LA CONGIURA di Federica Introna (Newton Compton)


Autore: Federica Introna
Genere: Romanzo storico
Ambientazione: Roma, 65 d.C
Pubb. Italiana: Newton Compton, 
Parte di una serie: No
Livello di sensualità: BASSO
Disponibile in e-book a € 2,99

TRAMA: Baia, 65 d. C. Mentre gli aristocratici romani si rilassano nel lussuoso centro termale, fra laute cene e bagni rigeneranti, una libertà di nome Epicari prende parte attiva alla congiura ordita contro l'imperatore Nerone. Pronta e determinata, sorprende tutti incitando all'azione attraverso un discorso di grande efficacia ed esponendosi in prima persona per coinvolgere più forze. Ma un inatteso colpo di scena rischia di mandare all'aria i piani: un omicidio, tanto atroce quanto misterioso, sconvolgerà gli animi dei congiurati, svelando presto i volti di chi prende parte all'impresa. Personaggi ambiziosi e avidi di potere, nobili meschini e figure capaci di gesti disinteressati e coerenti. Mentre si tesse la trama contro un imperatore colpevole di atti crudeli e azioni scellerate, Epicari dovrà fare i conti col suo passato e con il suo primo amore, conoscerà la paura e il tradimento, ma non rinuncerà a lottare con tutta se stessa per la libertà. Per la propria e quella di Roma.


Il romanzo parte da un fatto storico realmente avvenuto, la congiura dei Pisoni, narrata da Tacito nel libro XV dei suoi Annales. Siamo nel 65 d. C e Nerone ha dimostrato diversi sintomi di squilibrio o, se vogliamo vederla da un altro punto di vista, ha reso manifesta la tendenza a comportarsi da sovrano orientale senza tenere in alcun conto il Senato. E questa sua scelta, volontaria o meno, non può che causare una cattiva stampa nei suoi confronti da parte dell’aristocrazia e un odio che va maturandosi appunto in una congiura che ha lo scopo di eliminarlo fisicamente. Il finale è però tragico, tutti o gran parte dei congiurati vengono catturati e uccisi, anche se sono cittadini romani. L’unica che non cederà, pur essendo ripetutamente torturata, è “Epicari, una liberta dalle oscure origini che si era occupata d’altro e ad un certo punto si era trovata implicata nella congiura”, così racconta Tacito. E, cosa straordinaria per il nostro storico, aveva esortato in più occasioni i congiurati rimproverandoli per la loro indecisione. Non contenta, era andata di persona alla ricerca di appoggi importanti come quello di Volusio Proculo, comandante della flotta stanziata a Miseno. Uomo che poi la tradirà, consegnandola a Nerone. Tacito però esalta la coerenza encomiabile della donna che preferì impiccarsi, dopo ripetute e terribili torture, piuttosto che fare i nomi degli altri congiurati.
Su questo evento dunque, l’autrice costruisce il suo romanzo, esaltando la figura della liberta che, si immagina provenga dall’Oriente e che sia stata liberata da Quintilio Varo, l’unico figlio del generale che ha portato alla distruzione di tre legioni a Teutoburgo nel 9 d.C. (in realtà il Varo del romanzo muore nel 26, per opera di Seiano).
La vicenda si immagina raccontata da un congiurato, Marco Anneo Mela, ad un gruppo di giovani volenterosi, così da perpetuarne la memoria.
Il racconto è in terza persona, lo stile è asciutto ed essenziale, molto spesso infatti mancano quei piccoli particolari che fanno riferimento ai sensi del lettore. Forse è stata una scelta stilistica. L’autrice, Federica Introna è la vincitrice del concorso “Il mio esordio” e questo romanzo è stato pubblicato da Newton Compton nel maggio 2017.
La ricostruzione storica è perlopiù rigorosa.Ne emerge di certo la figura coraggiosa di una donna che è stata capace di sfidare le convenzioni del periodo in cui ha avuto in sorte di vivere e ha scelto la strada più difficile e terribile per tenere fede ai propri ideali. Questo sì, è molto moderno e la avvicina ad altre grandi donne che hanno fatto la storia dell’emancipazione femminile, mostrando fermezza e un animo incapace di cedere ai troppo facili compromessi o alle minacce violente degli uomini.
E gli uomini, in questo romanzo, sono figure scialbe, pallide, prendono vita solo in alcuni momenti, ma solo perché incitati dalle parole di Epicari, o mossi da ammirazione per lei.
Una lettura per calarsi nel mondo antico della Roma imperiale, quando la festa della donna ancora non esisteva, ma io credo che Epicari, se fosse vissuta in tempi più vicini ai nostri, ne sarebbe stata una fiera protagonista.






L'AUTRICE
Federica Introna è nata a Bari, ove tutt’ora risiede. Laureatasi in Lettere Classiche presso l’Università degli Studi di Bari, è docente di Materie letterarie nei Licei. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Filologia Greca e Latina e collabora con la cattedra di Letteratura Latina dell’Università degli Studi di Foggia. Dedicandosi alla studio della retorica, con particolare riguardo per le tecniche argomentative, la mitologia e la storiografia, ha pubblicato diversi saggi fra cui La retorica nell’antica Roma, Carocci, Roma, 2008.
Alla passione per la cultura classica unisce quella per la poesia, a cui si dedica da sempre come esigenza vitale dell’anima. Per promuovere la lettura e la scrittura partecipa all’organizzazione di eventi e concorsi. La congiura è il suo primo romanzo.
VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK:

TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO? TI PIACEREBBE LEGGERLO? TI PIACCIONO I ROMANZI STORICI AMBIENTATI NELL'ANTICA ROMA?
Grazie se condividerai il link di questa recensione nelle tue pagine social.

Nessun commento:

Posta un commento

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!