Anteprima: IL RANCH TIN STAR di J.L.Langley - Recensione

ESCE IL 28 FEBBRAIO

Autrice: J. L. Langley
Titolo originale: The Tin Star
Traduttrice: Claudia Milani
Genere: M/M contemporaneo
Ambientazione: Texas, USA
Pubblic. Originale: Loose Id LLC (17 gennaio 2006)
Pubblic. Italiana: Triskell Edizioni, 28 febbraio 2015,pp.250, €5,99
Parte di una serie: Sì, 1° Serie Ranch
Livello sensualità: ALTO
Disponibile in ebook:Solo in ebook

TRAMA:  James Killian ha imparato nel modo più duro che le piccole città sono piene di bigotti. Quando ha rivelato a suo padre di essere gay, è stato sbattuto fuori di casa e dal Quadruple J dove lavorava come sovrintendente. Ora, senza nessun posto dove andare e pochi soldi in tasca, Jamie ha bisogno di tutto l’aiuto possibile. Il suo salvatore si presenta sotto la forma improbabile del migliore amico di suo fratello maggiore, l’uomo di cui è stato innamorato per più di metà della sua vita.
Il proprietario terriero Ethan Whitehall è molto rispettato nella sua comunità. Il ranch della sua famiglia, il Tin Star, gli offre sia prestigio che potere nella sua piccola città. Eppure Ethan sa, senza ombra di dubbio, che tutto finirebbe in frantumi se la gente venisse a conoscenza del suo orientamento sessuale. Quando viene a sapere che cosa è successo al fratello minore del suo migliore amico e perché, sa che non dovrebbe lasciarsi coinvolgere. Ma ha sempre avuto un debole per Jamie Killian, e questo potrebbe essere la sua rovina.

 
 

«Non potevo… non potevo più farlo. Non potevo continuare a fingere.» Quegli occhioni azzurri sembravano implorarlo di comprendere.
Ethan sospirò. «Questo lo capisco ma, cribbio, dovevi immaginarti che la gente non l’avrebbe mai accettato. Viviamo proprio nel mezzo della cazzo di Bible Belt, completa di bigotti, razzisti e sciovinisti. Se non sei un maschio etero, bianco e di fede Battista fai comunque del tuo meglio per fingere di esserlo e amalgamarti.»

Jamie credeva che rivelandosi avrebbe trovato comprensione e accoglienza da parte della sua famiglia, da parte di suo padre, anche se non l’aveva mai sentito veramente vicino. Credeva di fare
la cosa giusta. Invece si vede sbattuto fuori di casa, perde il lavoro nel ranch di famiglia e si ritrova a non sapere dove andare. Quello che non si aspettava però, era di essere accolto al Tin Star, il ranch di proprietà di Ethan, migliore amico di suo fratello, nonché  oggetto indiscusso delle sue fantasie. Ancora meno si aspettava di scoprire che  Ethan è gay, anche perché l’uomo ha sempre mantenuto un profilo bassissimo proprio per evitare situazioni spiacevoli. Vivere in Texas tra i cowboy non è esattamente il posto migliore per poter stare tranquilli circa il proprio orientamento sessuale.
La storia di per sé non ha altalene di tira e molla, i due provano attrazione, Ethan avverte un forte senso di protezione nei confronti di Jamie, il quale ha un carattere gioioso, aperto, solare, e difficilmente rimane arrabbiato o si lascia abbattere. È  questa una delle caratteristiche che maggiormente colpiscono Ethan. Vede il ragazzo frustrato per via dell’allontanamento dalla famiglia ma non per questo si piange addosso e si commisera, tutt’altro.
Quello che invece dà un forte mordente alla storia è  l’omofobia manifestata da parte di alcuni cittadini che non esitano a ingiuriare Jamie prima, e Ethan in seguito, quando capiscono che i due fanno coppia. Ma se tutto si fermasse alle parole si potrebbe mantenere la situazione sotto controllo. Purtroppo l’odio da parte del padre di Jamie che ha origini lontane nel tempo, troverà forza e sostegno in questi soggetti poco propensi ad accettare che nella loro cittadina possano esserci “persone così”. Si arriverà agli atti vandalici ai danni del Tin Star, e, come ultima risorsa anche al grave ferimento di uno di loro.
I due affrontano una situazione di grave pericolo e questo fortifica la loro unione, la rende speciale perché devono contare solo sulle loro forze per difendere il loro rapporto ma soprattutto per non cedere alla tentazione di scappare via lontano, dove nessuno li conosca e dove potrebbero vivere in pace amandosi senza nascondersi.
Jamie. Ethan non aveva idea di come avrebbe potuto fare senza il suo Occhiblu e neanche voleva pensarci. Il giovane era non solo il suo amante e il suo confidente, ma era diventato anche il suo braccio destro e il suo appoggio. Quando lui si era ritrovato impossibilitato a fare qualsiasi cosa, Jamie aveva preso in mano le redini del ranch, e mai una volta aveva vacillato sotto il carico di lavoro, la responsabilità e l’impegno. Aveva fatto tutto quello che era necessario senza un lamento. Cavolo, Ethan aveva addirittura la certezza che il ragazzo avrebbe potuto gestire il Tin Star da solo, nel caso se ne fosse presentata la necessità, e forse se la sarebbe cavata addirittura meglio di lui.
Spesso, quando  leggo romance ambientati nel mondo dei cowboy, riscontro un buonismo e delle situazioni gay friendly, che poco hanno a che vedere con la realtà. L’omofobia è qualcosa che permea qualsiasi ambiente, a maggior ragione se questo è prettamente maschile e “macho”.  L’autrice, oltre a raccontare con grande garbo questo tipo di situazione, è stata eccellente nel non trasformare i due protagonisti in dolcetti zuccherosi da carie assicurata. I due si amano, si vogliono, si desiderano, si cercano, diventano giorno dopo giorno indispensabili l’uno per l’altro, ma
mantengono quello status di “uomini” per cui non hanno bisogno delle parole a tutti i costi, bastano i gesti, gli sguardi, le piccole cose. Sanno di amarsi, hanno una profonda fiducia reciproca, e non avvertono il bisogno di esternare i sentimenti a parole, lo sentono e basta. Certamente si dichiarano l’uno all’altro, ma nel momento in cui lo fanno non è una sorpresa perché dentro di loro già sapevano.
Le scene d’amore sono cariche, molto passionali ma nonostante ciò non diventano mai di cattivo gusto. Non c’è nulla di peggio di trovarsi in una situazione di grande pathos e coinvolgimento e dover leggere parole forzate, poco consone, spinte fino a diventare volgari, come mi è capitato ultimamente. Qui va un plauso alla traduttrice per aver saputo bilanciare bene il linguaggio forte che i due adottano nei momenti di passione.
Aspettavo da tempo di poter leggere quest’autrice poiché sapevo che le sue storie sarebbero state assolutamente nelle mie corde in quanto adoro il west, che sia storico, contemporaneo o MM. Non sono rimasta delusa. 









DA LEGGERE NELLA SERIE RANCH
1. Il Ranch Tin Star(2006) - ed.italiana: IL RANCH TIN STAR, Triskell edizioni, 2015
2. The Broken H (2006) 
3. The Christmas Tree Bargain (2006)

L'AUTRICE
J.L. Langley ha pronunciato la sua prima parola a sei mesi. Quando aveva solo un anno parlava esprimendosi con frasi complete e come potranno dire la maggior parte di famigliari e amici, non ha mai più chiuso bocca da allora. Dopo essere diventata un’abile chiacchierona, J.L ha sperimentato nuove strade per esprimersi, incluse l’arte e la danza. Ha frequentato l’università del Texas ad Arlington, dove si è laureata in arte, e allo stesso tempo, ha lavorato come maestra di danza. Il suo amore per l’espressione artistica verso la danza l’ha indirizzata verso una carriera in cui lei ha insegnato e ha lavorato per oltre 25 anni. Dopo essersi sposata con l’amore della sua vita e aver avuto 2 figli, J.L ha deciso di provare a scrivere. Fino ad oggi, ha collezionato una vasta gamma di romanzi e novelle di successo. Vive in Texas dove è nata e cresciuta con il suo vero eroe e i suoi turbolenti ragazzi. Quando non scrive, la puoi trovare facilmente immersa nella lettura, apprezzando le doti comunicative di altri scrittori.
VISITA IL SUO SITO: http://www.jllangley.com/

TI INTERESSA QUESTO ROMANZO? TI PIACEREBBE LEGGERLO? l'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? TI PIACCIONO GLI MM AMBIENTATI FRA I COWBOYS?


4 commenti:

  1. M/M o F/F non sono proprio il mio genere, non tanto perchè ho difficoltà ad accettare l'amore verso lo stesso sesso, anzi, ma il fatto è che quando si tratta di omosessualità si sono sempre un sacco di problemi e sofferenze legati all'accettazione da parte della società. stesso motivo per cui non amo nemmeno i New Adult. Personalmente preferisco i romanzi con rapporti etero che sono un po' più frivoli
    già ci sono tanti problemi nella vita reale, che farsi coinvolgere pure da quelli nei romanzi per me è un po' troppo, visto che poi mi immergo talmente tanto nella lettura che i personaggi diventano miei amici e le loro sofferenze mi creano ansia

    RispondiElimina
  2. una nota positiva: bella la copertina!!!,
    (scusate ma continuo la mia personale battaglia per una maggiore fantasia delle cover)

    RispondiElimina
  3. Questo libro è autoconclusivo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, pur facendo parte di una trilogia, ogni libro è auto conclusivo. Ovvio che poi nel secondo Jamie e Ethan ricompaiono ma come personaggi di contorno.

      Elimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!