TUTTA COLPA DEL VIN BRULE' di Rosita Romeo

Autrice: Rosita Romeo
Genere:
Contemporaneo
Uscita: 3 dicembre 2017
Lunghezza: 69 pagine
Editore: Rosita Romeo
Parte di una serie: No
Livello sensualità: Medio
Disponibile  in ebook a €0,99 e in cartaceo a €5,19

TRAMA: Gioia sta finalmente per realizzare un sogno: un weekend d'amore in montagna con Victor, il ragazzo più bello della compagnia, un antidoto a una situazione familiare dolorosa. Ma il destino si mette di traverso: un'eccezionale nevicata manda a monte i suoi piani e sulla sua strada, a toglierla dai guai, appare Davide, il più odioso della compagnia. 
Gioia accetta la sua ospitalità decisa a non uscire dai binari della cortesia, ma complice un vin brulé speziato e un po' magico i ruoli si ribaltano: chi è il più bello? Chi il più odioso? Chi il più amato? Tra propositi intransigenti e inaspettate capitolazioni tutto si confonde e il suo cuore, a sorpresa, torna a parlarle...


Tutta colpa del vin brulè è un piccolo racconto, narrato, secondo me, benissimo. É fresco, realistico, allegro, romantico. Ha tutte le buone qualità per una lettura veloce che ha sostanza. É una storia d'amore che colpisce Gioia e Davide che si conoscono da un po' e che non provano molta simpatia tra loro, ma non hanno fatto bene i conti col destino.
Nonostante la brevità non ci sono domande alla fine della storia, non ci sono dubbi. I pezzi del puzzle sono perfettamente incastrati e al lettore non resta altro che dire "brava" a questa autrice.
Si è capito che mi è piaciuto molto? É giusto o sbagliato dare il massimo punteggio a questa novella? In un primo momento volevo cliccare il n° 4 perché è un racconto, ma ripensandoci, dò il massimo delle stelline, proprio per la capacità della Romeo di essere riuscita a dare corpo, in poche pagine, a una storia d'amore molto molto carina. Consigliato decisamente.




COME INIZIA IL LIBRO...
I
 «Taxi! Taxi!» grida Gioia agitando un ombrellino del tutto inadeguato a ripararla dall’eccezionale nevicata. Il tassista, già zeppo di clienti, non la degna di un'occhiata e continua la sua marcia nel traffico impazzito per la neve e per lo sciopero dei mezzi pubblici. Reprime un gesto poco elegante e continua a camminare trascinando il piccolo trolley. Quando mai si è vista una bufera simile a Milano? E proprio oggi doveva esserci lo sciopero? La neve imperversa fin dalle prime ore del mattino e la temperatura si è bloccata sullo zero, da lì non si schioda. Lei adora la neve, ma in montagna, al caldo dentro uno chalet, con il
caminetto acceso e in romantica compagnia, che è proprio la meta che cerca di raggiungere ma che vede sfumare di minuto in minuto. È in terribile ritardo. Il treno parte tra mezz’ora, la stazione è lontanissima e le strade sono impraticabili. Un automobilista suona e le urla di togliersi dalla strada, non si è accorta di aver invaso la carreggiata, ma non si capisce più niente i marciapiedi sono scomparsi. Si sposta in fretta e inciampa in una buca invisibile, il trolley rimane incastrato in quella strada infida, riprende l’equilibrio strattonandolo con impazienza. Non può andare tutto all’aria proprio adesso! Ha organizzato ogni dettaglio, ai suoi ha detto che è stata invitata per il fine settimana dalla sua amica Camilla al lago, ma guarda se a ventiquattro anni deve ricorrere ancora a quei mezzucci. Loro sono contenti che si conceda un paio di giorni di svago, anche se sua madre prima di uscire le ha sussurrato: «Prudenza!» Sì, sì, prudenza. E quando mai non è prudente? Ma con Victor ha deciso per una volta di agire con un pizzico di follia. Ha persino acquistato della biancheria intima sexy tremendamente costosa per l’occasione, impegnando buona parte dei suoi compensi al bar. A casa ha sistemato le cose, ha fatto la spesa e contattato la vicina per dare una mano a sua madre mentre lei non c’è, dandole di nascosto dei soldi per il disturbo. Victor l’aspetta alla stazione di arrivo e ci vuole almeno un’altra ora di macchina, così le ha detto, per arrivare nella sua casa in una rinomata località sciistica. Ma Gioia sa che non scieranno, sia perché lei non è capace sia perché quello è un convegno d’amore. Insomma più o meno, lei gli ha detto sì e forse è anche innamorata. I sintomi ci sono tutti: batticuore, propensione a sognare a occhi aperti, idealizzazione del maschio in questione. Sono mesi che Victor ci prova. Victor il magnifico, Victor l’impossibile, bello, divertente, solare. E ricco, che non guasta. All’inizio lo aveva mandato a stendere, come tutti quelli che al bar le facevano complimenti pesanti, poi lui aveva cambiato tattica e aveva cominciato a trovarlo interessante. È stata Camilla, sua compagna di corso all’università, a farli incontrare portandolo con altri amici una sera al Moonlight Cafè, il locale dove lavora, poi era stata inclusa nella compagnia. Qualche volta si vedono con il gruppetto anche fuori, ma di rado perché lei lavora quasi tutte le sere e di giorno studia o è impegnata con la sua complicata famiglia. «Non vedo l’ora che tu sia qui» le ha sussurrato al telefono non più di due ore prima, in un tono che le ha fatto venire i brividi. C'è stato solo un bacio tra loro, nel locale sul retro del bar, un virtuosismo tecnico che l'aveva lasciata senza fiato e che prometteva bene. Lui invece si era eccitato e aveva insistito per una sveltina, «come anticipo». «Ma sei matto? Sto lavorando, se entra la mia capa mi licenzia!» «Dammi un po' sollievo Gioia, impazzisco...» le aveva preso una mano portandola sotto la cintura dei pantaloni, lei gli aveva pestato con forza un piede. «Non è il momento! Devo tornare in sala». «Ahi! Quando stacchi?» «Tardi, e poi devo tornare a casa. Togliti dalla testa la scopata in macchina, sono distrutta». «Ascolta, domani vado in montagna, è iniziata la stagione, vieni con me. Ho uno chalet di famiglia in un posto bellissimo, c'è già tanta neve, ti piacerà. Una settimana tutta per noi, ci divertiremo, ti farò impazzire Gioia, dimmi di sì. Sono mesi che penso solo a te».
«Victor, non posso così all'improvviso... fammi pensare, devo organizzarmi, devo chiedere un permesso qui al bar. Una settimana è impossibile, magari nel weekend». «È un sì? Non te ne pentirai. Conterò i minuti». L'aveva baciata di nuovo con passione, accarezzando le sue curve sopra la maglietta con il logo del bar. Un rumore di passi li aveva fatti separare bruscamente. Prova ad accelerare il passo ma è stanca, accaldata e sudata. Sente brividi di caldo e di freddo, il servizio taxi che ha provato a chiamare è in tilt. Per di più è già buio, anche se sono solo le cinque del pomeriggio. Uno stridore di freni le fa accapponare la pelle, l’auto nella frenata sbanda fermandosi a un soffio da lei. Appoggia spaventata le mani al cofano della macchina che per poco non l’ha asfaltata, sente lo sportello sbattere, qualcuno è sceso e la guarda furibondo. «Ti vuoi suicidare!? Ma... sei tu!»  Lei trova urtante quel tono sprezzante. «Sei cieco o cosa? Non ti sembrava vero di farmi fuori, eh?» Gioia guarda Davide come l’ultima delle complicazioni di quella giornata di merda, poi si illumina. «Davide… Davide, solo tu puoi aiutarmi! Devo arrivare in stazione, devo assolutamente prendere un treno… per favore, per favore mi dai un passaggio?» 
*****
PUBBLICAZIONE RECENTI DI ROSITA ROMEO

GAME OVER (pp. 143)
Seguire le regole o abbandonare il gioco? Al caffè Eldorado si incontrano due opposte solitudini: Alex ha tutto, successo, bellezza, donne, ma dietro la facciata brillante nasconde un cuore in inverno. Flora ha un segreto tremendo, un profondo dolore che ha spezzato i suoi sogni. Per Alex Flora è il gioco di una notte, per Flora Alex è un esperimento che finisce all'alba. Il loro incontro però risveglia in entrambi passioni e sfide che vanno oltre i confini che si sono imposti. A poco a poco nasce un sentimento che dovrà affrontare pregiudizi, gelosie, paure, e il loro stesso desiderio di fuga. Sarà l'amore a chiudere la partita, e a mandare fuori gioco esperti giocatori e principianti allo sbaraglio. Dolce, appassionante e ricco di colpi di scena. Per far cambiare idea a chi ancora non crede che incontrare la persona giusta possa cambiare la vita.Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

IL MOSAICO DEL CUORE (pp.176)
Lara ha incontrato presto il grande amore. Eric è bello, intelligente, ricco e con un luminoso avvenire davanti a sé: è l’uomo perfetto agli occhi di quella studentessa insicura e sognatrice che fino a quel momento ha faticato a dare ascolto al cuore. La loro relazione è profonda e intensa. Insieme alla felicità, però, Lara sperimenta le ambiguità dei sentimenti, le trappole nascoste nelle pieghe dell'anima, il dolore per un sogno troppo perfetto che si infrange all’improvviso. Decisa a non lasciarsi andare nel deserto sentimentale che segue la separazione, Lara si mette alla ricerca di una stabilità che allontani dalla sua vita il senso di precarietà che la attanaglia. Ricomincia a esplorare la sua femminilità, a sperimentare relazioni con uomini diversi, ciascuno destinato a essere una tessera importante del mosaico del suo cuore. Proprio quando sente di aver trovato finalmente un equilibrio, il destino le riserva la più inaspettata delle sorprese e il cuore torna a parlarle, mettendo Lara di fronte alla scelta più importante della sua vita.Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

COSA RESTA DELL'AMORE (pp.285)
Elisa è felice: ha una vita perfetta e un futuro di certezze davanti a sé. Poi l’incontro fortuito con Luca, la passione mai sbocciata ai tempi dell’università che prende finalmente il sopravvento, una notte di amore intenso. Il mondo di Elisa è sconvolto, le vite di entrambi segnate per sempre. Elisa non sa darsi pace, mette in discussione tutto per comprendere l’inafferrabile essenza dell’amore: cosa fa scattare l’attrazione? Cosa trasforma due persone in amanti? L’amore romantico è possibile o esiste solo la chimica dei corpi? Una grande storia d’amore che è allo stesso tempo un romanzo sul desiderio, la passione e il mistero dell’amare. Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.
*****
L'AUTRICE
Rosita Romeo è nata in Sicilia ed è cresciuta in un paesino della Pianura Padana. Laureata in Filosofia, è sposata e vive a Novara con il marito e i due figli. Lettrice avida e recidiva, è una bibliotecaria felice. Ama cucinare ed è sempre a caccia di nuove ricette con gran sgomento dei familiari.

VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK: 

TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie se condividerai il link a questa presentazione sulle tue pagine social e con i tuoi amici.




1 commento:

  1. Sì, mi è venuta voglia di leggerlo. Grazie della segnalazione.
    Robby

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!