CUORI RUBATI di Mary Balogh ( Mondadori) - Recensione

Autrice:   Mary Balogh
Titolo originale: The Secret Mistress
Traduttrice:  Grazia Maria Griffini
Genere:  Storico
Ambientazione:  Inghilterra  periodo Regency
Pubbl. originale:  Hardcover, pp. 320 (2011)
Pubbl. italiana: I Romanzi Mondadori, collana Emozioni, nr.21, dicembre 2013
Parte di una serie? 1° serie  Mistress Trilogy
Livello sensualità:  MEDIO
Disponibile in ebook? Sì
Premi e riconoscimenti della critica:
All About Romance DIK ( Desert Isle Keeper ); Premio Reviewer’s Choice Award di Romantic Times nel 2011 come Miglior Romanzo Storico di ambientazione Regency ( Best Regency-Set Historical Romance
*Nota: Questo volume contiene anche FINALMENTE SPOSA ( Now a Bride ), una raccolta esclusiva di scene eliminate dall’autrice dai tre romanzi della serie “Mistress”, più un divertente epilogo della trilogia. 

TRAMA: Lady Angeline Dudley sta per fare il suo debutto in società, però si comporta più come un maschiaccio che come una debuttante. In quanto sorella di un duca, sa di essere destinata a un uomo ricco e titolato, ma l’amore non è affatto garantito. Eppure lei lo trova. Durante la fermata a una stazione di posta il nuovo conte di Heyward, l’irreprensibile Edward Ailsbury, la sottrae coraggiosamente alle avance di un libertino, rubandole il cuore. Edward deve sposarsi e assicurare un erede alla propria casata, e nonostante sia attratto da Angeline, lei non è l’esempio di perfezione che cerca. Destino e amici cospirano per spingerli l’uno nelle braccia dell’altra, ma solo alla passione toccherà l’ultima parola…


Dopo avere a lungo atteso,  ecco tra le mie mani il prequel della serie dedicata alla famiglia Duddley. Nei primi due libri della trilogia, avevamo conosciuto la figura di Angeline, esuberante sorella del duca di Tresham, una donna allegra e vivace,  con un a dir poco abominevole gusto  nella scelta di abiti e cappellini, sempre accompagnata dal serio e compassato marito il conte di Heyward.
Come si era conosciuta questa improbabile coppia di sposi che, a dispetto delle abissali differenze di carattere, sembrava così affiatata e unita?
Quando incontriamo Angeline per la prima volta, la ragazza sta fremendo per l’eccitazione,  si prepara infatti a incontrare suo fratello maggiore Jocelyn, il Duca di Tresham,  in una locanda: lui la accompagnerà a Londra, dove la giovane donna è certa che finalmente inizierà la sua vera vita. Un’esperienza nuova,  piena di colori vivaci e musica,  dove spera di incontrare, tutta l'allegria che fino a ora le è stata negata.  Angeline è una giovane donna attraente, ma non una bellezza convenzionale: è alta bruna  e in nessun modo assomiglia alla  bionda bellezza della sua defunta e indimenticata madre.
Angeline stanca di aspettare chiusa nella sua camera  al Rose and Crown Inn,  l’arrivo della carrozza di suo fratello, decide avventatamente di scendere nella sala comune della locanda non accompagnata dalla sua cameriera. La cosa avrebbe potuto passare inosservata  se,  un nobile libertino non l’avesse importunata non riconoscendo in lei una vera Lady, ma un gentiluomo che l’aveva scrutata con interesse in silenzio,  bevendo una birra al bancone, si erge a difensore della sua virtù esigendo le scuse dal maleducato spasimante. Il giovane conquista così il cuore di Angeline con il suo eroismo pacato. La nostra protagonista non può sapere chi sia questo affascinante Lord, ma  sa chi sarà in un  futuro non molto lontano: suo marito. L’eroe di Angeline  altri non è che Edward Ailsbury, il nuovo conte di Heyward, da tutti considerato un noioso e rigido bacchettone.
La parte femminile della famiglia Ailsbury è determinata a trovare per Edward la sposa perfetta, si sono infatti organizzate per fargli incontrare quella che secondo loro potrebbe essere la ragazza più appropriata per rango e posizione. Sarà lui infatti ad accompagnare la sorella del Duca di Tresham nel primo ballo durante la festa del suo debutto in società . Edward sconvolto scopre che Angeline,  la perla del Ton, è la stessa ragazza incontrata nella locanda pochi giorni prima. Per i suoi gusti, la signorina Dudley si è più volte comportata in maniera avventata, un po’ troppo oltre i limiti della decenza.
Edward non avrebbe mai voluto diventare conte, ma dopo la morte prematura del fratello, si ritrova a ereditare con la tenuta di famiglia anche molte responsabilità. A lui piacerebbe nient'altro che essere  sposato con la figlia del suo ex professore:  Eunice, una giovane donna riservata e studiosa, amante della quiete e dei libri. Di tutte le donne eleggibili, Angeline è l'ultima che potrebbe mai scegliere come sua moglie. Il conte infatti intende sposare una donna tranquilla, una che non avrebbe mai potuto neanche pensare di cavalcare da sola in un parco, un’ amica con cui condividere una tranquilla esistenza nella tenuta di famiglia lontano dalla vorticosa vita londinese.
La premessa e lo stile di questo romanzo è quella di un Regency tradizionale, dove possiamo seguire la nostra giovane eroina partecipare a tutti i soliti eventi durante la sua prima stagione a Londra:  visita alle modiste, balli, passeggiate in calesse e colazioni sull’erba. Per molte di noi vecchie amanti del genere,  potrebbe sembrare una cosa già vista. Tuttavia, l’abile mano di Mary Balogh ci fa apprezzare queste scene proponendocele attraverso gli occhi dell’entusiasta e poco convenzionale Lady Angeline Dudley.
Angeline è stata circondata per tutta la sua adolescenza da libertini, da persone egoiste. Suo padre era un gaudente che aveva sempre trascurato la sua famiglia. Sua madre, una grande bellezza che aveva trascorso la maggior parte del suo tempo a Londra con diversi amanti, disinteressandosi dei suoi figli posteggiati nella dimora di campagna. I suoi fratelli sono due scavezzacollo, che a dispetto del loro comportamento, lei ama moltissimo.  Venendo da un ambiente del genere,  Angeline vuole dalla vita tranquillità e rispetto, andando a Londra per il suo debutto tutto ciò a cui anela è quindi trovare un marito che possa essere l'opposto del padre e dei fratelli.
Anche se è stato bello leggere questa storia, per incontrare i personaggi già conosciuti in passato, questo libro non ha del tutto soddisfatto le mie aspettative. Capisco che la formula voluta dall’autrice  era quella degli opposti che si attraggono, ma non ho proprio sentito la chimica tra i due protagonisti. La storia mi è sembrata  leggera e carina  solo grazie allo stile di una grande maestra del romance storico, ma a tratti noiosa con una scadente caratterizzazione dei personaggi, forse dovuta al fatto che si trattava di riprendere protagonisti, già caratterizzati anni addietro, facendoli interagire cercando di non tradire quanto già scritto in precedenza.
Insomma a mio parere non è un libro intrigante,  come per esempio  quello dedicato al Duca di Tresham.  Si tratta di gusto personale, ma essendo la sottoscritta un'amante della figura dell’uomo alpha e del cattivo ragazzo,  non ho forse apprezzato come avrei dovuto la figura di Edward e francamente  non sono riuscita a cogliere l’attimo in cui il gentiluomo si trasforma in focoso amante, anzi, l’unica scena hot del libro (in cui si spiega anche il significato effettivo del titolo originale) mi è sembrata piuttosto forzata.  
La mia parte preferita del romanzo è stato il sub-plot, dove possiamo assistere al nascere della storia d’amore tra i due personaggi secondari: l’amica di Edward,  Eunice Goddard e Lord Windrow, il libertino amico dei fratelli di Angeline,  nonché lo “stalker” della locanda . In poche pagine dedicate a loro ho letto tutto ciò che ho maggiormente apprezzato di tutto il libro, peccato che la Balogh non abbia pensato di dedicare loro un romanzo.






DA LEGGERE NELLA SERIE MISTRESS

1. The Secret Mistress (2011) - ed italiana:  CUORI RUBATI, Mondadori, coll. I Romanzi Emozioni, dicembre 2013 - Angelina Dudley e  Edward Ailsbury, conte di Heyward
2. More Than A Mistress (2000) - ed italiana:  SIGNORA DEL SUO CUORE, Mondadori, coll. I Romanzi Oro, nr.91,  2010 -   Jocelyn Dudley, duca di Tresham  Jane Ingleby
3. No Man's Mistress ( 2001) -  ed italiana:  UN VERO DANDY, Mondadori, coll. I Romanzi Oro, nr.131,  2011 -   Ferdinand Dudley Viola Thonhill

L'AUTRICE
Mary Balogh, una delle più acclamate e premiate autrici contemporanee del genere storico/regency, è nata a Swansea, nel Galles, terra di mare e montagne,canzoni e leggende. Un bagaglio di emozioni che l'autrice ha portato con sè quando decise di trasferirsi in Canada con un contratto di tre mesi come insegnante. Quella che doveva essere un'esperienza temporanea si è però trasformata in una nuova vita, perchè in Canada Mary ha incontrato Robert che ha sposato e con il quale ha avuto tre figli.
In Canada Mary ha anche iniziato la sua carriera di scrittrice, pur continuando a fare l'insegnante a tempo pieno. Il suo primo successo, A Masked Deception, scritto a mano nei ritagli di tempo sul tavolo della cucina, uscì nel 1985 e vinse in quell'anno il premio della rivista Romantic Times come miglior opera prima nel genere regency. Molti romanzi e racconti hanno seguito negli anni quel primo successo e oggi Mary Balogh è una scrittrice romance a tempo pieno e ogni suo libro è atteso con impazienza da milioni di fedeli lettrici in tutto il mondo.

AVETE LETTO QUESTO ROMANZO? CONOSCETE QUESTA SERIE? VI PIACEREBBE FOSSERO PUBBLICATI IN EBOOK ANCHE GLI ALTRI LIBRI USCITI NEI ROMANZI MONDADORI ORO QUALCHE ANNO FA? 


3 commenti:

  1. lo confesso, deludente... l'ho acquistato in fiducia, perché quest'autrice mi è sempre piaciuta molto nelle sue storie di romanzi storici; ma questo lo considero un po' un flop... lo stile è sempre indubbiamente inattaccabile; purtroppo i personaggi sono un po' noiosi, e non particolarmente intriganti, soprattutto il 'bacchettone'... mi aspetto qualcosa di più sul fratello duca, però.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandra il libri sui fratelli uscirono anni fa! Signora del suo cuore è quello sul fratello duca ed è bellissimo!

      Elimina
  2. Che dire… non e’ un caso se, pur non amando affatto gli storici, quelli di Mary Balogh sono tra i pochissimi che leggo… In realta’, non e’ un libro scoppiettante e intrigante, con svolte impreviste nella trama, dialoghi serrati, feste e intrighi… e’ molto “psicologico”, simile a "La proposta" della stessa autrice (molto molto bello) – solo che li’ mi era piaciuto molto di piu’ perche’ i protagonisti erano piu’ pieni, maturi, piu’ carichi psicologicamente… qui, infatti, la storia e’ lieve e carina, scorre tranquilla e lievissimamente noiosa verso l’inevitabile lieto fine (HEA, come lo chiamano gli anglosassoni), senza particolari sofferenze, introspezioni psicologiche, riflessioni sul passato… forse perche’ i due protagonisti sono davvero tanto giovani, non mi hanno “preso” molto, e questo e’ stato il principale difetto dell’intero libro. Ma… ma c’e’ un ma, trattandosi della grande Mary Balogh… e sono felice di aver notato la stessa cosa di Samantha, del cui giudizio mi fido particolarmente. Sono i due personaggi secondari che sono STRAORDINARI, secondo me. Sto parlando di Eunice e Windrow, sono stati loro a “rubare il mio cuore” in questo romanzo. Anche solo per le sei pagine in cui hanno *quella* conversazione in carrozza, in cui Windrow le dice *quelle* cose (chi l’ha letto sa a cosa mi riferisco… chi non l’ha fatto deve farlo!!!), questa storia e’ INDIMENTICABILE !!!! Per me, una delle scene piu’ belle MAI lette in un romance, un intero romanzo racchiuso in un dialogo che e’ un capolavoro.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!