UNA CANZONE PER TE di Emily Pigozzi (ELit - Harper Collins)

ALCUNE SETTIMANE FA EMILY PIGOZZI HA PRESENTATO ALLE NOSTRE LETTRICI (QUI) IL SUO NUOVO LIBRO USCITO NELLA COLLANA ELIT DI HARPER COLLINS. DOPO AVERLO LETTO, TORNIAMO A QUESTO ROMANZO PER DIRVI COSA NE PENSIAMO...

Autrice: Emily Pigozzi
Genere: Contemporaneo 
Ambientazione: Italia - Toscana
Uscita: 29 giugno  2018
Lunghezza: 198 pagine
Editore: Harper Collins, collana E-Lit
Parte di una serie: No
Disponibile SOLO in ebook a €3,99

TRAMA: Le note morbide della chitarra riempiono la sera tutto intorno a noi. I colori del tramonto, il profumo dell'erba fresca, la brezza leggera... è tutto così dolce, pieno di vita e di promesse di felicità. Sto ferma e lo assaporo, pensando che non c'è altro posto dove vorrei essere...
Sono passati sei anni e la vita di Iris è stata completamente stravolta. Prima la morte del padre e poi quella del nonno l'hanno resa adulta di colpo, costringendola a mettere da parte i sogni e a lavorare sodo per non perdere la tenuta di famiglia in Toscana. Le manca tutto della sua spensierata adolescenza, le manca soprattutto Enea, che se n'è andato per inseguire la sua carriera di musicista senza guardarsi indietro, lasciandole solo ricordi e una canzone. Poi all'improvviso rieccolo Enea, il ragazzo della sua adolescenza, ma anche l'uomo affascinante e di successo che è diventato. E ha una nuova canzone per lei.


Iris ed Enea sono due ragazzi che si amano, ma il destino vuole che lui se ne vada ad inseguire il suo sogno di musicista lasciando Iris sola ad affrontare problemi molto gravi. Dopo sei anni lui ritorna pentito e vuole riconquistarla perché ha capito che Iris è l'amore della sua vita.
Un libro romantico, intriso di un po' di malinconia, ma ricco di sentimenti. La Pigozzi ha scritto questa storia partendo dai problemi che Iris deve risolvere che si accumulano di giorno in giorno e man mano che la vicenda va avanti si inizia a vedere una strada prima piana e poi in discesa, coronando finalmente le speranze come la protagonista si merita. É stato bello leggere l'impegno di Enea, che fa di tutto per farsi perdonare e per dimostrare che non è più il ragazzo di un tempo, ma un uomo maturato, cresciuto e che ha capito che l'amore per Iris è ciò che lo anima e che non la lascerà mai più. 
Un libro molto dolce.







COME INIZIA IL ROMANZO...

Prologo

Sei anni primaLe note morbide della chitarra riempiono la sera tutto intorno a noi.
I colori del tramonto sono aranciati, rasserenanti, il profumo dell'erba fresca di primavera riempie l'aria che soffia leggera sulla collina. È tutto così dolce, pieno di vita e di promesse di felicità. Sto ferma e lo assaporo, pensando che non c'è altro posto dove vorrei essere. Almeno credo. Somiglia alla sconfinata bellezza della mia giovinezza, dei miei vent'anni ancora da compiere. Ci sono così tante cose che vorrei fare, se ci penso con attenzione.
Il mondo, per esempio: mi piacerebbe vederlo, viaggiare, scoprirlo tutto quanto. E intanto scoprire chi sono, cosa vorrei diventare davvero.
Ma in fondo non c'è nessuna fretta.
«A che pensi?» mi chiede lui, sfiorandomi un boccolo dorato. Faccio scivolare la mia mano sul suo petto. Imparare l'amore insieme è stato stupendo, ma anche stare vicini e respirarsi, ognuno immerso nei suoi pensieri, lo è.
Specialmente se la persona che hai accanto la senti dentro, in ogni tuo battito, perché è parte di te da sempre, così dentro il tuo mondo che tutto sembra assumere la forma del suo sorriso.
«E tu cosa scrivi? Un'altra canzone?» chiedo di rimando, felice.
«Ovvio. Di questo passo avrò pronto un intero disco!» ride.
«È magnifico. Sono fiera di te.»
«Già. Peccato che nessuno voglia ascoltarle, le mie canzoni» mi sorride ancora, stavolta quasi amaro.
Non ha ancora deciso cosa fare della sua vita, dopo il diploma, e questo lo riempie di dubbi, di paure.
«Io adoro sentirti suonare, lo sai. Puoi cantarle per me» lo incito, baciandolo dolcemente con il cuore colmo di amore e di desiderio.
«Mi vergogno.» Accenna una smorfia da mascalzone, aggrottando la fronte.
«Di me? Mi prendi in giro!»
Affonda il naso nel mio collo, strofinandolo con dolcezza fino sul seno. «Tu sei l'anima della mia musica, Sisi. Sei l'unica che può capirla fino in fondo. Sei troppo importante. E sei sempre così forte, decisa... L'università che hai scelto, il tuo futuro. Sei speciale, e lo so che farai qualcosa di grande della tua vita. Non sei incasinata come me. Per questo a volte ho paura di te.»
Lui è così. Siamo cresciuti insieme, conosciamo ogni battito l'uno dell'altro, ogni espressione, ogni gesto. Qualunque cosa facciamo la facciamo insieme, magari dopo mille litigi e paranoie, ma senza mai separarci. Però a volte mi sembra che la sua passione per la musica sia l'unica cosa in grado di portarlo su un pianeta lontano.
Via da tutto, anche da me. E questo mi eccita e mi riempie di una paura e di un'inquietudine che non so descrivere. Mi avvinghio alla sua schiena, così forte da fargli male. Come a volerlo trattenere al mio fianco.
Lui prende la chitarra e suona per me, con l'espressione concentrata e un po' corrucciata. Fa girare essere. Almeno credo. Somiglia alla sconfinata bellezza della mia giovinezza, dei miei vent'anni ancora da compiere. Ci sono così tante cose che vorrei fare, se ci penso con attenzione.
Il mondo, per esempio: mi piacerebbe vederlo, viaggiare, scoprirlo tutto quanto. E intanto scoprire chi sono, cosa vorrei diventare davvero.
Ma in fondo non c'è nessuna fretta.
«A che pensi?» mi chiede lui, sfiorandomi un boccolo dorato. Faccio scivolare la mia mano sul suo petto. Imparare l'amore insieme è stato stupendo, ma anche stare vicini e respirarsi, ognuno immerso nei suoi pensieri, lo è.
Specialmente se la persona che hai accanto la senti dentro, in ogni tuo battito, perché è parte di te da sempre, così dentro il tuo mondo che tutto sembra assumere la forma del suo sorriso.
«E tu cosa scrivi? Un'altra canzone?» chiedo di rimando, felice.
«Ovvio. Di questo passo avrò pronto un intero disco!» ride.
«È magnifico. Sono fiera di te.»
«Già. Peccato che nessuno voglia ascoltarle, le mie canzoni» mi sorride ancora, stavolta quasi amaro.
Non ha ancora deciso cosa fare della sua vita, dopo il diploma, e questo lo riempie di dubbi, di paure. «Io adoro sentirti suonare, lo sai. Puoi cantarle per me» lo incito, baciandolo dolcemente con il cuore colmo di amore e di desiderio.
«Mi vergogno.» Accenna una smorfia da mascalzone, aggrottando la fronte.
«Di me? Mi prendi in giro!»
Affonda il naso nel mio collo, strofinandolo con dolcezza fino sul seno. «Tu sei l'anima della mia musica, Sisi. Sei l'unica che può capirla fino in fondo. Sei troppo importante. E sei sempre così forte, decisa... L'università che hai scelto, il tuo futuro. Sei speciale, e lo so che farai qualcosa di grande della tua vita. Non sei incasinata come me. Per questo a volte ho paura di te.»
Lui è così. Siamo cresciuti insieme, conosciamo ogni battito l'uno dell'altro, ogni espressione, ogni gesto. Qualunque cosa facciamo la facciamo insieme, magari dopo mille litigi e paranoie, ma senza mai separarci. Però a volte mi sembra che la sua passione per la musica sia l'unica cosa in grado di portarlo su un pianeta lontano.
Via da tutto, anche da me. E questo mi eccita e mi riempie di una paura e di un'inquietudine che non so descrivere. Mi avvinghio alla sua schiena, così forte da fargli male. Come a volerlo trattenere al mio fianco.
Lui prende la chitarra e suona per me, con l'espressione concentrata e un po' corrucciata. Fa girare qualche nota di Rimmel di Francesco De Gregori, poi i Nirvana, e infine qualcosa di nuovo, di bellissimo, nato dalla sua fantasia forse proprio in questo istante.
è così, è musica. Con i capelli biondi ricchi di sfumature e le dita forti e regolari, dalle unghie rosicchiate, che scorrono nervose e piene di passione sulle corde dello strumento.
«Non dobbiamo aver paura l'uno dell'altra, e nemmeno del futuro. Perché ci amiamo troppo. Nulla può andare male se siamo insieme» gli prometto, prendendo il bel viso dagli occhi profondi tra le mani e tuffando i miei occhi nei suoi. Lui mi stringe forte, senza parlare, come se non volesse lasciarmi andare mai più. Sto così bene fra le sue braccia.
giovani, innamorati, con tutta la vita davanti a noi.
Tutto sarà possibile, se vorremo realizzarlo.
Insieme culliamo tutti i sogni del mondo.
****
 USCITE RECENTI DI EMILY PIGOZZI

MAGNIFICO ASSEDIO (2018 - pp. 268)

Con lui ho capito cosa significa il termine passione, il godimento più puro, che è ancora più speciale perché si fonde con qualcosa a cui non sono ancora riuscita a dare un nome. Forse è l’amore, ma chi l’ha mai provato davvero? Nei ragazzi che ho conosciuto finora non c’è niente del mare di forza, dolore e di vita bruciante che Fabrizio porta con sé. 
E l’incredibile è che lui non se ne accorge nemmeno. Non si accorge che con lui sto cambiando il mio modo di essere, e la cosa mi esalta e mi terrorizza. Siamo chiusi in questo assedio, ancor più mentale che fisico, a testare i nostri limiti, a sfidarci, a imparare a comprendere la nostra capacità di amare…
Per Fabrizio Brandi, ex parà della Folgore e ora ispettore di polizia della Criminalpol, il lavoro è la cosa più importante e lo basa totalmente sull’ istinto. Lui è la carta pazza, quella che sconvolge tutto e va oltre le regole senza farsi domande. Almeno finché il suo nuovo incarico non lo mette alla prova. Nina Orlando, giovane e bellissima, è la figlia di un importante uomo d’affari divenuto collaboratore di giustizia, e Fabrizio viene assegnato alla scorta che dovrà accompagnarla al sicuro in una località sconosciuta. Nina è viziata, ribelle, abituata ad avere tutto ciò che desidera, ma anche terribilmente sensuale. Lontani dai loro mondi e costretti a stare insieme i due non potranno che fare scintille, in un crescendo di attrazione impossibile da controllare… Leggi QUI la ns. recensione.    Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

IL MIO VENTO DI PRIMAVERA ( Emma Books, 2017 - pp.153)
Giorgio considera il suo lavoro di cardiochirurgo non solo la sua missione, ma anche, e soprattutto, la sua salvezza. Quando però viene chiamato in un prestigioso ospedale inglese, è costretto a lasciare controvoglia la sua amata Roma e a trasferirsi a Londra. Alisea, italo inglese, si nasconde nel Moon Bookshop, la libreria che gestisce con la stravagante Miss Imogen nel cuore del quartiere di Paddington. Giorgio e Alisea hanno alle spalle un passato difficile e traumatico con cui fare i conti, ma se lui prova a reagire mordendo la vita e vivendola intensamente, lei ha paura di amare e di lasciarsi andare a emozioni autentiche. Sullo sfondo di una Londra che dal gelo dell’inverno si scioglie nei colori della primavera, due anime speciali si incontrano in una storia fatta di libri, canzoni e di un amore che farà battere il cuore.  Leggi QUI la ns. recensione.
Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

****
L'AUTRICE
Emily Pigozzi scrive da sempre. Parla troppo e legge altrettanto, adora i dolci e la quiete della notte. Per diversi anni ha lavorato come attrice, prendendo parte a cortometraggi e film e partecipando a tournée che hanno toccato i maggiori teatri d’Italia. 
Vive a Mantova con il marito e due figli piccoli, un maschio e una femmina.  Ha esordito nel rosa con “L’angelo del risveglio” (Delos digital) a cui è seguito “Il posto del mio cuore”, un rosa di formazione, uscito a fine 2015 per la 0111 edizioni.
Nel 2016 ha invece pubblicato “Aspettami davanti al mare” e “Danza per me”, entrambi per la collana Youfeel di Rizzoli. Nel 2017 escono “Un piccolo infinito addio” e “Il mio vento di primavera”, quest’ultimo edito da Emma Books. Nel 2018 il suo romantic suspense “Magnifico assedio” è stato per diverse settimane ai primi posti della classifica bestseller di Amazon.
VISITA LA SUA PAGINAFACEBOOK:

TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? CONOSCI I LIBRI DI EMILY PIGOZZI?
Grazie se condividerai il link a questa presentazione sulle tue pagine social e con i tuoi amici.


1 commento:

  1. Grazie mille per avermi letta! Grazie Iaia per la tua recensione e a voi ragazze per l'ospitalità :)

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!