NOZZE MOVIMENTATE di Laura Lee Guhrke (Mondadori) - Recensione

Autrice: Laura Lee Guhrke
Titolo originale: Trouble at the Wedding
Traduttrice: Maria Luisa Cesa Bianchi
Genere:  Storico
Ambientazione:  Inghilterra / Stati Uniti, 1904
Pubblic. originale: Avon, 2011, pp.387
Pubblic. Italiana: Mondadori, coll. I Romanzi Classic, nr1107, 7 marzo 2015
Parte di una serie: 3° libro della trilogia Abbandonata all'altare/Abandoned at the Altar 
Livello sensualità: Medio - Alto
Disponibile in ebook? Sì, € 2,99

TRAMA: Annabel Wheaton, ricca ereditiera americana, ha imparato a proprie spese che l’amore, se non corrisposto, può arrivare a distruggere la vita. Per questo, fidanzandosi con un conte inglese a cui fa gola il suo denaro, ha deciso di privilegiare la posizione sociale ed entrare in possesso di un titolo nobiliare. Ma a bordo della nave su cui deve celebrarsi il matrimonio, Annabel si imbatte in Christian, duca di Scarborough, che si invaghisce di lei. Convinto che unendosi a quel conte sussiegoso Annabel stia per commettere il più grosso errore della sua esistenza, Christian è determinato a fermarla, e a dimostrarle che all’amore vero non si può rinunciare.

 

Lo stile di Laura Lee Guhrke mi è sempre piaciuto ma ultimamente, chissà perchè, le ho preferito altre autrici e a questo romanzo ci sono arrivata per curiosità , vedendo che sarebbe poi uscito in italiano nei RM di questo mese. E anche questa volta  la Guhrke  si è rivelata scrittrice nelle mie corde,
Trouble at the Wedding Jana DeLeonruscendo a regalarmi una lettura piacevolissima, scorrevole ma corposa, con due protagonisti degni di essere ricordati: un'eroina di carattere e un eroe poco incline all'innamoramento, con un passato che grava non poco sul presente, ma dotato di grande fascino. Anche l'ambientazione è apprezzabile, perchè abbastanza innovativa: primi anni del Novecento, epoca Edoardiana, a cui fanno riferimento nuove invenzioni e nuovi comportamenti sociali, come i viaggi transoceanici in Inghilterra/ New York in navele prime automobili, le telecomunicazioni , i matrimoni fra alta borghesia danarosa e nobiltà impoverita in cerca di fondi.
Annabel Wheaton, bella ereditiera americana, è una 'novelle riche'. Suo padre, che abbandonò presto la famiglia in cerca di nuove avventure, alla sua prematura morte le ha lasciato inaspettatamente delle miniere d'oro che l'hanno resa dalla sera alla mattina proprietaria di uno sconfinato patrimonio. Dallo sperduto paesino del Mississipi in cui ha trascorso in quasi povertà i primi anni della sua vita, Annabel si trasferisce con la madre, il nuovo marito di lei e la sorellastra a New York, sperando di iniziare una nuova vita lontano dall'emarginazione sociale di cui era spesso fatta oggetto nel paese d'origine. Ben presto, però, Annabel si accorge che New York può essere più provinciale di Gooseneck Bend, Mississipi e che i 'vecchi ricchi' newyorkesi non hanno piacere di mischiarsi con i 'nuovi ricchi' e lo scopre nel modo peggiore: alla sua festa di ingresso in società, nessuno dei facoltosi invitati si fa vivo. Dotata di spirito combattivo, pur ferita nell'orgoglio, Annabel decide allora di fare come molte altre fanciulle nelle sue condizioni: sposare un nobile inglese bisognoso di fondi disposto a barattare il proprio titolo con un matrimonio di vicendevole convenienza. La scelta cade sul conte di Rumsford, conosciuto a New York qualche mese prima, che la ragazza è sicura potrà essere il marito ideale. Il suo non è un matrimonio d'amore, lo sa, ma del resto ha già avuto esperienza con l'amore in passato e il risultato è stato un cuore infranto, tanta vergogna e dolore che non è intenzionata a provare più in vita sua. Molto meglio un matrimonio di convenienza, allora, che le porterà rispetto sociale, una nuova casa e una nuova vita.
All'inizio del romanzo Annabel e famiglia sono in partenza per l'Inghilterra a bordo dell' Atlantic dove dopo pochi giorni si terrà la sua cerimonia di nozze. Trattandosi della serie 'Abbandonata all'altare' scommetto che avete già capito che questo sontuoso matrimonio  non avrà l'esito sperato. E' così infatti, a pochi minuti dalla pronuncia del fatidico ' Sì, lo voglio', quando il celebrante chiede se qualcuno ha qualcosa contro quel matrimonio, un uomo si fa avanti e rovina i sogni di gloria della nostra Annabel. L'uomo in questione è Christian Du Quesne, l'affascinante e poco raccomandabile duca di Scarborough, che Annabel ha conosciuto qualche giorno prima sulla nave. In un gioco di flashbacks l'autrice ci racconta l'incontro ( solo apparentemente fortuito) di Annabel con Christian e l'inizio di una relazione fatta di sguardi, battute sagaci da ambo le parti e dell'immediata tensione sessuale fra i due. Scopriamo che Christian, duca suo malgrado alla morte prematura del fratello, è  a sua volta in cerca di fondi per mantenere la casa di famiglia, ma per lui un matrimonio di convenienza non è una soluzione possibile. Già in passato ha sposato una giovane ereditiera americana e le tragiche conseguenze di quel matrimonio ancora pesano come macigni sulla sua coscienza. Niente lo ferma, però, da accettare la proposta dello zio di Annabel, contrario al matrimonio senza amore dell'amata nipote, che gli offre una grossissima somma in cambio di suoi opportuni consigli ad Annabel contro il matrimonio con Rumsford .
Il rapporto tra Christian e Annabel si sviluppa quindi sulla nave, nei pochi giorni prima del matrimonio, giorni in cui Christian farà di tutto per dissuadere la ragazza dal portare a termine le nozze, sfruttando naturalmente il suo fascino  e la sua esperienza di uomo vissuto, e rimanendo suo malgrado  colpito non solo dalla bellezza di Annabel , ma anche dalla sua intelligenza e forza di carattere. Conoscersi per entrambi sarà  un po' come 'riconoscersi', sapere di non poter 'andare oltre' con l'altro e allo stesso tempo non poter fare a meno di desiderarlo.
Però Annabel ha già provato in passato cosa significa desiderare e non poter avere e non ha più intenzione di scottarsi con quel fuoco, ma Christian l'attrae sotto molti punti di vista e la situazione scappa ad entrambi un po' di mano. Le scene in cui questi due  interagiscono, fatte di sguardi, di cose dette e non dette, tra tensione e desiderio, sono tra le chicche del romanzo. L'autrice riesce a prescindere dal loro essere personaggi di carta e a rendere veri, nei loro dialoghi, nelle loro azioni e reazioni. Sono perfetti l'uno per l'altra, nonostante tante cose li dividano, primo fra tutti, un matrimonio. A un certo punto, lo capiamo, Christian non cerca più di dissuadere Annabel da sposare Bernard Alistair per il denaro promesso ma perchè la desidera per lui e non ce la fa a pensare che possa essere di un altro.
La notte prima delle nozze che Annabel è decisa a portare a termine a ogni costo ( ancora testardamente attaccata a quel suo sogno di vita nuova,) fra i due la passione divampa, merito anche di un bicchierino di troppo, e il giorno dopo Christian interromperà il matrimonio mettendo a molti il dubbio che lo faccia non per il bene della ragazza ma perchè c'è qualcosa fra loro. Una situazione del genere, naturalmente, non può essere sopportata dal promesso sposo che ci mette poco a dichiarare Annabel non più accettabile come sua contessa e a mandare a monte il matrimonio.
Annabel si trova quindi a dover fare i conti con una situazione imbarazzante: un fidanzato che la lascia all'altare e un uomo che la desidera ma che per un voto fatto a se stesso in passato non può offrirle che un falso fidanzamento di qualche mese, giusto per salvarla dalla rovina sociale. Vi ho detto che la sua prima reazione è un pugno ben assestato sulla bella faccia di Christian? Fantastica! Ecco com'è la nostra Annabel, certo non un fiore di serra, ma una donna decisa a dare una svolta alla propria vita. Se Christian ( per il quale, suo malgrado, prova ormai più che semplice desiderio) le può offrire solo un fidanzamento di facciata, lei preferisce assoldarlo perchè l'aiuti ad entrare nell'alta società londinese e a trovare un  marito papabile e più adatto a lei di Bernard. Insieme a Christian, a coadiuvare la ricerca del marito perfetto, viene coinvolta sua sorella Sylvia, anche lei imbarcata sull'Atlantic perchè invitata alle nozze.
Arrivati in Inghilterra, inizia per Annabel una girandola di eventi sociali sapientemente orchestrati che però la vedranno spesso anche a contatto con il bel duca  Du Quesne, di cui comincerà a capire meglio carattere, motivazioni e problemi. E la loro attrazione non accennerà a diminuire. Molto belle le scene di passione in questo libro,  sensuali al punto giusto, ma infuse di romanticismo. Il rapporto fisico fra Christian e Annabel diventa un mezzo per comunicare sentimenti che a voce faticano a rivelare, per vivere sensazioni mai vissute prima, per sognare sogni che sembrano irrealizzabili.
A questo punto Annabel dovrà decidere se trovare davvero un altro uomo o prendere l'iniziativa, caparbia eroina fino in fondo, e  far capire al suo affascinante duca che in amore la parola mai non esiste. 
Se volete passare un pomeriggio pienamente romantico, non perdete questo libro.










DA LEGGERE NELLA SERIE 'ABBANDONATE ALL'ALTARE '
1. Wedding of the Season (2010) - Ed. italiana: IL MATRIMONIO DELL'ANNO , Mondadori, I Romanzi Classic, n.1078 - VEDI QUI la ns recensione
2. Scandal of the Year (2011)- Ed. italiana: LO SCANDALO DELL'ANNO , Mondadori, I Romanzi Classic, n.1093
3. Trouble at the Wedding (2011) - Ed. italiana: NOZZE MOVIMENTATE , Mondadori, I Romanzi Classic, n.1107, marzo 2015

L'AUTRICE
Laura Lee Guhrke si è laureata in economia e commercio alla Boise State University . Dopo aver lavorato per sette anni nel campo dell'informatica e della pubblicità, aver fatto un'interessante esperienza nel campo del catering a Los Angeles ed essere stata per alcuni anni amministratrice della ditta di costruzione di famiglia, Laura decise che scrivere sarebbe stato un modo più divertente per guadagnarsi da vivere, visto che era sempre una sua passione. La sua decisione fu molto presto coronata dal successo perchè nel 1993 riuscì a vendere alla Harper Collins il suo secondo manoscritto, quello che sarebbe diventato il suo primo romanzo storico pubblicato, che uscì nel 1994 con il titolo di Prelude to Heaven. A quel primo romanzo molti altri ne sono seguiti in questi anni, regalando alla Guhrke sempre maggiore successo e prestigiosi riconoscimenti nel campo della letteratura romantica. Descritta da Romantic Times come “ una delle voci più naturali di oggi nel campo del romanzo rosa storico", quest'autrice può vantare una presenza costante dei suoi romanzi nella lista dei libri più venduti di USA Today. Laura non è sposata e vive attualmente vicino alla sua famiglia in Idaho in compagnia del suo golden retriever Barney.
VISITA IL SUO SITO:  www.lauraleeguhrke.com


VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? VI PIACE LO STILE DI L.L.GUHRKE? QUAL E' IL VOSTRO PREFERITO DELLA SERIE?


20 commenti:

  1. Lo stavo aspettando questo libro. I due precedenti mi erano piaciuti, mi riservo il giudizio per quando lo avrò letto, intanto faccio i conplimenti per la recensione e tanti Auguri di Buon Compleanno al nostro Boss Francy!

    RispondiElimina
  2. La Guhrke mi piace davvero molto... troverò sicuramente bello anche questo e non vedo l'ora di leggerlo! la rece mi ha messo ancor più curiosità.
    A proposito BUON COMPLEANNO FRANCY !

    RispondiElimina
  3. Ho aspettato l'uscita di questo libro per leggere la serie tutta d'un fiato. Sono sicura che comunque la Guhrke non mi deluderà, anche nei libri meno convincenti l'ho trovata sempre piacevole. Con questa rece sono ancora più convinta a leggerla.
    E mi associo agli auguri di buon compleanno Francy!!! ^_^
    Marti

    RispondiElimina
  4. Non ho letto nulla di questa autrice, ma poiché il genere storico è la mia passione cercherò di colmare la mia lacuna anche per merito dell'accattivante recensione della sempre arguti Francy, attenta alla più lieve sfumatura. Felice compleanno. Milena

    RispondiElimina
  5. Con una rece così come si fa a non leggerlo!!! È da molto che non compro romanzi del genere. Mi cimento. Sempre piacevolissime cara Francy. E poi guarda un pò sei una pesciola come me! Auguri splendida donna!

    RispondiElimina
  6. Ho letto solo il primo della serie per mancanza di tempo, ma la Guhrke è davvero brava, un'autrice che si legge sempre con piacere. Bellissima recensione Francy! E tanti tanti tanto auguri Bossa! <3

    RispondiElimina
  7. la recensione è proprio invitante, come al solito. E' uno storico già più contemporaneo
    ed il fatto che sia bello lungo, con una trama molto fitta, mi attira molto, se non fosse che solitamente non leggo libri di serie già iniziate, perchè preferisco iniziare dal primo,
    però metto senz'altro in elenco.

    RispondiElimina
  8. Ora lo voglio proprio leggere! Grazie per la bella recensione Francy e tanti, tantissimi auguri di buon compleanno, un grande bacio!

    RispondiElimina
  9. Dalla trama questo romanzo non mi attirava tantissimo, sebbene mi piaccia molto lo stile dell'autrice. Dopo aver letto la tua recensione però mi sa che lo prenderò. A proposito, tanti auguri di buon compleanno, Francy! :-)

    RispondiElimina
  10. Tantissimi auguri di uno splendido compleanno!!! e complimenti per la rece!

    RispondiElimina
  11. Leggerò, leggerò! E intanto... [si sgranchisce la gola, beve un sorso d'acqua]... Tanti auguri a teeeee! Tanti auguri a teeeee! Tanti auguri cara Francy, tanti auguri a teeeeeeeeeeeee!!!!!

    RispondiElimina
  12. Francy bellissima recensione che fa aggiungere gli storici alla mia lunga lista di contemporanei..brava come sempre nel cogliere e trasmetterci tutte le emozioni di una storia! Ma....oggi la cosa più importante e'.............TANTI AUGURIIII!!!! Un abbraccio fortissimo!!

    RispondiElimina
  13. Appena finito, veramente un bel libro, e soprattutto un periodo molto particolare! Di solito il periodo regency la fa da padrone, negli storici, è bello scoprire momenti e ambienti diversi!
    Mi unisco anch'io agli auguri per Francy: buon compleanno, tanti auguri e un forte abbraccio.
    Eva P.

    RispondiElimina
  14. Non amo lo storico ma visto che questo è consigliato da Francy, quasi quasi lo provo e magari, chissà... potrei cambiare gusti e darmi alla lettura anche degli altri....
    nell'attesa auguro alla grande Bossa e/o capo supremo, Francy, i migliori auguri di buon compleanno. Mille e settecentocinquntanovemilavirgolaotto di libri belli come questo!

    RispondiElimina
  15. Stati Uniti e Inghilterra, sempre un confronto stimolante ;)
    Happy birthday, Francy!!!

    RispondiElimina
  16. GRAZIE A TUTTE RAGAZZE, SIETE NEL MIO CUORE! :-)

    RispondiElimina
  17. Giuro che ogni tanto qui si mangiano i commenti! Cmq, complimenti x la rece, Francy, è bellissima, spero che il libro sia all'altezza! Tanti, tantissimi auguri anche da parte mia, sono ancora in tempo. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Lady, gli auguri a tempo o differiti oltre a far piacer esono sempre utili, perciò grazie! Un bacio.

      Elimina
  18. Bellissima recensione......mi è venuta una gran voglia di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daisy! Vedrai che il libro ti piacera!

      Elimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!