RECENSIONI: LE LEGGO, NON LE LEGGO, LE LEGGO MA...


QUALCHE TEMPO FA, SU FACEBOOK, MI E' CAPITATO DI PARTECIPARE A UNA INTERESSANTE DISCUSSIONE SULLE RECENSIONI. SI CHIEDEVA AL GRUPPO CHI LEGGESSE ABITUALMENTE QUELLE CHE APPAIONO OGNI GIORNO SU BLOG, SITI, SOCIAL NETWORK, AMAZON, GOODREADS, ECC. E SE FOSSERO AFFIDABILI.  NE E' SCATURITA UNA ACCESA DISCUSSIONE, FRA CHI SOSTENEVA DI NON LEGGERLE, CHI DI LEGGERNE SOLO ALCUNE, CHI DI NON FIDARSI PER NULLA DELLE RECENSIONI SUI BLOG, PERCHE'( A LORO DIRE)  TUTTE PREZZOLATE DALLE CASE EDITRICI, E COSI' VIA.  ESSENDO LA MIA BIBLIOTECA ROMANTICA UN BLOG BASATO SOPRATTUTTO SULLE RECENSIONI  E' LOGICO CHE L'ARGOMENTO  CI TOCCHI IN PRIMA PERSONA. OTTIMO SPUNTO DI DISCUSSIONE ANCHE PER NOI.

Chi ci legge da un po' di tempo sa che è nostra politica presentare quanto possibile solo libri che le blogger hanno letto. Parlarvi di un libro a scatola chiusa, presentandolo solo attraverso il nome dell'autore e la sinossi, non ci interessa più di tanto. Il nostro divertimento sta nel leggere un libro e potervelo raccontare, specialmente se bello. Tra l'altro, se un libro di cui poco sappiamo si rivelasse una fregatura, cose pensereste? Noi teniamo alle nostre lettrici, soprattutto  teniamo che non buttino via il loro tempo con brutti libri.
Le recensioni, però, anche quelle che si prefiggono di essere più oggettive possibili, sono per loro natura personali. Perciò può benissimo capitare che un libro che recensisco e a cui assegno il massimo del punteggio a un'altra lettrice non piaccia quanto a me. Questo è nella natura delle cose, sempre. I gusti sono gusti. Ma poichè  firmo la recensione con il mio nome, il mio consiglio o 'sconsiglio' dovrebbe basarsi sulla mia onestà intellettuale. Chi mi legge si deve poter fidare di quello che scrivo, se poi si scopre che è una fiducia mal riposta, peggio per me, non mi leggerà più.
Nella famosa discussione sulle recensioni, c'era chi tacciava i blog di asservimento alle case editrici e per questo sosteneva di non leggerle perchè del tutto inaffidabili.  Questa osservazione, naturalmente, mi ha toccato in prima persona. Probabilmente ci sono siti che recensiscono i libri sottoposti dalle CE valutandoli  positivamente solo per quella ragione, ma non è nel DNA di questo blog fare altrettanto. Noi leggiamo solo libri che ci va di leggere, non 'collaboriamo' con nessuna CE in termini di scelta di quello che leggiamo e  recensiamo. Se mai, quando possiamo, siamo noi a consigliare loro autrici da pubblicare in italiano, e a volte riusciamo nel nostro intento, ma questo è un altro discorso.

C'è chi dice che su LMBR recensiamo spesso  libri di 'nostre amiche'. E' vero. Fortuna vuole che alcune di queste 'nostre amiche' siano anche nostre coblogger, perchè  non suggerire i loro libri prima di tutti gli altri, visto che sono brave? Sinceramente, non ci trovo nulla di strano.  E non riceviamo nemmeno commenti negativi dalle lettrici, il che conferma i nostri giudizi. Per la legge dei gusti, di cui dicevo sopra, potrebbe anche capitare, di fatto non è ancora capitato. E per critica intendo critica circostanziata, sensata, mica il commento da una riga lasciato da qualcuno  in forma anonima che  fa capire che quella persona il libro non l'ha nemmeno letto e la sua critica è stata spinta da chissà cosa, ma certo non da onestà.
La nostra 'politica di lettura' naturalmente fa sì che la rosa dei libri che possiamo presentare sul blog ogni mese  non sia amplissima. Leggiamo solo quello che ci va di leggere. Ognuna di noi vorrebbe che le giornate fossero di 36 ore per averne almeno tre o quattro da dedicare esclusivamente alla lettura , ma così non è. La  maggioranza delle bibliotecarie romantiche sono donne che lavorano, prima che lettrici, 
molte hanno mariti e figli e una casa di cui prendersi cura e la lettura è un momento di 'oasi personale' a cui dedicarsi nei ritagli di tempo. Per questo non leggiamo nemmeno la metà dei libri che vorremmo e la nostra wish list aumenta di giorno in giorno. Come tutti i blog di recensioni veniamo spesso contattate da autori, autopubblicati e non, che ci chiedono di leggere e/o dar spazio ai loro libri. Cosa può spingerci a lasciar perdere quell' agoniata wish list per dedicare il nostro prezioso tempo al libro di un autore sconosciuto? La curiosità. Una sinossi intrigante,  primo capitolo che ci folgori e ci faccia venir voglia di continuare la lettura fino in fondo. Non capita spesso, ahimè, ma capita e quando capita siamo le prime ad esultare. Abbiamo sempre una gran voglia di scoprire nuove perle nell'ormai  vasto mare delle pubblicazioni romance.



Ritornando alla discussione sulla pagina Facebook, c'è stato anche chi ha tacciato le recensioni sui blog di poca credibilità, in base al fatto che spesso si danno punteggi alti, su Amazon e affini, a libri di amiche, delle amiche delle amiche, e ogni commento è ormai da prendere con le pinze. In questa affermazione non nascondo che ci sia un margine di verità. Chiunque legga le recensioni su Amazon, Goodreads o similari si rende conto che i giudizi a 5 stelle sono spesso in numero sproporzionato rispetto agli altri. Che siano tutti capolavori? Sappiamo anche di autori  che li chiedono esplicitamente ai  loro fan ( e di chi le offre in cambio di denaro). Inutile nascondersi dietro a un dito, sono le (dure) leggi del marketing ( o dell'auto-marketing). Ognuno è libero di promuoversi come pensa più opportuno, anche se temo che alla lunga questi sistemi rischino l'effetto boomerang. Confido che chiunque legga le recensioni su Amazon & Co. sappia ormai come destreggiarsi fra quel mare di giudizi stellati.  In ogni caso, molto meglio far
affidamento sulle recensioni di un blog o sito che conosci e dei cui giudizi ti fidi, piuttosto che del commento di un emerito sconosciuto. Infatti, se le CE pagassero davvero tutte queste recensioni positive sui blog, cosa potrebbe impedire loro di pagarle anche su Amazon & Co.? D'altra parte, si possono trovare anche commenti negativi lasciati con la stessa leggerezza. E a volte fa più scalpore un commento negativo che dieci positivi...su questo si dovrebbe ragionare. Sarà perchè siamo ormai troppo abituati ai commenti a 5 stelle? 

Personalmente leggo spesso le recensioni sui blog che frequento abitualmente ( molti di questi americani)  prima di comprare un libro che mi incuriosisce. Anzi, in certi casi, come capiterà anche a voi, sono arrivata a un bel libro proprio grazie a una recensione. In ogni caso, raramente compro a scatola chiusa, a meno che su quella scatola non ci sia scritto il nome di un'autrice diventata ormai un must-buy . Per questo credo molto in quello che facciamo su questo blog e credo nella generale onestà del lavoro di tanti blogger che fanno quello che fanno per il semplice piacere di comunicare agli altri il proprio amore per la lettura, senza tornaconti personali.   


ADESSO PASSIAMO LA PAROLA A VOI: 

VI FIDATE DELLE RECENSIONI CHE TROVATE SU BLOG, SITI, SOCIAL NETWORK, BOOKSTORE ONLINE?  IN CHE MISURA LE RECENSIONI INFLUENZANO LE VOSTRE SCELTE DI LETTURA? SONO UTILI O INUTILI? VI FIDATE DEI PASSAPAROLA?

VI ACCONTENTERESTE ANCHE SOLO DELLA PRESENTAZIONE DI UN LIBRO SENZA RECENSIONE, VISTO CHE TANTO SARETE VOI POI A GIUDICARLO?

COME SONO LE VOSTRE RECENSIONI IDEALI? QUELLE CHE VI RACCONTANO MOLTO DELLA TRAMA O QUELLE CHE COMMENTANO MAGGIORMENTE GLI ASPETTI FORMALI E LASCIANO CHE LA  STORIA SIATE VOI A SCOPRIRLA?

PARTECIPATE AL NOSTRO SONDAGGIO!  FRA CHI LASCIA UN COMMENTO RISPONDENDO ALLE NOSTRE DOMANDE ENTRO IL 12 APRILE ESTRARREMO DUE  FORTUNATE CHE VINCERANNO UN LIBRO IN REGALO.


32 commenti:

  1. Teresa Siciliano01/04/15, 08:02

    Leggo poco le recensioni sui blog, nonostante la possibilità di discutere i giudizi, cosa auspicabile, perché di regola non è facile tecnicamente intervenire. Preferisco le recensioni dove non si racconti nei dettagli la trama, ma se ne dia solo un'idea Dei blog frequento regolarmente solo quello istituzionale dei Romanzi Mondadori, dove sono nate anche belle amicizie. Ma per avere informazioni consulto sempre Amazon dove ci sono molte recensioni. Naturalmente vi si trova di tutto e di più. Per esempio una persona, a proposito dell'ultimo Kinsale ha avuto il coraggio di accusare l'autrice di incompetenza sui manicomi dell'epoca regency. Accusa davvero ridicola. E potrei fare altri esempi. Io leggo con attenzione soprattutto le recensioni da tre stelle in giù. Sono utili solo quelle motivate, perché a dire mi piace/non mi piace siamo tutti bravi. Innegabile comunque che i giudizi sono sempre molto condizionati dal gusto personale.

    RispondiElimina
  2. Teresa Siciliano01/04/15, 08:04

    Scusate la punteggiatura. Come dovevasi dimostrare.

    RispondiElimina
  3. Adoro leggere le recensioni. Lo faccio sempre. Di solito scorro superficialmente la trama, ma non lesino la mia attenzione sulle recensioni, preferendo quelle espresse nei blog di settore, come questo che per me è decisamente politicaly correct , si dice così, credo! Infatti, quello che mi attira è la visione che la blogger/ critica di turno ha del romanzo, le sfumature che coglie e l'impatto che riceve. Questo mio approccio ovviamente fa sì che io eviti la recensione meramente entusiasta o frugale distruttività che spesso si trova su amazon che non conduce ad un approccio costruttivo , positivo o negativo che sia, ma è frutto di compiacenza amicale che ben si intuisce. Milena

    RispondiElimina
  4. io non posso essere che favorevole alle vostre recensioni perchè mi baso su quelle prima di prendere un libro e devo dire che fino adesso nn mi avete mai deluso.Perciò nn posso che dire grazie per il lavoro che fate.Fleride

    RispondiElimina
  5. Io leggo sempre le recensioni dei libri che decido di leggere, mi piace farmi un'idea sulla trama, sui personaggi... ma non mi lascio molto condizionare. I pareri positivi o negativi, possono essere molto soggettivi: mi è capitato di apprezzare un libro che secondo la recensione era meglio evitare così come mi è
    capitato di non apprezzarlo anche se i giudizi erano positivi... Ciò non toglie che da quando seguo questo o altri blog, ho iniziato a leggere molto di più grazie alle innumerevoli anticipazioni che sicuramente stimolano chi è amante della lettura come me... Grazie mille, continuate così! :)

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Buon giorno!!!! Mi unisco al gruppo a cui piace leggere recensioni preferendo quelle dove si scrive 'il segno' che ti ha lasciato il libro! Nell'acquistarlo mi fido del mio istinto, anche se, qualche volta può sbagliare!!! Leggere è comunque emozionante e scambiare pareri comunicativo! Claudia

    RispondiElimina
  8. io leggevo molto da giovane ma da quando sono andata a vivere con mio martito non ho più avuto tempo di leggere. in questo periodo ho letto un libro in ospedale con la prima gravidanza ed un altro 5 anni dopo con il secondo parto. solo da giugno 2014 mi sono dedicata di nuovo alla lettura e sono capitata nel genere romance per puro caso (prima leggevo di tutto, soprattutto thriller o romanzi che parlavano dell'antico egitto.) al mare, non avendo nulla da fare ho letto un harmony che mia figlia aveva portato. letto in 2 ore e sono subito partita per l'edicola e ho altri romanzi, in particolare innamorandomi della serie Virgin River. è da allora che frequento il Vs.blog e non vi ho più abbandonato. adoro le Vs.recensioni, sono sempre emozionanti e tendo a comprare un libro solo dopo aver letto la Vs.recensione. spesso capita che per alcuni titoli non trovi una Vs.recensione, allora sono costretta a leggere quelle di amazon, unico sito sul quale acquisto gli e-books. spesso si capisce che si tratta di recensioni un po' troppo accondiscendenti, ma si può capire molto comunque anche da queste. difficile che acquisti un libro che non sia stato recensito, in quanto dalla sinossi non si riesce sempre a capire esattamente cosa ti aspetta. io do spesso 5 stelle nei giudizi, ma nel commento ne siego anche la motivazione. magari non è un romanzo che rimarrà nella storia, ma se la storia riesce a prenderti e a farti immedesimare nei personaggi, per me vale la pena leggerli, approcciandosi però con il dovuto spirito, senza aspettarsi dei capolavori nel linguaggio o nel modo di scrivere. Non sempre si può essere d'accordo con una recensione perchè comunque i gusti e l'approccio da parte del lettore possono essere molto diversi da una persona con l'altra. mi è capitato di non aver avuto le stesse vostre opinioni su un libro che era stato votato con il massimo, ma capisco benissimo che la cosa dipende molto da me e da quello che mi aspetto io da un romanzo romance. come già detto più volte quello che mi piace del Vs.blog (per questo non ne frequento altri) è che ci si sente liberi di poter esprimere anche opinioni differenti dalle Vostre senza sentirsi additati per aver espresso il proprio gusto. anzi mi piace molto quanto i commenti sono divergenti, serve comunque ad analizzare meglio quel romanzo ed a farsene un'idea più precisa.

    RispondiElimina
  9. Lia Orlandi01/04/15, 10:34

    Le recenzioni rappresentano per me il coperchio del vaso di Pandora...se scritte bene. se lasciano intravedere gli sviluppi della storia e la caratterizzazione dei personaggi , se riescono a far trapelare le emozioni che il libro racchiude possono tentarmi ad aprire il vaso ed ad acquistare il libro.
    Ciò nulla toglie al mio personalissimo gusto,,il mio comodino è sempre pieno di testi di ogni genere che scelgo di leggere in perfetta autonomia per mille motivi diversi.
    Le recenzioni non possono che rispecchiare le idee e le sensazioni di chi le scrive e per ciò stesso non sempre possono trovare voci concordi nella pletora dei lettori...l'importante è che siano frutto di indipendenza letteraria e di onestà individuale.
    Lia

    RispondiElimina
  10. Mi fido soprattutto delle recensioni sui blog, perché considero voi blogger delle “professioniste della lettura”, dalle quali posso aspettarmi commenti seri e mirati, per quanto necessariamente in parte influenzati dal gusto personale.
    Leggo anche le recensioni sui bookstore, tipo Amazon, ma la mia esperienza di autrice mi insegna che lì a volte capita che le persone parlino un po’ a caso e ne sono la prova confronti spesso improbabili tra libri che non hanno nulla a che fare l’uno con l’altro. Ma non faccio di tutt’erba un fascio: anche lì si possono trovare commenti utili, basta saperli leggere con un po’ di senso critico.
    Secondo me, le recensioni dovrebbero raccontare qualcosa della trama, per incuriosire, ma senza rivelare dettagli che possano rovinare o peggiorare l’esperienza di lettura. I giudizi personali sono dovuti, apprezzo particolarmente quelli che esordiscono dichiarando proprio il carattere “personale” di tali giudizi: della serie, questo è il mio punto di vista, non una verità assoluta. E quelli che non si limitano a dire “mi è piaciuto” o “non mi è piaciuto”, ma che offrono qualche elemento in più per capire se quello è proprio il libro che ho voglia di leggere.
    Infine, anche se non c’entra niente con il sondaggio, lasciatemi spezzare una lancia in favore degli autori: il rispetto, a mio parere, è fondamentale. Si può dire tutto, ma proprio tutto, e l’autore ha il dovere di accettare ogni critica e, se costruttiva, di farne tesoro. Ma sarebbe bello se tutti si ricordassero che, dietro ogni romanzo, c’è sempre una persona :)

    RispondiElimina
  11. maria masella01/04/15, 11:04

    Posso intervenire da scrittrice? Fino a luglio conoscevo soltanto due blog: immergiti in un mondo rosa (quello di June) e LMBR, poi ho conosciuto anche Babette legge per voi. Ho scoperto che ne esistono molti ma purtroppo non riesco ancora a capire il "carattere" di ognuno e quindi faccio riferimento sempre alle "vecchie" amiche. Amiche perché per chi scrive un buon blog (se continuo a zampettare sui tre citati è perché mi soddisfano) è un ottimo strumento di lavoro: dà il polso della situazione e permette di capire i gusti delle lettrici. (preferisco scrivere un libro che piaccia!). Come uso le recensioni dei blog? Se sono di un mio libro LE LEGGO E LE STUDIO per individuare le mie pecche e i miei punti forti. Se sono di un libro che ho letto (leggo quasi soltanto italiane) confronto passo passo la rece del blog con la mia.
    Quali sono le mie rece preferite? Pochissima sinossi (la salto e non sono una campionessa di salto in lungo), ma attenzione a: costruzione personaggi, coerenza, scrittura. Scusate l'intrusione ma è un tema molto importante.
    Amazon e c? mi impongo di leggere quelle ai miei. Sono linguacciuta e soffro di non poter rispondere per precisare, chiarire, ribattere o ringraziare.

    RispondiElimina
  12. Le presentazioni mi sono spesso utili per districarmi nella grande quantità di proposte librarie e per quanto riguarda le recensioni le prendo con le molle. Oramai conosco i miei gusti e i nomi delle autrici preferite e in alcuni casi vado a scatola chiusa. Se poi trovo delle presentazioni con recensioni convincenti in blog o siti di mia fiducia, le prendo felicemente in considerazione.

    RispondiElimina
  13. Per scegliere le mie letture tendo a basarmi molto sul genere e sulla trama del romanzo. Vado soprattutto sul sicuro, con poche autrici e ben scelte, delle quali compro "a scatola chiusa". Poi, ogni tanto sono stimolata a uscire dal solito giro proprio grazie alle recensioni che leggo qui sul blog, che è l'unico che leggo sul genere. Nel tempo (lo frequento da un paio d'anni) ho imparato a capire quali sono le autrici delle recensioni con cui sono più in sintonia, e quindi naturalmente sono più spinta a seguire il loro consigli (o "sconsigli").
    Minima o quasi nulla la mia frequentazione delle recensioni su Amazon, come contribuente ne ho scritta solo qualcuna e solo quando il libro mi è davvero piaciuto. Di mie, qui sul "nostro" blog Francy ne ha pubblicate un paio, che erano tutte positive, e inoltre quando si parlava di libri che avevo letto ho contribuito con alcuni commenti, anch'essi quasi tutti positivi. Infatti non è nelle mie corde (e non sono capace di farlo) parlare in negativo di qualcosa che ho letto e non mi è piaciuto: per questo, ammiro particolarmente chi riesce ad argomentare "contro" un libro in maniera gentile, costruttiva e non lapidaria, dando magari suggerimenti e stimoli per il miglioramento all'autrice, soprattutto quando è giovane e alle prime armi.
    Di una recensione, amo leggere soprattutto come sono i personaggi, come e se evolvono nel corso della storia, e se quest'ultima è sorretta da una trama robusta e logica. Mi piacciono particolarmente quelle che usano alcune citazioni del romanzo per evidenziare il carattere di un personaggio, oppure una bella descrizione d'ambiente... piccole pennellate del romanzo che mi incuriosiscono e mi invogliano alla lettura, dandomi allo stesso tempo (se non lo conosco già) un assaggio dello stile di scrittura dell'autrice.
    In generale per me, più le recensioni sono lunghe e argomentate, meglio è, infatti quelle corte e coincise non mi attirano molto... ma questo forse dipende dal fatto che anche io quando parlo e scrivo sono probabilmente troppo verbosa... :) e si vede anche dalla lunghezza di questo mio commento :)
    Eva P.

    RispondiElimina
  14. a me piace sbirciare le recensioni su altri blog, anche se poi non sempre le commento, e di alcune blogger/lettrici mi fido perchè non solo trovo le loro valutazioni serie e attendibili (a prescindere poi se il libro in questione mi attragga o mi sia piaciuto) ma anche perchè magari ci sono gusti affini in fatto di generi letterari.
    Il fatto che una recension emi invogli a comprare e leggere un romanzo, per poi rendermi conto che non mi è piaciuto una volta letto, non mi porta di certo a criticare il blog e chi ha recensito il libro in questione, ci mancherebbe: è una questione di gusti e di cosa cerchiamo nei libri in un dato momento, non ci possono piacere le stesse cose.

    Sul fatto di consigliare libri di autrici emergenti e/o conosciute personalmente.. non ci vedo nulla di male, soprattutto se lo si fa perchè onestamente il libro è piaciuto.

    Per quanto riguarda il presentare un'anteprima o una novità editoriale,. io lo faccio nel mio blog, chiaramente non mi permetto di consigliarlo (a meno che non lo abbia letto) ma lo segnalo per vari motivi: per la collaborazione con le poche CE che mi contattano,; per dare spazio ad autori emergenti; perchè è un romanzo che mi attira per la trama o perchè se ne sta parlando molto e mi piace quindi sapere cosa ne pensano i lettori (se anche loro lo trovano interessante).

    Sono d'accordo sul fatto che chi ha un blog debba sentirsi libero di condividere e recensire ciò che gli piace!
    E' vero, un blog pubblico ha dei followers ed è bello e giusto rispettarne gusti, esigenze e quant'altro, ma... ahimè ciò che scriviamo e condividiamo non può piacere a tutti (come dicevo prima), ma l'importante è sapere che lo si fa per amore verso la lettura e sulla base del rispetto di chi ci legge, che merita senz'altro un parere onesto e scevro da condizionamenti!

    Un bel post, delle riflessioni che condivido, espresse con educazione!

    buona giornata a tutte le bibliotecarie romantiche e continuate così!!!

    Angy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehm lo so, sono stata prolissa, ma dimenticavo una cosa circa le recensioni.
      A me piacciono quelle (io stessa sto "imparando a farlo") che più che dare spazio alla trama (cosa tra l'altro pericolosa: rischio spoiler!!) si soffermano sull'ambientazione (quando conta ed è ben presentata), sulla psicologia dei personaggi e sulla loro evoluzione, sui punti di forza di un romanzo (ritmo, colpi di scena, linguaggio e stile...).

      ok chiudo davvero!! :=)

      Elimina
  15. Sono un'ossessiva compulsiva delle recensioni, leggo tutto quello che il web mi può offrire sia in siti italiani che stranieri.
    Ho un gruppo di autrici che compro sempre e comunque, poi dico la verità vado a naso, ci provo.
    Certo scelgo solo libri di generi che rientrano nei miei gusti. Leggo anche i commenti su amazon e a volte mi fanno talmente arrabbiare che vorrei avere il diritto di replica.
    Le anticipazioni francamente non mi interessano, spulcio amazon quotidianamente.

    RispondiElimina
  16. Sono prima di tutto un'amante della lettura ed ultimamente piuttosto esigente. Adoro i romanzi storici e i paranormali, soprattutto se presentano tra i protagonisti dei vampiri, ma anche i romanzi contemporanei che suscitano intense emozioni e passioni fanno per me. Ho naturalmente una cerchia di scrittrici che acquisto senza quasi nemmeno leggere la trama, e quindi in questo caso non mi lascio condizionare dalle recensioni. Ma per tutte le 'new entry' o le riscoperte di cui non avevo sentito parlare, sicuramente le recensioni che leggo nella LMBR hanno un peso notevole. Chiaramente, mi portano ad acquistare e leggere il libro, ma il giudizio finale resta cmq il mio personale, altrimenti sarebbe inutile leggere il libro intero (questo e' un deciso e convinto complimento alle recensioni e commenti che si trovano in questo blog!).
    Diffido del passaparola. Prediligo le recensioni a confronto, magari quella positiva e quella negativa insieme, tanto per avere un quadro completo. E non importa se oltre agli aspetti formali si scopre parecchio dei personaggi e della trama a mio parere: leggere poi l'intero libro da comunque una grande soddisfazione. Detto da chi legge l'ultimo capitolo e l'epilogo il più delle volte per poi gustarsi con calma tutto il romanzo..!!!

    RispondiElimina
  17. Ciao a tutte! =) Diciamo che mi fido abbastanza, soprattutto del vostro blog e di alcune blogger in particolare che di solito hanno dei gusti più affini ai miei. Per me sono molto utili se ti fidi del blogger e sai che di solito non ti delude. Io ormai scelgo le mie letture grazie a voi =) a meno che non veda proprio qualche titolo in libreria che mi colpisce per la trama senza mai averne sentito parlare! Vado molto a sesto senso! La presentazione del libro senza recensione in un blog la ritengo poco utile, è qualcosa che posso fare da sola credo, no? Anche se non mi dispiace affatto quando voi ad esempio pubblicate le uscite del mese, perchè trovo qualche titolo che inizia a incuriosirmi. Poi comunque le recensite poco a poco permettendolmi una scelta più selettiva date le mie scarse finanze :(
    Per quanto riguarda le recensioni ideali mmmh, non saprei. Credo che mi piaccia sapere un po’ di trama perché a volte quella che trovi in copertina è molto riduttiva o troppo generica, quindi qualche dettaglio in più potrebbe servire a convincermi del tutto! Chiaramente senza esagerare, giusto approfondire un po’ meglio su cosa verterà il libro. E mi piace quando un blogger descrive le emozioni che gli ha trasmesso, perché posso già capire se è il tipo di lettura che mi va di leggere in base al mio stato d’animo. =)

    Saluti!
    Simo

    RispondiElimina
  18. Io leggo le recensioni ma non mi lascio influenzare piu' di tanto...........tante volte sono rimasta scottata da recensioni entusiastiche di libri che una volta letti mi hanno delusa........dipende dai gusti.........quindi leggo le recensioni ma poi decido io se acquistarlo o no.
    Buonasera !

    RispondiElimina
  19. Leggo le recensioni ma non sopporto quelle prolisse che ti raccontano tutto il libro.
    Quello che mi spinge ad acquistarlo a volte è solo una sensazione, una indicazione della trama che mi ispira in quel momento e vado. Poi prendo solenni fregature, mi chiedo come si possono pubblicare certe corbellerie ....e metto 1 o 2 stelline su Amazon. Questo perchè sono curiosa e mi piacciono le novità ed è per questo che ho cominciato a leggere romance mm.
    Quindi ok le recensioni ma a piccole dosi.....
    Marta

    RispondiElimina
  20. Leggo tutte le recensioni per farmi un'idea ma poi scelgo io, per come mi sento. Le recensioni sono un'indicazione del gusto e della valutazione di chi scrive, ma il tutto può essere soggettivo. Ho trovato dei romanzi che il grande pubblico riteneva bellissimi assoutamente insulsi, mentre ho amato libri che in molti hanno criticato. Quindi proprio per questo motivo ascolto gli altri pareri ma poi se la storia o l'autore mi intrigano, non saranno certo gli eventuali commenti negativi a farmi rinunciare alla lettura!

    RispondiElimina
  21. Leggo le recensioni perchè sono curiosa, presentano libri nuovi e soprattutto presentano le sensazioni di chi legge. Nel tempo ho imparato a riconoscere i blog con i miei stessi gusti e quindi approfitto a man bassa delle loro indicazioni.
    Un'altra informativa la rubacchio da Anobii dove inlettori rilasciano commenti, anche se devo dire che spesso mi sono trovata in contrasto dopo aver letto anche io il libro.
    Mi piacciono gli spoiler e quindi una sinossi particolareggiata non mi crea problemi, ma ripeto, adoro i commenti relativi alle sensazioni provate da chi legge, quindi grazie a tutte voi per il compito che svolgete.
    Antonella Tonon

    RispondiElimina
  22. Premetto che non mi fido delle recensioni postate qua e là. Mi capita di leggerle, questo sì, ma onestamente non mi faccio influenzare più di tanto. Quello che guardo è l'insieme delle recensioni positive o negative. Quaranta commenti positivi e una manciata di negativi mi fanno ben sperare. Viceversa se si ribaltasse la situazione. Quando sono i lettori a parlare, nessuna recensione può cambiare i fatti.
    La mia recensione ideale non deve essere troppo lunga e deve contenere solo un breve riassunto, non un resoconto dettagliato di tutto quello che succede nel libro, e deve dare maggiore spazio alle emozioni suscitate.
    Ciaoo, Silvia

    RispondiElimina
  23. Angela Pesce Fassio02/04/15, 19:10

    Sì, mi fido delle recensioni dei blog. Ci mancherebbe, ne richiedo in continuazione quando escono i miei libri! Non mi lascio influenzare delle recensioni anche se negative, perché sono troppo curiosa di scoprire da sola se il libro vale la pena oppure no. La recensione non mi deve raccontare proprio tutto, altrimenti che gusto ci sarebbe a leggere il libro? Mi deve mettere la curiosità e la voglia di scoprire cosa racconta, magari lasciandomi intravedere grandi emozioni. Ciao!

    RispondiElimina
  24. Io le recensioni le leggo perchè mi piace sapere cosa ne pensa una persona di un libro, ma non mi lascio influenzare più di tanto, per acquistare seguo di più il mio istinto leggendo la sinossi. Anche perchè mi è capitato di acquistare libri con più recensioni positive che negative e non mi è piaciuto.Viceversa ho acquistato libri con più recensioni negative e mi sono piaciuti. Sarebbe molto bello che chi scrive una recensione dia più spazio alle emozioni che gli ha suscitato il libro e non parlare solo di cosa tratta il romanzo, facendo anche dello spoiler a volte.
    Ciao Franca

    RispondiElimina
  25. Io leggo le recensioni da quando circa un anno fa ho scoperto il vostro blog... ho iniziato con quelle di libri che avevo già letto (mi piace sentire i commenti degli altri) poi trovandovi in sintonia con i miei gusti, mi sono fidata dei vostri suggerimenti e grazie a voi ho scoperto nuove autrici. Ho imparato a conoscervi e so che i libri veramente brutti non li recensite nemmeno, quindi dopo alcune fregature non li acquisto più neppure io... Apprezzo le recensioni anche dettagliate e in particolare quelle a più voci, se non riuscite a leggere e recensire tutto quello che vorreste mi offro volontaria per aiutarvi! PS non leggo molto altre recensioni oltre alle vostre, mi avete abituato a una buona scrittura e a belle analisi... Un abbraccio Clara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Clara, ti prendiamo in parola! La prossima volta che leggi un libro che pensi meriti di essere segnalato sul blog...mandaci la tua recensione! Tanto ormai il nostro stile di recensire lo sai.:-) Basta che la invii a irosadifrancy@gmail.com

      Elimina
  26. adoro leggere! È la mia passione!ma è anche vero che quello che mi piace, ovvero i romance, non sempre è accettato e condiviso da molti! I blog danno una loro opinione e perciò sono molto utili per capire tra le svariate proposte quale lettura sia degna di questo nome o semplicemente un ottimo prodotto commerciale che di romance non ha dentro nulla! Inoltre i blog sono molto utili per le nuove proposte. un chiaro esempio per me è stato Samantha Young o Emma Chase. all'inizio ero proprio ostica e non so proprio perché poi alcune recensioni mi hanno convinta e oggi le adoro! Un caso opposto è pe il libro "non mi piaci ma ti amo" che invece che comprarlo, l'ho preso in prestito in biblioteca! Per fortuna! Evitando cosi una spesa inutile come mi era stato annunciato!
    non dimeniamo poi tutte le informazioni e anteprime che ci fornite sulle uscite dei libri che attendiamo cosi tanto di leggere! Spero di essere stata abbastanza chiara! Come avrete capito sono più brava a leggere che a scrivere! Grazie per tutto quello che fate! BUONA CONTIUAZIONE Vale

    RispondiElimina
  27. Leggo le recensioni ma mi fido con cautela. Una recensione entusiasta da parte di una blogger può dipendere da una serie di fattori talmente estesa che troverei difficile fidarmi nell'immediato. Mi è capitato di lasciarmi affascinare da un bel commento e ritrovarmi con un ebook illeggibile di un'autrice emergente che a mio avviso doveva dedicarsi ad altro e certo non alla scrittura. Così come mi è successo di lasciarmi affascinare da un altro commento di un'altra blogger e scoprire una lettura deliziosa in un libro il cui genere non sembrava rientrare nei miei gusti. Naturalmente ora faccio tesoro dei consigli della seconda e metto sulla lista nera i consigli della prima. Credo che fondamentale sia semplicemente trovare persone i cui gusti combinino con i nostri al punto da potersi fidare.

    RispondiElimina
  28. E' la prima volta che scrivo in assoluto a un blog come questo ma mi sento chiamata in causa perché innanzitutto mi piace leggere le recensioni quasi quanto leggere un libro...prima di comprare un libro leggo tutte le recensioni che trovo, le analizzo criticamente, quindi la decisione di comprare un libro ne risulta certamente influenzata anche se poi mi lascio guidare dal mio istinto, allenato da decenni di lettura. Dopo aver letto il libro, rileggo le recensioni per confrontare le mie impressioni con quelle di altri lettori....a questa stregua per quello che cerco, ovvero la descrizione della trama un pò più estesa di quanto riportato in copertina, l'analisi dei personaggi e dello stile dell'autrice, per ultimo le emozioni e/o le riflessioni che ha suscitato in chi scrive, la recensione per me diventa una prova di scrittura da parte del recensore..deve assomigliare a un' analisi critica del testo, di quelle che ci hanno insegnato al Liceo....infatti mi accorgo subito se chi recensisce è un/una scrittrice....mi rendo conto di essere difficile e anche un pò snob come lettrice ma il vostro blog e le vostre recensioni mi hanno fatto scoprire libri che non avrei mai deciso di leggere ed è questo secondo me che deve essere il fine ultimo della recensione, altrimenti basterebbe la trama sulla copertina..ovviamente è anche successo di non trovarmi d'accordo sulla recensione, anche della vostra, ma è naturale. Molte delle recensioni che trovo sui vari blog o su Amazon sono però basate solo sulle emozioni che il libro suscita in chi scrive....le emozioni sono qualcosa di puramente personale..per fortuna...per questo riportare in una recensione soltanto le emozioni provate durante la lettura non lo trovo utile e nemmeno "professionale" da parte di chi le scrive. Questo blog è di riferimento per me da quando ho scoperto il romance, da poco lo ammetto, l'ho detto sono snob, ma ha anche il pregio di avermi insegnato a non disprezzare nessuna forma di scrittura e quindi di arte, di avermi fatto capire il lavoro e la professionalità che c'è dietro un romance, e tutto ciò grazie alle vostre recensioni.....pertanto non posso che auspicare di poter continuare a leggere recensioni ben fatte e ringrazio chi come voi dedica del tempo per scriverle. Any13

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Any13 se è la prima volta che lasci un commento a un blog ti ringrazio doppiamente per averlo fatto in questo caso, lasciando il tuo contributo alla nostra 'inchiesta'. Condivido quello che dici sulle recensioni, anche se immagino che anche in questo caso si tratti di un discorso personale. Ti ringrazio per aver apprezzato il nostro lavoro che cerchiamo di fare con impegno ma soprattutto con onestà . Mi fa molto piacere tu abbia 'scoperto' il romance, come te in passato, ci sono tante persone che evitano di leggere questo genere di libri proprio per snobismo intellettuale, pensando che siccome si tratta di una storia d'amore che ha un finale felice debba necessariamente trattarsi di un libro scritto così così. Invece ci sono, forse l'hai già scoperto, fior fiore di scrittrici in questo genere. Ci sono anche quelle mediocri, naturalmente, ci sono romance 'semplici' scritti per essere 'consumati e gettati' e altri scritti così bene che è un piacere leggerli al di là della storia d'amore. Adesso che l'hai scoperto, spero continuerai a leggere romance e a frequentare la nostra biblioteca dove, su questo puoi stare sicura, continueremo a proporre il meglio di quello che leggiamo. E spero che visto che ormai hai 'rotto il ghiaccio' con i commenti, avrai voglia in futuro di commentare le recensioni di libri che hai letto lasciando la tua opinione. Come sai, a noi il 'dibattito' sui libri che leggiamo piace molto.

      Francy

      Elimina
  29. Ci sono autrici che compro a scatola chiusa, dei loro libri non controllo nemmeno le recensioni, per non rovinarmi nemmeno un briciolo di sorpresa. Assaporo ogni stralcio di trama come se fossi la prima persona ad aver letto quelle righe, è una sensazione che mi piace.
    Mi rivolgo ai blog quando sono indecisa sull'acquisto, o quando sono alla ricerca di qualche novità. Mi fido dei blog? Alcuni sì. Paradossalmente sono più propensa a dar credito ai blog "critici" come questo. I blog in cui tutti i libri sono assolutamente stupendi mi danno un po' sui nervi. Possibile che ci siano solo capolavori in giro? Che tutte le esordienti non abbiano nemmeno un punto debole? Che le autrici affermate siano sempre al loro massimo?
    Ammetto che vado a leggere molte recensioni a lettura finita. Se il blog riferisce le mie stesse perplessità allora tornerò più volte e sarò molto più propensa a comprare i libri che consiglia (e mi è successo spesso).

    Con amazon ho un rapporto di amore e odio. Lo troverei utile se non avessi sentito di tutte le schifezze (passatemi il termine) che si fanno. E poi non mi piacciono tutte quelle cinque stelle. Io riesco ad assegnare cinque stelle solo ai classici o ai romanzi moderni che mi hanno colpita e tramortita.
    Mi fido più di anobii, che almeno sembra fuori dai giri di marketing...

    Eiry/ Sveva

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!