GREY di E.L.James (Mondadori) -> Recensione

Autrice: E. L. James Titolo originale: Grey
Genere: erotico
Ambientazione: Seattle, Washington (U.S.A)
Pubblic. Italiana: Mondadori, 3 luglio 2015, pp. 583 , € 19,00
Pubbl.originale: Vintage, 18 giugno 2015, pp. 576
Parte di una serie: 4° serie Fifty Shades
Disponibile in ebook? Si, euro 9,99


TRAMA: Christian Grey ama avere il controllo su tutto: il suo mondo è ordinato, metodico e completamente vuoto fino al giorno in cui Anastasia Steele irrompe nel suo ufficio come un turbine con il suo corpo incantevole e i suoi splendidi capelli castani.
Lui cerca di dimenticarla, ma invece viene travolto da una tempesta di emozioni che non riesce a capire e a cui non può resistere.
A differenza di tutte le donne che Christian ha conosciuto prima di lei, Ana, timida e ingenua, sembra arrivargli dritto al cuore, un cuore freddo e ferito, e vedere oltre la sua immagine di imprenditore di successo e il suo stile di vita esclusivo e lussuoso.
Con Ana, Christian riuscirà a scacciare gli incubi della sua infanzia e i fantasmi del passato che lo perseguitano ogni notte? Oppure i suoi oscuri desideri sessuali, la sua ossessione per il controllo e l'odio verso se stesso che riempiono la sua anima allontaneranno Ana e distruggeranno la fragile speranza che lei gli sta offrendo?


Ennesimo episodio di una delle serie più lette della storia e, sinceramente, visto il risultato, poteva
tranquillamente essere evitato. Non sono di quelle che negano, occultano, minimizzano il fatto di aver letto le Sfumature  e anche se non mi erano piaciute alla follia, avevo in loro riconosciuto una sorta di originalità, una facilità di lettura che poteva piacere, sensualità hot e perversa sdoganata per i più.
Nella prima trilogia la voce narrante in prima persona era quella di Anastasia Steele, in questo episodio ripercorriamo la storia del loro incontro, della loro relazione e dei problemi che da essa ne derivano attraverso gli occhi del protagonista Christian Grey. E qui potrebbe essere finito il racconto di questo libro, dato che è speculare alle 50 sfumature di grigio. Il grande narratore può dare di una medesima storia, N versioni diverse quando cambia il punto di vista, perchè il racconto della realtà oggettiva è strettamente intrecciato con i pensieri, i ragionamenti, le sensazioni, le conclusioni del protagonista che narra così da farla diventare una storia inedita. Purtroppo la James non è una scrittrice straordinaria e per quanto mi riguarda, letta questa sua ultima fatica, nemmeno brava. Christian ripercorre gli eventi pari pari a come li abbiamo conosciuti nel primo libro della serie, la sua introspezione psicologica è minima, i suoi
pensieri concentrati esclusivamente sul sesso e la conquista, quindi la James non ha fatto altro che riprendere l'intreccio precedente, eliminare Anastasia come voce narrante e metterci Grey che poco o nulla aggiunge a quanto già sapevamo. Risultato: 2/3 del libro sono una noia totale!!!
Jamie Dornan è Christian Grey
Anastasia, che non avevo sopportato nel primo libro, adesso che esce dalla messa a fuoco dell'autrice risulta tra i due il personaggio migliore. Christian che invece aveva mantenuto una sorta di mistero tanto da renderlo affascinante, svelato ora dalla James attraverso pensieri e parole risulta una macchietta! Un uomo giovanissimo che si suppone sia un mago negli affari, ricchissimo, affascinate per uomini e donne ha la vita intellettuale di un'ameba. I suoi pensieri sembrano costantemente concentrati su una soddisfazione sessuale da ottenersi attraverso la necessità di dominio, il suo chiodo fisso è introdurre Anastasia al bdsm, e tutto raccontato con una prosa elementare, ma veramente elementare che ci fa capire come la James non sia veramente in grado di dare un qual si voglia spessore a nulla, né ai personaggi né alla trama. Insomma la cosa che mi ha fatto riflettere è come l'autrice riesca a rendere interessante solo il personaggio di cui non parla in prima persona! Lei riesce a mortificare i suoi protagonisti come poche, li banalizza, li rende perfino antipatici. E  Grey è antipatico. Lo è per il modo in cui pensa alla maggior parte dei suoi dipendenti, con una sorta di arroganza e snobberia, per il modo di rapportarsi con i suoi famigliari e con la stessa Anastasia. Non mi si dica che è conseguenza dei traumi subiti. In questo caso è proprio l'autrice, nella sua incapacità di creare un personaggio a tutto tondo che lo fa comportare e pensare come un presuntuoso idiota. 
La ragione che mi aveva spinto ad acquistare questo libro era la voglia di scoprire, innanzitutto, se la James fosse cresciuta come autrice, se fosse maturata e se questa maturazione potesse aver giovato nella caratterizzazione del suo personaggio di punta, Christian, facendo luce finalmente su quei lati oscuri che avevamo individuato in lui e che si potevano far risalire alla sua infanzia drammatica. Mi aspettavo un racconto se pur speculare, più approfondito, più aspro, più traumatico, più introspettivo, più maturo, più psicologico. Forse mi aspettavo troppo e mi son ritrovata con un nulla.
Le parti migliori del libro? Sicuramente l'ultima dove abbiamo una visuale più ampia del travaglio interiore del protagonista, dove ci viene rivelato qualcosa della sua infanzia, dei suoi sentimenti contrastanti per Anastasia. Inoltre, le parti erotiche che  nel primo libro avevo trovato scialbe, essendo estremamente superficiale il resto della narrazione, contribuiscono qui ad aggiungere un po' di pepe ad un mortorio di emozioni.
Con Grey ci troviamo di fronte a un'operazione commerciale pura e semplice, per continuare a spremere un limone che ha dato molto succo e che potrebbe darne ancora, ma la James non è capace di ripetere quel miracolo di minima innovazione che aveva contraddistinto le prime Sfumature. Anzi, regredisce, mostrandosi forse per quel che è: un'autrice mediocre ma  furba, che mescolando un po' di ingredienti fortunati, grazie ad un battage pubblicitario intenso ha dato il via ad una moda. 
Ah, un'ultima cosa: pagare 19 euro per questo libro e 9,99 euro per l'ebook sono soldi buttati al vento, rileggetevi il primo se proprio ne avete voglia, non cambia niente.











THE  50 SHADES TRILOGY
 1. Fifty Shades of Grey (2012) - ed. italiana: Cinquanta  sfumature di grigio , Mondadori, coll.Omnibus, 8 giugno 2012 - LEGGI QUI la ns recensione
 2. Fifty Shades Darker (2012) - ed. italiana: Cinquanta  sfumature di Nero, Mondadori, coll.Omnibus, 26 giugno 2012 - LEGGI QUI la ns recensione
 3. Fifty Shades Freed (2012) - ed. italiana: Cinquanta  sfumature di Rosso , Mondadori, coll.Omnibus, 17 luglio 2012 - LEGGI QUI la ns recensione
4. Grey (2015)ed. italiana: Grey, Mondadori, coll.Omnibus, 2 luglio 2015 - la storia di 'Cinquanta sfumature' raccontata da Christina Grey

L'AUTRICE 
E.L.JAMES è il nom de plume di Erika Leonard, londinese, moglie e madre di due figli, lavora in televisione. Ha sempre sognato di scrivere storie di cui i lettori si sarebbero innamorati, ma ha accantonato fino a oggi questa passione per concentrarsi sulla famiglia e sulla carriera. Alla fine, però, ha preso il coraggio a due mani e ha scritto il suo primo romanzo, Cinquanta sfumature di Grigio, cui fanno seguito Cinquanta sfumature di Nero e Cinquanta sfumature di Rosso. Cinquanta Sfumature è rimasto nella classifica bestsellers del New York Times per ben 133 settimane. Nel 2015 La Universal Pictures ha realizzato un film dal primo libro e si appresta e realizzarne altri due per portare a compimento la trilogia.
Visita il suo sito: http://www.eljamesauthor.com/
                                        ****

TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? PERCHE'? PERCHE' NON HAI LETTO LA TRILOGIA E SEI CURIOSA DI LEGGERE LA STORIA RACCONTATA DAL PUNTO DI VISTA DEL MITICO MR. GREY, OPPURE PERCHE' DOPO AVERLA LETTA TI ASPETTI DI SCOPRIRE QUALCOSA IN PIU' SU DI LUI LEGGENDO QUESTO LIBRO? 
L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? SODDISFATTA O DELUSA? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE. 


6 commenti:

  1. Io ho letto solo i primi due volumi della trilogia, il grigio e il nero, fermandomi là perché mi sembrava che fosse stato detto (male) già tutto, e il "colpo di scena finale" del nero (non dico nulla per non spoilerare - nell'eventualità che ci sia qualcuna che ancora non l'ha letto e desideri farlo) mi sembrava soltanto un modo molto furbo per poter allungare il brodo per un altro libro.
    Certamente non leggerò quest'ulteriore volume, con la storia dal punto di vista di Grey. Il personaggio non mi è mai piaciuto, troppo finto e costruito, ma dai! Per me la James è stata soprattutto molto abile a estrarre tutto il sugo possibile da una storiella un po' trita (cenerentola, in salsa erotica) senza riuscire a dare spessore ai personaggi, respiro alla trama, e fascino alla narrazione.
    Ho letto due libri per dare la mia solita seconda chance all'autrice (non "stronco" mai dopo un solo volume), però, ora, basta!
    :-)

    RispondiElimina
  2. Avendo letto la trilogia e avendo ora letto la recensione di Keiko, non sono sicuramente tra quelle persone che andranno in libreria a comprare quest'ennesima puntata di Christian e Ana. Se il romanzo fosse stato un approfondimento psicologico del protagonista forse ne sarei stata attratta, ma visto che questo non c'è, lascio perdere.

    RispondiElimina
  3. Anche io ho letto tutta la trilogia e devo dire che a me non era dispiaciuta (probabilmente io sono di bocca buona, come con il cibo!), ma non avrei letto comunque questo libro, anche senza la recensione di Keiko, perchè lo trovo inutile, visto che la storia già è conosciuta e il travaglio interiore di Christian lo si trova o si evince anche negli altri 3 romanzi, anche se visti dal punto di vista di Ana. poi nel terzo romanzo, già lo abbiamo il punto di vista maschile nell'ultimo capitolo, che basta e avanza, senza necessità di un ulteriore romanzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Isabella!
      Secondo me non si tratta di essere "di bocca buona", se tu hai apprezzato la trilogia più di me vuol dire solo che i libri che leggiamo toccano corde diverse e quindi i nostri giudizi sono differenti!
      Guarda, sulla trilogia arrivo a dire che, se tutto si fosse condensato in un solo romanzo, tagliando un paio (forse anche un po' più di un paio) di "performance" dettagliatamente descritte, e approfondendo il profilo psicologico dei personaggi, soprattutto quello di Grey... il risultato sarebbe stato anche interessante!
      Quello che a me non è piaciuto è stato soprattutto il voler "allungare il brodo", secondo me astutamente (e non ingenuamente, da esordiente). Infatti non nascondo di aver letto i primi due libri, di aver loro dato, nella mia personale classifica, tre cuori al loro insieme, ma di essermi fermata perché non ho sentito assolutamente il bisogno di sapere cosa poteva succedere ancora.
      Confesso poi una cosa: quando ho letto che nel libro rosso si descrivevano performance erotiche spinte e anche molto audaci... con lei con il pancione... francamente mi sono sentita molto frenata dalla palese totale mancanza di plausibilità!
      Non so se è vera questa cosa, non avendo letto il libro (magari tu me lo puoi confermare o smentire), e forse ho sbagliato a non sincerarmene di persona... ma andiamo! Tu sei bella grossa e incinta, con tutti i problemi fisici che derivano (e chiunque abbia aspettato un bambino sa di cosa parliamo...), e continui come se niente fosse con manette e frustini? Oddio, tutto è possibile, però... andiamo, dai!... ;-)

      Elimina
    2. ciao Eva. Li ho letti ormai un anno fa e sono tra i pochi romanzi che non ho mai riletto, ma come detto non perchè non mi sia piaciuto. però non ricordo nulla di particolarmente spinto mentre lei era incinta. ricordo la scena finale, dove lei è attaccata al quadro svedese, come al solito bendata e lui la accarezza con il frustino. io non ci ho visto nulla di particolarmente spinto o pesante, così come non ho trovato nulla di particolarmente scandaloso in quello che hanno fatto in questi romanzi... non ho letto molti erotici, soprattutto non sono molto esperta di sado-maso-bondage-sottomissione ecc. ecc. ma non ho trovato quanto scritto particolarmente volgare, anche se certo molto esplicito, ma essendo un erotico credo che non se ne possa fare a meno.

      Elimina
  4. Non ho letto la trilogia, non per snobberia, perché in realtà un po' mi incuriosiva capire il motivo di tutto questo successo, ma perché il tempo che ho per leggere è insufficiente a smaltire la valanga di titoli che ho in lista, e ho sempre trovato qualcosa che mi attirava di più.
    Voglio complimentarmi però con Keiko perché, nella sua recensione, è chiarissimo quello che non va in questo libro, ed è giusto che una manovra solo commerciale ma sterile di idee venga esposta in modo chiaro alle lettrici prima che spendano i loro soldini (e 19 euro sono tanti!).
    A questo punto, penso che la James avrebbe fatto meglio a cavalcare il suo fortunato successo in altro modo, scegliendo un nuovo limone piuttosto che spremendone uno ormai privo di succo ;) Avrà anche venduto tanto con questo quarto titolo, ma quanti lettori si sarà giocata, deludendoli? Non sarebbe stato più lungimirante offrire ai suoi moltissimi lettori una nuova storia, per continuare a godere della loro fiducia e, in alcuni casi, stima?

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!