DUCA DEI MIEI PIACERI di Elizabeth Hoyt (Mondadori)

Autrice: Elizabeth Hoyt
Titolo originale: Duke of Pleasure
Traduttrice: Lucia Rebuscini
Genere: Storico
Ambientazione:  Inghilterra, 1742
Pubblic.  originale: Grand Central Pub (24 novembre 2016),  pagg. 309
Pubblic. italiana: Mondadori, coll.Passione nr.163, aprile 2018,  pagg.283
Parte di una serie:  11° serie Maiden Lane
Livello sensualità:  ALTO
Disponibile ebook a € 3,99

TRAMA: Londra, 1742. Abbandonata in tenera età dalla madre, Alf è stata costretta a fingersi un ragazzo per poter sopravvivere nel quartiere più depravato della città e ha iniziato la carriera di informatrice al servizio dei nobili. Quando calano le tenebre, però, protegge gli indifesi da ladri e malfattori, vestendo i panni del Fantasma di St Giles! Accade così che una notte intervenga in aiuto del duca di Kyle, salvandolo dai criminali che l'hanno aggredito, ma il duca si accorge che sotto i panni del Fantasma si cela una donna dal fascino irresistibile…


N.B.: Questa recensione si basa sulla versione italiana del romanzo. Una delle cose che non ha convinto a pieno Piera è che in diversi parti sembra manchino dei riferimenti... forse non è un caso visto che  la versione originale in ebook consta di KB 1297 mentre la versione italiana Mondadori solo di KB 698. Nel cartaceo ci sono 283 pagine in quello italiano, 309 nell'originale ... insomma, sono ben 26 pagine  (con spaziatura fitta) che mancano all'appello nella versione italiana, mica noccioline! 

Siamo a Londra, poco prima della metà del Settecento, e Hugh Fitzroy  duca di Kyle che rincasa dopo un ricevimento, viene aggredito, vicino al Covent Garden, da un gruppo di uomini. Trovandosi in difficoltà, pensa che gli scoccerebbe morire  per non lasciare soli i due figli, di sette e cinque anni che hanno perso da pochi mesi anche la madre, ma anche perché vorrebbe godersi ancora un po’ la vita. Ed ecco che la sorte lo aiuta perché dall’alto scende colui che tutti chiamano il “fantasma” e gli dà una mano trascinandolo in un interno semi diroccato dove fa una cosa strana...
…”Qualcuno piombò giù dal cielo proprio di fronte a lui.
Affrontò i suoi aggressori muovendosi con incredibile agilità.
Difendendolo con coraggio.
Con due spade.
Hugh riuscì a rimettersi in piedi barcollando, accecato dal suo sangue…quando era stato ferito?
E vide …un ragazzo? No, un UOMO esile, con una maschera grottesca, in abiti variopinti, con un cappello floscio e alti stivali, che si batteva coraggiosamente contro i suoi assalitori. Hugh ebbe appena il tempo di pensare: ”E’ pazzo”, prima che il suo difensore gli cadesse addosso.
Hugh lo sostenne e formulò un altro pensiero: “Ha le tette?”
…Guardò la donna mascherata. Era minuta, gli arrivava a malapena alle spalle. Come aveva fato a salvarlo da morte certa e ignobile? Eppure era andata cosi: lo aveva fatto.
-Grazie- disse impacciato. Si schiarì la voce. –Io…
Lei sorrise, mettendo in mostra i denti bianchi, poi gli cinse la nuca con la mano sinistra, lo attirò a sé.
E lo baciò.”
E a cosa pensa il nostro duca? Non che per poco  ci ha lasciato la pelle…no! Pensa al bacio e già ha pensieri sconci!
Al mattino si riprende dai sogni di fantasia e manda a chiamare Alf, il ragazzo che tutto sa dei bassifondi di Londra e di ciò che si muove nell’ombra.  Ma noi sappiano che il giovane è in realtà una “lei” e tra un duello e un incontro/scontro con parentesi bollente, anche Hugh (finalmente) si rende conto che il ragazzo/ragazza è anche “il fantasma” (era ora!).
…”Il mattino seguente, Hugh si svegliò  con una prepotente erezione, il vago ricordo di un sogno che riguardava un ragazzo  mascherato che si era tramutato in una donna spregiudicata.
Con un grugnito si mise a sedere  sul letto, massaggiandosi le tempie. Non aveva proprio bisogno di una cosa simile nella sua vita.  Il Fantasma lo attirava verso di sé come il fuoco fatuo con le sembianze  di una donna che combatteva come se danzasse.
Alf, come donna, era molto pericolosa.
Lui non voleva conoscerla. Non voleva prendersi cura di lei, preoccuparsi per lei, desiderarla.”
L’amica Iris Daniel, lady Jordan, scopre un diario della defunta moglie del duca e, dopo averlo letto, gli mette una pulce nell’orecchio: la morte della duchessa (che non era un esempio di virtù coniugale) non è stata accidentale ma forse provocata apposta da coloro che  sono il filo conduttore di tutta la serie fin qui scritta dalla Hoyt: I Signori del Caos.
Occorre quindi inventarsi qualcosa per cercare delle prove sulla loro identità e quale miglior occasione del ballo in maschera  di  Lord Dowling  per il quale, Iris ha un invito per tre persone? Alf, riconoscendo il proprio sesso, accetta malvolentieri di parteciparvi travestita da dama! E dico travestita perché lei è sempre stata vestita da uomo e non sa muoversi nei suoi veri panni.
Al ricevimento stanno per essere scoperti, perciò  sostengono un duello ( lei in abiti femminili e con il panier?) e fuggiti nel giardino come pensano di ingannare chi li insegue? Fingendo un rapporto orale che , nonostante le situazione pericolosa, portano a termine!
Poi la storia prosegue fino ad una conclusione, con tanto di coda che prelude ad una prossima puntata della serie.  E qui non ho ben capito a chi si riferisse l’autrice  perché  parla di una donna con un abito color pesca ma lo attribuisce ad una signora che dovrebbe indossarne uno bianco a fiori viola… ma forse ho capito male io.
Ed ora veniamo al mio pensiero su questo romanzo: quasi incredibile come storia!
Già il fatto che nessuno si sia accorto del travestimento di Alf mi ha fatto pensare che non lo guardassero mai in viso e non si curassero del suo aspetto ma solo della sua capacità di spia, ma che anche Kyle non lo vedesse  a due passi di distanza,  è un poco credibile.
Anche la ricerca degli assassini è fumosa e lasciata un po’ a margine, come se quello non fosse l’incarico che il re gli ha assegnato come missione…il re che è il padre naturale del duca che ha riconosciuto questo figlio avuto da una cantante e che per lui ha creato un ducato ad personam!
Quello che non manca è la voglia di sesso e qualche incontro bollente anche quando c’è la minaccia di morte sulla loro testa. In questo devo dire che la Hoyth ci sa fare.
La lettura è scorrevole ma la sensazione che ho avuto è che ci fossero dei buchi nella trama e che si sia voluto far procedere il racconto per arrivare alla fine.
Sono andata a curiosare e ho visto in uscita su Amazon, in versione francese, il successivo episodio, il dodicesimo :” Quand tombent les masques”,cioè "quando cadono le maschere". Sarà l’ultimo visto il titolo? In realtà in inglese si intitola "Duke of Desire", perciò il dubbio mi rimane.
Se lo consiglio? Mah, se si desidera una lettura con un po’ di avventure, sesso e un bel finale, certo è un romanzo da leggere, non si deve però cercare di approfondire perché si troverebbe parecchia illogicità. Pollice alto invece per i bimbi, che fanno tanta tenerezza, e perchè l'autrice ci presenta una donna che è gelosa della rivale ma le diventa amica e questa amicizia fra donne per me in un romance è già un voto in più!










LA SERIE MAIDEN LANE
1. Wicked Intentions (2010) - Ed. italiana: MALIZIOSE INTENZIONI, Mondadori, I Romanzi Passione,nr 80,gennaio 2013 - Leggi QUI la ns recensione Lazarus Huntington e Temperance Dew
2. Notorious Pleasures (2011) - Ed. italiana: BISTICCI D'AMORE, Mondadori, I Romanzi Passione,nr 88, maggio 2013 - Lady Hero Batten  eGriffin Remmington, Lord Reading
3. Scandalous Desires (2011) - Ed. italiana: UN TESORO DI AMORE, Mondadori, I Romanzi Passione,nr 91, luglio 2013- Silence Hollingbrook e "Charming" Mickey O'Connor 
4. Thief of Shadows (2012) Ed. italiana: AMABILE SEGRETO, Mondadori, I Romanzi Passione,nr 99, novembre 2013 - Leggi QUI la ns recensione - Winter Makepeace e Lady Isabel Beckinhall
5. Lord of Darkness (2013) - Ed. italiana: MASCHERA D'AMORE, Mondadori, I Romanzi Passione,nr 105, gennaio 2014 - Godric St. John e Lady Margaret "Megs" Reading 
6. Duke of Midnight (2013)- Ed. italiana: IL DUCA DI MEZZANOTTE, Mondadori, I Romanzi Passione,nr 110, maggio 2014 - Leggi QUI la ns recensione - Maximus Batten e Artemis Greaves
7. Darling Beast (2014) - Ed. italiana: EPPURE TI AMO, Mondadori, I Romanzi Passione,nr 126, aprile 2015 - Leggi QUI la ns recensione Apollo Greaves e Lily Stump
8. Dearest Rogue ( 2015) - Ed. italiana: MIA ADORABILE CANAGLIA Mondadori, I Romanzi Passione,nr 140, giugno 2016 -  Lady Phoebe Batten e Captain James Trevillion
9. Sweetest Scoundrel (2015) - Ed. italiana: DOLCISSIMO FURFANTE,  Mondadori, I Romanzi Passione,nr 151, giugno 2016 - Asa Makepeace e Eve Dinwoody
10. Duke of Sin (2016) Ed. italiana: DUCA DEI MIEI PECCATI, Mondadori, I Romanzi Passione, nr 156, ottobre 2017 - Valentin Napier, duca di Montgomery Makepeace e Bridget Crumb
10.5 Once Upon A Moonlit Night (2016) - novella in ebook -  Hippolyta Royle e Matthew Mortimer
 11. Duke of Pleasure (2016) - Ed. italiana: DUCA DEI MIEI PIACERI, Mondadori, I Romanzi Passione,nr 163, aprile 2018 - Hugh Fitzroy duca di  Kyle e Alf
12. Duke of Desire (2017) 


LEGGI QUI IL NOSTRO POST RIASSUNTIVO SULLA MAIDEN LANE SERIES

*****
L'AUTRICE
La calda Big Easy, New Orleans, cresciuta nel freddo Minnesota, a St.Paul, Elizabeth Hoyt ha avuto da ragazza l'opportunità di poter viaggiare spesso con la sua famiglia, soprattutto in Gran Bretagna, dove trascorre lunghi periodi tra la Scozia e Oxford. Che nella vecchia Inghilterra sia nata la sua passione per il romanzo storico? 
Dopo gli studi in arte e antropologia alla Wisconsin University, incontra il futuro marito (archeologo) mentre lavora ad alcuni scavi. Oggi Elizabeth vive in Illinois con Mr.Hoyt (Hoyt è il cognome del marito), i loro due figli e tre cani scatenati adottati dal canile locale. Tra le sue passioni l'archeologia, la lettura, naturalmente ( Suzanne Brockmann è fra le sue autrici preferite), e il giardinaggio. Non è una scrittrice precoce. Incomincia a scrivere a 35 anni. Ma lo fa subito bene. Il suo primo romanzo,The Raven Prince/ Il principe e la preda, lascia il segno. Da quel momento Elizabeth Hoyt diventa una delle regine dell' historical romance americano.

VISITA IL SUO SITO: http://www.elizabethhoyt.com/

TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie a chi condividerà il link di questa recensione sulle sue pagine social o la consiglierà ad un amico.

1 commento:

  1. Condivido con la recensione. Nonostante abbia preso il Premio Reviewer’s Choice Award di Romantic Times nel 2016 come Miglior Romanzo Storico ambientato nelle Isole Britanniche ( British Isle-Set Historical Romance ); All About Romance DIK ( Desert Isle Keeper ) a me non è piaciuto molto. Decisamente uno dei meno belli. Altra storia per l'ultimo "Duke of desire" che ho letto in lingua originale e che mi è piaciuto tantissimo. Uno dei più belli se non il + bello della serie. Diverso lo spessore dei personaggi, non scontato ed emozionante fino alla fine. Spero in una traduzione migliore di questo, soprattutto che non omettano pagine.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!