SOLE MARE AMORE di Laura Gay (Newton Compton)

Autrice: Laura Gay
Pubblicazione: Newton Compton, 30 giugno 2017,pp. 29
Genere: Contemporaneo
Ambientazione: Messico
Livello sensualità: MEDIO
Disponibile solo in ebook a € 0,49

TRAMA: Puerto Morelos, Messico. Una bella donna un po’ svampita, piantata in asso dal fidanzato e derubata dei suoi averi. Un messicano burbero e misogino, ma tanto, tanto sexy. Cosa succede quando due persone che non hanno niente in comune si incontrano per caso?
Camilla è disperata. È rimasta senza un soldo e senza passaporto in un Paese straniero, di cui non conosce neppure la lingua. L’unica sua possibilità è quella di affidarsi alla prima persona che incontra, sebbene sembri un selvaggio e sia l’uomo più antipatico sulla faccia della terra.
Juan non si fida delle donne, in particolare di quella donna: sciocca, vanesia e vestita in modo tanto ridicolo. È più forte di lui, non riesce proprio a evitare di litigare con lei. Ma non sempre le cose sono come appaiono: e se quella fosse proprio la sua anima gemella?
Tra una litigata e l’altra Camilla e Juan imparano a conoscersi e a piacersi, e quel soggiorno obbligato in Messico diventa per la donna la più bella vacanza di tutta la sua vita. Purtroppo, però, nessuno dei due ha fiducia nell’amore: entrambi sono stati troppo delusi in passato dai rispettivi partner e, quando per Camilla arriva il momento di fare i bagagli e partire, la donna sembra non avere un attimo di esitazione. Toccherà a Juan farle cambiare idea.

QUESTO RACCONTO VI PIACERA' SE ...

...se vi piacciono le storie che mixano sfaccettature diverse. Questo è un racconto frizzante, un po' romantico, un po' erotico, un po' fuori dal mondo, un po' caotico.
Molto molto carino. Come sempre Laura Gay riesce in poche pagine a descrivere cosa succede ai protagonisti, Juan e Camilla, che, delusi dagli ex, si ritrovano a convivere per pochi giorni in cui scatta una passione e un amore.
Merita di essere letto. Sarà che quest'autrice riesce sempre ad attirare la mia attenzione per la sua stringatezza, proprietà di linguaggio e la capacità di rendere bene l'idea che ha in testa. Ritengo che da alcuni suoi racconti si ricaverebbero romanzi di tutto rispetto.
Giudizio: 4 / Interessante.


COME INIZIA IL RACCONTO...
1. Ti presento i miei– Maledetta compagnia low cost! – sussurro tra i denti mentre mi muovo sul sedile per trovare una posizione comoda. Non me li ricordavo così stretti, questi aerei: sembrano gabbie di allevamenti in batteria. E per non bastare, è da quando siamo partiti da Stansted che quello seduto dietro di me non la smette di chiacchierare. Non sono riuscito a chiudere occhio.
– Cosa dice, scusi? – mi chiede la signora accanto, con i capelli biondi cotonati in un’acconciatura anni Ottanta. È un po’ goffa e non ha mai slacciato le cinture di sicurezza. Si sistema un ciuffo con un movimento nervoso. Forse vuole attaccare bottone.
– Oh, niente… Dicevo solo che è comodo, questo posto! – e affondo scivolando con il sedere in avanti, una gamba puntata sulla spalliera di fronte; il bordo del tavolinetto estraibile mi preme sul ginocchio. Poi le rivolgo un sorriso forzato e calo il berretto verde fin sopra gli occhi, fingendo di dormire. Il viso rotondo della signora scompare dietro la visiera.
Quest’aereo sembra che abbia i freni tirati: non vedo l’ora che atterri. Gli altri passeggeri intorno a me sono, per la maggior parte, italiani che rientrano dalle vacanze. Tutti tiratissimi, vestiti con lo stampino: sneakers di marca, pantaloni a sigaretta lei, jeans casual lui, giacca con cinta in vita, gilet multi-tasca, pashmina annodata a cravatta entrambi. Cellulare perennemente a portata di mano. Sguardo impudico.
Alla fine il Boeing 737 atterra a Malpensa, sbattendo pesantemente con il carrello sulla pista, e tutti applaudono come a uno spettacolo di streap tease.
Balzo in piedi prima ancora che la spia, che indica di tenere le cinture allacciate, si spenga. Apro il vano portabagagli e tiro giù la mia sacca. La apro e cerco il cellulare in mezzo alle altre cose, agito dentro la mano per trovarlo. Dove l’avrò messo, accidenti!
L’hostess mi guarda da lontano. “Non azzardare ad avvicinarti” penso. “Se provi a dirmi qualcosa mi metto a urlare la parola bomba seminando il panico. Come Greg Fotter in Ti
presento i miei.” La ragazza con il completo blu capisce le mie intenzioni e fa finta di niente. A volte ho come la sensazione di essere un cane da combattimento.Trovo il telefono, faccio un sospiro; lo tiro fuori, lo accendo. Osservo il display: vedo arrivare un messaggio. Forse è di Martina. Mi ha risposto? Quando vedo il mittente, invece, capisco che è quello della compagnia telefonica inglese; c’è scritto che sono all’estero e tutta la solita storia sulle tariffe. Ormai lo so a memoria. Aspetto ancora, ma non arriva più niente. Che delusione. Cerco di dimenticare chi e dove sono. Chiudo gli occhi respirando a fondo con il naso. L’ossigeno mi fa girare la testa. Controllo tra i messaggi inviati: forse ieri mi sono sbagliato. No, nessun errore d’invio. Il messaggio che ho inviato a Martina c’è. Lo rileggo, non vorrei aver scritto una cosa per un’altra. ...


*****
L'AUTRICE
Laura Gay vive a Genova. Scrive da quando era bambina perché solo attraverso la scrittura riesce a esprimere se stessa e a volare con la fantasia. Ha pubblicato vari romanzi e racconti e attualmente è curatrice di una collana di racconti erotici per la Delos Digital. Collabora col blog La mia biblioteca romantica e ha gestito una rubrica di consigli di scrittura creativa su Insaziabili Letture. Per Newton Compton ha già pubblicato il romanzo Mille notti di te e di me, un successo del self-publishing.

VISITA LA SUA PAGINA FACEBOOK:


TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO RACCONTO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie a chi condividerà il link di questa presentazione sulle sue pagine social.



Nessun commento:

Posta un commento

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!