LMBR presenta...CHISSA' SE SI CHIAMAVA AMORE di Angela Failla

Noi bibliotecarie romantiche siamo sempre molto recettive alle richieste di visibilità da parte di nuove autrici romantiche italiane.

Ospitiamo quindi molto volentieri Angela Failla, giovane autrice di CHISSA' SE SI CHIAMAVA AMORE (Giovane Holden Edizioni), sicure che a molte lettrici verrà voglia di leggere una storia romantica italiana contemporanea che unisce plot sentimentale a humor e brio tipico da chicklit.

Ecco cosa è stato detto di questo romanzo:
Chissà se si chiamava amore è la spassosissima storia d’amore tra Kevin e Sara. Lui affascinante attaccante lanciato verso il successo; lei dolce e bella ventitreenne irrimediabilmente innamorata, sempre in bilico tra illusione e realtà. Si conoscono, si amano, si perdono, si ritrovano: un’altalena dai toni leggeri e gentilmente malinconici, un romanzo esilarante e commovente al tempo stesso. La viva traccia di un sentimento che si perde tra mini vertiginose, maglie strizza-tette, colpi di vernice e comparsate a Uomini e donne…un amore unico…Ma chissà se, davvero, si chiamava amore.

Ecco il libro d’esordio della giovane Angela Failla, scrittrice e pubblicista siciliana che, con il suo Chissà se si chiamava amore, si prepara a diventare una delle scrittrici più lette in Italia. Finalmente un libro italiano divertente, spiritoso e irriverente, dove avventure e disavventure sentimentali si succedono in un clima di crescente ironia. I personaggi sono reali, ti emozionano e ti coinvolgono. I dialoghi sono frizzanti e mai noiosi. C'è un condensato di ironia, dolcezza, e tenerezze. E’ un mix di frivolezze, di sentimenti e colpi di scena, apparentemente leggere come l’aria, in cui il centro motore di tutto è la spasmodica ricerca da parte della protagonista delle magiche paroline Sara ti amo pronunciate dall’amato. L’innamoramento bruciante, la conferma dell’amore, le ubriacature come ipnotico per contrastare la sofferenza, la dolcezza, la voglia di far vivere i sentimenti attraverso le piccole cose di tutti i giorni, lo shopping, ma anche la popolarità, il calcio con le sue regole e…Uomini e donne: questi gli ingredienti di Chissà se si chiamava amore! Tutto questo attraverso una scrittura agile e briosa, popolare ma niente affatto banale, esilarante e intelligente con un umorismo mirato e mai ridicolo.

Un romanzo spassoso che invoglia alla lettura, certi capitoli sono così divertenti e le situazioni talmente irreali che non riesci a smettere di leggere: Allora, oggi sono stata a casa di Kevin e abbiamo fatto l’albero di Natale, che poi chiamarlo albero quella specie di bassotto con i piedi è un eufemismo ed è così pieno di addobbi che a momenti esplode e se poi ci metti che stavo quasi morendo per via della polvere che mi è entrata nei polmoni… comunque prima che dimentico il motivo della telefonata. Ma perché ti ho telefonato? Ah, sì ora ricordo, a parte che ancora non mi ha detto tu sai cosa o meglio gli è sfuggito un ti amo, ma si è bloccato senza pronunciare la o finale e poi da lì gli è uscito un io amo te che per lui non è equivalente a dire ti amo..(). Ti fa riflettere sulla potenza dell’amore, su come ti cambia entrando nella tua vita. E alla fine ti domandi se a cambiare sei tu o la tua vita.

Tu mi leggi nel pensiero! Tu sfuggi a ogni mio razionale controllo. Io sto con te e non c’è più nulla di equiparabile e neanche lontanamente paragonabile a ciò che si ha stando con te! Non desidero più nulla, non mi occorre più nulla! Hai toccato il mio cuore, hai toccato la mia anima. Hai cambiato la mia vita! Perché anche se ho freddo o sono triste mi basta un tuo sguardo a scaldarmi, mi penetra fin dentro l’anima. Vuoi sapere perché soffro in silenzio? Perché mi basta saperti felice per non interferire nella tua vita e non andare contro le tue abitudini o desideri? Vuoi sapere perché ti ho dato tutto quello che potevo contro ogni logica e ragione? Perché ti amo. E vuoi sapere perché ti amo? Perché la mia anima è completa, tranquilla e serena solo quando incontra la tua”.

Enjoy the book trailer!



INTERVISTA A ANGELA FAILLA

Da dove e cosa nasce l’idea di questo libro?

Nasce dal fatto che non esistono più sentimenti. In un mondo fatto di gossip, di apparenza, di lustrini e apparenza, si è perso totalmente il concetto di amore, che invece dovrebbe essere rivisto come esaltazione dei sensi e fattore di felicità.

Perché questo titolo?

Prima di tutto perché è riconducibile alla canzone di Jovanotti e pertanto lo si può ricordare più facilmente. Inoltre perché è difficile definire una cosa amore quando non si sa se esso sia davvero amore o semplice infatuazione. L’amore, quello vero, è difficile da incontrare.

La copertina è un suo disegno, come mai ha scelto questo personaggio?

Mi diletto da sempre a disegnare e ho scelto di usare come copertina una mia caricatura perché la trovo divertente, ironica e molto femminile.

Chi ha deciso di pubblicarla e come è accaduto?

Ho mandato il libro a sette case editrici e di queste cinque mi hanno mandato subito il contratto, chi via mail, chi per posta. Non immagina la felicità. Ho scelto alla fine la casa editrice Giovane Holden che vanta un team strepitoso che mi ha sostenuto sin dall’inizio accettando anche la mia pignoleria! Perché, devo ammetterlo, sono una rompiballe!

Lei è anche pubblicista, qual è la sua esperienza di scrittrice?

Si, sono una pubblicista. Scrivo recensioni di libri da più di due anni. Leggo tantissimo, quasi due libri la settimana e devo dire che questo mi ha aiutata notevolmente a scrivere, infatti, come ho detto prima, sono stata pubblicata subito alla prima esperienza e mi ritengo molto fortunata. Ciò che conta è trovare il proprio genere e rendere il libro “vendibile” perché, purtroppo, cercano questo le case editrici oggi.

A che target si rivolge il suo libro?

A tutti! Copre una fascia abbastanza vasta dal teenager all’uomo sposato, dalla casalinga al professionista. E’ un libro molto ironico, che ti fa distogliere dal tram tram quotidiano ma che, al tempo stesso, ti fa sorridere lasciandoti qualcosa. Si, lo consiglio a tutti.

Ci dica sette motivi per cui comprarlo.

  • È divertente
  • Porta l’amore a chi lo legge (e non è una leggenda metropolitana)
  • Ha delle chicche e delle perle di saggezza inusuali
  • E’ fichissimo
  • Sentimentale e struggente al tempo stesso
  • Lo leggi in pochissimo tempo
  • E poi costa solo dodici euro

Chi è in sintesi Angela Failla:

Angela Failla è un’affascinante pubblicista che ha fatto di cogito ergo sum il suo grido di battaglia. Affronta la vita su tacchi a spillo e abitini attillati, ogni giorno alle prese con articoli da pubblicare e un tirocinio da finire presso un commercialista per potersi abilitare. E quando calano le luci e l’anima resta sola eccola dipingere…pittura ad olio o acquerello non importa purchè ci siano colori…il rosa in particolar modo…e il principe azzurro? Beh, quello ancora lo cerca, chissà se arriverà…


CHISSA' SE SI CHIAMAVA AMORE
di Angela Failla, Giovane Holden Edizioni, acquistabile sul sito http://www.giovaneholden.it/autori-angelafailla.html , su IBS e nelle librerie a marzo, a 12 euro.

1 commento:

  1. E' bello sapere che ogni tanto anche le autrici italiane riescono a emergere. L'estratto è davvero carino,complimenti!

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!