LA SERIE KGI DI MAYA BANKS - I PRIMI TRE ROMANZI...SECONDO POLLY

POLLY, CHE ALTRI NON E' CHE  IL SIMPATICO ALTER EGO DI UNA NOSTRA BUONA AMICA SCRITTRICE, TIENE REGOLARMENTE UNA PAGINA SU FB  - POLLY ON THE WEB - DOVE LE PIACE DISSERTARE DI ROMANCE, FILM E FIGLI, INTERVISTARE AUTRICI, FARE DIVERTENTI SONDAGGI, PARLARE DEI SUOI LIBRI E DI QUELLI CHE LEGGE, ECC.  OGGI CI E' VENUTA A TROVARE PER PARLARCI DI UNA CERTA FAMIGLIA...DI UNA CERTA SERIE ROMANTIC SUSPENSE CHE MOLTE DI NOI CONOSCONO BENE: I 'KELLY' DELLA SERIE KGI DI MAYA BANKS. ABBIAMO RECENSITO IL NUOVO LIBRO DELLA SERIE A INIZIO SETTIMANA(VEDI QUI) , SIAMO CURIOSE DI QUELLO CHE CI DIRA'. 

METTI UNA SERA UN KELLY...
Pensieri semi-seri, molto personali e moderatamente spoilerosi sugli uomini e sulle donne della serie KGI
Avete mai incontrato un Kelly? No? Sì? Siete rimaste colpite? 
Beh, immaginatevi di incontrarne sei tutti insieme. Un’esperienza non da tutti i giorni, questo è poco ma sicuro. Vi potrebbe mettere al tappeto. Danza degli ormoni a parte, quella dei Kelly è una famiglia semplificata e idealizzata, dove da un lato i sei fratelli, tutti maschi, tutti militari o ex militari, si fanno gestacci (il gesto del medio è quello più gettonato) e si stuzzicano in continuazione come adolescenti, arrivando ogni tanto anche alle mani; dall’altro tutti si amano e fanno fronte comune, sempre e comunque. Nobody fucks with the Kellys, è questo il loro motto. Il tutto è poco credibile ma in fondo è un mix che ci piace, visto che siamo in un mondo di fantasia; rientra in quella categoria rassicurante - “feel good”, la chiamano gli americani - che incontriamo spesso, nelle storie che ci vengono raccontate se non nella vita reale.

ETHAN E SAM
La serie KGI inizia con la storia di Ethan - L'ORA DELLA VERITA' ( The Darkest Hour) - romance anomalo perché incentrato su una coppia che è stata a un passo dal divorzio (tutta colpa di lui, neanche a chiederselo). Ethan e Rachel Kelly hanno un’insperata seconda chance e ne viene fuori un romanzo intenso, emozionante, diverso dal solito.
Nel secondo libro, che le lettrici italiane stanno leggendo in questi giorni - NESSUNA VIA DI FUGA (No Way To Run) - Maya Banks si concentra su Sam, il primogenito nonché capo indiscusso e quasi assoluto di KGI. Il romanzo parte in modo spiazzante, con un incontro sessuale che in un altro punto della storia avrebbe potuto essere sexy e coinvolgente, ma così “a freddo”, senza che la donna abbia una qualsiasi identità o caratterizzazione, rimane una banale (passatemi il termine) scopata. A riprova che nel romance è indispensabile creare aspettativa, tensione sessuale e la giusta atmosfera, perché il sesso abbia il suo perché. In questo caso, lo si capisce subito dopo, esiste un motivo per il brusco inizio in medias res – nel mezzo della camera da letto, nello specifico. Due motivi, in realtà: uno legato alla trama (la signora, quando ricompare in scena, è un po’ incinta) e l’altro, più pratico, legato al fatto che di sesso se ne vedrà molto poco, nel resto del libro. E Maya Banks è pur sempre Maya Banks, se non c’è una buona dose di sesso non è un originale ma un’imitazione. 
Situazione di Sophie a parte, il secondo capitolo della serie segue un canovaccio da manuale. Troppo da manuale. Donna in pericolo, il protagonista (Sam) gonfia il petto ed entra in “protector mode”, la sua famiglia serra i ranghi e passa in “you’re not alone, you’re never alone mode”, e così procediamo fino alla fine. Una lettura piacevole ma niente di più, perché manca qualcosa nel rapporto tra i due protagonisti. All’inizio Sam prova un’attrazione fisica che è quasi frenesia, nei confronti di una donna che noi ancora non conosciamo. Dopo, quando la rincontra, vuole proteggerla perché è sua. Se ne innamora perché la vuole, poi la ama perché è sua, una doppia tautologia coi fiocchi, ma non abbastanza per rendere la storia d’amore emozionante e memorabile.

GARRETT
Purtroppo ritroviamo uno schema simile nel libro di Garrett, il terzo della serie - HIDDEN AWAY  (non ancora pubblicato in italiano). Garrett è un personaggio davvero intrigante (anche un gran pezzo di figo, sì), un bel tenebroso che opera in base al detto “fatti, non parole”. Sarah, il suo love interest, assomiglia molto a Sophie, sia per il tipo di donna che è che per gli sfortunati legami familiari che ha (queste sfortunate figliole hanno due padri che danno un nuovo significato al concetto di “festa del papà”). Quando Sarah e Garrett si incontrano, nel nostro eroe scatta lo stesso irrefrenabile istinto protettivo che ha mosso il fratello maggiore e di nuovo ci troviamo catapultati in un Amore con la A maiuscola senza capire bene il perché. Con l’aggiunta di un’ingombrante bugia che viene presentata come una bomba a orologeria prima (fase 1: ah, quando lo scoprirà!), motivo di allontanamento poi (fase 2: l’ha scoperto, è la fine!), per poi essere infine superata con un paio di frasi di pentimento ben piazzate (fase 3: vorrei prenderti a mazzate ma ti perdono perché sei un gran figo). Dopo un inizio piuttosto lento (io invito a cena te, poi tu inviti a cena me, ma il gatto dove lo mettiamo?), il romanzo non è privo di scene intriganti,
Il libro di PJ, 6° della serie
nella seconda metà. Eppure rimane la sensazione di un’occasione mancata, per un personaggio (figo con la F maiuscola, credo di averlo già detto sopra) come Garrett.
Come nel precedente romanzo, si ha l’impressione che il pepe che manca alla fine riguardi le eroine, come se la Banks avesse faticato a trovare donne che possano tenere testa (per poi fargliela perdere) a uomini come i Kelly. 
Non è sempre così, però. Rachel, moglie di Ethan, è un personaggio a tutto tondo; PJ, personaggio che avrà più avanti nella serie un capitolo tutto suo, sa tenere a bada un intero team di uomini, arrivando ogni tanto a un vero e proprio Regno del Terrore; donne forti, toste e particolari sono anche Shea e Grace, protagoniste del quarto e del quinto libro. La prova del nove sono le scene corali: Rachel ha sempre la sua da dire, ha una sua chiara personalità. PJ sa mettere tutti a tacere. Sophie e Sarah, invece, sono “la donna di Sam” e “la donna di Garrett”, figlia a parte rimangono del tutto intercambiabili, si confondono e non bucano la scena. Sono acquerelli dalle tinte tenui, non vividi dipinti che catturano l’occhio.

NATHAN E RIO

Due parole (siete ancora sveglie?) sul libro di Nathan - WHISPERS IN THE DARK-, quarto della serie. Leggendo un po’ i commenti in giro ho scoperto che a qualcuna non è piaciuto o non ispira per il tocco di paranormale che ha. Attenzione, però: qui non stiamo parlando di paranormal, niente fantasmini o creature fantastiche con canini allungabili, ali ingombranti o pelo ispido in eccesso. Il tocco paranormale che la Banks ha dato ai libri di Nathan e al successivo di Rio riguarda le capacità “psichiche”, che sono sempre state oggetto di ricerche militari (durante la Guerra Fredda soprattutto) e che altre autrici hanno voluto esplorare nei loro Romantic Suspense. Tre esempi per tutti: la bellissima serie dei Ghostwalkers di Christine Feehan, la serie FBI Psychics di Shiloh Walker, inedita in Italia, e la nuova serie Ghost Ops di Lisa Marie Rice. I poteri psichici offrono un altro piano narrativo, l’opportunità di rimescolare le carte in tavola rendendo il gioco più interessante. Un altro ingrediente a disposizione di quel cuoco che è l’autore. Il tocco paranormale non sporca né rovina il romantic suspense: se trattato in modo intelligente può dargli, anzi, una marcia in più.





EHHHH... CARA POLLY, SUI LIBRI OGNUNO HA IL SUO PUNTO DI VISTA, MA UNA COSA E' CERTA...I KELLY SONO UNA GRAN BELLA FAMIGLIA!

IN ANTEPRIMA, DAL QUARTO LIBRO DELLA SERIE KGI, UNA CITAZIONE SU UOMINI, DONNE E ROMANCE CHE PIACERA' A TUTTE, PER GENTILE CONCESSIONE DI POLLY:

*TRADUZIONE PER LE PIGRE, CHE NON VOGLIONO USARE L'INGLESE FATICOSAMENTE APPRESO SUI BANCHI DI SCUOLA:
" Questo è meglio di un romanzo d'amore," disse PJ facendo un sospiro malinconico.
"Tu leggi quella roba?" le chiese Cole.
" Perchè cavolo fai una domanda del genere?" rispose PJ,  l'irritazione evidente 

nel tono della voce e nell'espressione. " Non mi sembravi  il tipo, tutto qui," borbotto Cole.
Lei gli mostrò il dito medio e Shea dovette mordersi il labbro per non ridere. PJ era praticamente la metà di Cole ma sembrava abbastanza sicura di sè da sfidare uno che era due volte la sua  stazza. Avrebbe persino potuto dargli una bella paga. Quell'idea intrigò molto Shea.
"Sono tentata di ficcarti uno dei miei romanzi d'amore su per il culo," disse PJ piccata," ma amo troppo i miei libri per dissacrarli così. Mi accontenterò del mio stivale."
Cole alzò le mani in atto di resa. "Non dico più niente. I romanzi d'amore sono fantastici. Li amo. Penso che tutti dovrebbero leggerli." ...
BRAVA PJ! E BRAVA POLLY PER AVERCI OFFERTO QUESTO DIVERTENTE ESTRATTO . 

Potete seguire POLLY e diventare sue amiche sulla sua pagina Facebook -  POLLY ON THE WEB:  https://www.facebook.com/pages/Polly-on-the-web/164949727048132?ref=ts&fref=ts

SIETE D'ACCORDO CON IL PUNTO DI VISTA DI POLLY SU EROI E EROINE NEI ROMANZI DELLA SERIE KGI DI MAYA BANKS CHE AVETE LETTO FIN'ORA?

2 commenti:

  1. Adele Vieri Castellano27/07/14, 11:59

    Avevo dei dubbi su Maya Banks dopo un certo libro erotico pubblicato da Leggereditore... ma devo dire che nel Suspense, mi ha piacevolmente stupita. Grazie Polly! Credo che non aspetterò oltre a leggere le avventure dei Kelly...

    RispondiElimina
  2. Dopo aver letto un certo libro erotico della Banks, non ero molto propensa a comprare altri libri di questa autrice. Ma se Polly consiglia la serie KGI, allora proviamo con la Baks nel suspense e diamole la seconda occasione... Grazie per ora, Polly.!

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!