IL MATRIMONIO DELL'ANNO di Laura Lee Guhrke (Mondadori) - Recensione

Autrice: Laura Lee Guhrke
Titolo originale: Wedding of the Season
Traduttrice:  Maria Luisa Cesa Bianchi
Genere: Storico
Ambientazione: Inghilterra, 1902 
Pubblic. Originale:  Avon, 2010, pp.384
Pubblic. Italiana: Mondadori  I Romanzi Classic, maggio 2014
Parte di una serie: 1° trilogia “Abandoned at the Altar”
Livello sensualità:  MEDIO
Disponibile in ebook:

TRAMA: A causa di William Mallory, che l’ha abbandonata all’altare per seguire i propri sogni di archeologo in Egitto, lady Beatrix Danbury ha sofferto di depressione. Solo grazie ad Aidan Carr, duca di Trathen, è riuscita a superare le difficoltà e a guardare al futuro. Ma a due mesi dalle nozze, Will riappare all’improvviso rinfocolando la passione che li univa, e che cinque anni di lontananza non sono riusciti a spegnere. Purtroppo dovrà presto ripartire per l’Egitto, dove lo attendono un’importante scoperta e una splendida carriera, e per Beatrix è il momento di scegliere. Avrà il coraggio di ascoltare il proprio cuore e rinunciare a tutto pur di seguirlo?


L’inizio di Il matrimonio dell'anno non mi ha entusiasmato, devo dirlo. O meglio la sinossi in sé mi ha fatto pensare ad un tipo di trama perciò sono partita prevenuta. Credevo di trovarmi di fronte al classico triangolo dove lei abbandonata si rifugia tra le braccia del nuovo amore ma non riesce a dimenticare il vecchio e appena questo fa ritorno cominciano i tira e molla. E questo non mi piace. Non mi piace leggere di eroine che si dannano l’anima con le pene d’amore, non mi piacciono gli eroi che danno per scontato e sono egoisti per ciò che riguarda i loro desideri. Negli storici non li voglio. Ci sono dei canoni da seguire e vanno rispettati. Bravissima Laura Lee Guhrke perché li ha rispettati tutti! 
Ma andiamo con ordine.
Beatrix, innamorata da sempre del suo Will, viene abbandonata quindici giorni prima delle nozze perché il duca riceve una lettera in cui gli si offre l’occasione della sua vita: archeologo in Egitto, alla scoperta delle tombe dei Faraoni. Assolutamente convinto che Beatrix lo seguirà non si pone il problema e accetta. Amarissima sorpresa quando invece la sua futura sposa dice di no. Così Will parte e sta via per ben sei anni. Ma la storia comincia proprio dopo i sei anni trascorsi da Will in Egitto e da Beatrix a curare le sue ferite.
Siamo nel 1902, ci sono le prime automobili, le donne possono avere un’attività commerciale, anche le signore titolate, e Beatrix, dopo 5 anni ad aspettare Will, passa una meravigliosa estate con la cugina Julie, la spregiudicata della famiglia, che le insegna a guidare e le regala addirittura una macchina, prova a fumare, cammina scalza sulla sabbia e fa il bagno nuda a mezzanotte. Dopo di che decide di fidanzarsi con  Aidan, prestante duca, per cui non prova sicuramente amore, ma affetto sincero e si sente unita a lui dalla quella visione della vita che ha sempre avuto, che l'è sempre stata imposta e che lei da brava figlia ha abbracciato, pur non sentendola sua fino in fondo: i doveri del rango. Ma ecco che a due mesi dal matrimonio Will torna a casa per reperire fondi per i suoi scavi. Siamo in un periodo in cui le grandi tenute sono difficili da mantenere, il mondo sta cambiando e i latifondisti hanno sempre più difficoltà a far rimanere a galla i loro possedimenti. Will ha praticamente impegnato tutta la sua eredità negli scavi e ora ha bisogno di uno sponsor. A causa di una convivenza nella stessa casa in cui passavano le estati da ragazzi, Will capisce che è inutile cercare di negare i sentimenti per Beatrix. Non sono bastati sei anni a dimenticare la sua amata, ma sa anche che per il carattere che ha la ragazza, a nulla servirebbe cercare di riconquistarla. Beatrix mai partirebbe per l’Egitto con lui. Il riavvicinamento tra i due è fatto di accuse reciproche: Will accusa Beatrix di aver paura di vivere la vita che vuole, di essere rimasta a casa per dovere, di non desiderare davvero di essere una duchessa che prende il tè delle cinque e si crogiola tra salotti mondani e opere di beneficenza, ma bensì di essere una donna che vorrebbe osare, vorrebbe provare a vivere davvero, ma che non lo fa per paura, per timore del giudizio, per non disobbedire al padre, defunto nel frettempo, perché deve seguire l’etichetta imposta dal rango, anche se le sta stretta e le impedisce di vivere la sua vera natura di donna appassionata e volitiva.  Beatrix a sua volta dà dell’irresponsabile a Will, non capisce come abbia potuto abbandonare tutto per i sogni di ragazzo di scavare tra la sabbia in Egitto, non capisce come non possa sentire quelle responsabilità che gli vengono dal titolo e soprattutto si chiede se era amore quello che provava per lei se a quindici giorni dalle nozze se ne è andato senza voltarsi indietro. Ma Will che conosce davvero la sua donna, sa che Beatrix sarebbe voluta andare con lui, sa che vive una vita dai toni sbiaditi perché così ci si aspetta da lei. Anche da bambina, non faceva mai quello che avrebbe potuto far arrabbiare il padre o che avrebbe suscitato scandalo. Lo desiderava certo, ma non lo faceva. Così Beatrix era cresciuta  guardando le avventure degli altri, e accontentandosi di provare emozioni da spettatrice.
“Vuoi tuffarti, non riesci a trovare il coraggio, così dici che ti basta ammirare il panorama.”Era ridicolo, pensò, ridicolo da parte di Will tirare in ballo quella storia. Non voleva tuffarsi dalle scogliere. O cavalcare così in fretta da spezzarsi il collo. E se si accontentava di viaggiare con la fantasia, che cosa gliene importava, comunque?
Ma ecco che accade una cosa per cui il fidanzamento di Beatrix con Aidan viene sciolto e Will approfitta per corteggiare quella che considera la sua donna e che vuole portare con sé in Egitto. E non vi dico altro, leggete il libro perché merita davvero!
Magnifici personaggi che nonostante abbiano avuto sei anni di tempo per riflettere sulle loro scelte, maturano in realtà durante quel mese di agosto che passano assieme. Il confronto, il dialogo, l’arrabbiarsi l’uno con l’altro, il motivare le scelte  fatte, porta i due a riflettere sulla propria vita, su quello che desiderano davvero, non su quello che gli altri si aspettano da loro. Non
è facile scendere a compromessi con se stessi  e accettare che ci sia anche un altro punto di vista oltre al proprio, ma si sa, quando si ama il punto di vista dell’altro deve essere importante, deve essere tenuto in considerazione. Beatrix sulle prime non è disposta a mettersi ancora nelle mani di Will, a consegnargli di nuovo il suo cuore sapendo che non lo riavrà mai più indietro. Almeno finchè non capisce che il suo cuore è sempre stato di Will. Non è mai appartenuto a nessun altro. E Will non la forza in questo, lascia che sia lei a compiere la sua scelta.
Una menzione speciale a Julie, la pecora nera, incatenata in un matrimonio infelice, è il grillo parlante di Beatrix, l’amica che le dice le cose che non vuol sentire perché sa essere vere.  Libera, selvaggia e per nulla incline a conformarsi  alle regole, Julie dà quel tocco di vita e gioia all’esistenza di Beatrix, la aiuta nei momenti bui l ma anche la sprona a guardare dentro al suo cuore e a non mentire a se stessa riguardo i suoi sentimenti per Will, ma soprattutto riguardo alla sua vita:
Mi sento come se fossi incatenata Lily. Mi sento legata, costretta in un luogo, in un ruolo e, tutte le volte che ho cercato di liberarmi, mi sono trovata legata ancora più strettamente. Ed è tutta colpa mia. ho deciso che genere di vita dovevo vivere, che genere di donna dovevo essere. Ho contribuito a creare quelle catene. Ho contribuito al fatto che mi si legassero attorno, per ancorarmi in un posto, e ho vissuto così per ventisei anni. Ho scelto queste cose, anche se dotto sotto aspiravo a qualcosa di più. Quelle catene mi facevano sentire importante. Che sciocca sono stata.
Beatrix sceglie alla fine. E sceglie il cuore, sceglie di vivere, di gioire e di non accontentarsi più di guardare solo il panorama ma di essere parte di esso. 






DA LEGGERE NELLA SERIE ABANDONED AT THE ALTAR /ABBANDONATE ALL'ALTARE
1. Wedding of the Season ( 2010) - ed. italiana: IL MATRIMONIO DELL'ANNO, I Romanzi Mondadori Classic, maggio 2014 Beatrix Danbury e William Mallory
2 - Scandal of the Year (2011) - Julia e Aidan Carr
3 - Trouble at the Wedding (2011)   - Annabelle Weston e Christian De Quesne 


ALTRI LIBRI IN ITALIANO DI LAURA LEE GUHRKE

CONOR'S WAY (1996) - ed.italiana: Un Altro Paradiso, ed.Mondadori,1997, riedito 2007 (I Romanzi Oro #53) (Conor Branigan e Olivia Maitland )
BREATHLESS (1999)- ed.italiana: Una donna scandalosa , ed.Mondadori 2013 (I Romanzi Emozioni  #23) (Lily Morgan e Daniel Walker )
GULTY PLEASURES (2004) - 1° serie Guilty ed.italiana: Un Amore Proibito, ed.Mondadori, collana I Romanzi,2006 (Anthony Courtland,Duca di Tremore e Daphne Wade)

HIS EVERY KISS (2004)-  2° serie Guilty - ed.italiana Ogni Suo Bacio, ed.Mondadori, collana I Romanzi Passione, 2007 (Dylan Moore e Grace Cheval)
THE MARRIAGE BED (2005) -3° serie Guilty - ed.italiana: Talamo Proibito, ed.Mondadori, collana I Romanzi Passione, 2009 (John Hammond e Lady Viola Courtland)
SHE 'S NO PRINCESS(2006)- 4° serie Guilty - ed.italiana: Non sono una principessa, ed.Mondadori, collana I Romanzi Classic, 2009 (Lucia Valenti e Sir Ian Moore)- Leggui QUI la ns recensione
AND THEN HE KISSED HER(2007) - 1° serie Girl-bachelors- ed.italiana: E infine la baciò, ed.Mondadori, collana I Romanzi Classic, 2009  ( Visconte di Marlowe e Emmaline Dove) - Leggi QUI la ns recensione
THE WICKED WAYS OF A DUKE (2007)- 2°serie Girl-bachelors -ed.italiana: Le malizie di un duca, ed.Mondadori, collana I Romanzi Classic, 2010( Rhys deWinter, Duca di St.Cyres e Prudence Bosworth)
SECRET DESIRES OF A GENTLEMAN(2008) - 3° serie Girl-bachelors-ed.italiana: Il segreto di un gentiluomo, ed.Mondadori, collana I Romanzi Classic, 2011(Maria Martingale e Philip Hawthorne) - Leggi QUI la ns recensione
WITH SEDUCTION IN MIND (2009) - 4°serie Girl-bachelors-ed.italiana: Tanto può la seduzione, ed.Mondadori, collana I Romanzi Class, 2012(Daisy Merrick e Sebastian Grant, Conte di Avermore)

L'AUTRICE
Laura Lee Guhrke si è laureata in economia e commercio alla Boise State University . Dopo aver lavorato per sette anni nel campo dell'informatica e della pubblicità, aver fatto un'interessante esperienza nel campo del catering a Los Angeles ed essere stata per alcuni anni amministratrice della ditta di costruzione di famiglia, Laura decise che scrivere sarebbe stato un modo più divertente per guadagnarsi da vivere, visto che era sempre una sua passione. La sua decisione fu molto presto coronata dal successo perchè nel 1993 riuscì a vendere alla Harper Collins il suo secondo manoscritto, quello che sarebbe diventato il suo primo romanzo storico pubblicato, che uscì nel 1994 con il titolo di Prelude to Heaven. A quel primo romanzo molti altri ne sono seguiti in questi anni, regalando alla Guhrke sempre maggiore successo e prestigiosi riconoscimenti nel campo della letteratura romantica. Descritta da Romantic Times come “ una delle voci più naturali di oggi nel campo del romanzo rosa storico", quest'autrice può vantare una presenza costante dei suoi romanzi nella lista dei libri più venduti di USA Today. Laura non è sposata e vive attualmente vicino alla sua famiglia in Idaho in compagnia del suo golden retriever Barney.
VISITA IL SUO SITO:  www.lauraleeguhrke.com


VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? VI PIACCIONO LE STORIE AMBIENTATE AI PRIMI DEL '900? 


1 commento:

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!