MIRACOLO NELLA 5ª STRADA di Sarah Morgan (Harper Collins)


Autrice: Sarah Morgan
Titolo originale: Miracle on Fifith Avenue
Traduttore: Fabio Pacini
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: New York
Pubblicazione: Harper Collins Italia, pp. 299, 16  settembre 2017, € 14,90
Livello sensualità: MEDIO
Parte di una serie: 3°  Da Manhattan con amore 
Disponibile in ebook a 6,99 euro

TRAMA: Delle tre socie di Urban Genie, Eva Jordan è la più romantica e il Natale, con le sue luci e l'atmosfera magica è in assoluto il periodo dell'anno che preferisce. Certo, l'idea di passare le vacanze da sola non è il massimo, ma non ha intenzione di abbandonarsi all'auto-commiserazione visto che ha la possibilità di trascorrere qualche giorno a lavorare in uno spettacolare attico nella 5a Strada: Manhattan è senz'altro il posto più bello per godersi lo spettacolo della città addobbata a festa, e una spruzzata di neve non farà che rendere più suggestivo il panorama. Quando arriva, però, scopre che il lussuoso appartamento è ancora occupato dal suo affascinante - e molto misterioso - proprietario, Lucas Blade. Quello che il celebre giallista sta vivendo, più che un miracolo di Natale è un incubo: con la consegna del nuovo romanzo minacciosamente vicina e l'anniversario della defunta moglie che incombe, si è tappato in casa, solo, in compagnia del proprio dolore. Non vuole interruzioni né decori natalizi, e soprattutto non ha intenzione di lasciarsi distrarre dall'intrusa che sostiene di essere stata mandata lì da sua nonna per addobbargli la casa. Ma quando la nevicata assume proporzioni epiche ed Eva si ritrova bloccata nell'attico insieme a lui, Lucas a poco a poco si apre alla magia che quella donna bellissima ed effervescente ha portato con sé. E scopre di essere finalmente pronto a credere che a Natale tutto è possibile... anche trovare l'amore.


Già il titolo che Sarah Morgan ha dato a questo terzo romanzo della serie Da Manhattan con amore, “Miracolo nella 5° strada”, ci introduce al tema natalizio. Chi infatti non ricorda il bel film “Miracolo nella 34° strada” che ogni anno o quasi viene trasmesso a Natale?
Qui siamo ancora a New York, qualche giorno prima delle festività, e la nostra protagonista è Eva la quale trascorrerà il primo Natale senza la nonna che l’ha cresciuta. Il dolore che la giovane avverte fa sì che le amiche , Paige e Frankie , siano in ansia e vengono tranquillizzate quando Eva le rassicura, dicendo loro che ha un impegno di lavoro .
Deve addobbare l’appartamento di Lucas Blade, nipote della signora Mitzi, di cui la giovane è diventata amica, mentre l'uomo, scrittore di successo di libri gialli,  è nel  Vermont in cerca di pace per terminare un nuovo romanzo.
In realtà Lucas non si è mai mosso da casa e sta tentando disperatamente di iniziare almeno il primo capitolo…
“Si massaggiò il collo.Non aveva il primo capitolo, non aveva nemmeno la prima riga. Finora l’unica vittima era stata la sua ispirazione”
In realtà Lucas aveva altri pensieri: ricorreva infatti il terzo anniversario della morte della moglie
e il  pensiero di ciò che le era accaduto non lo lasciava mai.
Eva non sapendo che l’uomo è in casa, entra, e Lucas non sapendo che la nonna ha mandato qualcuno da lui, pensa sia un ladro e lo immobilizza in un attimo, mentre la ragazza, spaventata sta chiamando il 911. Quando, in presenza dei poliziotti tutto si chiarisce, i due giovani capiscono di essere stati manovrati dalla simpatica Mitzi.
Mentre la coabitazione forzata, causa un nevicata copiosa, procede tra alti e bassi, Lucas riesce a trovare l’ispirazione  e sfrutta la persona che lo ha disturbato facendola diventare la  protagonista del suo romanzo . Inutile dire che Eva lo scopre e la cosa non solo non la soddisfa ma le dà molto fastidio essere descritta come una truce assassina.
Tra un litigio, una presa in giro, dei pasti abbondanti e gustosi, degli addobbi che non erano previsti, i due imparano a conoscersi e…Il finale è in puro stile Sarah Morgan!
Il libro mi è piaciuto sia per il pov alternato che per i dialoghi effervescenti e ironici tra i due.
Si parla di avere ancora fiducia nella cose buone della vita, nell’amicizia, nei piccoli gesti, nell’amore che vuole nascere nonostante tutto e nella capacità di uscire dai propri schemi per rendere felici gli altri.
Ho adorato l’ambientazione, forse perché il Natale è un periodo che amo, forse per la neve che purtroppo, qui da me, si vede ormai raramente, sia per i protagonisti che sono irritanti al punto giusto, sia per le amiche che fanno ancora da corona alla storia.
A tratti il romanzo mi è sembrato un po’lento e il ribadire concetti già esplicitati, ha tolto un po’ di vivacità al racconto, che comunque è leggibilissimo e in carattere con questo periodo dell’anno pieno di luci e di speranza .
Vorrei concludere con le parole di Lucas:
“…Ho vissuto nelle tenebre per tre anni e poi sei arrivata tu, con la tua natura solare e il tuo -com’era- sorriso da mille watt…mi hai fatto tornare la voglia di amare, con te potrei perfino cominciare a credere alle favole!”
 

*****



Non ho letto i romanzi precedenti di questa serie ambientata a New York, ma direi che il libro regge bene da solo, non c'è bisogno di aver letto i precedenti per apprezzarlo. Il fatto è che se la storia in sè aveva le potenzialità per essere molto nelle mie corde... la location newyorkese a Natale, la nevicata che blocca la città, due sconosciuti costretti a coabitare per un certo periodo di tempo, ecc....alla fine mi ha un po' delusa. Una favoletta di Natale con un' eroina cenerentola che sembra Pollyanna, senza famiglia dopo la morte dell'amatissima nonna, se non fosse per le amiche con cui condivide l'agenzia di servizi vari in città, e un eroe vedovo di una donna che ha amato ma da cui forse non è stato altrettanto riamato. Lei, Eva, è anche una maghella in cucina e lo conquista con la sua natura solare e i suoi manicaretti, in una New York in atmosfera pre natalizia e colpita da un'inattesa bufera.
La scrittura della Morgan è discreta, con alcune belle battute, ma l'eroina mi ha annoiato e Lucas, descritto come gnokkissimo,  a sua volta non mi ha colpito più di tanto.
Questo romanzo ha vinto il  Premio RITA 2017 per il migliore contemporaneo del 2016. Non condivido la scelta. Per me MIRACOLO SULLA QUINTA STRADA è una storia carina ma non indimenticabile, con personaggi un po' stereotipati, che si legge velocemente ma si dimentica appena si arriva alla parola fine: niente di più niente di meno. Per vincere un premio del genere mi aspettavo ben altro...in ogni caso come favoletta di Natale si fa leggere e immagino potrà piacere a molte lettrici. A me non ha detto più di tanto. 









COME INIZIA IL ROMANZO...
1
«No, non possiamo mandare due colombe! So che lui le vuole chiedere di sposarlo a Natale perché pensa che sia romantico, ma cambierà idea quando la sala si riempirà di escrementi di uccello. La direzione dell’albergo ci metterà sulla lista nera e l’amore della sua vita gli dirà di no, rovinando il lieto fine in cui tutti speriamo.» Sistemandosi meglio il cellulare contro l’orecchio, Eva Jordan si strinse nel cappotto. Oltre i finestrini del taxi la neve continuava a cadere, mettendo a dura prova la pazienza degli spalatori. Più ne toglievano, più si accumulava. Nell’eterna battaglia fra l’uomo e gli elementi della natura, l’uomo stava avendo la peggio. La fitta nevicata aveva quasi oscurato la visuale della Quinta Strada, le vetrine dei negozi un chiarore indistinto in mezzo al vorticare dei fiocchi. «Lo aiuterò a ripensare la sua idea di “romanticismo”, senza uccelli di qualsiasi genere, incluse oche e galline. E visto che siamo in argomento, un anello d’oro è più che sufficiente. Che se ne fa di cinque? Vuole essere eccezionale, non eccessivo: sono due cose ben diverse.» Come sempre, Paige si mostrò pratica. «Laura sogna questo momento da quando era bambina e lui è sotto pressione perché vuole che sia perfetto.»
«Sono sicura che il sogno di Laura non comprenda le voliere. Mi farò venire in mente qualcosa e sarà spettacolare. Quando si tratta di coronare una storia d’amore, non mi batte nessuno.»
«Le storie d’amore degli altri, intendi.»
«Grazie per avermi ricordato che la mia vita sentimentale si è estinta anni fa.»
«Non c’è di che. E visto che concordiamo sull’analisi della situazione, saresti così gentile da dirmi cosa hai intenzione di fare a riguardo?»
«Assolutamente niente. E questa è l’ultima volta che tocchiamo l’argomento.» Eva recuperò il bloc-notes dalla borsa. «Concentriamoci sul lavoro. Manca un mese a Natale.»
«Non abbiamo tempo di organizzare qualcosa di elaborato.»
«Non è necessario che sia elaborato. L’importante è che sia emozionante. Laura dovrà commuoversi. Aspetta…» Eva picchiettò la penna sul foglio. «Si sono incontrati a Central Park, giusto? Portando a spasso il cane?»
«Sì, a, Eva, il parco è sotto mezzo metro di neve e non accenna a smettere. Una proposta lì si concluderebbe con un assideramento. Sarebbe ugualmente memorabile, ma per le ragioni sbagliate.»
«Lascia fare a me. Avrò tempo di pensarci nei prossimi giorni, mentre finisco di decorare quel famoso appartamento in attesa che il proprietario ritorni dalla montagna.» Eva prese un appunto e rimise il blocco nella borsa.
«Lavori troppo, Ev.»
«Da che pulpito…»
«Perfino io ogni tanto mi prendo una pausa.»
«Be’, non so se te ne sei accorta, ma la Urban Genie sta crescendo molto in fretta.» 

«Prenderti una sera libera per uscire con un tipo sexy non arresterà la sua crescita.»
«Ti ringrazio, ma c’è un piccolissimo problema. Non ho un tipo sexy con cui uscire. Anzi, non ne ho nemmeno uno passabile.»
«Potresti provare di nuovo con quel sito di incontri online.»
«Odio gli incontri online. Preferisco conoscere le persone in altri modi.»
«Ma non hai mai occasioni per conoscere nessuno! Lavori tutto il giorno e poi te ne vai a letto con il tuo orsacchiotto.»
«È un canguro di peluche. Me l’ha regalato nonna per il mio quinto compleanno.»
«Il che spiega come mai è così spelacchiato. È ora che tu lo sostituisca con un uomo in carne e ossa, Eva.»
«Adoro quel canguro. Non mi delude mai.»
«Tesoro, hai bisogno di uscire con qualcuno. Che fine ha fatto quel bancario? Ti piaceva.»
«Ha detto che mi avrebbe richiamato e non l’ha mai fatto. La vita è già abbastanza stressante anche senza stare lì ad aspettare che un tizio, a cui forse non sei nemmeno interessata, telefoni per invitarti a un appuntamento al quale non sei nemmeno sicura di voler andare.»
«Avresti potuto chiamarlo tu.»
***** 
LA SERIE FROM MANHATTAN WITH LOVE
0.5. Midnight At Tiffany's (2015) - novella - ED.ITALIANA: A MEZZANOTTE DA TIFFANY, Harper Collins, maggio 2017 - Matilda e Chase Adams
1. Sleepless In Manhattan (2016)  - ED.ITALIANA: SU E GIU' PER MANHATTAN,  Harper Collins, giugno 2017 - Paige Walker e Jake Romano - Leggi QUI la ns recesione
2. Sunset in Central Park (2016) - ED.ITALIANA: TRAMONTO A CENTRAL PARK,  Harper Collins, settembre  2017 - Frakie Cole e Matt Walker - Leggi QUI la ns recesione
3. Miracle on 5th Avenue (2016) - ED.ITALIANA: MIRACOLO NELLA 5 STRADA Harper Collins, novembre  2017 - Eva Jordan e Lucas Blade
4. New York, Actually (2017) 
5. Holiday in the Hamptons (2017) 
6. Moonlight Over Manhattan (2017) 

****
L'AUTRICE

Sarah Morgan è tra le autrici più amate da USA Today, due volte vincitrice del RITA Award. Si è fatta conoscere grazie ai suoi romanzi vivaci e sensuali, di cui ha venduto oltre 11 milioni di copie. Inglese, ama la vita all'aria aperta, sciare e fare trekking, ma soprattutto adora rimanere in contatto con le proprie fan, tramite Facebook facebook.com/AuthorSarahMorgan, Twitter @SarahMorgan_ e il suo sito web www.sarahmorgan.com. 


VI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO E VI PIACEREBBE LEGGERLO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? PARTECIPATE ALLA DISCUSSIONE.
Grazie se condividerai il link di questa recensione sulle tue pagine social o la suggerirai agli amici.




3 commenti:

  1. adoro la morgan, mi sa sempre sognare e dato che sono tanto zuccherosa, credo che amerò anche questo romanzo. non sarà magari un capolavoro dal punto di vista letterario, ma se c'è tanto miele, per me andrà benissimo.

    RispondiElimina
  2. Anche a me Sarah Morgan non coinvolge più di tanto però i suoi libri che ho letto sono meglio di tanti altri in giro...

    RispondiElimina
  3. La Morgan per me è come un Lindor la leggo quando ho bisogno di dolcezza e scioglievolezza :)

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!