IL TALISMANO DELLA DEA di Mariangela Camocardi

Autrice:MARIANGELA CAMOCARDI
Genere: Storico/ Viaggio nel tempo
Ambientazione: Italia (Milano,1668 / Lago Maggiore,1893)
Pubblicazione originale: ed. Harlequin/Mondadori, collana I Grandi Roamnzi Storici Special , luglio 2009
Parte di una serie: No
Livello sensualità: Molto Basso


Giudizio :

Joaquin de Fuentes regala a Cora Lovati, la fanciulla di cui è innamorato, un potente amuleto ricevuto in dono da una donna condannata al rogo per stregoneria. Joaquin sa che Cora non potrà mai essere sua perché è già sposata con un altro, e la felicità gli appare irraggiungibile. Ma quando la passione diventa incontrollabile, i due giovani decidono di salpare insieme per il Nuovo Mondo, perché solo la fuga consentirebbe loro di rendere possibile l'impossibile...

Duecento anni dopo Drake, discendente di Joaquin, si presenta alla porta di Berenice, pronipote di Cora, deciso a farsi restituire il leggendario anello. Tra i due volano scintille fin dal primo momento, tuttavia il destino congiura per farli finire l'uno nelle braccia dell'altro, e in un susseguirsi di colpi di scena, strani eventi coinvolgono Drake e Berenice, ponendoli di fronte a uno sconvolgente mistero e a rivelazioni che sembrano trascendere la realtà.

Leggere Il Talismano della Dea è come leggere due romanzi in uno. Il primo, che l’autrice distingue come Prima Parte, narra l’amore impossibile tra Cora Lovati e il capitano Joaquin de Fuentes.

Cora Lovati è una giovanissima donna data in sposa dai genitori al vecchio ma ricco e nobile Andriolo. Considerando che i matrimoni combinati all’epoca erano la prassi, questo sembrava essere un matrimonio vantaggioso per tutti. La notorietà e la ricchezza di Andriolo avrebbero giovato non poco i genitori e il fratello di Cora e Cora sarebbe vissuta da “signora”. Peccato che la realtà, almeno per Cora, si è dimostrata essere ben differente.

Joaquin de Fuentes è il capitano dell’esercito che accetta di fare il comandante della guardia personale del Marchese Baldassarri. Quando incontra Cora, non conosce la sua identità, sa solo che il suo cuore batte colpi disordinati e il suo cervello va in subbuglio davanti a lei. Quando scopre che è la moglie proprio del Marchese Baldassari per cui adesso lavora, bruciante è la sua delusione.

Andriolo, Marchese Baldassarri, aveva già avuto due o tre mogli, morte senza avergli dato l’atteso erede. Quando vede Cora per la prima volta, rimane affascinato dalla sua freschezza e dalla sua bellezza, dall’aspetto sano e dal corpo ben fatto. Gli è parsa subito adatta per generare i suoi eredi ed essendosi incapricciato di lei, fa in modo di sposarla. Questo però non gli impedisce di continuare ad avere una vita dissoluta e ad avere rapporti anche con altre donne, fino al fatidico incontro con quella che sarebbe divenuta la sua amante: Lucy Huckers.

Amaro e doloroso sarà per Cora scoprire già dalla prima notte di nozze di aver sposato un barbaro violento che si diverte a brutalizzarla . Fa soffrire leggere la storia di Cora, una giovane donna vittima del suo tempo, costretta a sposare un uomo tanto più vecchio di lei per volere dei genitori. Costretta a subire qualunque angheria volesse rivolgerle il marito. Ignorata dai suoi stessi genitori, le persone che avrebbero dovuto proteggerla, quando si rivolge a loro per avere aiuto. E si ha paura con lei di non riuscire a sopportare di vivere un’esistenza in questo modo.

Dolce invece è l’innamorarsi di Joaquin, l’aitante uomo che riesce ad alleviare con la sua sola presenza l’infelicità che opprime Cora. A nulla serve il cercare di ignorarsi, l’attrazione e il delicato amore che nasce tra loro è troppo forte e non possono far altro che soccombere al sentimento e alla passione. Ma Cora è sposata e l’unico modo per vivere il loro amore è fuggire, fuggire lontano.

Questa Prima Parte del romanzo è in un certo senso ‘cupa’, ma la storia è struggente e non si può fare a meno di continuare a leggere e fare “il tifo” per Cora. E’ il periodo dell’Inquisizione, delle persecuzioni religiose, della caccia alle streghe, donne vittime della superstizione della gente e dell’ignoranza di quanti credevano che tali donne fossero in combutta con il diavolo. E in questa storia non manca la presenza di una donna misteriosa , Adonella, imprigionata e brutalmente torturata affinché confessi una colpa non vera: cioè quella di essere una strega. Ma Adonella è una donna onesta e non teme e non cede ai soprusi dei carcerieri. L’unica persona ad aver compassione di lei è il capitano Joaquin de Fuertes che, riconosciuta la sua innocenza, cerca di alleviare le sue pene e aiutarla come può. In cambio della sua gentilezza e del suo aiuto, Adonella gli darà in dono un favoloso anello con incastonato uno splendito rubino che sprigiona abbaglianti scintille di luce vermiglia. L’anello è in realtà un potente amuleto conosciuto come il Talismano della Dea. Joaquin lo donerà a Cora come pegno del loro amore. Cora commossa e felice del regalo fattole da Joaquin, gli promette di averne cura e di non separarsi mai da lui. E così farà.

Nella Seconda Parte del libro, ci ritroviamo nel 1893, in compagnia dei discendenti di Cora e Joaquin, ovvero Berenice Lovati e Drake Wilton.

Berenice Lovati è una donna che vive alle soglie del XX secolo ed è una fautrice del progresso. Ama la sua indipendenza. E’ briosa, frizzante, indisponente e decisa a non legarsi mai ad un uomo.

Drake Wilton si veste con una giacca a frange e un cappello sformato come i cowboy del West. E’ venuto a casa Lovati perché ha trovato nascosta nel doppio fondo di una vecchia cassa una lettera del suo avo Joaquin de Fuentes Wilton, in cui parlava di Cora e dell’anello col grosso rubino di enorme valore regalatole e vuole recuperarlo, convinto che i discendenti di Cora sappiano dove sia. In realtà l’anello col rubino è andato perso secoli prima e nessuno l’ha mai visto o sentito parlare di esso. Perché?

Dapprima Berenice e Drake si scontreranno con le loro diverse verità, le loro diverse conoscenze del passato. Poi decideranno di unire le loro forze nella ricerca del Talismano della Dea ma soprattutto della verità. Il passato nasconde non pochi segreti che vogliono venire prepotentemente alla luce.

Di grande aiuto sarà loro Likadhema, una donna mulatta la cui madre praticava il voodoo, arte magica africana di cui le ha trasmesso la conoscenza e permette a Likadhema di mettersi in contatto con i morti. Likadhema è ossessionata dalla presenza di un fantasma del passato che chiede giustizia.

Di grande effetto e deliziosa ho trovato la contrapposizione tra Adonella e Likadhema. Adonella per i suoi supposti atti di stregoneria farà una fine infame. Likadhema che invece tale “stregoneria” la pratica, ha la fortuna di vivere in un’altra epoca, dove la caccia alla strega era stata ormai bandita e tacciata come grande ingiustizia verso le donne e verso ciò che la gente non capiva. Se Likadhema fosse vissuta all’epoca di Cora e Joaquin, sarebbe stata giustiziata sul rogo, invece ora è rispettata, anche se le sue doti non sempre sono capite dalle persone che la circondano, ed è di grande aiuto nella ricerca della soluzione dei misteri.

Un di questi misteri è quello che avvolge le donne della famiglia Lovati. Tra nonna, zie, madre e figlia, abitanti ora casa Lovati, pare esserci un’oscura maledizione che compromette fidanzamenti e matrimoni, visto che sia gli uni che gli altri immancabilmente falliscono. Le Lovati però sono donne che non si perdono d’animo ed hanno fatto loro il motto ‘meglio sole che male accompagnate’.

C’è davvero una maledizione che incombe su di loro?

E non passa inosservata nemmeno Amy, amante respinta di Drake, che cercherà di ostacolare il nuovo sentimento che Drake sta sviluppando verso Berenice, anche in modo cruento, pagandone poi le conseguenze.

Berenice e Drake, nonostante i molti pericoli a cui andranno incontro e le loro forti personalità indipendenti, impareranno ad amarsi. Ma nessuno dei due vuole un legame. Come andrà a finire la loro storia?

Tanti sono misteri da svelare in questo romanzo tra gioielli scomparsi, omicidi, fantasmi, reincarnazioni, così come quello del Talismano della Dea. Ma tutto, statene certe, sarà alla fine svelato ed il libro avrà il suo giusto epilogo.

Ed io mi fermo qui, perché altrimenti rischio di svelare qualcuno di quei segreti che invece rende avvincente leggere il libro. E dato che le due storie sono strettamente legate l’una all’altra, non posso raccontarvi di più di ‘uno’ senza svelare i misteri dell’altro. Per cui, buona lettura a tutte.


DA LEGGERE DELLA STESSA AUTRICE


Il cuore e la maschera (2005) - ed. Mondadori,collana I Romanzi,nr.664
Oltre la soglia dei sogni (2005) -ed. Mondadori,collana I Romanzi, nr.696
La signora del lago (2006) - ed. Mondadori,collana I Romanzi, nr.731
Dimmi di sì (2007) - ed. Mondadori,collana I Romanzi, nr.791
Una seconda occasione (2008) - ed. Mondadori,collana I Romanzi, nr.822


BIOGRAFIA
Mariangela Camocardi vive da sempre ad Intra, sposata, due figli e tre nipoti, si è avvicinata alla scrittura quando, nel 1983, una grave crisi industriale colpisce la provincia di Novara e lei, come tante altre operaie, perde il posto di lavoro. Decide così di realizzare il sogno che accarezza da lungo tempo: scrivere un libro e farlo pubblicare. Il “sogno nel cassetto” si avvera, e dal primo romanzo “Nina nel tricolore”, che Mondadori pubblica nel 1986, l’autrice ha dato alle stampe altre venticinque opere sempre accolte con entusiasmo da un nutrito stuolo di lettrici appassionate dalle sue storie d’amore a sfondo storico.

  • Leggi qui la presentazione del romanzo fatta sul blog da Mariangela Camocardi, dove troverai anche un bel video del romanzo.



RACHELE


Avete letto questo romanzo e volete lasciare un vostro commento? Siete benvenute!

10 commenti:

  1. Io questo romanzo l'ho letto e l'ho trovato splendido. Avevo già apprezzato tantissimo altri romanzi di Mariangela Camocardi, tra i quali segnalo Tempesta d'amore, edizione Millecuori San Valentino, che è assolutamente imperdibile, ma anche Sogni di vetro e Lo scorpione d'oro. Sarebbe ora che scrittrici brave come la Camocardi avessero il giusto risalto tra le autrici di rilievo della narrativa romance. Grazie, Francy, per averle dedicato ampio spazio nel blog di Biblioteca Romantica: Mariangela se lo merità davvero.
    Anna di Modena

    RispondiElimina
  2. Cosa posso dire che non ho già detto sul sito dell'Harmony o in qualunque altro blog dove si parla di questo romanzo?
    Temo niente di più!
    Il Talismano della dea è un romanzo splendido, scritto in modo impeccabile e con una bellissima storia. Ho amato Cora fin dalle prime righe, quando la Camocardi scrive:
    "Cora lanciò un'occhiata allo specchio mentre le abili dita di Abdia..."
    Da lì non sono più riuscita a chiudere il rlibro e non vi nego che quando ho finito la prima parte ne ho sentita un'immediata nostalgia.
    Perciò se non lo avete ancora letto vi consiglio di farlo.
    Veronica

    Francy tutto bene? Scusa la latitanza ma ultimamente ho mille cose da fare.
    un bacione e buone vacanze

    RispondiElimina
  3. Grazie Anna e Veronica per i vostri commenti super positivi sul Talismano. so che molte lettrici lo hanno davvero apprezzato e spero che Mariangela sarà contenta di queste vostre testimonianze. anche a me fa piacere che anche le autrici italiane possano avere spazio nel panorama dell'editoria rosa.

    Veronica ti ringrazio degli auguri di buone vacanze che ricambio di cuore. E la latitanza estiva dai blog è capibile...ci rifaremo a settembre okay?

    Baci
    Francy

    RispondiElimina
  4. Voglio ringraziare Anna, Veronica e Francy, le "splendide" signore che con i loro lusinghieri commmenti sul Talismano mi hanno davvero, di nuovo, emozionata in modo inespribibile. Un grande abbraccio a tutte e tre.
    Mariangela Camocardi

    RispondiElimina
  5. Pessimo romanzo. Risparmiate i soldi

    RispondiElimina
  6. Ciao anonimo dell'11 agosto.
    Leggendo i commenti ho letto anche il tuo, e sono rimasta di "stucco". tanto da pensare che il tuo commento sia una burla.
    Mi spiego: va bene la critica negativa, non è obbligatorio che un libro piaccia a tutti o per forza, noi lettrici di romanzi sappiamo bene che i gusti sono strettamente personali, MA quel tuo commento così lapidario.....
    sarebbe carino se oltre a firmarti, spiegassi anche le ragioni del perchè non ti è proprio piaciuto. Non credi?
    Saluti. Rachele.

    RispondiElimina
  7. Cara Rachele, mi hai proprio tolto le parole di bocca!
    Su questo blog si accettano con pari dignità commenti positivi e negativi ai romanzi,non siamo pagate da nessun editore per fare pubblicità positiva a questo o a quel romanzo, le nostre recensioni sono assolutamente soggettive e libere, però chi non ha apprezzato un libro se lo vuole criticare negativamente ha senso ed è utile per chi legge che lo faccia non in modo così suiccinto e banale, ma circostanziando il suo commento. In caso contrario sarà pure uno sfogo di una lettrice scontenta, ma a noi un commento del genere non è di nessun aiuto perchè non ci dice perchè questo romanzo non è piaciuto. So che le amiche di questo blog sono abituate a ragionare con la loro testa e a valutare i commenti per quello che sono, come sono sicura avranno già fatto con questo.
    Se poi l'amica 'anonima' ha voglai di spiegarci il perchè di questa sua lapidaria critica negativa, saremo felici di leggerla.

    Francy

    RispondiElimina
  8. Ciao,
    non sono la "anonima" anonima di cui sopra ma anch'io ho dei dubbi sul romanzo. Mi spiego: è un bel libro ma l'ho trovato (almeno nella prima parte) troppo didascalico, troppe parole impegnate a spegare i costumi e gli usi dell'epoca, mentre le parti romantiche (soprattutto nella seconda parte) non sono molto coinvolgent, infine, per quanto riguarda la trama, mi dispiace che il lieto fine sia solo a metà. Mi rendo conto che si tratta di una storia diversa dal solito e che la mia delusione deriva dal fatto che nel romance cerco soprattutt l'"evasione". Comunque nonostante tutto ho deciso di cercare e leggere i precedenti romanzi della signora Camocardi che da quello che ho visto e letto mi ha fatto una bella impressione di scrittrice italiana. Saluti,
    Gio

    RispondiElimina
  9. Grazie Gio per il tuo commento che, non importa se positivo o no, almeno è costruttivo! Non è mica detto che ci debba piacere tutto di tutti e sono sicura che a Mariangela farà piacere anche sapere perchè certe parti del suo lavoro alle sue lettrici non hanno convinto.
    Le critiche se sono costruttive a mio avviso servono sempre. Quelle buttate lì senza giustificazione trovano il tempo che trovano...almeno qui che è un luogo dove su i romanzi si ama spendere più di una parola.
    Spero che continuerai a seguirci.

    Cari saluti.
    Francy

    RispondiElimina
  10. Pur avendolo letto da molto tempo ho trovato solo ora il tempo per scrivere il mio personale commento al riguardo.
    Ho letto il libro in un paio di giorni e sono stata molto soddisfatta tanto che lo consiglio a tutti.
    Un romanzo scritto benissimo, grande cura per le descrizioni dell'epoca e degli ambienti (capaci di suscitare intense emozioni), stile scorrevole e semplice, caratterizzazione dei personaggi credibile e per finire trama avvincente, coinvolgente e per niente scontatta.
    L'unica cosa che forse avrei preferito: spazio maggiore per la storia d'amore tra Drake e Berenice.
    Complimenti per la recensione Rachele e Brava Mariangela! ^_^

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

GUARDA IL VIDEO DEL BLOG!