'BANG BANG, TUTTA COLPA DI UN GATTO ROSSO' DI VIVIANA GIORGI ESCE ON LINE PER EMMA BOOKS

lo trovate su Emma Books
BANG BANG, TUTTA COLPA DI UN GATTO ROSSO
di Viviana Giorgi
Genere: commedia romantica
Edizioni EMMA BOOKS, collana LOVE
€ 4,99

Dalla quarta di copertina:

Sì, è stata tutta colpa di un gatto rosso. Il mio. La bestia scappa dalla finestra a mezzanotte, e io mi butto in strada per recuperarlo, sexy come un sacco di patate, e incontro... l' uomo dei miei sogni, una specie di Marlboro Man che smonta non da cavallo, ma da una fiammante BMW.
In altre parole, il mio nuovo vicino di casa. Lui mi fissa perplesso e incuriosito e il colpo mi arriva subito, preciso, bang bang, dritto al cuore, come nella vecchia canzone dell'Equipe '84. Nick, si chiama Nick. Io Nora. Non può essere un caso, mi dico, e mi butto in questa storia, a testa bassa, senza sospettare in che pasticci mi ficcherò. Perché è ovvio che nella nostra storia si infilino altre persone, e tutte con qualcosa da dire o fare. Viola, un'adorabile bimba di otto mesi; Tommaso, il prof, egocentrico, bastardo seduttore cui l'ho giurata; un'orda di adorabili femmine folli che altro non sono che le mie amiche del cuore; Camilla, la disinibita, e un piccolo esercito di suocere, madri, padri, tate e… una nonna diabolica. E, come se non bastasse, c'è un romanzo rosa che aspetta di essere tradotto, uno strano borgo in piena Milano dove la gente sembra diversa e un po' pazza e, ahimé, c'è anche lei, Gabrielle, la stronza. Senza contare il gatto rosso.

Fra noi è stato come dice lui: tutto e subito. Appassionato, assoluto, prepotente. Intenso. Siamo precipitati uno nella vita dell’altra come due particelle subatomiche sparate da un acceleratore di protoni. Non abbiamo avuto scelta, non abbiamo potuto evitarci. La natura, o forse il caso, o forse una sconosciuta forza elettromagnetica, ha scelto per noi.
Non siamo amici. Non siamo fidanzati. Non siamo amanti. Non siamo niente se non vicini di casa. Eppure…


Vivienne intervista Viviana. Oddio, ma che confusione è mai questa?!

Vivienne: devo confessarti, mia cara, che non ho mai intervistato me
Amy Adams, NORA
stessa...
Viviana: ma dai, cosa ci vorrà mai? In fondo tu dovresti essere la persona che mi conosce meglio, no?
Vivienne: oh...non direi proprio. Comunque, vogliamo essere professionali, per una volta? 
Viviana:ok, spara.
Vivienne: ma questo gatto rosso...
Viviana: è il gatto dei miei sogni. Ed è quello che fa incontrare i miei due protagonisti, Nick e Nora, che si chiamano come i protagonisti di The Thin Man, di Dashell Hammett. Red, il gatto, è una bestia anarchica, dispettosa e sessodipendente. E' il colpevole, insomma.
Vivienne: e io che pensavo che il colpevole fosse il maggiordomo!
Viviana: non divagare, please.
Vivienne: ok. Tu definisci questa storia una commedia romantica...
Viviana: sì, perchè l'ho pensata come un film. E io adoro le commedie romantiche, dovresti saperlo. Forse, per spiegare meglio il genere, potrei aggiungere che è un po' chick lit e un po' romance. Con una spruzzatina di fiaba. Un contemporaneo con molto amore, quel tanto di piccante che nell' amore tra due adulti consenzienti di solito c'è, molti pasticci, moltissimi pasticcini, degli ex, delle amiche adorabili, delle mamme e delle tate, un prof seduttore e una bambina di otto mesi, Viola. Per una volta ad essere genitore single non è una donna, ma un uomo. Ah, c'è anche un leit motiv, il sempre fantastico Bang Bang, nella versione di Maurizio Vandelli, la voce dell' Equipe '84. 
Vivienne: mi fai venire il mal di testa, Viviana. Sai cosa ti dico, non ci ho capito niente!
Viviana: meglio, così lo compri e te lo leggi. Costa poco, in fondo, meno di 5 euro, ed è un romanzo corposo, divertente, che ti farà sorridere...
Vivienne: ma è un ebook!
Viviana: e allora? Come sei aracaica, vecchia mia. L'ebook è il presente e il futuro, e poi non si abbattono neppure gli alberi per fare un libro. E sappi che, per leggere un ebook, non c'è bisogno neppure di un lettore speciale, basta il computer. Ma se fossi in te, un e-reader me lo comprerei...E' semplicemente fantastico! La casa editrice che mi pubblica (e che ringrazio), la Emma Books - femminile digitale si legge sul logo - è dedicata alla letteratura femminile, e ci puoi trovare tanti generi, tante autrici fantastiche, e tutto con un click, come si dice. Vai a vedere il loro sito. E poi, hai visto che bella copertina che mi hanno fatto?
Dylan McDermott, NICK

Vivienne: sì, la cover è molto bella, accattivante. Ma dimmi, dove si svolge la vicenda?
Viviana:a Milano principalmente, la mia città, ai nostri giorni. La storia ha inizio ne il borgo, la piccola strada privata dove vivono in miei protagonisti. Beati loro! E' una stradina da favola.
Vivienne: ma scusa, non avevi già pubblicato qualcosa qui su Biblioteca Romantica, di questo gatto rosso? 
Viviana: sì, una sorta di incipit. Ma di quella parte è rimasto ben poco. La storia è andata avanti da sola, e molti altri personaggi sono entrati in gioco. Vedrai!

Vivienne: ma tu,Viviana, non sei anche Georgette Grig, quella che scrive romance storici?
Viviana: yes, e questo ti dice lo stato della mia confusione mentale. Sì, Georgette Grig sono io, aka Viviana, aka Vivienne. 
Vivienne: hai mai pensato di entrare in terapia?
Viviana: spiritosa!
Vivienne: è vero che hai realizzato un book trailer per Bang Bang?
Viviana: sì, se guardi più sotto lo trovi. Book trailer forse è una -due per la verità - parola grossa. E' mooolto amatoriale e l' ho fatto io stessa per divertimento, per cui tengo a sottolineare che Emma Books non ha alcuna colpa a riguardo. Se gli darai un'occhiata, capirai chi avevo in mente quando pensavo ai protagonisti. Be', si punta sempre al massimo con la fantasia, no?
RED

Vivienne: essì! Se io fossi Nora avrei un certo imbarazzo a scegliere tra il Prof e Nick.
Viviana:Nick, sempre Nick. Il Prof è un bastardo.
Vivienne: scommetto che hai in mente un seguito...
Viviana: come mi conosci bene, Vivienne! Sì, ma è troppo presto per parlarne.
Vivienne: senti, se hai ancora qualcosa da dire, dillo e sii breve, che ci siamo dilungate fin troppo.
Viviana: ok, sarò velocissima e schematica. Dunque...

1) Ho aperto un gruppo FaceBook dedicato a Bang Bang. Venitemi a trovare, qui. E se volete seguirmi su twitter...qui.


2) Chi commenterà questo post parteciperà al give away di Biblioteca Romantica (due copie in ballo) e correrà quindi il rischio di vincere una copia del romanzo.


3) Per visitare il sito di Emma Books, andate qui. La pagina del gatto rosso, la trovate invece qui.


4) Bang Bang, tutta colpa di un gatto rosso, si potrà acquistare da domani 23 febbraio 2012 presso book republic e presso i più noti e-book sellers on line.

5) Cliccate 'mi piace' anche sulla pagina Facebook di Emma Books e seguite Emma Books su Twitter: sarete informati giorno dopo giorno sulle moltissime novità in uscita.


6)Per chi ha ancora paura degli ebooks, ecco una piccola guida per sciogliere ogni dubbio, dal sito di  Emma Books, qui. 





 IL BOOKTRAILER REALIZZATO DALL'AUTRICE


Come si incontrano Nick e Nora? Leggete qui, per saperlo.
Questo brano è tratto dal primo capitolo del romanzo. Le amiche di Nora, le femmine folli, se ne sono finalmente andate e Nora sta preparandosi per andare a letto. Quando...


Se ne sono andate, Dio sia ringraziato. Anelo a un giusto sonno e comincio a prepararmi per la notte. Sono già in camicia – quella con gli orsetti rosa che mi piace tanto - quando mi accorgo che Red, la bestiaccia rossa, è sparito.
Cosa ho fatto di male per meritarmi anche questo, dopo una serata intera con le femmine?
Da qualche giorno le gatte sono di nuovo in calore, gli ormoni sono volati alle stelle e Red sembra particolarmente incline a darsi da fare.
Miao un cavolo, gli dico di solito quando mi guarda con quell’aria da latin lover insoddisfatto.
Non che voglia tenerlo a stecchetto…Voglio solo evitare problemi con i padroni delle gatte. Per questo lo tengo in clausura, e cerco pure di fregarlo rifilandogli le pastiglie smorza-entusiasmo, per così dire, che mi ha consigliato la veterinaria insieme a una bella lezioncina su come sarebbe meglio scioglierle nel caffè di alcuni signori di sua conoscenza.
Ben detto, dottoressa.
Le pastiglie, se siete preoccupati per la mascolinità di Red, si sono rivelate un bidone. La bestiaccia è sempre più agguerrita!
Così, tra il quinto e il sesto giorno, dicevo, verso mezzanotte, dopo che le femmine folli hanno lasciato il campo libero, il malandrino riesce a farmela sotto il naso, scappa saltando dalla finestra del mio studio direttamente in strada e, con un paio di balzi ovviamente felini, prima si inerpica sul muro che delimita il lato sud della nostra stradina, poi raggiunge il davanzale della finestra al primo piano del n.15 e da lì l’adiacente balconcino. Parlo, naturalmente, del balconcino del misterioso dottor Corsi. Quello dal naso abnorme.
Maledizione!      
Miciomiciomicio…
Lo fisso attonita dalla finestra del mio studio. Micio del cavolo.
Esco di casa, in ciabatte (ebbene sì, di peluche, e a forma di Pippo: se ripenso a chi me le ha regalate…), camicia da notte e vecchio impermeabile tipo tenente Colombo addosso. Ma più conciato di quello del tenente Colombo, anche se meno sporco. I miei capelli castani sono arruffati e neppure freschi di shampoo. In mano tengo con dignità… un’acciuga.
Una dannata acciuga.
L’acciuga è fresca, argentea e puzza da far schifo. Anche la mia mano destra puzza ormai da far schifo.
Miciomiciomicio…
Il maledetto felino fa la gobba, si strofina sulle persiane chiuse, lancia un urlo infernale e, con un gran balzo, salta di finestra in finestra mentre io, impotente, sto lì a fissarlo schizzare i suoi odori schifosi nella notte.
Con l’acciuga in mano.
Con le ciabatte di peluche a forma di Pippo e il vecchio impermeabile tipo tenente Colombo, ma più brutto.
Fanculo, auguro alla bestia, e faccio per girarmi e attraversare quei cinque metri di strada che mi riportano a casa. Ma non posso, rimango come fulminata, immobile come una statua, basita, incredula a fissare ciò che dopo giorni di attesa sta avvenendo.
Il cancello automatico si apre e una station wagon che non ho mai visto prima si avvicina. E parcheggia, dopo aver atteso cortesemente che io e l’acciuga ci leviamo dai piedi.
Rimango lì come un’idiota mentre il dottor Corsi esce dalla macchina.
E vorrei morire.
Oh yes.
Prima di morire vorrei scappare.
Ma non posso.

Lui scende e mi guarda, appoggiato al tettuccio della macchina. Dalla sua espressione non capisco se abbia paura di me, se io gli faccia pena o se solo gli scappi da ridere.
Raddrizzo le spalle e, con aria affabile, dico: «Buonasera».
«Buonasera a lei.»
Poi lui guarda l’acciuga che ancora tengo in mano. È serissimo.
«Quello» dice indicando il pesce con un cenno del capo, «è per me?»
Anch’io guardo il pesce, come fosse del tutto naturale andare in giro di notte con un’acciuga in mano. E le ciabatte di Pippo e l’impermeabile del tenente Colombo.
«No, è per il mio gatto. È scappato.»
La voce mi esce un po’ stridula, tanto per completare il quadretto. Lui accenna un sorriso, perplesso. Poi mi guarda dall’alto in basso e dal basso in alto, non per alterigia, non per concupirmi, neppure perché affetto da qualche terribile malattia neurologica. Mi guarda dall’alto in basso e ritorno perché è incredulo. Pensa probabilmente che io sia una visione dovuta all’alcol o alla stanchezza o all’erba o a un fenomeno paranormale. In effetti, mi sento un fenomeno paranormale.
Mentre al livello strada tra il dottor Corsi e la sottoscritta si svolge questa peculiare scenetta, Red, quasi fosse in un palco di teatro, con curiosità si sporge dal balcone per osservarci meglio. Bestiaccia.






31 commenti:

  1. Ho letto con piacere l'inizio di questo romanzo ...e mi ha intrigato ...poi ho una passione per i gatti !!
    Mi piacerebbe leggerlo !

    RispondiElimina
  2. Adele V. Castellano22/02/12, 07:50

    Come vorrei essere una delle vicine di casa di Nora. Il "Borgo" sarà un angolino tipico delle case della vecchia Milano, con vicini adorabili e gatti che miagolano nella notte, terrazzini colmi di fiori (eh sì, perché nonostante il freddo Milano è fiorita...) Questa storia me la voglio proprio godere in pantofole. Le mie sono di Silvestro. Va bene lo stesso?

    Brava Viv, un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Viviana cioè Vivienne... insomma Viv... (cosa c'entra Georgette?) D'accordo! Foto bellissima, intervista spumegginate e quarta davvero intrigante... complimenti su tutta la linea!!!!
    Elena

    RispondiElimina
  4. spumeggiante e graziosissima questa intervista... sei incantevole, come sono certo lo sarà il libro... fabiola

    RispondiElimina
  5. ho letto l'inizio e mi è piaciuto veramente, io solitamente snobbo quasi sempre le autrici italiane ma leggendolo devo dire che mi ha incuriosito e mi piacerebbe molto leggerlo. Io adoro le storie contemporanee alla jennifer crusie!

    RispondiElimina
  6. Deliziosa e molto efficace l'auto intervista dell'autrice, una brava autrice - ne ero già convinta ai tempi di Miss Portland. Stando alle anticipazioni, il romanzo parte alla grande. Di sicuro non mi perderò il seguito.
    Vivi, congratulazioni per questo esordio.
    ti abbraccio con tanto affetto
    Terri

    RispondiElimina
  7. Viv, bellissimo video... intrigante quanto l'incipit della storia! Mi piacera' sicuramente! Mi piace il tuo stile moderno e come posso dire ? "vero" come quello usato in Alaska!
    Complimenti " virtuali " , per ora, in attesa di a farteli di persona a Firenze.
    Rossella

    RispondiElimina
  8. Molto bello il BOOKTRAILER dell'ebook ma il primo capitolo ancora di più...stò ancora ridendo da sola...e poi i gatti io li adoro e Red è proprio un malandrino. Lo voglio assolutamente leggere tutto questo ebook, stò morendo di curiosità. Complimenti Vivienne!!!!!!!!!
    Ciao Monica

    RispondiElimina
  9. Ho letto, stampato e conservato il racconto a puntate uscito sul blog: mi è piaciuto tantissimo!!!

    RispondiElimina
  10. Ho letto l'inizio del romanzo con molto piacere e mi ha divertita tantissimo soprattutto perchè la protagonista è una donna comune con cui tutte noi possiamo identificarci con facilità...le situazioni sono quotidiane ed è bello poter pensare che a qualcuna di noi potrebbe succedere una cosa del genere(se è molto fortuna avrà anche il suo bel nick).
    Per questo mi piacerebbe poter leggere il seguito...incrocio le dita!!
    Juliet

    RispondiElimina
  11. Il booktrailer è bellissimo e anche la canzone non è da meno, questo romanzo deve essere molto interessante visto l'inizio (anzi letto) della storia; e avere già un volto per i protagonisti lo rende ancora più interessante. Ciao a tutte e buon pranzo visto l'orario.
    Carmen

    RispondiElimina
  12. Augurissimi o è meglio un in bocca al lupo, Vivienne Viviana Georgette, per il tuo spumeggiante romanzo! Sono adorabili i romanzi corali, è uno dei generi che preferisco, esattamente come lo definisci tu: una commedia romantica, un po' chick lit, un po' romance. Complimenti al video artigianale. Brava! ANITA

    RispondiElimina
  13. Ho preso gli appunti eesenziali per un prossimo acquisto. Promette bene:)

    RispondiElimina
  14. FACCIO UN GRANDE IN BOCCA AL LUPO ALLA NOSTRA VIV PER QUESTO SUO PRIMO ROMANZO, CHE SONO SICURA PIACERA' A MOLTE! IL PRIMO DI UNA LUNGA SERIE, SPERO DI CUORE!

    FRANCY

    RispondiElimina
  15. faccio parte del gruppo su FB ,non posso non partecipare al concorso.....Viv in bocca al lupo per questo tuo romanzo!!

    RispondiElimina
  16. Cassandra Rocca22/02/12, 18:29

    E' spumeggiante, complimenti! E l'intervista a te stessa è davvero un'idea carina!
    In bocca a lupo! :)
    Cassie

    RispondiElimina
  17. wow Viv sei fantastica, non avevo mai letto un'auto intervista, così professionale poi sono sicura non ne leggerò mai!
    Brava!
    Libera

    RispondiElimina
  18. Una commedia romantica - mi piace.
    Non serve un e-book reader - mi piace (visto che non ce l'ho... ancora)
    Non ci ho capito niente / Meglio così te lo compri - Mi piace :D

    Partecipo!

    RispondiElimina
  19. Questa autointervista è molto simpatica e ironica, mi ha strappato molti sorrisi e lo stesso vale per il brano tratto dal romanzo. Ora sono curiosa di sapere come prosegue l'incontro tra Nora e il dottor Corsi (personaggio degno di attenzione :-)).
    Complimenti per il tuo lavoro Vivienne (qualunque sia il tuo nome^^) e in bocca al lupo.

    RispondiElimina
  20. Care amiche, vorrei ringraziarvi una per una per i vostri commenti così gentili e incoraggianti.
    Dopo aver letto le vostre parole, davvero spero di non deludervi.
    Mi piacerebbe passare una serata insieme a voi, come quelle organizzate dalle femmine folli (se leggerete il romanzo, capirete). Sono certa che ci divertiremmo un sacco.
    Un abbraccio a tutte
    Viv

    RispondiElimina
  21. Carissima Viv, complimenti! Avevo già letto con gran divertimento il racconto pubblicato sul blog, ma, a giudicare dall'incipit, direi che il romanzo è ancora meglio. In bocca al lupo! Ciao

    RispondiElimina
  22. leggere l'inizio di un romanzo così bello e che appassiona un rigo dopo l'altro è un vero dispiacere... :-(

    RispondiElimina
  23. Cara Vivi, come Francy ti faccio un affettuoso in bocca al lupo, certa quanto lei che sarà il primo di molti altri. Ti ringrazio ancora per avermi inserita nel tuo primo romanzo. Davvero un onore, amica cara.
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  24. Grazie Lady Macbeth, grazie Pupottina.E grazie ancora a tutte le altre amiche che hanno commentato prima.
    Spero che, se leggerete il romanzo, continuerà a divertirvi.

    Mariangela, l'onore è solo mio. E' stato un onore averti potuta nominare a tua insaputa per renderti un piccolo omaggio, come amica e come scrittrice.
    Viv

    RispondiElimina
  25. La quarta di copertina è stata efficace,all'autrice complimenti, era da un pò che non fremevo così dalla voglia di leggere un libro.

    RispondiElimina
  26. Oggi sono andata a correre e indovinate un po' quale canzone mi propone l'ipod in modalità brani casuali... Maledetto Gatto di Battisti!!!!!
    Ma allora sono obbligata... ^_^
    Elena

    RispondiElimina
  27. Divertente; devo trovare un posto dove ridere in silenzio mentro leggo. Ecco non posso leggerlo sul pullmann:) Auguri.
    Antonella M.

    RispondiElimina
  28. Simpatico, ironico, spumeggiante, dolce, romantico ... insomma i presupposti per un romanzo di successo ci sono tutti .... Brava Viv

    RispondiElimina
  29. Cara Viv, complimenti anche da parte mia! L'inizio del romanzo è davvero intrigante e coinvolgente. Bellissimo anche il booktrailer!
    Il mio miciotto nero forse dovrebbe imparare qualcosa da Red ...

    RispondiElimina
  30. Partecipo! Partecipo! Mi stava sfuggendo!
    La trama e l'intervista all'autrice non mi hanno fatto staccare gli occhi dal pc, deduco che il libro sia bellissimo! Complimenti!

    RispondiElimina
  31. Che simpatica quest'intervista! :)) E il gatto è delizioso (non solo lui, mi sembra di capire... ;) ). Adesso la curiosità è alle stelle! Complimenti per il tuo romanzo, Viv (donna dai molti nomi!)

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!