IL GIOCO PERFETTO di Jaci Burton ( #1 Play to Play - Leggereditore) - Recensione


IL GIOCO PERFETTO di Jaci Burton è un libro che molte romance fan italiane aspettavano con ansia da tempo, parte di una serie legata allo sport, con storie sensuali ed eroi super affascinanti. Finalmente è arrivato in Italia grazie a Leggereditore. Tanta attesa è stata premiata? Ecco cosa ne pensano Keiko e Rita.

Autrice: Jaci Barton
Titolo originale: The perfect play
Traduttore: Laura Miccoli
Genere: Contemporaneo- sportivo -erotico
Ambientazione: San Francisco, oggi
Pubblic. originale: Penguin Berkley Heat, 2011. pp. 324
Pubblic. italiana: Leggereditore, pp.480, dal 14 agosto in eebook, dal 28 agosto 2014 in cartaceo, €10,50 
Parte di una serie: 1° serie “Play to play”
Livello sensualità: ALTO
Disponibile in ebook? Sì a€ 4,99

TRAMA:Tara Lincoln è la madre single di un figlio adolescente, lavora come organizzatrice di eventi e non ha nessuna intenzione di disperdere le sue energie in storie d’amore, almeno fino a quando il ragazzo non andrà al college. L’ultima cosa di cui ha bisogno è condividere la vita da jet set di una star del football come Mick Riley: anche se il loro unico, bollente incontro ha dimostrato che Mick è un campione sul campo tanto quanto in camera da letto. Tara ha già fatto l’errore di scommettere sull’amore, perdendo tutto, e non ha voglia di partecipare di nuovo a un gioco così pericoloso, soprattutto con un dongiovanni matricolato come lui. Ma quando Mick si mette in testa di vincere, non c’è niente che possa fermarlo, e ha già in mente la mossa perfetta per abbattere le difese di Tara…


Dopo la serie Chicago Stars della Phillips dedicata al mondo del football americano, di cui sono una grande fan, ero impaziente di poter leggere un’altra serie romance dedicata al mondo dello sport. La serie “Play to Play” Di Jaci Barton è arrivata nelle librerie con il libro “ Il gioco perfetto” con un seguito di entusiasmo non
indifferente dato le premesse da cui era accompagnato: contemporaneo, ambiente sportivo, protagonisti  interessanti. 
La storia  si svolge a San Francisco ,qui  il quarterback Mick Riley incontra ad una festa Tara Lincoln organizzatrice dell’evento e tra loro scoppia subito la scintilla. Dopo una notte dove si consuma il fuoco della passione Tara decide che a questa non ci sarà un seguito, dato che sente incompatibile con la propria realtà di imprenditrice agli inizi e madre single di un adolescente lo stile di vita di Mick, già ricco e famoso e noto alle cronache gossip per le sue innumerevoli avventure. Il nostro quarterback però è di tutt’altro avviso e, dopo averla vista scomparire il mattino seguente, decide di rintracciarla e di convincerla che loro due hanno la possibilità, data la forte attrazione che li lega, di viversi una bella storia.
Così comincia tra loro una relazione che coinvolge anche Nathan,  il figlio adolescente di Tara, subito preso in simpatia da Mick, che rivede in lui  se stesso più   giovane e  con il medesimo desiderio  di affermarsi nel football. Tara, anche se felice della  simpatia tra i due uomini, ha paura che il figlio possa avere troppe aspettative circa il ruolo che avrà Mick nella loro vita. Inoltre, sia Tara che Mick hanno un passato problematico: lui è un ex alcolista, lei proviene da una famiglia altrettanto devastata dall’alcool ed anaffettiva, in più è stata costretta a crescere in fretta dato che rimase incinta  appena quindicenne   e si è trovata a dover crescere un figlio da sola. Figure essenziali del romanzo sono anche gli affettuosi genitori di Mick e suo fratello Gavin anche lui uno sportivo , che ritengono finalmente Tara la donna giusta per Mick  e fanno di tutto per farla sentire parte della famiglia.   C’è anche una  cattiva nella storia : Elizabeth Turner, procuratrice di entrambi i fratelli, che cercherà di far naufragare la relazione tra i protagonisti perché ritiene  che  Tara non sia idonea alla carriera e all’immagine di Mick.  Dopo un po’ di malintesi però i due avranno il lieto fine.
Trovo che qui le premesse per un bel libro ci fossero tutte; al di là della storia d’amore le tematiche affrontate erano interessanti : alcolismo giovanile, gravidanza adolescenziale, amore famigliare, crescita e riscatto, ma ahimè non sono state suffragate dalla narrazione dell’autrice.  Il romanzo si presenta ambivalente:  curate e abbastanza  ben congeniate le parti che  si riferiscono ai famigliari dei protagonisti,all’interazione con loro e quelle che raccontano il passato travagliato di Mick e Tara, disastrosa a mio avviso la parte riguardante la relazione amorosa tra i due protagonisti e la loro caratterizzazione.  Mick è un personaggio abbastanza anonimo, al di là della descrizione della prestanza fisica e dell’innata bontà  non ha nulla di particolarmente degno di nota. Tara è la  perenne indecisa, si dà motivazioni  assolutamente sproporzionate ai fatti concreti  per cercare di  interrompere la relazione ad ogni piè sospinto, salvo poi
cadere nelle braccia di Mick appena questi  la sfiora. Saltano  all’occhio,  poi, le scene di sesso che appaiono  cadenzate nella narrazione come se fossero introdotte a forza. Sembra infatti  che l’autrice, dopo un tot di battute, senta la necessità di farli accoppiare e ciò rende slegato tutto l’intreccio. Il tutto condito da un Dirty Talking pesante, che nulla ha a che fare  con lo stile sobrio adoperato  per le altre parti del romanzo, creando così nel lettore un senso di straniamento. L’amore tra i due protagonisti non si avverte, non vibra, non coinvolge. Non si osserva quella sviluppo emotivo  che accompagna l’instaurarsi di una relazione, tutto parte a mille ma  alla fine  rimane lì inalterato, non un crescendo ma  calma piatta.  
Un romanzo che aveva delle belle potenzialità si risolve ad essere un contemporaneo  di media levatura, con pochi sussulti emozionali  e tanto sesso gratuito.  Non è difficile comunque portarlo a termine, poiché leggero e adatto a una lettura rilassante e senza impegno. Essendo il primo di una serie, offro il beneficio del dubbio e  spero che i seguenti  libri  alzino il tiro e diventino quello  che, almeno io, speravo di leggere.



                   
E’ con grande emozione che vi parlo di questo libro, arrivato in Italia grazie ad una mobilitazione che ha avuto come promotrici  Foschia75 del blog “Sognando tra le righe” e la sottoscritta. Un’iniziativa davvero senza precedenti che da Facebook ha raggiunto l’editor Sergio Fanucci che ha deciso di fidarsi di noi lettrici e portare nella sua prestigiosa scuderia Jaci Burton. 
Devo ammettere che avevo aspettative molto alte su questo sport romance, aspettative che in parte sono state ripagate ma in piccola parte no. Probabilmente il mio errore è stato quello di cercare similitudini con Susan Elizabeth Phillips che come la Burton ha un modo di scrivere raffinato e fluido, ma quest’ultima, a differenza della “mamma” dei “Chicago Stars”, perde colpi a causa della mancanza di introspezione dei protagonisti descritti, che non emergono mai completamente e verso i quali non si nutre empatia. A mancare è principalmente il pathos, questa storia d’amore non ha veri conflitti e si dipana banalmente fra irrilevanti incomprensioni e momenti di incandescente sensualità, in cui troviamo un uso un po’ eccessivo del “dirty talking” che non mi ha disturbata però ha reso meno fluide alcune scene che necessitavano di più romanticismo. Come ho detto la Burton confeziona una storia che scorre in maniera piuttosto lineare, senza eccessivi colpi di scena o inutili drammi, abbiamo lui che è un aitante giocatore di football all’apice della carriera e lei, una donna in carriera divenuta madre da adolescente, che non ha mai potuto fare affidamento su nessuno, se non se stessa. Tara mi è piaciuta subito, è vero che talvolta è incoerente nei confronti dei sentimenti che prova, ma è ha uno spirito da leonessa invidiabile e soprattutto mette sempre al primo posto suo figlio, anche a costo di rinunciare alla passione e ai momenti di spensieratezza che tutte le giovani donne dovrebbero vivere
Eccoci giunte al momento clou, ossia io che vi descrivo il personaggio maschile, ebbene, lui è il classico principe azzurro dal passato turbolento che ha superato brillantemente i momenti difficili, un uomo affettuoso, gentile e indulgente, soprattutto vergine in amore, almeno fino a quando non posa gli occhi su Tara. Tara è diversa dalle donne che per lavoro è costretto a frequentare, non è appariscente e ha quella timidezza eccitante che porta il bel quarterback a “placcarla” senza lasciarle scampo, perché ormai Tara gli appartiene nel corpo e nello spirito. Davvero dolci i momenti in cui Mick si prende cura di Nathan, il figlio adolescente di Tara, sarà che ho sempre trovato sexy gli uomini che sono talmente sicuri di sé da comportarsi da padre pur non essendolo biologicamente, ma Mick con il suo atteggiamento ha segnato il touch down decisivo che lo ha reso uno dei migliori uomini di cui abbia mai letto . Adesso mi chiederete : insomma, lo leggo oppure no?  La mia risposta è affermativa perché, pur non partendo col “botto”, questo romanzo ha toccato le corde giuste e mi ha fatto emozionare. E poi non dimentichiamoci di Mick, non so voi ma io ho un debole per gli sportivi muscolosi, sudati e instancabili anche in camera da letto!





DA LEGGERE NELLA SERIE PLAY TO PLAY DI JACI BURTON
Nota: Questa serie è talmente nota soprattutto per le copertine dei suoi libri che non potevamo non farvele vedere! Che ne dite?

Perfect Play Changing the Game Taking A Shot Playing to Win 
Thrown By A Curve One Sweet Ride Holiday GamesMelting the Ice 

Straddling the Line
1. The Perfect Play (2011) - ed. italiana: IL GIOCO PERFETTO, Leggereditore, agosto 2014 2. Changing the Game (2011) -ed. italiana: GIOCO SENZA REGOLE, Leggereditore, febbraio 2015 
3. Taking a Shot (2012)
4. Playing to Win (2012)
5. Thrown By A Curve (2013)
6. One Sweet Ride (2013)
6.5. Holiday Games (2013)
7. Melting the Ice (2014)
8. Straddling The Line (2014)
8.5. Holiday on Ice (2014)
9. Quarterback Draw (2015)

L'AUTRICE
Jaci Burton vive in Oklahoma (USA) con il marito e la figliastra ed è madre di due figli ormai grandi e di due semi ben educati cagnolini. Quando non sta scrivendo le sue storie ricche di passione, amore e con immancabile lieto fine, passa il suo tempo leggendo, curando il giardino o sudando in palestra. 

TI ATTIRA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO? TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? ERI FRA QUELLE CHE NON VEDEVANO L'ORA DI FARLO? COME L'HAI TROVATO? SEI D'ACCORDO O MENO CON LE NOSTRE RECENSIONI?

5 commenti:

  1. Cara Keiko, condivido pienamente la tua opinione sul romanzo, ho appena chiuso il libro in Kindle, facendo una gran fatica, interrompendone più volte la lettura, con la voglia di archiviarlo senza finirlo. Avevo anch'io grandissime aspettative, deluse tutte, l'ho trovato scialbo, superficiale, viste le tematiche affrontate, (alcolismo, abusi, notorietà, ecc.), non coinvolgente, una storia d'amore non convincente, le scene di sesso, compreso il linguaggio, degne di un porno di serie "B", la sensualità che pervade i vari romanzi Romantic, Sport/Erotic/Suspense della Phillips, della Roberts/JD Robb, della Leigh, della Banks, della Day, della Brockmann, della Stewart, della Kery, della James e delle altre è una chimera, perfino quelli della Wiggs, della Dahl e della Higgins ne hanno di più. Spero che la serie possa migliorare con i successivi libri. Ellida

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho la tua stessa speranza per il secondo... speriamo

      Elimina
    2. Assolutamente concorde...lo leggo completamente contro voglia e sto resistendo alla tentazione di lasciarlo a metà....

      Elimina
    3. 'ela ti ricordi I DIRITTI DEL LETTORE SECONDO PENNAC? Fra questi al terzo posto c'era " Il diritto di non finire il libro".

      ...Diritto sacrosanto a mio parere...se un libro non piace perchè perdere parte del nostro prezioso tempo libero a leggerlo?

      Elimina
  2. Lo sto leggendo in questi giorni e sinceramente non so se continuare o meno. Concordo con keiko: le premesse ci sono tutte ma a tratti risulta forzato e secondo me, poco credibile. ok, è un romance, la sua funzione primaria è farci sognare ma c'è poco phatos, nessuna introspezione... nonostante questo, ultimamente ho letto di peggio e visto la scarsità di pubblicazioni, ben venga anche quest'ultima fotocopia erotica... :-)

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!