UN MILIONARIO IN TRIBUNALE di Olivia Spencer


Autrice: Olivia Spencer
Genere: 
Contemporaneo
Ambientazione: Parigi
Pubblicazione: O.Spencer, gennaio 2018, pp.252,  cartaceo: € 13,42
Livello sensualità: MEDIO
Parte di una serie: 2° serie Sexy Millionaire Stories
Disponibile in ebook a € 2,99 su Amazon - Kindle Unlimited disponibile


TRAMA: Se esiste un uomo dei sogni, Etienne Blaise Yassif ne possiede tutte le caratteristiche: avvocato, trentacinquenne fascinoso e bellissimo, immensamente ricco, allergico alle relazioni serie ma più che disposto a divertirsi, conquista ogni donna con gli occhi color smeraldo e il fisico scolpito. Etienne è un incorreggibile playboy, ma la sua vita cambia completamente il giorno in cui conosce Sophie Spalletti, un’aspirante designer di gioielli canadese appena giunta a Parigi. Una sola occhiata al volto angelico e alle curve morbide della ragazza è sufficiente per accendere in lui una passione che non ricorda di aver provato prima. Passione alla quale Sophie, nonostante l’apparente ritrosia, mostra di rispondere con pari intensità.
E proprio quando il lieto fine sembra a portata di mano e le difese di entrambi iniziano a cadere, lasciando spazio all’umanità nascosta dietro la perfezione dei corpi, ombre e segreti riemergono dal passato e minacciano l’esistenza stessa di un amore tanto magnifico da scatenare l’invidia degli dèi.
Riusciranno Etienne e Sophie a superare il dolore che ancora li tiene prigionieri, imparando a perdonare e a vivere in libertà il sentimento che li unisce? 


Etienne, avvocato, e Sophie, designer di gioielli da quando si incontrano la prima volta provano un'attrazione fortissima. Lui è un play boy e lei, ingenua e un po' timida, scopre delle sensazioni che la scombussolano. Nel loro passato ci sono segreti che si sveleranno lentamente e che, venuti a galla, permetteranno ai due protagonisti di vivere l'amore che li ha travolti.
La storia è molto carina e scritta bene. Etienne è una figura travolgente, si è fatto da solo. Ha vissuto nella periferia di Parigi e da giovane faceva parte di qualche banda, ma poi, con la forza della sua volontà è riuscito a riscattarsi. Ha tutto: bellezza, intelligenza e ambizione. Sophie, invece è un po' sprovveduta. É scappata dal Canada e viene a Parigi per continuare gli studi, ma si trova ad affrontare un problema che ha bisogno di risolvere legalmente.
Nonostante abbia letto la prima stesura e fatto presente all'autrice gli errori trovati, ho di nuovo preso in mano il libro per vedere le modifiche apportate. Ho notato che per quanto si legga un romanzo con attenzione scappa sempre qualcosa, quindi mi sono posta una domanda: è giusto esprimere la mia opinione su un libro che si conosce fin da quando è stato appena ultimato? Oltretutto vedere il proprio nome tra i ringraziamenti potrebbe far pensare che il mio giudizio sia di parte. Posso assicurare che così non è.
Ritengo comunque che la Spencer abbia delle buone carte per proseguire questa sua passione nello scrivere e che con il tempo migliorerà sempre di più. Ho già visto un progresso rispetto al libro precedente, Uno chef milionario (vedi qui), e le auguro di continuare in questo modo.









COME INIZIA IL ROMANZO...
1
«Avvocato Blaise Yassif, c’è una persona per lei.» La voce della segretaria, proveniente dall’interfono, riscosse Etienne dalla profondità delle sue riflessioni su un caso legale particolarmente difficile.Non era nuovo a quel tipo di rompicapo. Da quasi dieci anni non faceva altro che passare da una causa complessa a un’altra che lo era ancora di più. Lo studio legale Dechert &
Brochier era senza dubbio tra i più importanti di Parigi e lui aveva avuto la fortuna di entrare a farne parte non appena laureato. Si era molto sorpreso quando avevano scelto proprio lui, uno studente di bassa estrazione sociale proveniente dalla periferia, dapprima per l’ambito stage e, in seguito, per andare a rinforzare le file del selezionatissimo staff di avvocati d’assalto ai quali si affidavano le personalità di spicco più facoltose della capitale francese. Sin dal primo giorno in cui aveva messo piede in quello studio, Etienne si era impegnato anima e corpo: di giorno, lottando in tribunale come un gladiatore, infilando una vittoria sull’altra, e, di notte, studiando i testi legali e facendo ricerche. I risultati erano stati più che ottimi, lo testimoniavano la sua carriera fulminante e l’apprezzamento sia da parte dei soci proprietari dello studio, sia dei colleghi più esperti, primo fra tutti l’avvocato Bernard Lazonnier, con il quale lui aveva seguito il suo primo vero caso, quello di Margot Duc de Sablé. Margot. Il periodo che era seguito al suo rifiuto era stato il peggiore di tutta la sua vita. Aveva trascorso i primi due mesi a lacerarsi per lei, pur consapevole che oramai l’aveva persa per sempre. Margot aveva scelto di lavorare lontano per cogliere l’occasione dei suoi sogni: organizzare le vacanze dei milionari ospiti dei super yacht di proprietà di quel Pier Paolo Farnese, già divenuto famoso col programma televisivo di cucina The Sensual Chef e poi arricchitosi ancora di più con la sua società di ristoranti, resort di lusso e navi dedicate ai momenti di svago dei più facoltosi. Negli anni, aveva avuto l’occasione di incrociarlo quell’italo-americano, bello come una statua greca e aveva valutato che egli non fosse meglio di lui, che, similmente, era sempre stato preso d’assalto dalle donne. In ogni caso, a differenza di Etienne, l’ex chef era di famiglia ricca e c’era da scommetterci che il magnate non avesse mai dovuto sgobbare dalla mattina alla sera per aiutare madre e fratelli a sbarcare il lunario, persino durante gli studi, passando il canovaccio sui tavoli e servendo caffè e cocktails fino a tarda notte. Nonostante, l’indomani, sarebbe poi dovuto apparire fresco e riposato per iniziare una nuova intensa giornata allo studio legale. Etienne deglutì un reflusso di acido. Non gli faceva bene pensare ancora a quella storia. Acqua passata oramai. Tanto più che aveva capito presto che quella per Margot era stata solo una fugace infatuazione. Tuttavia, se lei fosse tornata a cercarlo, lui non ci avrebbe pensato su due volte a portarla a letto: dopo quell’illuminante esperienza, l’epoca del romanticismo era definitivamente terminata, però lui era sempre disponibile per il sesso, che considerava molto più gratificante e meno pericoloso dell’amore. E, negli anni, lui si era impegnato in modo a dir poco frenetico per rendere omaggio a quell’importante verità. Non avrebbe mai più ripetuto l’errore di chiedere a una donna di portare il suo anello al dito. D’altro canto, non ne aveva alcun bisogno: le donne lo rincorrevano per strada e arrivavano a fare di tutto pur d’infilarsi nel suo letto. «Avvocato?» lo sollecitò la segretaria con voce incerta. «Nadine, non sono sordo, l’ho sentita!» sbottò. «Cerchi di non essere insistente! Sa anche lei che sono immerso fino al collo in una causa che definire complessa significherebbe essere davvero ottimisti» la rimproverò. Non avrebbe dovuto essere tanto duro con la sua assistente, si ammonì subito dopo. In fondo, anche Nadine era una sua fan, così come tutte le donne che circolavano nello studio, d’altronde. Dopo la sconfitta riportata con Margot, anche il suo comportamento nei confronti del prossimo ne aveva risentito: era diventato più cinico e meno tollerante nei confronti di chiunque, soprattutto se di genere femminile, ammise, stringendo le labbra in una smorfia di consapevole colpevolezza. Sbuffò. Non doveva permettere a quei pensieri di fargli perdere la concentrazione nei momenti meno opportuni, come mentre lavorava, si rimproverò. Del resto, erano già passati dieci anni. «Questa persona ha un nome e un appuntamento?» chiese con quel tono burbero che, oramai, era diventato il suo marchio distintivo e che, mai come in quel momento, gli sembrò più appropriato, giudicò, sentendosi molto seccato alla prospettiva di
dovere interrompere lo studio del fascicolo che aveva per le mani. Proprio a un passo dall’avere trovato la soluzione, al diavolo! «L’appuntamento è stato fissato solo 
poco fa, direttamente con l’avvocato Brochier e…» La voce della donna s’interruppe, probabilmente era alla ricerca di un appunto. «Ecco qua! È stata mandata dall’agenzia Lux Parts Models. Hanno chiesto espressamente che fosse incaricato lei, avvocato.» «La Lux Parts…» Per un attimo Etienne vide l’ambiente attorno a sé inclinarsi, come in uno di quei giochi del luna park, dove i malcapitati vengono scossi e ondeggiati da una parte all’altra fino a vomitarsi addosso l’inverosimile. Il tempo di riprendere il respiro e subito lui balzò in piedi, raggiungendo la porta con una sola falcata, già pronto a spalancarla nella speranza di trovarsi di fronte alla materializzazione dei suoi desideri, ossia che ci fosse proprio lei, Margot, oltre quella spessa lastra di legno, tornata da lui dopo essersi resa conto di desiderarlo da sempre. E lui l’avrebbe fatta pagare per i suoi errori del passato, si ripromise, iniziando già a programmare la sua rivalsa.
**** 
LA SERIE SEXY MILLIONAIRE STORIES 
1. Uno chef milionario ( 2017) 
Quando Pier Paolo Farnese, affascinante chef italo-americano, multimilionario e habitué delle cronache rosa, è costretto a rimpiazzare il suo event manager alla vigilia della stagione turistica, resta interdetto nello scoprire che il nuovo professionista, “il migliore nel suo campo”, è una ventenne bella da togliere il fiato. 
Come potrà una ragazza del genere gestire i capricci dei tanti uomini d’affari che prenotano ogni anno un soggiorno sul Fascino Latino, yacht ammiraglio della flotta Farnese? E com’è possibile che quella piccola Venere col volto di bambina e il fisico da pin-up abbia stregato proprio lui, playboy navigato che ha sempre preferito il sesso disimpegnato a qualsiasi pensiero d’amore?
Ma Pier Paolo imparerà presto che la dolce Margot Duc de Sablé è molto diversa dalle donne che frequenta di solito, e i suoi sforzi per liberarsene prima, e conquistarla poi, falliranno uno dopo l’altro. Ostacolati da incomprensioni e malintesi, confusi da caratteri orgogliosi e pregiudizi difficili da combattere, Pier Paolo e Margot si inseguono e si sfuggono al ritmo infuocato dell’estate di Ibiza.
Un romanzo frizzante nel quale teneri ricordi d’infanzia si mescolano a dolorosi segreti di famiglia e passioni incontenibili, e la realtà rivela molti più… sapori del previsto. Leggi QUI la ns recensione.
Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

1.5 La sfida del milionario ( 14 febbraio 2018) 
Di ritorno da un lungo tour di lavoro, Pier Paolo Farnese desidera soltanto perdersi fra le braccia della sua bellissima moglie e attendere con lei la nascita di Elise, la loro secondogenita. Lei, però, è fredda e distante, e sembra nascondere un’infelicità che Pier Paolo non sa spiegarsi. Quando poi Margot scompare, i peggiori scenari si presentano alla mente di “The Sensual Chef”, riducendo in polvere la leggendaria sicurezza e l’aura di invincibilità che lo hanno reso celebre nel mondo. Cosa può essere successo durante la sua assenza? Forse c’entrano le immagini apparse sui tabloid che lo ritraggono in compagnia di una splendida bionda dalle forme statuarie? O le sue sciocche affermazioni di nove mesi prima, la notte in cui Elise venne concepita?
Ma, soprattutto, dove si sarà nascosta Margot? 
In un turbinio di emozioni e ricordi, fraintendimenti e riconciliazioni, tornano Pier Paolo Farnese e Margot Duc de Sablè, gli amati protagonisti del primo romanzo della serie “Sexy Millionaire Stories” firmata da Olivia Spencer. Sollevando il sipario su ciò che accade dopo il “vissero felici e contenti”, l’autrice esplora ancora una volta le diverse sfumature dell’amore e i rischi che ogni relazione comporta, in un racconto che si legge d’un fiato e farà sospirare quanti hanno amato "Uno chef milionario". Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

2. Un milionario in tribunale ( gennaio 2018) 
3. I peccati di un milionario (luglio 2018)
Robert MacLean è bello e possente come un guerriero celtico. Con un mix irresistibile di origini scozzesi, italiane e americane e il suo ruolo di presidente della MacLean Luxury Spirits, si è conquistato l’appellativo di “The Sexy Brandy”, e ogni donna fra Antigua e la Napa Valley sogna di averne un assaggio. 
Lui, invece, vorrebbe assaporare un frutto che si è proibito molto tempo prima, quando appena diventato uomo ha cominciato a fantasticare sulle forme acerbe di una tredicenne bellissima e smaliziata. A dieci anni di distanza, Luna Boni, la piccola rompiscatole cui faceva da baby-sitter, è diventata una donna con soffici capelli biondi e gambe chilometriche, ed è proprio lei l’interior designer incaricata di trasformare la vecchia sede californiana della sua azienda in un castello scozzese. 
Dopo averla rivista, Robert comprende che il destino è tornato a chiedergli il conto per l’attrazione sconveniente di quando era solo un ragazzo con troppo testosterone e poco autocontrollo. Tuttavia, anche in un momento tanto delicato per la sua carriera come il lancio di un nuovo rum dalla ricetta segreta, Robert non riesce a togliersela dalla testa. E sarà proprio durante il party per celebrare l’evento che ogni nodo verrà al pettine: in un turbinoso rincorrersi di colpi di scena, Robert dovrà difendersi da un’orribile accusa e lottare con tutte le forze per non perdere l’azienda e la reputazione, ma soprattutto l’amore di Luna.
Riuscirà Robert MacLean a scendere a patti con i suoi peccati di gioventù, che ancora lo rendono vulnerabile di fronte all’unica donna che non potrà mai avere? E sarà capace di non lasciarsi sfuggire la cosa più bella che possa capitare a un uomo, un sentimento così forte da sopravvivere al tempo e al senso di colpa? Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

****
L'AUTRICE
Quando ancora non aveva un nom de plumeOlivia Spencer ha lavorato a lungo come assistente personale: caffè, ore di riunioni e valigia sempre pronta. Oggi si dedica alla scrittura di romanzi rosa, che sono anche la sua passione.
Riservata e tranquilla, ama i bambini, gli animali e le persone gentili; non le piace parlare tra le righe e non capisce quando lo fanno gli altri.
Nella prossima vita prevede di rinascere più bella della top-model Sara Sampaio e avere l’intelligenza di un genio informatico della Silicon Valley, parlare almeno cinque lingue – al momento solo quattro – e risolvere l’emergenza idrica mondiale.
Uno milionario in tribunale è il suo secondo romanzo della la serie Sexy Millionaire Stories. 
 VISITA LE SUE PAGINE SOCIAL:

TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie se condividerai il link di questa recensione sulle tue pagine social o la consiglierai ad un amico.


2 commenti:

  1. Grazie, ancora grazie, per questa nuova recensione!
    I vostri consigli sono preziosi e ne farò tesoro per migliorare ancora.

    RispondiElimina
  2. Grazie anche per la segnalazione del racconto breve "La sfida del milionario"! Del tutto inaspettata...

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!