INTERVISTA A SUZANNE BROCKMANN, AUTRICE DE 'L'EROE DIMENTICATO'


LA MIA BIBLIOTECA ROMANTICA DA' IL BENVENUTO A SUZANNE BROCKMANN, UNA DELLE NOSTRE AUTRICI  'CULTO': CI PIACE COME SCRIVE, COME COSTRUISCE LE SUE STORIE, DENSE , POLPOSE, RICCHE DI INTRECCI COINVOLGENTI. CI PIACE COME CARATTERIZZA I PERSONAGGI, I SUOI EROI CI FANNO SOGNARE AD OCCHI APERTI E LE SUE EROINE HANNO GRINTA E PERSONALITA'. LE SUE STORIE SONO COINVOLGENTI TANTO OGGI COME QUANDO SONO STATE SCRITTE. NIENTE SI E' PERSO NEL PASSARE TEMPO, RIESCONO SEMPRE AD EMOZIONARCI! 
SUZANNE BROCKMANN E' LA REGINA DEL ROMANTIC SUSPENSE E LA SUA SERIE TROUBLESHOOTERS, INC. UNA DELLE PIU' BELLE MAI SCRITTE DI QUESTO GENERE. 

SE SIETE FRA QUELLE CHE GIA' LA CONOSCONO, QUESTA INTERVISTA SARA' UNA RICONFERMA DELLA SUA SIMPATIA E DEL SUO TALENTO. SE NON LA CONOSCETE ANCORA, DOPO QUESTA INTERVISTA AVRETE VOGLIA DI PROVARE A LEGGERE I SUOI ROMANZI...MA, RICORDATEVI, SUZANNE BROCKMANN E' UNA DI QUELLE AUTRICI CHE CREANO DIPENDENZA!
QUESTA DONNA E' UNICA, FAMOSSISSIMA E PURE SEMPRE DISPONIBILE CON LE FAN, SEMPLICE, SIMPATICA, ALLA MANO, UNA DI NOI, INSOMMA. SIAMO PERCIO' PIU' CHE FELICI CHE ABBIA ACCETTATO DI VENIRE A TROVARCI E DI RISPONDERE ALLA NOSTRE DOMANDE. 
*Nota: Se vuoi leggere l'intervista in inglese clicca qui

LMBR :Cara Suz, innanzitutto benvenuta sul nostro blog, come sai, oltre a noi anche molte nostre lettrici adorano i tuoi romanzi! L’Eroe Dimenticato-primo libro della serie Troubleshooters, è stato recentemente pubblicato in Italia. Ci auguriamo  che il secondo libro arrivi presto. Cosa possono aspettarsi le lettrici da questo libro e dalla serie ?
SUZANNE BROCKMANN:  La mia serie dei Troubleshooters e’ una serie Romantic Suspense carica d'azione che racconta le storie intrecciate di diversi gruppi di persone :  La  Squadra 16 dei SEALs, il Dipartimento Antiterrorismo dell’FBI, la squadra di Max Bhagat ( che include l’Agente  Jule Cassidy, sicuramente  il mio personaggio più popolare tra le lettrici americane!) e una società privata specializzata in sicurezza personale chiamata Troubleshooters, Inc. Mi piace raccontare storie complesse,  ricche e interconnesse, con personaggi secondari importanti, in cui persone completamente diverse tra loro lavorano insieme per risolvere un problema—e qualche volta anche salvare il mondo! La serie dei TS possiede alcune storie con un arco temporale molto lungo e che si sviluppano attraverso molti, molti libri— in modo particolare la storia tra il  Navy SEAL Sam Starrett e il neo agente dell’FBI Alyssa Locke con interazione conflittuale prendi-lascia-prendi lascia ( LOL! ). Anche Tom Paoletti e Kelly Ashton, l’eroe e l’eroina dell’Eroe Dimenticato , saranno presenti nel corso della serie, e avranno un ruolo importante, ancora una volta, in uno dei prossimi libri .

LMBR :  Il sottogenere dei Troubleshooters e’ il romantic suspense, un genere che in Italia ha ricevuto l’attenzione delle lettrici romance soltanto negli ultimi anni. Perchè hai deciso di scrivere Romantic Suspense ? Perchè i lettori che amano il genere contemporaneo (o altri generi) dovrebbero offrire una possibilità al Romantic suspense ?  
SUZANNE BROCKMANN: Il Romantic Suspence racconta storie in cui i protagonisti affrontano  gravi pericoli, così la storia acquisisce una corrente adrenalinica. Ma anche nei miei libri c’e’ dolore, passione  e commedia che sono gli stessi elementi del romanzo contemporaneo. Anche se  suspense e pericolo creano conflitto, il focus rimane sui protagonisti. In sintesi, nell’Eroe Dimenticato, racconto ai lettori una storia in cui il mio eroe e l’eroina ( e anche molti altri personaggi ) si incontrano, creano dei legami, si scontrano e alla fine conquistano il loro il loro Happy End !

LMBR: Quello che sicuramente viene apprezzato dai tuoi lettori è la tua capacità di sviluppare  trame diverse all’interno dello stesso libro. Nell’Eroe Dimenticato, ce ne sono almeno tre. Quanto tempo ci hai messo a scrivere questo libro ? Come riesci a gestire tutte le trame e i personaggi delle tue serie ? Crei dei files per tutto in modo da poter ricordare  chi sono e cosa fanno , da un libro all’altro ?
SUZANNE BROCKMANN: Grazie! Ho scritto l’Eroe Dimenticato ( The Unsung Hero) nel 1999, quando ero ancora una giovane scrittrice, con tanta energia! Per questo non ci ho messo così tanto a scriverlo! ( Da allora ho rallentato un pò il ritmo!). Mi piace e mi diverto a scrivere, storie multigenerazionali, lunghe e corpose e per me non è così difficile tenere traccia di tutto e di tutti i personaggi. Detto questo, sono una che tende, quando scrive, a buttare giù abbozzi di trama e profili. Scrivo lunghe note, sia per la storia che per i personaggi. Ma una volta che i personaggi prendono vita sulle pagine, per me diventano reali – e’ facile così poterli seguire!

LMBR : Un’altra cosa che amiamo dei tuoi libri è la caratterizzazione . Ognuno dei tuoi  personaggi ha una  propria voce e personalità. Come riesci a gestire questa cosa ? C’e’ qualche personaggi per il quale hai una preferenza ? Solitamente, chi ti viene prima in mente, l’eroe o l’eroina della storia ? Qual e’ la tua eroina ideale ?
Suz e i suoi  RITA Awards
SUZANNE BROCKMANN: I miei libri sono solitamente focalizzati sull'eroe, che ,almeno ai tempi in cui ho scritto i libri della serie , era una cosa piuttosto originale per i romance solitamente erano concentrarsi sulla storia dell’eroina. Ma ho sempre amato i personaggi maschili  e in particolare l’amicizia tra uomini –per questo per me aveva  senso scrivere la storia di una squadra di Navy SEALs (della loro amicizia, dei loro contrasti, della loro 'friendenemy-ship', parola che - non so se esiste in Italia - definisce in inglese il rapporto conflittuale amici-nemici . Per esempio, Izzy Zanella e Danny Gillman Nemeci/amici nella serie.) Per questo, generalmente, parto dall’eroe. Inoltre, essendo la serie dei TS focalizzata su una squadra di SEAL, i vari personaggi tendono ad apparire ancora prima di arrivare al   "proprio” libro. Parto quindi da un eroe che per certi aspetti risulta già delineato.Valuto l’eroe e scrivo una storia in cui dovrà affrontare delle  sfide personali e accettare  le proprio debolezze e punti vulnerabili!
Successivamente creo l’eroina che diventa una sfida per il personaggio maschile, spingendolo a diventare un uomo migliore.
Per questo la mia eroina ideale dipende completamente dal mio eroe—ma in generale si tratta di una donna forte, intelligente e divertente! 
Sam e Alyssa ,  Jules e Robin sono traiI personaggi preferiti. In realtà , per quanto mi riguarda è possibile che, in assoluto,  il mio personaggio preferito della serie sia Robin Chadiwick, anche se questa cosa mi sorprende, in quanto si tratta di un personaggio pieno di difetti. Ma tra tutti i miei eroi SEAL, uomini duri e ingombranti, Robin ( la Star di Hollywood!)  è stato l’unico personaggio che non si è piegato alla mia “volontà/autorità” di autore! :-) Scrivere Force of Nature ( uno dei suoi libri –appare in molti libri a partire da Hot Target ( Ad alto rischio), incluso All Through the Night ), è stata per un’esperienza unica, perché Robin alla fine , dopo molti anni di separazione, si ritrova di fronte a Jules ( faccia a faccia con Jules) e si rende conto di quanto la sua vita sia vuota senza di lui. Preferire l’Amore alla Carriera –sceglie l’amore su qualsiasi cosa. Mai prima di Robin un personaggio mi aveva fatto questo --  la mia intenzione era quella raccontare la loro storia in un arco temporale di vari libri, ma Robin  “voleva” il suo Happy End proprio in quel momento! E’ stata una battaglia che non sono riuscita a vincere, così mi sono arresa alla sua volontà! :-)

LMBR : Il tuo ultimo libro “ Do or Die”, è il primo di una nuova serie chiamata “ Reluctant Heroes” ( Eroi riluttanti).Questa nuova serie ha qualcosa in comune con i Troubleshooters?
Hai scritto “ L’eroe dimenticato” 14 anni fa ( anche se, davvero , non li dimostra proprio).
Quali sono le principali differenze - ambientazione, caratterizzazione, trama, ecc.—tra i due libri ? E’ cambiato il Romantic Suspense negli ultimi 10 anni ?
SUZANNE BROCKMANN: Do or Die” viene definito “ Spin-off " dei TS ma in realtà si tratta di un’altra serie di storie ambientate nel mondo dei Troubleshooters. Non è molto diverso, infatti, da Flashpoint, in cui vengono presentati nuovi personaggi. Do or Die contiene vari personaggi che stanno ' a cavallo' con il mondo dei Troubleshooters, incluso Martell Griffin, che appare per la prima volta in Force of NatureSinceramente si tratta più o meno della stessa cosa: tanta azione, passione, dolore e commedia con un eroe, un ex Navy SEAL , chiamato Ian Dunn. Penso che il più grande cambiamento che abbia subito il romance  , in generale, sia quello di essere diventato più” hot”,  cioè più esplicito nella descrizione delle scene di sesso.

LMBR : Alcuni dei tuoi lettori vorrebbero sapere …Hai mai pensato di scrivere un romanzo M/M, al di fuori di una serie con personaggi come Jules Cassidy, che non è il solito personaggio gay stereotipato ?
SUZANNE BROCKMANN: Bè, sì, l'ho fatto. ( e Grazie ! Sono felice che Jules vi piaccia!) Ho recentemente collaborato come scrittrice e produttore di un film, una
commedia romantica da titolo  “ The Perfect Wedding” ( il Matrimonio Perfetto), che può essere vista via streaming dal nostro distributore Wolfe On Demand.  Si tratta di una commedia romantica molto tenera tra  due giovani che coinvolge la famiglia di uno dei due.  Il ruolo della madre del protagonista è interpretato da Kristine Sutherland –famosa per il suo ruolo Joyce, la madre di Buffy nella serie “Buffy Vampire Slayer” ( Buffy L’Ammazza Vampiri ). Kristine, è una persona molto carina e anche , professionalmente, molto brava! Per quanto riguarda il libro, ho in mente un’idea e spero di poter iniziare a lavorarci  molto presto. Nel frattempo , le lettrici che amano la storia di Jules e Robin  dovrebbero dare un’occhiata a Glitterland di Alexis Hall, della casa Editrice RipTide. E’ un romance fantastico, il mio preferito del 2013 !

LMBR : Chi e cosa ti ha inspirato per il personaggio di Izzi Zanella, uno degli eroi della serie più sexy e divertente ?
SUZANNE BROCKMANN: Oh…grazie! Anch’ io amo il personaggio di Izzy, creato proprio per dimostrare che non tutti gli uomini nella squadra dei SEAL sono automaticamente amici. Lavorano e combattono insieme, ma non necessariamente si divertono insieme!
Ecco , per questo arriva Izzy. Ho raccontato la storia dal punto di vista di Izzy per la prima volta in Nel Cuore della Tormenta, e ammetto di essere stata ispirata dal  storico narratore dei miei audiolibri , Patrick Lawlor. Nel corso degli anni,  con Patrick  siamo diventati amici, e continuo ancora a stupirmi di come, ogni volta, sappia esattamente “ raccontare” i miei libri e i miei dialoghi -- riesce perfettamente a cogliere il mio stile narrativo e il senso dell’uomorismo. Perciò quando mi sedetti a scrivere la prima scena dal puntodi vista di Izzy, sapevo che Patrick l'avrebbe resa al massimo in audiolibro e  sentivo la sua voce la sua voce nella mia testa. Perciò anche se Patrick non ha nulla in comune con Izzy fisicamente, ho creato  Izzy  perchè Patrick lo leggesse a voce alta!
 
LMBR : Hai mai pensato di ambientare un libro in Italia?
SUZANNE BROCKMANN: Anche se Gone too Far non è ambientato in Italia, nel libro racconto la storia del matrimonio dello zio di Sam Starrett,  pilota di caccia durante la Seconda Guerra Mondiale, che si svolge in Italia. ( Infatti nel libro racconto di questo personaggio, Walt, che impara a cucinare proprio in Italia  realizzando meravigliose prelibatezze italiane! ). Personalmente mi piacerebbe tantissimo vistare l'Italia, è in cima alla mia lista dei ' posti da visitare prima di morire'.


LMBR : Qual è stato il libro più difficile da scrivere?
SUZANNE BROCKMANN: E’ stata dura scrivere “ Into the Night”. Era il primo libro che scrivevo dopo l’attentato terroristico dell’11 settembre, evento che mi ha scosso profondamente. E poi, onestamente, scrivere libri con eroi militari è diventano molto più difficile dopo l’invasione dell’Iraq da parte degli Stati Uniti . Sono profondamente contraria all’esaltazione e  glorificazione della guerra, e assolutamente contraria alle torture, così ho fatto il possibile per includere  temi che avrebbero, almeno spero, fatto riflettere i miei ettori Le squadre dei SEALs sono state create per prevenire le guerre tradizionali, e spero attraverso i miei libri , questo messaggio  sia arrivato a chi legge.

LMBR : Quali autori ti piace leggere di solito? 
SUZANNE BROCKMANN: Alexis Hall, che ho menzionato prima. Inoltre adoro Lisa Gardner e Hank Philippi Ryan, entrambi autori di thrillers. Mi piaceva molto Robert B. Parker, scomparso di recente. Virginia Kantra è una che acquisto a occhi chiusi.  Adoro i suoi libri. Mi piace molto leggere anche i romanzi storici  e Julia Quinn e Carla Kelly sono nella lista dei miei  “ must” da acquistare.

LMBR :  Perché Sam e Alyssa hanno dovuto aspettare così tanto tempo per il loro lieto fine  ( il loro primo incontro romantico avviene ne L'Eroe Dimenticato)?
SUZANNE BROCKMANN: Si infatti! I due si sono conosciuti  nell’Eroe Dimenticato. C’è stata nel romance una lunga tradizione in cui l’eroe e l’eroina si incontravano e trascorrevano una sola notte di sesso. Le cose, poi, non funzionavano ,  e le loro strade si separavano. Ma adesso, nel loro libro, i due personaggi si incontrano di nuovo  e sono costretti a lavorare insieme , costruendo così una solida relazione finendo poi per innamorarsi. Con Sam e Alyssa volevo raccontare la loro storia' in tempo reale' perciò si  sviluppa  in molti libri. Si conoscono nell’Eroe Dimenticato, si scontrano prima in Defiant Hero e poi  in Over the Edge, in seguito problemi di natura esterna li separano ancora per due libri, dove entrambi avranno dei ruoli minori. Ma poi arriva anche il loro momento, Gone Too Far, in cui sono costretti a lavorare insieme ( visto?) per trovare la figlia di Sam, scomparsa. Per le lettrici è stato un po' frustrante aspettare tutto quel tempo fra un libro e l'aktro, am ora che i libri sono tutti disponibili ( almeno in inglese) le lettrici possono farne velocemente man bassa ! ;-)

LMBR :  Se tu dovessi scegliere il tuo libro preferito fra quelli della serie TB quale sarebbe?
Mi rendo conto che chiedere una cosa del genere ad un autore  è come chiedere ad una madre di scegliere tra i suoi figli, ma insomma..avere delle preferenze…è umano! :-)
SUZANNE BROCKMANN: Se dovessi proprio sceglierne uno probabilmente sarebbe “All through the Night”, perché quando l’ho scritto sapevo che sarebbe stato speciale, per varie ragioni. Per prima cosa, è stato il primo romance contemporaneo su un matrimonio tra due eroi maschili ad essere entrato nella classifica del New YorK Times dei libri in edizione non economica.Inoltre, ho versato tutto il ricavato della vendita del libro a sostegno di un’associazione chiamato MassEquality, e siamo arrivati ad ottenere parità di diritti di  matrimonio in Massachusetts -lo stato Americano dove tutto è cominciato ! Inoltre .. si tratta di Jules e Robin. Già. Adoro scrivere su questi due personaggi..! Mi fanno sorridere !

LMBR : E ultima ma non per ultima... non so nuotare.. potresti mandare un Navy SEAL con cui andare in vacanza e rilassarmi ?
SUZANNE BROCKMANN: Penso che Jay Lopez sia ancora disponibile.. Ti andrebbe bene ?

RINGRAZIAMO ANCORA SUZ PER LA SUA GENTILEZZA E SIMPATIA. IL NUOVO LIBRO DELLA SERIE TROUBLESHOOTERS ( THE DEFIANT HERO ) IN ITALIANO USCIRA' A LUGLIO...NELL'ATTESA SE ANCORA NON L'AVETE FATTO LEGGETE L'EROE DIMENTICATO E 'TOCCATE CON MANO' QUANTO E' BRAVA QUESTA AUTRICE.




LEGGETE QUI LA NOSTRA RECENSIONE 
DE L'EROE DIMENTICATO


VOLETE SAPERE DI PIU' DELLA SERIE TROUBLESHOOTERS?



VI PIACCIONO I LIBRI DI SUZANNE BROCKMANN? SE POTESTE FARLE UNA DOMANDA CHE COSA LE CHIEDERESTE? VI PIACEREBBE CHE LA LEGGEREDITORE ANDASSE AVANTI A TRADURRE TUTTI I LIBRI DELLA SERIE TROUBLESHOOTERS? O PREFERIRESTE CHE COMINCIASSE A TRADURRE LA NUOVA SERIE DEI 'RELUCTANT HEROES' IN CONTEMPORANEA CON L'AMERICA?

6 commenti:

  1. La leggo per la prima volta oggi questa intervista... Ma quanto è simpatica questa donna!!!!!

    RispondiElimina
  2. Dichiaro pubblicamente di adorare questa donna. Giuro!
    La Brockmann è unica nel suo genere, sa caratterizzare i personaggi e li rende veri, le storie non sono mai banali e risultano veritiere e credibili. Uno stile fluido, forte, senza fronzoli. Spero che la serie continui, che non sia un fuoco di paglia. Come disse una mia amica, che legge solo in lingua originale (chissà perchè!), la Brockmann sta al romantic suspense, come la Ward sta al paranormale. Ti prego San Fanucci continua a pubblicarla e ti sarò riconoscente a vita... al massimo mi accontento di Jay Lopez... ;-)

    RispondiElimina
  3. Dichiaro pubblicamente di adorare questa donna. Giuro!
    La Brockmann è unica nel suo genere, sa caratterizzare i personaggi e li rende veri, le storie non sono mai banali e risultano veritiere e credibili. Uno stile fluido, forte, senza fronzoli. Spero che la serie continui, che non sia un fuoco di paglia. Come disse una mia amica, che legge solo in lingua originale (chissà perchè!), la Brockmann sta al romantic suspense, come la Ward sta al paranormale. Ti prego San Fanucci continua a pubblicarla e ti sarò riconoscente a vita... al massimo mi accontento di Jay Lopez... ;-)

    RispondiElimina
  4. Grande Suzanne!
    Adoro la Brockmann come donna e come scrittrice e sono d’accordo con quello che è stato scritto nella introduzione all’intervista cioè che i Troubleshooters siano una delle più belle serie che siano state scritte!.
    Ho letto diversi libri della serie e la cosa che colpisce è che dietro le storie incredibili che racconta c’è sempre la presa di coscienza di problemi sociali seri e importanti come l’alcolismo, il razzismo , delle torture, e la difesa dei diritti degli omosessuali .
    Avendo finito di leggere da poco “ All throught the Night” ( Bellissimo!) capisci con quanto amore e quanta forza porti avanti la sua battaglia proprio come madre !

    RispondiElimina
  5. Intervista stupenda, non vedo l'ora di leggere gli altri libri !!!!
    Mi piace questa autrice, molto divertente, mi piace che ammetta che abbia delle preferenze .mi sembra più vicina alle lettrici, perchè ammettiamolo chiunque abbia amato una serie ha sempre i suoi preferiti
    Simona P

    RispondiElimina
  6. Intervista bellissima! Personalmente mi auguro che la leggereditore continui con la pubblicazione dei libri....spero che non di interrompa nuovamente come nel 2008!!!
    Eve Dallas

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!