LA FAVOLA DI BELLA di Roberta Ciuffi

Autrice: Roberta Ciuffi
Genere: Storico
Ambientazione:
Italia, 1880 circa

Pubblic. originale:
ed. Mondadori, collana I Romanzi n. 913, giugno 2010

Parte di una serie:
No

Livello sensualità: MEDIO - ALTO

Giudizio : 1/2 Bello!

“Recensione di Rachele”

Bella è stata cresciuta da due zitelle di buon cuore. Eppure, quando la sua reputazione sembra compromessa, le benefattrici non esitano ad allontanarla: farà la domestica a casa del barone Diego, un loro nipote. Giovane vedovo, Diego è burbero e scontroso, con due figli piccoli ai quali vuole dare una nuova madre. L’arrivo di Bella al castello ha l’effetto di un uragano e, sebbene il padrone di casa l’accolga malvolentieri, il suo fascino non tarda a conquistarlo. Ma il passato di Bella cela un segreto che potrebbe gravemente compromettere tutto il suo presente.

LA STORIA

Il barone Diego Marverno è un uomo cinico che non si lascia ‘comandare’ dai sentimenti o dalle passioni, anzi le rifugge come il peccato. Sta alla larga da donne troppo belle, troppo passionali, troppo false; lui preferisce donne dalla bellezza non appariscente, senza grilli per la testa. La sua è una vera ossessione, ossessione nata dall’osservare sua madre Edvige mettere in mostra le sue doti ammaliatrici con tutti gli uomini che la circondano, ossessione che lo ha portato in un certo qual modo ad odiare le donne. Quando si ritrova davanti la protetta delle zie, pur non mostrandolo, rimane colpito dalla sua bellezza sconvolgente, ed è subito incline a credere che una donna così non è priva di peccato. Rimane talmente ‘sconvolto’ che per punizione le fa fare i lavori più umili, trattandola non come una cugina, ma come una serva, disinteressandosi della sua presenza in casa. Ma fino a quando gli sarà possibile?

Sempre seguendo le sue contorte convinzioni il barone, vedovo da due anni, ha deciso di prendere per moglie Lidia Crisanti, una donna all’apparenza tranquilla e dai modi garbati. Giunta al castello Marverno, Lidia si comporta già come se fosse la padrona, ma col passare dei giorni, Diego si accorgerà che nè lei, nè il fratello Tazio Mori, nè la cognata Carolina, sono effettivamente come pensava….. ognuno di loro nasconde un terribile segreto.

Bella Guarnieri è un’orfana cresciuta da due sorelle, Camilla e Lavinia. Bella è come il nome che porta: bella, bionda, occhi azzurri tendenti al violetto, attira gli sguardi di tutti gli uomini e l’invidia di tutte le donne. Ed è proprio a causa di questo che viene ingannata e si ritrova nei ‘guai’. Guai che sconvolgeranno la sua vita fin’ora perfetta. Si ritrova in pochi giorni da ‘nipote’ adorata e vezzeggiata a ‘cameriera’ in casa di Diego Marverno, nipote delle sue zie, a scontare una pena per una colpa non commessa.

E’ dura per Bella che non sa fare la cameriera, non sa fare la sguattera, non ha mai fatto lavori pesanti, ma nonostante la rabbia che tutto ciò le procura, non cede, non molla, perché è decisa a dimostrare alle zie di essere degna della loro fiducia. Sin da subito viene intimorita da Diego Marverno, uomo burbero che si è guadagnato il nome di Grifo, e quando è in sua presenza prova una strana soggezione. Soggezione provata anche dalla sorella di Diego, Marianna, e dai due figli del barone, Riccardo e Rachele. Tutti infatti temono quel barone così burbero, così freddo, da tenersi lontano da lui il più possibile, al punto tale che i figli non lo considerano nemmeno il loro padre….

L’’arrivo di Bella sconvolgerà tutti gli equilibri (anzi i non equilibri esistenti) e tutti dovranno fare i conti con la realtà e con i sentimenti che prepotentemente verranno a galla. Il barone Diego dimostrerà di non essere così freddo e insensibile come appare, ma solo un uomo a cui non è stato insegnato il calore dei sentimenti e la loro manifestazione. Inoltre quando sono vicini, Bella e Diego sentono uno strano turbamento, un’attrazione sconveniente ma inevitabile che provocherà reazioni inimmaginabili da parte di tutti gli ospiti del barone, comprese le zie Guarnieri, giunte nel frattempo anche loro al castello, e del principe e della principessa D’Auria e che porteranno ad un finale mozzafiato, sconvolgente, struggente ed avvincente.

SECONDO ME...

Bello, bello, bello. Questo è uno di quei libri che apri e non lo chiudi più, se non alla fine.

Detto questo, non ho commenti da fare, se non quello che questo è quello che io chiamo ‘il classico romanzo d’amore’. Dove a farla da padrone sono i sentimenti. Dove il negativo viene pian piano sostituito dal positivo. Dove l’amore vince su tutto, sugli errori commessi in passato dai vari personaggi del libro, sull’ossessione di un uomo che non sa amare perché ha ricevuto troppo poco amore da bambino, dove l’amore infine ripaga dei torti e dei dolori subiti in passato dai nostri protagonisti.

Bello, lo consiglio caldamente: una vera favola romantica. Leggetelo!


RACHELE


BIBLIOGRAFIA DI ROBERTA CIUFFI

MONDADORI

--1997–Un matrimonio perfetto – I Romanzi n. 349

-1998- La missione di Viola – I Romanzi n. 383

-1999- Caterina – I Romanzi n. 411

-1999- Pagine d’amore – I Romanzi n. 434

-2000- Una moglie in regalo – I Romanzi n. 449

-2000- Damigella – I Romanzi n. 472

-2001- Il colore della felicità- I Romanzi n. 498

-2002- Il ritorno del marinaio – I Romanzi n. 519

-2003- Paura d’amare –I Romanzi n. 564

-2003- Solo una donna –I Romanzi n. 583

-2004- Fino in fondo al cuore – I Romanzi n. 635

-2005- Un complotto di dame – I Romanzi n. 689

-2007- La preda magnifica – I Romanzi n. 750

-2008- La rosa delle Maleterre – I Romanzi Mystere n. 36

-2009- Un marito per Regina – I Romanzi n. 849

-2009- Damigella (rist.) Romanzi Oro n. 77

QUADRATUM

Storici:

-Sposami, bugiarda – Collezione Intimità Serie Oro – pseud. Sarah Bean

- Il mistero della scogliera – I Grandi Romanzi Intimità – pseud. Mary Camber

- Orgoglio ferito – I Grandi Romanzi Intimità- pseud. Angela Medi

Contemporanei:

- La vita di un’altra – pubblicato a puntate su Love Story – pseud. Angela Medi

- Stavolta è per sempre – pubblicato a puntate su Love Story – pseud. Angela Medi

-Un magico Natale – pubblicato a puntate su Love Story –pseud. Ada Tizi

Harlequin

-Una musica lontana --febbraio 2010


LEGGI QUI l'intervista rilasciata da Roberta Ciuffi al nostro blog






Avete letto questo romanzo? Siete daccordo con questa recensione? Lasciate un vostro commento.

4 commenti:

  1. Ok penso non sia normale! Ho anche io appena finito questo libro! ;)
    E sto scrivendo la recensione...

    Rachele.. siamo proprio in sintonia perfetta direi!

    RispondiElimina
  2. Anche a me è piaciuto molto! E' scritto bene, con ironia, e la storia d'amore- tra due personaggi che si scoprono poco per volta - è del genere che preferisco.
    Complimenti ancora Roberta!
    VIv

    RispondiElimina
  3. Per alessandra: Ih hii hiihi! A presto.

    ***
    Viv, eh si, uno di quei libri che ti sospirare mentre lo leggi.
    Mi unisco a te per i complimenti alla sig.ra Roberta.

    Saluti a tutte.Rachele

    RispondiElimina
  4. Bellissima recensione per un bel romanzo. Complimenti a Roberta Ciuffi e a Rachele!

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!