L'ISTINTO DI UNA DONNA di Federica D'Ascani ( YouFeel - Rizzoli) - Recensione



Autrice: Federica D’Ascani
Genere: F/F, erotico
Ambientazione: Italia
Pubblic. Originale: Rizzoli, Collana Youfeel, dicembre, 2014, pp. 96
Parte di una serie: No
Livello sensualità: MEDIO/ALTO
Disponibile in ebook: solo ebook
Prezzo: Euro 2.49

TRAMA: Luisa è una moglie e una madre felice: la sua vita sembra perfetta, ma una sensazione di incompletezza, un desiderio incontrollabile agita le sue notti. Una sete di piacere che nemmeno Sandro, il marito, può sedare, un pensiero nascosto e proibito che arriva dal passato e le fa desiderare quello che la morale o la ragione le vieta. Lara è il volto del peccato, la mela da cogliere, un corpo che induce alla tentazione. Cosa è giusto fare? Respingere quel duplice istinto o oltrepassare il limite da cui non si può più tornare indietro? E chi può stabilire se quell’istinto sia contronatura? Dopo un percorso interiore, sofferto e doloroso, Luisa arriverà a capire chi vuole e ama realmente.
Un romanzo intenso, in cui erotismo, passione e sentimenti si fondono in modo meravigliosamente naturale.


Cosa succede quando sentimenti e passioni che si erano relegati nel fondo del cuore, pensieri che si era cercato di ignorare per anni, ritornano prepotentemente a galla? Luisa è madre e moglie come tante, una carriera mai realizzata per il bene della famiglia, una donna dei nostri tempi che si divide tra figli, marito e la passione per la scultura che non è mai diventata lavoro ma nonostante ciò, che si può ritenere felice e soddisfatta. Finchè nella sua vita non compare Lara, una donna conosciuta in palestra e per cui Luisa sente un’attrazione fortissima ed ecco che quei pensieri e quei sentimenti ritornano forti. Luisa si trova a mettere in discussione le sue scelte, i suoi sentimenti per il marito, tutta la sua vita insomma, che fino a quel momento era scivolata tranquilla nella routine quotidiana senza grossi scossoni di nessun genere.
Luisa ha un conto da chiudere col passato, con un’adolescenza problematica fatta di tante insicurezze, di paure legate all’età con un unico punto fermo: Aurelia, la sua compagna di classe, nonché prima persona che ha dato a Luisa la sua stima e il suo affetto senza badare a nulla. Questo sentimento cresciuto di mese in mese e diventato qualcosa di forte e passionale, non ha mai modo di essere approfondito, complice  l’età e la madre di Aurelia, bigotta e repressiva, che scopre le due ragazze in atteggiamenti compromettenti.
Passano gli anni e arriva Lara. Cosa spinge Luisa a desiderare il tocco di quella donna, a bramare il suo corpo, a volere ardentemente i suoi baci? Perché sente il bisogno di tradire non solo il marito, ma tutta la sua vita così com’è ora? Luisa capisce che deve affrontare quei fantasmi che albergano dentro di lei,  deve guardare in faccia quel desiderio che torna dal passato e che la lascia confusa e inquieta. È una lotta quella che affronta Luisa, una maturazione necessaria per capire cosa è importante e cosa vale davvero nella vita.
Un personaggio complicato, forte come madre, fragile come donna. La struttura del romanzo, un travel time, ci permette di capire da dove nasce l’insicurezza e il bisogno di fare chiarezza dentro di sé. In realtà non è Lara che cattura la mente di Luisa. Lara è solo la persona giusta al momento giusto, la catarsi che le dà modo di esplorare quelle sensazioni e quella passione mai assecondata. Tradirà il marito Luisa, ma questo sarà l’unico modo per capire cosa davvero vuole. Non è un caso che Lara sia un personaggio non strutturato, etereo, una presenza molto marginale, non descritta caratterialmente. Lara è solo il tramite per dare modo a Luisa di capire le sue scelte. Nel momento in cui realizza le sue fantasie di appartenere ad una donna, capisce che in realtà ciò che ha sempre desiderato ce l’ha a casa: un marito,  due figli e una vita soddisfacente. L’autrice ha fatto in modo che si capisca benissimo che non è tanto il sesso di una persona che definisce la modalità di un rapporto, ma la persona stessa. Luisa prova attrazione per Lara, ma l’amore che sente per il marito è qualcosa che dà sicurezza e stabilità alla sua vita. Luisa non mette in conto il fatto che Lara sia una donna, quanto che Lara sia una persona verso cui sente attrazione. Nel momento in cui lascia che la passione sfoghi, capisce che il sesso fine a se stesso lascia il tempo che trova. Sì, è soddisfacente, ma manca tutto quel contorno di complicità, amore, fiducia e rispetto reciproco che aveva costruito col marito. Facile a questo punto cosa scegliere. Quello che però risulta chiaro è che non conta che il marito sia un uomo. È la persona con cui ha scelto di vivere e che sia un uomo, è stato solo un caso. Luisa è una donna che non fa distinzioni circa il sesso di una persona ma guarda la totalità di chi le sta accanto.
Ben strutturato il personaggio di Luisa analizzato il suo comportamento e motivate le scelte, il romanzo è uno spaccato di vita comune a molte più persone di quanto in realtà si creda. Il dubbio di aver scelto bene la persona che ci accompagnerà per la vita è una domanda costante nell’esistenza di tutti noi.
I personaggi minori, quali il marito e Lara, sono invece meno presentati e questo non perché non siano importanti ma perché nella mente di Luisa la battaglia non è tra un uomo (il marito) e una donna (Lara) bensì tra due persone, indipendentemente dal sesso. Sono le emozioni e le sensazioni quelle che Luisa tiene in considerazione. Cerca ciò che la fa stare bene e che la soddisfa.
C’è una sensualità latente in tutto il romanzo, anche se a mio avviso l’autrice avrebbe potuto osare un po’ di più per quanto riguarda le scene erotiche. Comprendo che la Casa Editrice possa porre dei veti, ma è un peccato perché la brama e il desiderio sono molto forti ma nel momento della conclusione dei fatti, si sente che manca quel qualcosa di più spinto che avrebbe reso le scene molto più soddisfacenti.
Ne consiglio la lettura per due motivi:  considero un grande passo avanti la pubblicazione di un FF e per chi come me legge gay romance perché crede nell’amore senza distinzione alcuna, è una lettura che non può mancare. Secondo, l’autrice merita un plauso per aver avuto il coraggio di proporre una storia difficile, complicata, non propriamente un romanzo d’amore ma, io direi, un romanzo di crescita, di maturazione. Non è la classica storia, ricordiamoci che comunque c’è un tradimento di mezzo. Questo fa sì che il romanzo non sia leggero e qualunquista. È profondo, impegnativo e fa riflettere.



LEGGI UN ESTRATTO...
«Ti odia davvero...» le sussurrò a fior di labbra, un alito caldo, ma piacevole, ad accarezzarle il naso. Luisa sentì lo stomaco contrarsi e serrò ancor di più le cosce. I primi umori bagnarono le mutandine candide, ma Luisa avvertì solo la viscosità della sua strana eccitazione. Annuì alla ragazza, guardandola e reprimendo l’impulso di alzarsi di scatto e sbatterla al muro. Le osservò le labbra, con l’acquolina a solleticarle il palato, a un passo dallo sporgere la lingua per lambirle l’angolo arcuato verso l’alto.
«Se potessi ti consolerei a modo mio, qui. Ora. Ma non posso...»
Luisa si fece sfuggire un gemito, non volendo, mentre i capezzoli spingevano sotto la sottile canottiera che indossava. Nonostante il reggiseno, la forma del suo seno acerbo non lasciava spazio a immaginazione, delineato perfettamente dal tessuto leggermente sudato. E la situazione non sarebbe migliorata. Avrebbe voluto dirle di allontanarsi. Era una situazione equivoca e avrebbero potuto passare dei guai se qualcuno le avesse viste in quel frangente. Incapace di parlare, Luisa continuò a respirare sulle labbra di Aurelia, guardandola nel fondo di quegli occhi ammaliatori. Avrebbe dovuto provare ribrezzo al pensiero di saperla così vicina, invece l’unica cosa a cui riusciva a pensare era il pruriginoso bisogno di sollevare le mani, afferrarle il volto ai due lati e insinuare la sua lingua in quelle labbra. ...

****
L'AUTRICE

Federica D’Ascani è nata a Ostia. Diplomata al Liceo linguistico, ha cominciato a scrivere a diciotto anni e ha pubblicato in diverse piccole case editrici. Artista, recensore, ha un suo blog che si occupa soprattutto di supportare gli autori emergenti.
VISITA IL SUO BLOG: 


TI INTERESSA QUESTO LIBRO E VORRESTI LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? LE STORIE D'AMORE FRA DONNE, F/F HANNO A TUO AVVISO LO STESSO APPEAL SULLE LETTRICI DI QUELLE  M/M?

3 commenti:

  1. Un grazie di cuore per queste meravigliose parole. Non ne ho altre da aggiungere, sono troppo contenta!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Ho letto alcuni m/m e uno su tutti mi è piaciuto moltissimo Lover at last ma gli altri mi hanno coinvolto molto meno. Queste trame f/f non mi incuriosiscono e quindi non comprerò i libri a meno che la trama non sia molto, ma molto, interessante. La mia curiosità va verso altre tipologie si storie....forse più banali ma che rispecchiano di più le mie emozioni

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!