Abbiamo letto: PAZZA DI TE di Jennifer Crusie ( Leggereditore)


Autrice: Jennifer Crusie
Titolo originale:  Crazy for you
Genere:   contemporaneo
Ambientazione: Stati Uniti, oggi
Pubblicazione originale St. Martin's Paperbacks;(February 15, 2000), pp.336 
Pubblicazione italiana: Leggereditore, 21 marzo 2013, pp.352, euro 12
Parte di una serie: No 
Livello sensualità:  MEDIO/ALTO
Disponibile in ebook : Non ancora

TRAMA: Cosa accade quando la tranquilla e anonima esistenza di una donna viene letteralmente travolta dalla passione? Razionale e affidabile, Quinn McKenzie ha sempre vissuto quella che lei definisce una vita ‘incolore’, priva di emozioni forti, imprevisti o colpi di testa. Insegna arte in un liceo, è circondata da amici e familiari che la amano ed è fidanzata con Bill, l’allenatore praticamente perfetto della scuola... insomma, una noia mortale da scuotere con qualche eccitante novità. Ma gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo, e tutto cambia quando Quinn adotta una cagnolina abbandonata e inizia a guardare sotto una nuova luce un vecchio e caro amico che non aveva mai considerato tanto sexy e affascinante. Si troverà allora fare i conti con segreti, sabotaggi e sottili seduzioni... e con due uomini totalmente pazzi di lei.

 

Quinn McKenzie è un’ insegnante di arte di  scuola superiore e convive ormai da due anni con Bill Hilliard, il vincente, pluripremiato ed idolatrato allenatore della scuola. Si sente annoiata dalla sua vita , una vita ” beige” cioè incolore piatta e monotona, aspira ad un cambiamento che la faccia sentire di nuovo eccitata e riempia il suo mondo di passione, fantasia e colore.
Quando un cane randagio viene trovato da una sua studente, Quinn, pensando che forse l’animale potrebbe essere un segno per iniziare la trasformazione della sua vita, adotta la cagnolina, chiamandola  Katie.
Il suo ragazzo, il coach Bill, non vuole che il cane entri nella loro vita, ritenendo che possa rovinare il futuro già pianificato nella sua mente per loro due e, nell’erronea convinzione di sapere ciò che sia meglio per Quinn, le ordina di separarsi dalla bestiola.
Invece Quinn, finalmente spronata  al cambiamento, non fa quello che le viene ordinato  e sceglie di lasciare Bill, iniziando così una nuova vita, che le procurerà un sacco di guai.
Questo atto di "pazzia" è solo l'inizio per lei. Esce dal guscio, compra una casa, si taglia i capelli, e inizia a flirtare con Nick Ziegler, il suo migliore amico nonché ex cognato, un vero sciupafemmine , un uomo con grandi problemi ad impegnarsi in una storia seria, che ha una cotta segreta per Quinn da tempo immemore.
Molto presto, il suo spirito di ribellione si diffonde anche tra le sue conoscenze. La sua migliore amica Darla lascia il marito Max, fratello di Nick, colpevole di essere scivolato in una noiosa routine matrimoniale. La madre Meggy lascia suo padre Joe addirittura per un'altra donna, Edie, collega di Quinn, e la piccola città comincia a parlare. La trama principale si arricchisce di personaggi e sub plot interessanti:  le colleghe parrucchiere di Darla, la bancaria “zoccola” rubamariti Barbara e gli studenti del corso d’arte Thea e Jason .
Tra rapimenti canini, violazioni di domicilio, seduzioni, sabotaggi, stalkers, la sua vita cambia davvero;  due uomini sono pazzi per lei. Tutto questo dovrebbe essere abbastanza per catturare l’attenzione del lettore.
Si tratta di una lettura veloce e divertente. La Cruise usa un linguaggio colloquiale e diretto, i suoi dialoghi sono dei piccoli capolavori ricchi di ironia, le battute fulminanti, un libro che secondo me si legge tutto di un fiato.  Amerete e odierete i personaggi, vi sentirete coinvolte nella vicenda. La trama è divertente,  sexy, con un pizzico di suspense che non guasta.
Qui non ci sono miliardari supertormentati, supermodelle affascinanti o ingenue debuttanti,  i protagonisti non sono perfetti non hanno un look modaiolo, Quinn è un’insegnante, Nick un meccanico e la sua migliore amica una parrucchiera, ho apprezzato il fatto che si trattasse di gente comune e che il libro parli di vita ordinaria, mentre leggevo mi sembrava di guardare una serie tv americana brillante, una sit-com insomma.
Nel complesso: "Pazza di te" è un mix di tensione sessuale, suspense e umorismo che non vi lascerà indifferenti, con personaggi ben caratterizzati che vi stupiranno.
Arriviamo alle critiche: il titolo forse è stato mal interpretato, “Crazy for you” doveva essere a mio avviso declinato al maschile e non al femminile, mi spiego meglio,  “Pazzo di te” sarebbe stato più consono alla trama del romanzo (in Spagna infatti si intitola “Loco por ti”).
La traduzione e l’editing, purtroppo, mi hanno disturbato, per la presenza di errori grammaticali, di stampa  e costruzioni  di frasi un po’ oscure, che mi hanno indotto a rileggere più volte lo stesso paragrafo;  peccato, perché lo stile brillante della Crusie è stato, secondo me, fortemente penalizzato.
Spero perdonerete la mia pignoleria, ma è il secondo libro della Crusie che leggo danneggiato in questa maniera dato che anche in  “Temptation” avevo trovato i medesimi problemi.

 





DA LEGGERE DI QUESTA AUTRICE
Serie Dempsey
1. Welcome to Temptation (2000) - ed. italiana: TEMPTATION, Leggereditore, 2012, Leggi QUI la nostra recensione
2. Faking It (2002) 

Tell Me Lies (1998) 
Crazy for You (1999) - ed. italiana: PAZZA DI TE, Leggereditore, marzo 2013
Fast Women (2001)
Bet Me (2004) - ed. italiana: UNA SCOMMESSA PER AMORE, Leggereditore, 2011, Leggi QUI la nostra recensione
Maybe This Time (2010)

L'AUTRICE

Jennifer Crusie ha scritto quindici romanzi, tradotti in oltre venti Paesi. I suoi libri sono apparsi nelle classifiche di New York TimesUSA TodayPublishers WeeklyWall Street Journal,Bookscan e Barnes & Noble. Le sue storie esplorano in profondità l'universo femminile, restituendoci una visione poliedrica delle donne d'oggi e delle situazioni che si trovano ad affrontare. ConUna  scommessa per amore esordisce finalmente anche in Italia. *fonte:sito editore



VI INTERESSA QUESTO LIBRO? AVETE LETTO ALTRI ROMANZI DI QUEST'AUTRICE? VI PIACE IL SUO STILE?


13 commenti:

  1. La Leggereditore non si smentisce mai sotto questo punto di vista: errori su errori! In ogni caso questa scrittrice mi piace, i suoi romanzi sono divertenti e dunque leggerò anche questo.
    Cassie

    RispondiElimina
  2. Non so se è una mia sensazione o possa trovare un fondo di verità. Ma non è che forse lo stile colloquiale della Cruise comporta tanti modi di dire ed espèressioni particolari che i traduttori non hanno studiato bene? Perchè alcuni periodi sono davvero costruiti in modo assurdo!
    Comunque bella recensione Laura, sono completamente d'accordo.
    Libera

    RispondiElimina
  3. Bella recensione Laura. Mi trovo d'accordo per quanto riguarda le pessime traduzioni della leggereditore, anche con "easy" io che sono profana in materia ho notato delle falle.

    RispondiElimina
  4. Bene, visti i vostri commenti sono contenta di non leggere in italiano... ragazze sforzatevi perche' è tutt'altro leggere!!!!
    carino il romanzo ma nulla di particolare... consiglio a tutte, se non lo avete ancora fatto, di leggere Bet me!!! sempre della Cruise naturalmente

    Michela

    RispondiElimina
  5. Ciao.
    Io vorrei iniziare a leggere in inglese. Potete suggerirmi qualche titolo di facile lettura per iniziare?
    Grazie
    Bea

    RispondiElimina
  6. @libera se hanno trovato un traduttore per la saga dei Vampironi della Ward penso che nulla sia impossibile quello si che è uno slang difficile da tradurre correttamente, tra parole inventate e gergo da band giovanili.....
    @michela Bet Me è uscito già in italiano in questa collana, non penso che sia solo questioni di sforzi leggere o meno in lingua, ci sono persone che non hanno studiato l'inglese a sufficienza e, leggere con il vocabolario in mano non è proprio la maniera giusta per rilassarsi.
    Penso cmq che a prescindere, chiedere traduzioni migliori sia un diritto dei clienti.

    RispondiElimina
  7. Nocciolina/Chiara03/04/13, 17:12

    Ciao Bea,
    potresti prendere in prestito i libri in lingua originale dalla biblioteca della tua città. Altrimenti, puoi acquistarli in libreria: c'è sempre un reparto di libri in lingua originale, anche se non sempre ben assortito. Infine, potresti acquistarli on line, tipo su Amazon.com o, addirittura, scaricare degli ebook gratuitamente, sempre sullo stesso sito... io ho fatto così.
    Ciao a tutte le lettrici romantiche e, come sempre, ottima recensione!!

    RispondiElimina
  8. la Cruise è tra le mie preferite, i suoi personaggi sono sempre indimenticabili purtroppo non leggo in inglese e se la traduzione contiene molti errori mi dispiace ancora di più perché non potrò apprezzare veramente il suo stile così unico.

    RispondiElimina
  9. Dopo aver letto "Temptation" e "Una scommessa per amore", che ho trovato deliziosi, non posso certamente perdermi "Pazza di te", che inserisco subito nella lista degli acquisti. E dopo questa frizzante recensione sono ancora più curiosa di leggerlo; dalla trama non mi aspettavo una storia così ricca.
    Concordo sulle traduzioni della Leggereditore che spesso lasciano a desiderare, come per le serie della Cole e della Adrian, anche se ci sono casi in cui mi sembrano ben fatte, come per la serie Fever della Moning.
    Forse la casa editrice dovrebbe rallentare un po' il ritmo delle pubblicazioni e dedicare più tempo alla cura delle traduzioni.

    RispondiElimina
  10. Dopo varie letture di storie d'amore strazianti,ci voleva una parentesi rosa,leggera, divertente , ironica ..a tratti hot...ho apprezzato i protagonisti..persone semplici che devono sbarcare il lunario per sopravvivere..
    il libro mi e' piaciuto e leggendolo me ne sono innamorata..consigliato!!
    Laila

    RispondiElimina
  11. Ciao a tutte,
    avete ragione sicuramente ... devono prestare maggiore attenzione alle traduzioni e soprattutto a stupidi errori di stampa .... sarebbe bello se prima di mandarlo in stampa, ce lo affidassero un ultimo controllo ... ;-D

    RispondiElimina
  12. Secondo me il gioco del titolo inglese sta nel fatto che "crazy" è uguale non solo per il maschile e il femminile (vuol dire sia pazzo che pazza) ma anche per il singolare e il plurale (pazzo e pazzi). Nella storia i due protagonisti sono pazzi l'uno per l'altra, non solo lui di lei o lei di lui

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!