibilità, un nuovo inizio, un’altra opportunità per loro di mettere a posto le cose. E lo avevano fatto.
Sapeva che non c’era garanzia, dopo tutto quello che aveva passato, che lei potesse rimanere incinta e anche se ci fosse riuscita, avrebbe potuto perdere di nuovo il bambino. Avrebbero potuto volerci mesi o anche anni per concepire, ecco perché adesso voleva smettere di usare contraccettivi.
Ma il filo di speranza era là. Vivo e ardente dentro di lei. Doveva solo guardare sua nipote, Charlotte, e si sentiva riempire di un impetuoso desiderio di avere un proprio bambino.
Ethan apparve sulla porta e la guardò attentamente con quegli intensi occhi blu.
«Sei sicura di volerlo fare, piccola?»
Lei sorrise, riscaldata dalla sua preoccupazione e l’amore che poteva vedere ardere nel suo sguardo.
«Sto solo sostituendo per ora. È una prova. Se va bene, allora forse considererò di tornare a tempo pieno il prossimo anno, se ci sarà una posizione libera.»
Senza parlare, lui avanzò e la prese tra le sue braccia. Era bagnato dal sudore della sua corsa mattutina. Si alzava ogni mattina per fare gli esercizi sia da solo che con i suoi fratelli nel complesso del kgi, il complesso dove lei e Ethan si sarebbero trasferiti fra qualche giorno.
Lei inalò il suo odore, l’odore di sudore dal retrogusto muschiato e la traccia tenue di sapone della doccia di prima. Gli abbracci erano un’altra cosa che lei non avrebbe dato più per scontato. Durante la sua prigionia, qualcosa di semplice come il tocco umano era stato un desiderio così ardente da essere paralizzante come le torture che aveva sofferto.
Lui la baciò sopra la testa e la strinse nuovamente.
«Chiamami se hai dei problemi.»
Lei sorrise. «Lo farò. Promesso.»
«Il tuo cellulare è carico?»
Il suo sorriso si ingrandì. Dimenticava sempre di caricare quel dannato aggeggio e ciò frustrava Ethan a non finire per non essere in grado di mettersi in contatto con lei. Stavano entrambi ancora combattendo i loro demoni in modo differente. La sua paura era di perderla di nuovo e gli piaceva sapere dove fosse utto il tempo. La chiamava frequentemente e si preoccupava se non riusciva a contattarla.
«È carico, ma non chiamarmi durante le lezioni» lo rimproverò con dolcezza. «Ti ho lasciato il mio calendario sul frigo così saprai a che ora sono le mie lezioni. Ti manderò un messaggio quando posso.»
Ethan sospirò e lentamente la lasciò andare. «So di essere un bastardo prepotente. Ma non riesco a evitarlo. Se facessimo a modo mio, non torneresti più a lavoro, ma voglio che tu sia felice, quindi se questo è quello che ci vuole, allora va bene per me. Lo affronterò. Te lo prometto.»
«Ti amo» lei disse, tornando tra le sue braccia. «Ricordatelo, va bene?»
Lui abbassò la bocca sulla sua in un’accesa corsa di labbra e lingua. «Ti amo anche io» gli disse con quella voce bassa e brontolona che gli faceva sempre venire i brividi lungo la schiena. «Sta attenta e mandami un messaggio quando arrivi così so che sei arrivata sana e salva.»
****
DA LEGGERE NELLA SERIE KGI/
THE KELLY GROUP INTERNATIONAL

1.The Darkest Hour (2010) - ed.italiana: L'ORA DELLA VERITA', Leggereditore, gennaio 2014 - Ethan Kelly e sua moglie Rachel -VEDI QUI la ns. recensione
2. No Place to Run (2010) - ed.italiana: NESSUNA VIA DI FUGA, Leggereditore, giugno 2014 - Sam Kelly e Sophie Lundgren -VEDI QUI la ns. recensione
3. Hidden Away ( 2011) - ed.italiana: NASCOSTI NELL'OMBRA, Leggereditore, maggio 2015 Garrett Kelly e Sarah Daniels -VEDI QUI la ns. recensione
4.Whispers in the Dark (2012)  - ed.italiana: SOSPIRI NEL BUIO, Leggereditore, gennaio 2016 Nathan Kelly e Shea -VEDI QUI la ns. recensione
5. Echoes at Dawn (2012)  - ed.italiana: ORIZZONTI SCONOSCIUTI, Leggereditore, giugno 2017 - Rio e Grace Peterson -VEDI QUI la ns. recensione
5.5. Softly at Sunrise, (2012) - novella  - ed.italiana: ALBA DI FUOCO, Leggereditore, luglio 2018 - Rachel Kelly e suo marito Ethan
6. Shades of Gray (2012)  - ed.italiana: DESIDERIO DI VENDETTA, Leggereditore, LUGLIO 2017P.J. e Cole -VEDI QUI la ns. recensione
7. Forged in Steele (2013) - Steele e Maren Scolfield
8. After the Storm (gennaio 2014)  - Donovan Kelly
9. When Day Breaks ( giugno 2014) - Swonson 'Swonny' e  Eden


VUOI LEGGERE DI PIU' SU QUESTA SERIE?

****
L'AUTRICE

Maya Banks  è il nom de plume di Sharon Long. L'autrice vive in Texas con il marito , i tre figli e un assortimento di gatti. Quando non scrive, alla Banks piace andare a caccia, a pesca o giocare  a poker. Vera 'figlia del Sud', ama proporre nei sui libri personaggi e ambienti del sud degli Stati Uniti. Oltre alla serie Romantic Suspense  KGI, l a Banks ha anche scritto storici e ha da poco pubblicato una serie erotica tradotta anche in italiano.

VISITA IL SUO SITO:

TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO COSA NE PENSI? 
Grazie se condividerai il link di questa recensione sulle tue pagine social.

Nessun commento:

Posta un commento

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!