IL VETERANO di Katy Regnery (Quixote Edizioni)


ESCE OGGI IL VETERANO DI KATY REGNERY, EDITO DA QUIXOTE EDIZIONI, UN ROMANZO CHE ABBIAMO LETTO IN ANTEPRIMA E CHE HA SAPUTO COINVOLGERCI. ECCO UNA RECENSIONE A PIU' VOCI  CHE VE LO RACCONTA.

Autrice:  Katy Regnery
Titolo originale: The Vixen and the Veteran
Traduttrice:  Cristina Fontana
Genere: Contemporaneo
Ambientazione:  USA
Pubbl.originale: K.Regnery, giugno 2014, pp.291
Pubbl.italiana: Quixote Edizioni, 21 maggio 2018, pp.291
Livello sensualità: ALTO
Parte di una serie:  1° serie A Modern Fairy Tale
Disponibile SOLO in ebook a  € 4,99

TRAMA: Savannah Carmichael, tradita da una fonte inaffidabile che ha irrimediabilmente distrutto la sua carriera di giornalista, torna a Danvers, Virginia, la sua città natale.L’opportunità di rimettere insieme i pezzi della sua carriera si presenta quando deve scrivere un pezzo di interesse patriottico e umanistico sull'eremita della cittadina, Asher Lee, un veterano ferito che è tornato a Danvers otto anni prima, e che nessuno ha più visto da allora.
Dopo l’esplosione di una bomba su strada in Afghanistan, che gli ha portato via una mano e sfigurato metà viso, Asher si ritira a vivere in tranquillità nella periferia di Danvers, dove i suoi concittadini hanno sempre rispettato la sua privacy... fino a quando Savannah Carmichael si presenta da lui con un piatto di brownie fatti in casa.
Emarginati nella piccola Danvers, Savannah e Asher creano subito un legame, toccando il cuore l’uno dell’altra in modi che nessuno dei due pensava possibile. Quando un terribile errore minaccia di separarli, dovranno decidere se l’amore che hanno trovato sia forte abbastanza da lottare per il loro lieto fine, conquistato a fatica.





Quando ho letto la trama del romanzo, una rivisitazione in chiave moderna de “La Bella e la Bestia”, ho subito pensato che sarebbe stato un libro da non perdere. Dopo averlo letto posso garantirvi che entrerà dritto nella mia personale lista dei comfort books.  Il Veterano è una storia toccante e profonda raccontata con uno stile semplice, d’altronde  la complessità delle situazioni vissute dai protagonisti non hanno bisogno di molto altro per  commuove il lettore. Attraverso un’attenta caratterizzazione dei personaggi  e una storia d’amore dolce e romantica, l’autrice ci ha fornito spunti di riflessione su temi importanti quali il valore della vita, la paura di accettarsi dopo un cambiamento devastante, la paura di sperare e di dare fiducia agli altri; tutto con estrema delicatezza , senza mai forzare la mano.
Savannah Carimichael  è una ragazza bella e ambiziosa, ha sempre sognato di lasciare la sua piccola città per diventare una giornalista. Dopo aver coronato il suo sogno con l’assunzione al Sentinel di New York, ha dovuto abbandonare tutte le sue aspirazioni dopo lo scandalo che l’ha coinvolta in seguito alla pubblicazione di un articolo basato sua informazioni false. Fortemente delusa e con la carriera rovinata ha deciso di tornare a casa a Danvers  dai suoi genitori per leccarsi le ferite , spera che partecipare ai preparativi per il matrimonio di sua sorella possa distrarla, purtroppo però , torte e decorazioni non bastano a scuoterla dal forte  senso di fallimento in cui è piombata dopo il licenziamento.  L’amarezza per essersi lasciata ingannare,  unita alla mancanza di prospettive lavorative,   la rendono apatica e malinconica. Il suo destino sembra subire una svolta quando viene contattata da un giornale locale di Phoenix per scrivere un articolo sui veterani di guerra.  Ecco finalmente la possibilità che aspettava , forse l’unica che le verrà concessa, Savannah è determinata a non lasciarsela sfuggire. Armata di brownies e con un predisole fiorato preso in prestito da sua sorella – come una brava ragazza del sud- si presenta alla porta di Asher Lee, un uomo tornato dall’Afghanistan sfigurato, che vive ormai da otto anni recluso in casa. Asher, dopo le ferite riportate in seguito all’esplosione di una mina anti uomo, è tornato a casa con l’esistenza stravolta senza nessuno ad accoglierlo, né genitori né amici, solo in una grande casa vuota,  con l’unica compagnia di una vecchia amica di sua nonna che lo aiuta nelle faccende domestiche;  la signorina Potts , che all’occorrenza diventa il grillo parlante che pungola la sua coscienza. Per Asher i libri sono un conforto e la sua finestra sul mondo, quel mondo dal quale ha scelto di isolarsi per non turbare gli altri con le sue cicatrici, almeno questo è quello che si racconta, in realtà la sua reclusione è solo un scudo che lo protegge dall’orrore che legge negli occhi degli altri. Quando Savannah si presenta alla sua porta per un’intervista, è tentato di rifiutare, ma la forte attrazione per la ragazza lo spinge a pensare che quella può essere l’occasione giusta per aprirsi al mondo. Asher e Savannah non immaginano  che la loro vita sta per essere stravolta da un incontro che li segnerà per sempre, che metterà in dubbio tutte le loro certezze e che li lascerà confusi e frastornati  per la portate dei loro sentimenti. Asher  è un uomo al quale non si può resistere, carismatico, acuto, brillante con una galanteria d’altri tempi, un eroe che ha scelto di lottare e vivere anche se non aveva nessuno con cui condividere il suo pesante fardello. Le cicatrici che sfigurano il  volto di Asher , con il susseguirsi dei loro incontri, saranno sempre meno visibili agli occhi di Savannah, messe in ombra 
dalla sua personalità e dalla sua simpatia. Assistere alla nascita del loro amore, tra mille dubbi e paure è stato davvero emozionante, mi ha commossa fino alle lacrime – per me un evento raro – e mi ha regalato quel sogno che ognuna di meriterebbe di vivere. Non sarà facile per loro conciliare la realtà della vita quotidiana con le loro aspirazioni, ci saranno momenti in cui sembrerà impossibile stare insieme nonostante il forte legame che li unisce; ma non si daranno per vinti, entrambi hanno imparato dalla vita che quando tutto sembra perduto, quando anche solo concedersi di sperare  fa paura, non resta che lottare.  La loro tenacia verrà ricompensata da un lieto fine fantastico, romantico, dolce ed emozionante come non  mai.
“Per la prima volta in quasi un decennio, chi fosse e ciò che volesse, ebbero la precedenza sul suo aspetto fisico. L’uomo che c’era dentro di lui, che si era nascosto dal mondo, ferito e arrabbiato, ora era quasi completamente sparito, e al suo posto c’era Asher  Lee, fiducioso e dubbioso, impetuoso e tenero, protettivo, malinconico, leale, vulnerabile, attraente e complicato, risanato dall’amore di Savannah Carimichael.”
Un libro bellissimo da leggere assolutamente.







*****

Terminata la lettura de “Il veterano “ mi è venuto spontaneo pensare che questo è un libro edificante perché alle parole fa seguire le azioni che ridanno una seconda vita al protagonista Asher Lee.
Siamo in Virginia (USA), ai giorni nostri, in una piccola cittadina dove però sembra che tutto sia rimasto fermo alla seconda metà dell’Ottocento, sia nei nomi, che nei comportamenti, che nei desideri….ma non per tutti.
Savannah, una delle poche persone ad aver abbandonato il nido della provincia, ritorna a casa senza più il lavoro di cronista investigativa e si annoia, mentre la sorella Scarlett sta organizzando il matrimonio con il giovane che è suo compagno sin dalla scuola elementare ed elenca i punti importanti per una unione perfetta:
….”- La prima volta che vedi un futuro con lui. La prima volta che ti rendi conto che lui è la tua casa. E il dodicesimo: la prima volta che ti rendi conto che lui ti ama quanto tu ami lui.
-E dopo il dodicesimo cosa succede? Chiede Savannah
-Sei pronta per il tuo “per sempre”- le risponde la sorella”.
Un’offerta particolare da un giornale di Phoenix la induce a far visita ad un reduce dell’ Afghanistan, Asher Lee, rimasto gravemente ferito e da otto anni solitario residente dalla dimora di famiglia. L'uomo dopo il ritorno dall’ospedale militare, dove è stato curato per le molteplici ferite e menomazioni, non si è più mostrato alla città che lo considera una specie di mostro.
…“Asher Lee non si aspettava né apprezzava le visite. Nonostante Danvers non avesse accolto calorosamente il suo ritorno a casa, almeno la gente del posto aveva ritenuto adatto rispettare la sua privacy.
..Erano passati anni dall’ultima volta che si era trovato cosi vicino a una donna. A una giovane donna. A una giovane e bellissima donna. I suoi battiti accelerarono  mentre spalancò  gli occhi e girò la testa il più possibile vicino alle scale per cogliere il suono della sua voce.”
Pur con qualche indecisione, Asher accetta di parlare con Allison che, frequentandolo, non si accorge quasi più delle sue imperfezioni ma comincia a vederlo come una bravissima persona cui sono stati fatti molti torti .
..” Quello che l’aveva sorpresa di sé e che una volta che si erano sistemati davanti alle finestre, con il lato meno danneggiato a lei visibile, aveva subito scoperto quanto fosse facile parlare con lui. Non era stata distratta dalla mano protesica che penzolava nascosta sull’altro lato della poltrona, o dalla pelle straziata o dall’orecchio mancante, che erano stati per lo più nascosti ai suoi occhi. Quello che aveva visto era stata solo la bellezza  marcata dalle intemperie del suo lato sinistro, l’imperfezione del naso, lo sporadico scintillio del suo occhio marrone il modo disinvolto con cui le lunghe gambe si incrociavano davanti a lui.”
Asher si accorge di iniziare  a sperare in qualcosa che per otto anni si era negato: l’amicizia di una donna e forse anche l’amore.
..”Non c’era futuro per loro. Di certo non poteva chiederle di nascondersi nell’ombra con lui e nemmeno poteva seguirla in una città dove la gente lo avrebbe additato come il mostro, la bestia che era. Era azzardo pensare che lei sarebbe stata comunque interessata a lui al di fuori  della sicurezza della sua casa  a Danvers, no, non c’era futuro per Asher Lee e Savannah Carmicheal.
Il problema di sopravvivere a qualcosa di davvero tragico è che cambia le tue aspettative per sempre. Ti accontenti di molto poco,. Sei grato per le briciole. Trai il meglio dalle piccole benedizioni. Sopporti grandi prove,. Comprendo che la vita non ti deve nulla. Non ti aspetti niente e, quando succede qualcosa di meraviglioso, non ti fidi,. Sai che non può durare..
…La baciò di nuovo sulla testa con un desiderio silenzioso. Quando fosse giunta l’ora, l’avrebbe lasciata andare. Per il momento, per le settimane successive, lei era sua, e niente, niente lo avrebbe costretto ad allontanarsi da lei, finchè  fosse arrivato il momento di lasciarla andare.”
Allison prova dei sentimenti contraddittori, perché da un lato vorrebbe mantenere un rapporto solo lavorativo con lui mentre dall’altro non può più fare a meno della presenza dell'uomo, e ben presto entrambi comprendono di essere ormai innamorati. Non è facile però vivere la loro storia perché la città, come ha sempre fatto, li considera due emarginati: lei perché ha lasciato casa per lavorare a NewYork e lui per arruolarsi e andare in missione in un altro continente.
Complice un brutto episodio durante l’addio al nubilato della sorella, Allison è costretta a un certo punto ad andare a vivere con Asher, che senza pensarci due volte, si mostra pubblicamente per regolare i conti con chi ha toccato la ragazza che ormai considera sua.
…” -Ascoltami, Lance Hamilton e ascoltami bene.  Se ti avvicinerai ancora a Savannah Carmicheal,  se non con il massimo rispetto, tornerò qui con la mia arma d’ordinanza e ti sparerò nelle palle. Questa è una promessa in piena regola. Annuisci se hai capito-
…Savannah venne attraversata da un brivido primitivo, il cuor le batteva in una danza tribale. Si sgridò da sola per voler applaudire una tale inciviltà, ma l’idea che  Asher si fosse davvero avventurato in città per difendere il suo onore era così sexi e adorabile che non sapeva  cosa fare di se stessa."
Non sarà facile portare avanti questa relazione perché entrambi hanno qualcosa da sistemare:  Allison deve capire quali sono le priorità della sua vita e Asher decidere se ritornare ad essere invisibile o affrontare di nuovo il mondo.
Questo romanzo, che  è stato proprio dedicato ai soldati che necessitano di interventi di ricostruzione, mi è piaciuto perché ha mostrato la maturazione di due individui e la possibilità di un nuovo futuro anche se ottenuto con fatica.
Certo non è possibile non notare i tanti riferimenti alla storia della Virginia e ad un libro in particolare, così come l’atmosfera  che aleggia sulla storia è nostalgica: un racconto del presente che omaggia il passato.
I due protagonisti sono ben caratterizzati, anche se manca qualcosa sul lavoro di Savannah a New York che spieghi meglio il suo licenziamento ,sebbene  Asher dia una descrizione molto sarcastica dell’ex della ragazza e causa dei suoi guai.
Mi ha stretto il cuore leggere della solitudine del giovane, senza più famiglia, senza un futuro, senza amici ma che ha ancora desiderio di vivere e di conoscere le sensazioni dell’amore attraverso i romanzi rosa delle cui lettura quasi si vergogna ma di cui non può fare a meno.
…”Al momento attuale, era assorto nei romanzi di Jennifer Cruise…aveva già letto sei dei suoi libri e ne aveva altri tre da leggere prima di passare ad altro autore.  Ma  non avrebbe scelto storie d’amore. Non poteva leggerne troppe, o il suo povero cuore avrebbe sanguinato, visto che doveva limitarsi a vivere quell’amore solo per interposta persona. La vita tesseva le sua trame e sapeva che le sue possibilità d’ un lieto fine erano inesistenti. Certe volte litigava con se stesso; perché torturarsi leggendo quello che non avrebbe mai e poi mai avuto?”
Dolce, simpaticissima e manipolatrice è la signorina Potts, governante, nonna surrogata ed ex insegnante della cittadina che consce bene i suoi ex alunni.
Chi mi ha invece delusa e fatta arrabbiare è la sorella Scarlett ( molto simile alle sua omonima del famoso romanzo), per la leggerezza dei suoi comportamenti e per il modo in cui rinnega la sorella nel momento del pericolo: da prendere a sberle!
Certo è un romanzo e nella realtà di tutti i giorni le difficoltà spesso non si superano, ma qui mi è piaciuto, leggendolo, pensare che una seconda occasione di tornare a vivere possa capitare nonostante tutto.
La narrazione è fluida e pagina dopo pagina diventa sempre più coinvolgente anche perché le scene d’amore sono ben descritte e trasmettono sentimenti profondi e non solo sesso.
Un buon libro per tutti i romantici e sognatori come sono io!







*****

L'idea che sta alla base di questo libro è interessante, si riprende l'archetipo romantico della Bella e la Bestia e lo si ambienta ai giorni nostri. Lui è un veterano della guerra in Afghanistan ferito nel corpo e nello spirito da una bomba. Lei una giornalista di buone speranze a cui la fortuna ultimamente ha girato le spalle. Entrambi tornano alla cittadina natale del profondo Sud degli Stati Uniti dove la vita sembra si sia fermata agli anni '50, perchè costretti; lui convinto, a causa delle ferite che gli sfregiano il volto, di non poter avere più posto in società perchè la sua faccia fa orrore ai più; lei con la voglia di lasciarsi alle spalle una brutta esperienza sia professionale che sentimentale . Si tratta, insomma, di due outsiders che il caso fa incontrare quando lei decide di intervistarlo per un articolo dedicato ai veterani che le hanno chiesto di scrivere per il 14 luglio - e che potrebbe darle una nuova opportunità professionale -  e lui, da anni abituato a una vita da recluso, la lascia entrare nella sua casa e nella sua vita. Il loro incontro da professionale si trasforma a poco a poco in amicizia e poi in un sentimento più profondo, che va oltre l'aspetto fisico. L'amore, che presto li travolgerà, porterà Asher ad aprirsi di più al mondo e ad accettare di fare le operazioni di plastica facciale, prima sempre rifiutate, che potrebbero migliorare la sua immagine sociale e farlo uscire finalmente da casa e avere 'una vita' vera, mentre Savannah dovrà decidere se l'ambizione professionale, che la porterebbe lontano, è più forte del suo amore per lui. 
Nel complesso di tratta di una storia ben scritta, a punti di vista alternati, che è riuscita ad interessarmi ma non ad emozionarmi quanto avrei voluto. Il libro si basa quasi esclusivamente sul rapporto fra i due protagonisti e a metà lettura, confesso, il mio entusiasmo si è un po' appannato anche se verso la fine la storia d'amore incontra il tradizionale 'impedimento' che rende più sofferto e quindi più coinvolgente il tradizionale happy end. 
Una lettura su cui all'inizio avevo aspettative molto alte che mi è piaciuta ma non mi ha travolto. Forse perchè da una storia di questo genere mi sarei aspettata un po' più di 'pathos', un po' più di 'aggrovigliamento di stomaco'. Il legame tra i due protagonisti è forse un po' troppo in discesa nella prima parte. Solitamente mi piace che la tensione sessuale sia più prolungata in questo tipo di storie.
Nonostante questo problema soggettivo, ne consiglio comunque la lettura a chi ama i romanzi d'amore tradizionali, con una trama semplice, focalizzata soprattutto sulla nascita dell'amore fra i due protagonisti ( e con un buon apporto di erotismo), ma interessata anche, sebbene lateralmente, agli aspetti sociali, in questo caso soprattutto i problemi legati  all'handicap del protagonista e dei veterani in generale. 
Complimenti alla Quixote Edizioni per aver portato in Italia un'autrice romance di talento come la Regnery che ha uno stile fluido, sicuro e con un pizzico di 'vecchi tempi' nella sua scrittura che non dispiace.
Adesso sono curiosa di scoprire a quale favola farà riferimento il secondo libro della serie.




****
LA SERIE A MODERN FARYTALE 
(Una favola moderna)

1. The Vixen & the Vet (2014)- ed.italiana: IL VETERANO, Quixote Edizioni, maggio 2018 - favola ispiratrice:La Bella e la Bestia
2. Never Let You Go (2015)- 
favola ispiratrice: Hansel e Gretel
3. Ginger's Heart (2016) - 
favola ispiratrice: Cappuccetto Rosso
4. Dark Sexy Knight (2016) - 
favola ispiratrice: La leggenda di Camelot
5. Don't Speak (2017)- 
favola ispiratrice: La Sirenetta
6. Shear Heaven (2017)- 
favola ispiratrice: Raperonzolo

****
L'AUTRICE
Katy Regnery, autrice bestseller secondo il New York Times e USA Today, ha iniziato la sua carriera da scrittrice iscrivendosi a un corso per racconti brevi nel gennaio del 2012. Un anno più tardi, firma il suo primo contratto e il primo romanzo di Katy viene pubblicato nel settembre del 2013. Venticinque libri più tardi, Katy è autrice multi-titolata dal New York Times e USA Today, della Blueberry Lane Series, che segue la storia delle famiglie di Philadelphia gli English, Winslow, Rousseau, Story e Ambler; dei sei libri della serie A Modern Fairytale e di molti altri romanzi e novelle autoconclusive. Il primo romanzo di Katy della serie A Modern Fairytale, Il Veterano, è stato nominato per il premio RITA® nel 2015 e vince il 2015 Kindle Book Award nella categoria romance.
Katy vive nel relativamente selvaggio nord di Fairfield County, nel Connecticut, dove la stanza in cui scrive si affaccia sui boschi e dove suo marito, i suoi due figli, i due cani e un gattino Tonkinese Blu creano quella gioiosa confusione che basta a ricordarle che le più belle storie d’amore iniziano in famiglia. 
VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK: 

TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie a chi condividerà il link di questa recensione sulle sue pagine social o la consiglierà ad un amico.


4 commenti:

  1. tre recensioni e tre risultati diversi. tendo a non scegliere le storie troppo drammatiche, non tanto perchè non mi piacciono, ma perchè non amo piangere mentre leggo e putroppo io piango sempre in questi casi, ma sono poi anche le storie che ti rimangono più nel cuore. lo metto comunque in lista perchè il mondo di oggi è troppo concentrato sulle apparenze e quando si può far emergere il resto è sempre positivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me può essere un libro che ti piace Isabella. Più che molto drammatico, nonostante la trama, direi che è molto romantico e dolce. Mi saprai dire come l’hai trovato.

      Elimina
  2. Finito di leggerlo. Preso grazie alle vostre recensioni, che ringrazio. L'ho trovato molto bello, scritto molto bene. La scrittrice molto brava perché poteva scadere nel drammatico ma Asher è un grande, appunto, troppo perfetto. Savannah mi ha dato fastidio, all'inizio, ma poi ho capito che pretendeva tanto da una 26enne. Ho trovato particolarmente azzeccato, la descrizione e le dinamiche della provincia americana del sud, senza critica feroce, senza nascondere e senza giudicare le contraddizioni che ancora oggi persistono. A me è piaciuto e lo consiglio.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!