Abbiamo letto: FRAGILE AMORE di Shiloh Walker ( I Romanzi Mondadori)


Autrice: Shiloh Walker
Titolo originale: Fragile
Genere: Romantic suspense
Ambientazione: Stati Uniti
Pubblic. originale: 
Berkley Sensation, riedizione, agosto 2012, pp.336
Pubblicato in Italia: I Romanzi Mondadori (Extra passion, nr.24.dicembre 2012) Parte di una serie: Primo volume della duologia Rafferty
Livello sensualità: Alto 
Ebook: prossimamente disponibile


TRAMA: Sono passati sei anni da quando Luke Rafferty si è ritirato dall’esercito a causa di una ferita di guerra. Ora presta servizio come medico di pronto soccorso al Rudding Hospital, nel Kentucky. È soddisfatto del lavoro ma sente che nella sua vita manca qualcosa, o meglio qualcuno: Devon Manning. Bella e altruista, Devon è un’assistente sociale dal passato traumatico, che si occupa di bambini vittime di violenza e abusi. Tra Luke e Devon vi è attrazione, ma per lei riuscire a superare gli orrori dell’infanzia e avere una relazione normale con un uomo è quasi impossibile. Mentre il sentimento che li unisce cresce di intensità, qualcuno nell’ombra inizia a perseguitare Devon, e per Luke la missione più difficile sarà dimostrarle che l’ama mentre cerca di proteggerla.

                                                     


 Nonostante la collana in cui si colloca ”Fragile amore” di Shiloh Walker è a tutti gli effetti un romantic supense. L’erotismo infatti, non è l’elemento preponderante e ampio spazio viene dedicato ai sentimenti e alla crescita emotiva dei due protagonisti,entrambi segnati da un passato fatto di traumi e abusi. La Walker ha uno stile di scrittura molto profondo e dinamico,avvolgente e toccante,però certe volte calca troppo la mano e rischia di diventare prolissa,soprattutto nella descrizione di certe situazioni.Ma veniamo alla storia,che ha come protagonisti la giovane e sfuggente Devon Manning,un’ombrosa assistente sociale,e l’aitante e sexy dottor Luke Rafferty che,prima di dedicarsi alla professione medica,è stato un valoroso ranger dell’esercito americano e ne conserva ancora il fisico e l’intuito.La cosa che mi ha fatto sentire in un certo senso “defraudata” è il fatto che la Walker non racconta il primo incontro tra i due,ma entra già nel vivo dell’attrazione,limitandosi a descrivere i turbamenti emotivi che la giovane ragazza esercita sul bel dottore.E’ come se tutto fosse già scontato,i due si piacciono e l’unico problema è che non trovano il coraggio di fare il primo passo quindi, passano settimane prima che riescano ad incontrasi al di fuori del lavoro e questo avviene solo grazie al fato.Inoltre, è decisamente troppo rapido il modo in cui Luke “sente” di nutrire dei sentimenti per questa ragazza,che dopo aver visto un paio di volte ritiene essere la donna della sua vita in base ad un presunto colpo di fulmine.La parte suspense parte in sordina poi però, regala dei momenti di notevole tensione e imprevedibilità,forse è a questo punto che la Walker appesantisce la narrazione,”caricando” la protagonista di un fardello emotivo quasi inaccettabile. Ad un certo punto confesso di aver pensato:”Ma capitano tutte a lei?” 
Ovviamente non entro nei dettagli,però la povera ragazza inizia ad essere perseguitata da un pericoloso stalker,che potrebbe seriamente metterla a rischio,sia dal punto di vista psicologico che fisico.Se pensate che le accada “solo” questo vi sbagliate, perché il peggio deve ancora venire.L’autrice con questo romanzo affronta temi davvero delicati: l’abuso su minore,la tossicodipendenza minorile e la devastazione che rimane impressa nell’animo di chi riesce a sopravvivere alla guerra. In alcuni momenti facevo persino fatica a proseguire,non perché la Walker non sia capace di creare una storia avvincente,dove suspense e amore viaggiano in perfetto equilibro,ma alcune situazioni sono veramente “un pugno nello stomaco”.E’ vero,la storia d’amore regala anche dei momenti di spensieratezza e ironia,ma sono veramente pochi perché per la maggior parte del tempo i due sono costretti a difendersi in un primo momento da un passato doloroso e, in seguito, da un presente oscuro e minaccioso e poi i continui tentennamenti di lei non hanno aiutato a rendere la relazione più fluida ed emozionante. L’unico personaggio che ho adorato(e questo la dice lunga)è Quinn,il gemello taciturno di Luke,che sarà un aiuto fondamentale per la risoluzione del caso e che sarà il protagonista del secondo e conclusivo romanzo della serie.
Per concludere,la Walker ha un’ottima capacità di scrittura e riesce a tenere alta la tensione fino all’ultima pagina ma non è un’autrice adatta a tutti.





DA LEGGERE NELLA STESSA SERIE RAFFERTY

1. Fragile (2009/2012) - ed.italiana: I Romanzi Mondadori, coll. Extra Passion, nr.24, dicembre 2012
2. Broken (2010/2012) - di prossima pubblicazione


GUARDA IL BOOKTRAILER


VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO ROMANZO? L'AVETE GIA' LETTO E VOLETE PARLARNE? VI PIACE IL FATTO CHE  LA ROMANZI MONDADORI ABBIA DECISO DI ALLARGARSI ANCHE AI CONTEMPORANEI A ALTO TASSO DI SENSUALITA' O PREFERITE COMUNQUE GLI STORICI?

8 commenti:

  1. bella recensione, mi piacciono i romance tinti di suspence, è un mix che mi accende la curiosità!!!!

    RispondiElimina
  2. Bella recensione :-)
    Ho letto il libro e devo dire che il modo di scrivere della Walker mi intriga. E' vero ci sono situazioni molto forti, che mi hanno spiazzata all'inizio, ma solo perché non sono abituata a trovarmele nei romance. Comunque alla fine il romanzo mi è piaciuto parecchio, anche se avrei preferito un pò più di "rosa" (diciamo così) o al limite qualche pagina in più per dare alla storia una conclusione più dolce.
    Juliet

    RispondiElimina
  3. Non ho mai sentito parlare di questo libro..non mi convince del tutto!!proverò lo stesso a leggerlo, magari cambio idea!!! :)
    complimenti per la recensione!

    RispondiElimina
  4. Grazie per i complimenti!
    Essendo la mia prima esperienza di lettura con questa autrice non posso dire di conoscerla del tutto,però da quello che ho letto non mi ha del tutto convinta.Pare che il tema dell'abuso e dei traumi infantili ricorrano spesso nelle sue opere,certamente da evitare per chi in un romanzo cerca più leggerezza e meno tormento.

    RispondiElimina
  5. Avevo fatto un pensierino su questo romantic suspense perché amo il genere e la trama mi ispirava. Ora, dopo la bellissima recensione di Rita, ho qualche dubbio. Lo prendo o no? :-(

    RispondiElimina
  6. Il tema della violenza sui bambini è forse il più angosciante da affrontare, mi agito sempre quando è in argomento. Avete presente quella canzone di Suzanne Vega, "My name is Luca"? È bellissima, ma nn riesco ad ascoltarla, mi viene il batticuore e devo cambiare stazione. D'altro canto, però, i personaggi così tormentati, in genere, danno vita a figure che nn si dimenticano facilmente, insomma potrebbe valerne la pena.
    Stavo pensando a una cosa, però: mi sa che col titolo nn ci hanno preso tanto, o almeno qs è la mia impressione; l'aggettivo "fragile", secondo me, si riferisce più all'emotività dei protagonisti a causa del loro passato che nn al sentimento che li unisce. O forse sbaglio?

    RispondiElimina
  7. @Grazie Laura del complimento :)
    Per quanto riguarda se prenderlo o meno non saprei :) dipende da cosa ti aspetti da questa storia.Personalmente sono rimasta molto delusa,davvero troppo poco il romanticismo e la leggerezza.La Walker ha reso tutto molto angosciante e ha esasperato tante situazioni che a mio avviso andavano affrontate in maniera diversa.
    @Ladymacbeth d'accordissimo con te,il titolo si riferisce alla fragilità emotiva dei personaggi tormentati da un passato terribile.

    RispondiElimina
  8. Mannaggia Rita, mannaggia!!!!
    Ora devo leggerlo, la tua recensione mi ha colpito e incuriosito perchè poni l'accento su aspetti che di solito (personalmente) io non colgo...
    non mi resta che leggerlo!
    Managgia...

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!