TI PREGO DIMMI DI SI' di Kristen Ashley (Newton Compton) -> Recensione

TI PREGO DIMMI DI SI'
Autrice: Kristen Ashley
Titolo originale: Law man
Traduttrice: Silvia Mercurio
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: Denver, Colorado (USA)
Pubbl.originale: Kristen Ashley, febbraio 2012, pagg. 355
Pubbl. italiana:  Newton Compton, marzo 2016, pagg. 438, € 12
Parte di una serie: 3° serie Mystery man 
 Livello di sensualità: ALTO
 Disponibile in ebook : Sì, euro 4,99

TRAMA: Quando quattro anni fa l’ispettore Mitch Lawson si è trasferito nel suo palazzo, Mara Hanover si è subito innamorata di quel tipo affascinante. Ma Mitch era troppo per lei, e perciò non gli ha mai confessato i suoi sentimenti. Ciò non toglie che dopo tanto tempo sia ancora l’uomo dei suoi sogni. Il destino però le dà una mano e così un giorno, quando le si rompe un rubinetto, Mara accetta l’aiuto del suo gentile vicino di casa, e per sdebitarsi trova il coraggio di invitarlo a cena… E proprio quando il sogno di Mara sembra avverarsi, un imprevisto arriva a rovinarle i piani: dovrà occuparsi dei figli di suo cugino, un vero criminale da cui i ragazzini sono scappati. All’improvviso Mara si ritrova perciò con due bambini a cui badare e i bollenti spiriti di un poliziotto ansioso di aiutarla (e non solo) da tenere a freno… E Mitch, se davvero è convinto di volerla, dovrà fare presto i conti con tutti gli ostacoli che vogliono tenerli lontani. 


In “Ti prego dimmi di sì”, terzo capitolo della serie “Mystery man series”, dopo “Non dirmi di no” e “Dimmi che sei mio”, incontriamo  come protagonista  l'ispettore Mitch Lawson già precedentemente
intravisto nei libri della serie. Come si legge nella sinossi, Mitch vive in un condominio dove risiede anche  la bella e timida Mara, da sempre attratta da lui ma troppo insicura della sua persona per tentare un approccio. Sarà un rubinetto che perde, in casa della protagonista, a sbloccare la situazione, facendoli finalmente approdare ad un contatto meno superficiale rispetto ai frettolosi saluti che si sono scambiati in quattro anni sul pianerottolo . Da sempre incuriosito e attratto dalla ragazza, Mitch può finalmente farle capire il suo interesse. Proprio quando le cose sembrano prendere una allettante direzione, però, nella vita di Mara vengono catapultati dei bambini bisognosi di cure e di un'abitazione sicura. Sono i figli di un cugino di Mara, delinquente e tossico abituale, che non è più in grado di crescerli, dopo che per molto tempo li ha fatti vivere nell'indigenza e nella paura. La storia dei protagonisti si dipana quindi intrecciata strettamente alle vicende che riguardano i due bambini, tra alti e bassi, tra attrazione e paure. Mitch forte del suo carattere e della sua professione offrirà sostegno, aiuto e anche tanta passione a Mara, diventandone il  punto di riferimento, poiché  in grado di far fronte ai numerosi problemi che l'adozione dei due pargoli presenta. Interessanti e difficili le tematiche affrontate dal libro: l'infanzia e l'adolescenza di Mara, tra povertà e una madre indegna, sempre pronta a denigrarla e a minarne l'autostima; le difficoltà di due bambini vissuti senza madre, che li ha abbandonati a un padre inaffidabile e dedito ad una vita di eccessi, che pian piano ritrovano fiducia ed equilibrio aiutati da due persone affettuose che si amano e che li amano; l'impossibile rapporto tra Mara e la madre che torna nella sua vita per distruggere quello che lei  sta cercando di costruire.
Su tutto prevale la relazione che Mitch e Mara instaurano, sostenuta da bollente passione e appoggio incondizionato. Sarà Mitch ad aiutare Mara a vedersi attraverso i suoi occhi come una donna bella, intelligente, in grado di realizzare ciò che vuole, togliendole quelle insicurezze che l'hanno accompagnata per tutta la vita. Mitch è un uomo caparbio, forte, permeante, un vero Alpha, pronto a lottare e proteggere ciò che ama, senza tirarsi indietro di fronte alle difficoltà e ai pericoli che si presentano a causa del cugino che non vuole rinunciare alla custodia dei figli e che condurrà ad un finale al cardiopalma.
Di questo libro mi hanno convinto la trama e il protagonista ma non tanto il linguaggio e i dialoghi.
Troppi intercalari  quale “baby” ripetuto da Mitch ogni due righe fino a divenire fastidioso. Troppo “Uhm … ehm... “ della protagonista che sembra veramente una testa vuota a volte, tanto da non essere in grado di rispondere a tono o di fornire una frase compiuta. Mentre le parti descrittive, i ricordi, i pensieri dei protagonisti sono validi e interessanti, spesso le discussioni tra loro sembrano infantili.  Mi è stato poi detto da un'amica (Samanthalarossa) che spesso legge in lingua originale, che nei dialoghi originali è presente molto slang, difficile da rendere in italiano, pena perderne le caratteristiche proprie di velocità e colore. Inoltre, i vari vezzeggiativi vengono resi in italiano sempre con lo stesso aggettivo, da qui le ripetizioni ad infinitum.
Tolte queste cosette che trovo pecche non insormontabili, il libro si legge bene, è a tratti divertente ed ironico,  struggente e malinconico, passionale e romantico.
Anche se è un libro autoconclusivo, troviamo  in camei dei personaggi comparsi negli episodi precedenti, che danno un segno di continuità alla serie e che ci fanno intuire sviluppi futuri per almeno uno di essi.
"Ti prego dimmi di sì" è una lettura invitante, anche se non eccelsa, per chi ama gli uomini forti in grado di mutare le situazioni e far sentire la loro donna la più fortunata del mondo.











LA SERIE MISTERY MAN (Dream Man)
1. Mystery Man (2012) - Ed . italiana: NON DIRMI DI NO, Newton Compton, febbraio 2015 
2. Wild Man (2011) - 
 Ed . italiana: DIMMI CHE SEI MIO , Newton Compton, luglio 2015 
3. Law Man (2012) 
 Ed . italiana: TI PREGO DIMMI DI SI', Newton Compton, marzo 2016 
4. Motorcycle Man (2012)

*****
L'AUTRICE
Kristen Ashley è cresciuta a Brownsburg, Indiana, e ha vissuto a Denver, Colorado, e oggi vive nel sud-ovest dell’Inghilterra con il marito e un gatto e ha la fortuna di avere amici e parenti sparsi in tutto il mondo. La sua famiglia è a dir poco stramba, ma questo può essere un bene quando si desidera scrivere. 

VISITA IL SUO SITO:  www.kristenashley.net



TI INTRIGA LA TRAMA DI TI PREGO DIMMI DI SI' E TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Linka questa recensione a una tua pagina social per diffonderla.Grazie.

1 commento:

  1. ho già il romanzo in lista, i primi due li ho letterlamente adorati. A me piace lo stile di questa autrice, riesce a farmi immergere nella storia ed è sempre estremamente romantica, come piace a me. il primo è stato un susseguirsi di eventi, quando era il bello che sembrava essersi sistemata, la situazione precipitava nuovamente. il secondo l'ho invece trovato molto differente rispetto alle evoluzioni del primo, ma anche il contesto della storia era diverso, nonostante che i colpi di scena nel finale ci sono stati ugualmente. io confido che anche questo romanzo mi catturi come gli altri due.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!