TAXI LOVE- Tutte le strade portano al cuore di Simona Friio (Rizzoli)

Autrice: Simona Friio
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: Milano, Italia
Pubblicazione:  Rizzoli, coll. YouFeel, giugno 2017,  pp. 121
Parte di una serie: No
Livella Sensualità:  Medio
Disponibile solo in ebook a € 2,99

TRAMA: Alice ha ventotto anni e un unico desiderio: fare carriera in una delle più importanti aziende milanesi. La mattina del tanto agognato colloquio, però, tutto sembra andare storto. La pioggia torrenziale, i collant che si rompono, un ciclista distratto... Meglio prendere un taxi e porre fine agli imprevisti. Ma anche il tassista ci si mette: per individuare il percorso da seguire si affida a una vecchia copia di Tutto Città. Già, perché Lukas Klammer è un tassista per caso, non conosce le strade di Milano, odia lo smog, odia il caos, odia l'indifferenza delle persone indaffarate. Alice si sente morire - e vorrebbe ammazzarlo. Tra i due sono subito scintille, che si moltiplicano nel corso di successivi incontri a base di equivoci, battibecchi, malintesi e mezze verità. Ma quella che sembra la persona più incompatibile con noi può trasformarsi nell'alleato ideale per risolvere problemi spinosi. E anche in qualcosa di più. Una commedia romantica movimentata come le strade di una grande città, una storia d'amore che conosce il suo percorso, senza bisogno di navigatore.




I due protagonisti sono Alice e Lukas, lei una donna che tiene molto al suo lavoro e alla sua carriera, lui tassista per caso. Sta, infatti, sostituendo il fratello Alex e ha dovuto lasciare il suo lavoro sui monti per aiutarlo. L'incontro tra i due protagonisti sulle prime non è dei migliori, ma dopo essersi rivisti per pura fatalità, cominciano a frequentarsi e così nasce anche l'amore.
La storia non è male: è carina, spiritosa, leggera e raccontata bene. Essendo il romanzo della collana YouFeel, si sa dall'inizio che non è lungo.
Personalmente non ho nulla contro la brevità di un libro, sta alla bravura di un'autrice  riuscire ad esporre tutto quello che la fantasia le suggerisce nel numero di pagine che ha a disposizione senza lasciare, alla fine,  alcuna incertezza nel lettore.
In Taxi Love  la Friio è stata abbastanza brava, ma quando ho letto la parola fine non sono rimasta del tutto soddisfatta. La storia, a mio avviso,  si sofferma un po' troppo su Alex  e le sue assenze senza spiegazioni che mettono in subbuglio la vita di Lukas e del padre senza che ne venga chiarito veramente il motivo. Ho avuto l'impressione che l'autrice abbia dovuto fare dei tagli alla trama per restare all'interno delle pagine che la casa editrice pretende, togliendo, così, gli approfondimenti necessari. Una decina di pagine in più avrebbero reso tutta la vicenda migliore.
Mi spiace per la Friio, che ho avuto modo di apprezzare come autrice nel suo storico, Magar Mulieres(vedi qui sotto). In questo caso il mio  giudizio è solo di tre cuori  perchè il numero limitato di pagine ha tolto quel pizzico di conclusione che questo libro avrebbe meritato.








ALTRI LIBRI RECENTI DI SIMONA FRIIO

L'AMORE TI HA TROVATO (Triskell ed. - pp.122 - ebook a €2,90) 
Ester e Jonathan si incontrano una mattina per caso. Il colpo di fulmine, tra quel che resta dei cocci di un vaso Ming, è inevitabile. Dopo i primi imbarazzi e la convinzione di non essere fatti l'uno per l'altra, decidono di costruire una vita insieme. Ma a un anno dal matrimonio, le aspirazioni professionali di lei e i problemi familiari di lui iniziano a far vacillare il loro sogno d'amore. Tra loro sembra essere tutto finito, ma non hanno fatto i conti con il vero Amore...
Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.



MAGAR MULIERES - La seduzione del male (pp. 364 - ebook a €2,99)
Ducato di Milano, XVII secolo. È un giorno come gli altri quando l’inquisitore Manuel Idalgo Raya è chiamato a indagare sull’improvvisa morte di un medico, l’illustre Alfonso Della Favilla. Il corpo, trovato in una chiesa, ha scosso la coscienza di molti e lo stesso prete, Gian Mattia Oli, sembra esserne sconvolto, ma non Raya che esclude fin da subito una morte accidentale. Manuel Idalgo non risparmia nessuno e nel suo modo integerrimo e severo interroga tutti i componenti della famiglia, a cominciare dal marchese Antonio Della Favilla, il primogenito, ripudiato anni prima per le sue inclinazioni sessuali illecite e via via le sorelle di quest’ultimo, Anna e Caterina. E sarà proprio lei, Caterina Della Favilla, tanto bella quanto diabolica, a dargli del filo da torcere: una donna disposta a tutto, che usa il proprio corpo come un’arma, capace di sedurre e ammaliare, di piegare gli uomini al suo volere. Un’adescatrice che conosce l’arte della magia e maneggia con astuzia i veleni...  Mentre Milano è in preda ai tumulti popolari, che si allargano a macchia d’olio nell’indifferenza di un dominio ispanico corrotto e accentratore, che fa ancora i conti con la peste, con la carestia e l’alto tasso di mortalità, Raya è costretto a combattere una lotta ancora più ardua, quella contro se stesso.  Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.


IL RE DEGLI INGANNI  (pp. 528 - ebook a €2,99)
È il 1387 quando Alma della Casa di Pietà raggiunge la Val d’Ossola, lasciando l’abbazia dove, sotto mentite spoglie, ha appreso gli insegnamenti dei monaci di San Gallo. La sua ambizione è emanciparsi, riscattarsi da una condizione debole e umiliante perché le femmine non sono buone a niente, questo le dicevano le consorelle prima che fuggisse dal convento natio.
A Candoglia si presenta con lo stesso nome con il quale si è ritagliata un posto alla scuola dell’abate Remigius, Goffredo, ed è in cerca di un impiego. 
La cava nei pressi del monte Orfano si dice che dia lavoro a molti. A Milano si sta costruendo la cattedrale dei Visconti e tanta operosità sembra fatta proprio al caso suo. Il Maestro di pietra, Rodolfo Della Terra, accetta di arruolarla nella squadra, ma le affida mansioni leggere. Si è accorto subito del suo fisico da signorino… Alma, affascinata dalla vita in cava, entusiasta della vita in generale al di fuori di un convento, si lascia stregare dalla quotidianità di una realtà rurale fatta di cose semplici. Impara ad apprezzare le persone e le loro debolezze. Tocca con mano la sofferenza e il dolore, quando la peste arriverà a mietere centinaia di vittime. C’è una cosa, però, che ostacola il suo desiderio di emancipazione: i sentimenti che nutre verso Rodolfo Della Terra… Ed è sotto il peso di quel segreto che Alma lascia Candoglia e approda a Milano, la città per eccellenza, il regno dei Visconti. A causa di un equivoco, però, è imprigionata nella fortezza, dove conosce Francesco Novello detto il Carrarese, erede della Signoria di Padova. Nonostante le condizioni e l’avversa circostanza della prigionia, fanno conoscenza. Escogitano un piano ed evadono, ma lei è costretta a rivelargli la propria identità.  Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

*****
L'AUTRICE 
Simona Friio è sposata e vive con il marito e l'adorato pastore tedesco Brendy Bell in provincia di Milano. E' diplomata in Designer della moda ma la sua vera passione resta la scrittura. Amava disegnare ancora prima di cominciare a scrivere, per cui già da piccola non si separava mai da pennarelli, cere, matite e fogli immacolati. La svolta per la scrittura però arriva con uno splendido regalo, una macchina da scrivere Olivetti rossa Ferrari che le ha permesso di dare voce alle storie che volevo raccontare, nonché di alleviare il callo dello scrittore che già aveva a soli sei anni. Legge con costanza romanzi sia di genere storico sia contemporaneo e predilige autrici classiche come la Austen, le sorelle Brontë e la Gaskell. Amministra con l'amica Mara il gruppo Facebook “Gaskell e altri rimedi” che le sta dando grandi soddisfazioni e collabora con diverse case editrici (Edizioni Croce, Jo March, Fazi, Iperborea, Sonzogno).
VISITA IL SUO SITO : 


TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO LIBRO E TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.

Grazie se condividerai il link di questa recensione sulle tue pagine social o la suggerirai agli amici.



1 commento:

  1. trovo che il limite di pagine imposto spesso deterima romanzi frettolosi e/o mancanti di premesse importanti per il proseguio della storia. non conosco l'autrice e non ho mai letto nulla per cui non posso esprimermi sul romanzo,
    ma sicuramente non lo metto in lista proprio per via le poche pagine del libro. non prendo nulla della youfeel proprio perchè non amo i romanzi brevi.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!