NON LASCIARMI MAI INDIETRO di Emiliana De Vico (Amazon) - Recensione

Autrice: Emiliana De Vico
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: Chieti, Italia
Pubblic. Originale: E.De Vico, Amazon, dicembre 2015, pp.218, cartaceo euro 6,86
Parte di una serie: Anime in gioco Vol 1
Livello sensualità: MEDIO
Disponibile in ebook: sì, euro 1,89

TRAMA: Lorenza Garbi non è pronta per incontrare Davide Riva. Non ha la necessaria esperienza per comprendere un uomo complesso come lui. Non sa trovare il modo giusto per averne l’alleanza che tanto le serve per un progetto di lavoro. Non sa neanche spiegarsi perché la tratti con freddezza. Lorenza non è la donna giusta per avvicinarsi a lui. Sa irritarlo, portarlo al limite, e con un semplice sguardo riesce a insultarlo.
Davide Riva è un ex giocatore di basket, ex campione della nazionale italiana, ex uomo dal futuro brillante. L’incidente sportivo di cui è stato vittima gli ha tolto tutto, riuscendo a piegarlo. Il Davide Riva che Lorenza incontra è ormai un uomo sul punto di spezzarsi. Eppure sa blandirla, disorientarla, sconvolgerla ed è l’unico che può aiutarla.
Posso combattersi, ignorarsi, fuggire e lasciarsi indietro, ma potranno mai amarsi completamente due persone tanto diverse tra loro?

– Lorenza, guardami.Sento la sua voce roca tra la musica. Mi piacerebbe dire qualcosa di divertente per smorzare il momento, invece posso solo guardarlo e soffrire per lui.– Puoi andare via se non ti senti di restare.
Mi concede tutto, anche la libertà. Provare a stargli vicino è difficile. Camminare al suo fianco è strano. In mezzo alla gente sono io la più alta ma le sue ruote sono più veloci delle mie gambe.
– Non lasciarmi mai indietro – gli chiedo.Il suo palmo si chiude sulla mia guancia e la sua bocca si avvicina. Le vado incontro, la assaggio e poi permetto al cuore di battere forte e annebbiarmi la mente.– Non ti lascerò – mi dice e mi stringe, così come i ragazzi in carrozzella del suo gruppo fanno con le proprie partner. Così come ogni uomo stringe la propria donna.Guardami mondo. Lui non mi lascerà mai indietro e io camminerò al suo fianco. 
 Il panorama del romance, da un po’ di anni a questa parte, è saturo di storie romantiche, come un bimbo ben pasciuto che non chiede cibo perché non ne ha bisogno, sa che ogni tanto arriva il biberon di latte, ma se tenta lo svezzamento gli viene il mal di pancia. La lettrice media è quel bambino, sa che può contare nelle autrici conclamate, sia italiane (pochissime) che straniere, ma se si azzarda a pescare nel self e a provare qualcosa di nuovo, ahimè, rischia la congestione. Fino a che non si imbatte in qualcosa che vale la pena provare ad assaggiare. Emiliana De Vico è quel qualcosa.
La sua storia ha una trama innovativa e molto coraggiosa, il suo stile è graffiante e crudo, proprio come lo sono i suoi personaggi.
LORENZA
Lorenza, una giovane donna con un lavoro precario come assistente sociale, si trova a dover affrontare il difficile caso di Alessio, un ragazzo che ha perso una gamba in un incidente e grazie a lui conosce Davide Riva, ex giocatore di pallacanestro della Nazionale, ora in sedia a rotelle a causa di un incidente che gli ha spezzato la schiena. L’uomo che Lorenza vede è un uomo duro, scostante, rude e burbero, un uomo che non mostra segni di debolezza e che la tratta con sufficienza, perché si accorge che lei non riesce a guardare né ad accettare la parte inferiore del suo corpo, tanto meno la sedia a rotelle. Lorenza mostra  compassione, a volte pietà e questi sono sentimenti che Davide rifiuta.
Il Davide invece che vediamo noi (perchè la storia è anche raccontata dal suo punto di vista), quello che parla di sé quando guarda Lorenza, quando pensa a lei, quando la desidera, è un uomo dolce, sofferente, che non ha ancora accettato del tutto la sua condizione, non tanto nella quotidianità, visto che si arrabbia quando Lorenza vuole aiutarlo, ma nella sua mente. Davide non accetta che la condizione di uomo che non può più camminare, correre, fare cose normali che si danno per scontate, gli impedisca di accedere  a un progetto di vita a lungo termine, a una famiglia.
DAVIDE
Si potrebbe pensare che la storia si dipani tra “la vedo, mi innamoro, smetto di essere stronzo, la faccio felice e anche se sono su una sedia a rotelle, mi metto l’anima in pace” e invece no. La loro storia è un’evoluzione continua che si nutre di dubbi, di dolore, di incomprensioni, di difficoltà, di momenti di grande gioia condivisa, di quotidianità, di passione, ma soprattutto di accettazione. Davvero pensiamo che se ci innamoriamo di un uomo che ha una disabilità, diventiamo crocerossine del tipo “non mi importa tanto lo amo”? Credo di no. Io no, perlomeno. I dubbi di Lorenza, la sua paura della sedia, la sua reticenza nel lasciarsi andare, hanno un fondamento reale, giusto. Già è difficile costruire un rapporto con pari opportunità, figuriamoci quando ci si mette di mezzo un handicap che pone limiti che non si possono valicare in nessun modo. Anche le scelte poco condivisibili di Davide, per capire se è ancora in grado di fare l’amore, le ho trovate in qualche modo giustificabili. La paura di non essere in grado di soddisfare la donna che ama, la paura che lei un giorno possa desiderare altro che non solo la vicinanza e il sesso incompleto, gli fa prendere delle decisioni opinabili, ma comprensibili, anche se prese quando già sta con Lorenza.
In fin dei conti la vita è questa, non ci dà la pappa pronta, ci regala gli ingredienti, poi sta a noi saperli dosare per tirarne fuori un cibo valido che ci soddisfi e che sia ben bilanciato per quello di cui abbiamo bisogno.
Ho detto che libro ha un livello di sensualità medio, poiché le scene erotiche sono un po' sfumate. Ecco io direi: Emiliana, spingi un po’, suvvia! Mi sarebbe piaciuto leggere di più di loro due in intimità, avrebbe dato completezza alla sensualità che permea ogni loro incontro, una sensualità intrisa di paura, di reticenza, ma anche di brama, di voglia di esplorare e di mettersi in gioco.
La cosa bella di questo libro è che i personaggi parlano di sé a tutto tondo, lasciano aperte le porte perché il lettore possa vedere ogni cosa che vivono, anche un’azione o un pensiero poco onorevoli sono in bellavista, non tanto per sminuire, quanto per dare uno spessore reale a due persone che di perfetto non hanno nulla. Davida cade e si rialza, Lorenza cade e si rialza. È la vita. Ti chiede grandi tributi a volte.
Ho goduto nel leggere questo libro, mi sono presa una domenica e me la sono dedicata, ed Emiliana mi ha tenuto compagnia con la sua schiettezza, a volte ruvida, con la sua capacità di coinvolgermi, con la sua bravura nel creare due personaggi così imperfetti da essere reali per forza. Non li puoi non amare. Non puoi non amare Lorenza e le sue paure, non puoi non amare Davide e le sue debolezze. In una parola: leggetelo!











GUARDA IL BOOK TRAILER


L'AUTRICE
EMILIANA DE VICO (1973) vive in un paesino nell’entroterra abruzzese, insieme al marito e ai due figli. Laureata in scienze sociali, lavora presso i Servizi Sociali di zona. Appassionata di romance, approccia questo filone dall’adolescenza. Alcuni suoi racconti sono contenuti in antologie della Delos Books a cura di Franco Forte (365 Storie d’amoreSpeciale SFIl Magazzino dei Mondi 2).Vincitrice della terza edizione di “La vie en rose” 2012 con Indaco. Il racconto Rose sui tratturi è stato segnalato dalla giuria del Premio Romance 2013 indetto da Mondadori. Ha scritto diversi racconti per la collana Senza Sfumature di Delos Digital e per Sperling Privè e ha partecipato ad alcune rassegne su questo blog,fra cui il recente Christmas in Love.
VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK:
 https://www.facebook.com/emiliana.devico?fref=ts


TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? TI ATTIRANO LE TRAME ROMANCE DIVERSE DAL SOLITO?

34 commenti:

  1. Mi piacerebbe davvero tanto leggere questo romanzo, perché non appena lettane la trama, mi ha fatto tornare alla mente un flash di un romanzo letto diverso tempo fa in cui si parlava di una fisioterapista assunta a tempo determinato da un pugile professionista affetto da disturbo ossessivo compulsivo da disordine. Non riesco a rintracciare nella mente ne' il titolo ne' l'autrice...forse sto perdendo colpi! Cmq, la trama sembra avere punti in comune, e nel libro che ho già letto avevo sottolineato nella recensione su Amazon che alcune parti la facevano decisamente traballare, come lasciare la stanza d'albergo completamente distrutta e in totale disordine per una notte intera, proprio da un individuo affetto da DOC... Che altro aggiungere se non una bellissima copia autografata alla mia biblioteca?!? Grazie per l'opportunità.

    RispondiElimina
  2. Da quello che ho letto fino ad ora di Emiliana De Vico ho apprezzato la sua sensibilità nell'accostarsi ai sentimenti e ai problemi grandi o piccoli di ogni giorno. Questa recensione, che mi incuriosisce molto e mi spinge a leggere il libro, mi ha ricordato in qualche modo il bel romanzo delicato di Mary Balogh, La luce dell'amore, dove il protagonista è diventato cieco durante una battaglia. Non credo sia per niente facile affrontare un tema come la disabilità, soprattutto in un romance, dove i protagonisti di solito, dopo aver superato varie prove, riescono a vivere una vita felice e appagante. Complimenti dunque all'autrice per essersi cimentata in una prova tanto complessa quanto affascinante.

    RispondiElimina
  3. Ciao, bellissima la trama e molto interessante la recensione.Adoro il gioco del basket e soprattutto mi piacciono i giocatori!Davide Riva sembra un personaggio davvero affascinante,vorrei tanto saperne di più...Ho letto ottime cose su Emiliana De Vico, credo che la sua opera mi potrebbe piacere moltissimo e fare compagnia nei freddi pomeriggi invernali.

    RispondiElimina
  4. Ho già letto il romanzo, e non posso che associarmi all'impressione positiva del blog. Si tratta di una storia coraggiosa, fuori dagli schemi, sensuale e velenosa allo stesso tempo, che porta il tema dell'attrazione e della passione fuori da ogni stereotipo ma fin dentro il cuore della realtà. Lidia Calvano

    RispondiElimina
  5. Ho appena cominciato a leggere Non lasciarmi mai indietro e mi sta piacendo tanto. Ho conosciuto Emiliana De Vico con Oro Zafferano e me se sono innamorata!!!Ho cercato altri sui libri ed è arrivato Mi chiamo Bloody Mary.Ho avuto un piccolo incontro-scontro con Sesso Amaro. Qualunque cosa scriva che sia storico o contemporaneo io bevo i suoi libri. Ha uno stile vivo a volte crudo(quando serve) che ti fa immergere nelle pagine e arrivare alla parola fine con un senso di nostalgia.
    Si capisce che mi piace ,vero??
    Emiliana continua così😘

    RispondiElimina
  6. Non appena ho letto la trama ho messo il libro nella mia lista di libri da leggere. Penso che questa storia non abbia messo alla prova solo Emiliana quando l'ha scritta, ma lo farà anche con noi lettori.

    RispondiElimina
  7. l'ho già messo in lista perchè lo stile della De Vico mi piace molto. La storia è un po' troppo struggente per me, che preferisco solitamente le commedie romantiche, ma uno strappo ogni tanto lo facciom, spero solo che non sia eccessivamente struggente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro leggere romanzi. Sono già attratta da questo libro per il titolo. Vorrei essere fortunatamente a riceverlo.

      Elimina
  8. Non ho ancora letto questo libro ma leggendo l'estratto mi avete spinta a metterlo in lista per essere letto. Recensione bellissima se non vinco lo acquisterò, mi piace troppo la trama complimenti all'autrice e ad Alexandra per la recensione.

    RispondiElimina
  9. Una storia d'amore al di fuori dei soliti schemi che ci si aspetta da un romance eppure con un intensità tale da lasciare indietro ogni pregiudizio. L'ho divorato in poche ore perchè una volta iniziato è stato impossibile abbandonarlo.
    Con i suoi racconti con temi spesso forti ed inusuali sto imparando che l'amore può davvero abbattere schemi e preconcetti che ci limitano nella vita di tutti i giorni. Grazie Emiliana :-)

    RispondiElimina
  10. Il modo di scrivere di Emiliana a me piace moltissimo. È una di quelle autrici che colpiscono dritto al cuore. Quindi, il suo romanzo l'ho preso a busta chiusa, ma ahimé devo ancora leggerlo. Sarà una delle mie prossime letture, promesso!

    RispondiElimina
  11. Vorrei leggere il libro da quando è uscito e Amazon me lo ha messo tra i consigli...
    La recensione non fa che aumentare la voglia di averlo tra le mani. Non ho mai letto niente dell'autrice e questo mi sembra un buon inizio no?
    Spero di vincerlo anche perchè mi farebbe piacere avere l'autografo di un'altra delle tante nostre autrici italiane bravissime ma che trovano difficoltà a farsi conoscere dalle CE!
    In bocca al lupo a tutte!

    RispondiElimina
  12. Bellissima recensione...non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina
  13. Dalla trama sembra molto interessante mi piacerebbe leggerlo
    Email: alysonsweet@libero.it

    RispondiElimina
  14. Davvero una recensione completa che mi ha incuriosita, la trama mi spinge a leggerlo perchè credo che anche persone apparentemente diverse possano amarsi, possano trovare comunque un punto in comune e guardare al futuro, non so forse ho bisogno di credere che l'amore esista e questo romanzo sembra volermi dire: leggimi!
    melissa1@libero.it

    RispondiElimina
  15. La storia sembra davvero molto coinvolgente, ricca di sentimenti forti e difficili. Mi incuriosisce moltissimo.

    RispondiElimina
  16. dalla recensione emerge un romanzo che dà spazio all'evoluzione dei personaggi, con una trama non scontata e capace di coinvolgere ed emozionare il lettore.
    Non posso non partecipare, sembra una bella lettura!

    RispondiElimina
  17. Non ho mai letto nulla di questa autrice, questo potrebbe essere un modo per rimediare ;) La trama non mi dispiace, quindi... mi faccio l'in bocca al lupo da sola :)

    RispondiElimina
  18. Trama intrigante, un amore non facile tra una donna e un uomo con il loro carico di esperienze e problematiche. Sentimenti fragili ed equilibri precari. Mi piace.
    sofficecomeunanuvolaATgmailDOTcom

    RispondiElimina
  19. Lorenza e Davide già mi piacciono. Non si capisce cosa accadrà, e questo è un ben. La trama è molto interessante! ;)

    RispondiElimina
  20. Giravo su Facebook, e ho trovato questo giveaway.
    Questo libro deve essere meraviglioso, leggendo la trama, e alcune recensioni, giuro che mi è venuta la pelle d'oca *___*
    Partecipo spero di essere molto fortunata :)
    Grazie

    RispondiElimina
  21. Senza dubbio un bel libro...una storia avvincente e coinvolgente. Sicuramente un libro da leggere tutto d'un fiato...spero di leggerlo.

    RispondiElimina
  22. Desidero tentare la sorte. Dopo aver letto la bella presentazione ho proprio voglia di leggere questo libro sia per la trama sia per lo stile dell'autrice. Ciao!

    RispondiElimina
  23. fantastici i personaggi e come si dice 'gli opposti si attraggono? mah..sarei curiosa di leggere come va a finire
    palemona@libero.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono uscita come sconosciuta ma nome profilo ora dovrebbe vedersi

      Elimina
  24. La storia di Davide e Lorenza è una storia d'amore appassionata, realistica , a tratti dolorosa come la vita ... Davide è un uomo che ha dovuto reinventarsi, ricostruirsi , accertarsi dopo un incidente che lo ha reso invalido... Non c'è nulla di scontato, non c'è niente da fare un handicap acquisito ti cambia la vita. Niente è' più com'era prima...è' come rinascere in un nuovo corpo, con meno possibilità e li devi reinventare te stesso! L'autrice descrive gli Stati d'animo di Davide e il suo carattere condizionato da questo incidente senza delicatezza perché l'handicap non ha nulla di delicato nella vita di chi lo subisce... Ogni giorno è' una battaglia contro i propri limiti, l'accettazione di se e contro il mondo circostante che non ti fa nessuno sconto...la sedia a rotelle e' parte di Davide e Davide è' parte della sedia ... È' un continuo oscillare tra l'amore e l'odio per la sedia... Ti rende diverso ma allo stesso tempo ti rende un po di autonomia che altrimenti non avresti... Davide e il suo handicap fa male , pungola quella riflessione che non fai perché non ne sei costretto... Ti costringe a spostare il baricentro del tuo mondo a vedere la vita sotto un altra prospettiva... E nonostante lungo la lettura questo percorso risultò duro , reale difficile... È' proprio per questo realismo che finisci ad innamorarti di Davide... Perché lui è' un eroe di quelli veri...di quelli che la vita l'hanno dovuta prendere di petto perché non avevano scelta e sono riusciti a risorgere nonostante tutto...Bellissimo, struggente, a tratti crudo... Complimenti alla'autrice per questo libro che amo...Marina

    RispondiElimina
  25. Una recensione che suscita senza dubbio l'interesse del lettore. Una trama forte e non scontata. Questo titolo è nella mia lista da quando è uscito sia perché amo il basket ma anche perché non ho mai letto nulla di questa autrice ma ne ho tanto sentito parlare bene. Non ho molto tempo per leggere in questo periodo ed è solo per questo che non l'ho ancora acquistato ma partecipo molto volentieri ed incrocio le dita.
    Grazie per l'opportunità

    RispondiElimina
  26. Una recensione che suscita senza dubbio l'interesse del lettore. Una trama forte e non scontata. Questo titolo è nella mia lista da quando è uscito sia perché amo il basket ma anche perché non ho mai letto nulla di questa autrice ma ne ho tanto sentito parlare bene. Non ho molto tempo per leggere in questo periodo ed è solo per questo che non l'ho ancora acquistato ma partecipo molto volentieri ed incrocio le dita.
    Grazie per l'opportunità

    RispondiElimina
  27. Ho scoperto questa autrice leggendo questo libro bellissimo, subito ho cercato altri titoli suoi ed ho apprezzato anche Mi chiamo bloody mary. Bravissima emiliana. Continua così

    RispondiElimina
  28. Ho scoperto questo libro grazie ad una ragazza che me lo ha consigliato. Sono andata a leggere l anteprima e l ho subito acquistato in cartaceo perché lo volevo nella mia libreria. Letto in un giorno troppo bella la storia e sopratutto ti fa capire come un "problema" come quello del protagonista non lo è se c è il vero amore. Complimenti Emiliana De Vico spero tanto di vincere la tua copia autografata. Grazie per l emozione che mi hai dato 😍 Francesca

    RispondiElimina
  29. Non ho mai letto nulla di suo,sarebbe una buona occasione per iniziare,partecipo

    RispondiElimina
  30. Mi piace molto leggere e i libri autografi dall'autore li trovo particolarmente belli, mi piacerebbe molto poterlo avere e leggerlo.
    cristina.calligalli@gmail.com

    RispondiElimina
  31. vi ringrazio per avere partecipato. Boa suerte a tutti! un grazie e un abbraccio stritolante al Blog che mi ha ospitata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Emiliana, per il tuo bellissimo libro, incrocio le dita, spero che la fortuna sia dalla mia parte ^_^

      Elimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!