BAD LOVE (#1 Welcome Series) di Jay Crownover (Newton Compton)

Autrice: Jay Crownover
Titolo Originale: Better When He's Bad
Traduzione: Fabio Iannelli
Genere: Contemporaneo, New Adult
Ambientazione: USA
Pubblicazione originale: William Morrow, 2014, pp.384
Pubblicazione italiana: Newton Compton, febbraio 2017, pp.416 , cartaceo € 9,90
Livello di sensualità: ALTA
Parte di una serie: Welcome Series (Welcome to the Point)
Disponibile in e-book a € 4,99

TRAMA: Sexy, dark, pericoloso, Bax non cammina solo sul binario sbagliato… lui è il binario sbagliato. Criminale, delinquente e attaccabrighe, ha preso un sacco di pessime decisioni, e una di queste lo ha portato in prigione per cinque anni. Ora Bax è fuori e in cerca di risposte, e non gli importa cosa dovrà fare o chi dovrà ferire per trovarle. Ma non ha fatto i conti con Dovie, una ragazza innocente e pura… Dovie Pryce sa bene cosa comporti vivere una vita difficile. Ha sempre cercato di essere buona, di aiutare gli altri, e non si è mai lasciata trascinare giù dalla tristezza. Eppure le cose per lei non hanno fatto che peggiorare. A quanto pare, l’unica persona che può aiutarla è l’ex-detenuto più spaventoso, sexy e complicato che sia mai uscito da The Point. Bax le fa paura, risveglia in lei sentimenti che non avrebbe mai pensato di provare. Ma a Dovie non serve molto per capirlo: certe volte le persone migliori per noi sono proprio quelle che dovremmo evitare…


*Recensione dalla versione originale.
‘Some boys… they are just better when they’re bad.’

Dopo aver conosciuto Jay Crownover un paio di anni fa grazie alla sua Tattoo Series, che avevo apprezzato e trovato stilisticamente  superiore a molti NA similari in circolazione in quel periodo, mi è venuta voglia di tornare a leggerla. L'occasione me l'ha suggerita l'uscita italiana questo mese  per Newton Compton del suo libro  Better When He's Bad, che in italiano è diventato semplicemente BAD LOVE (ma io l'ho letto in originale). 
In realtà l'amore fra Shane Baxter, detto Bax, e Dovie Price è tutt'altro che 'bad', anzi, questi due figli di nessuno o quasi, troveranno uno nella braccia dell'altra qualcosa che farà più che bene ad entrambi, perciò mi trovo ancora una volta a non condividere la scelta del titolo fatta dalla Newton e ancora meno condivido quella della cover art. Il ragazzotto in copertina non ha proprio nulla a che spartire con l'atletico, rasato e super tatuato Bax e la ragazza bruna avrebbe dovuto avere i capelli rosso fiamma (particolare non secondario nella caratterizzazione della protagonista). Perciò, vi invito ad apprezzare la cover originale qui a destra, che è decisamente più azzeccata.
Passando al romanzo...lasciate ogni briciolo di incredulità o voi che entrate, perchè solo così potrete godervi la lettura di questa storia che riprende a piene mani dalla tradizione romantica degli opposti che si attraggono ed è ambientata in una non ben identificata città metropolitana, che ha più l'aspetto di una Sin City da fumetto che una città reale. Anche i personaggi  hanno caratterizzazioni stereotipate da fumetto: c'è la bella, pura e buona Dovie, con un nome che in inglese fa chiaro riferimento al candore della colomba (dove), che è riuscita a mantenere intatta la sua bontà d'animo e i suoi buoni principi, nonostante una storia familiare tutt'altro che edificante Dovie studia, lavora, fa anche volontariato e ha una massa di capelli rosso fuoco che brillano come una fiaccola nel tetro grigiore che avvolge tutto e tutti a The Point, il sobborgo malfamato della città in cui si svolge la storia. g
Poi c'è Bax, il cattivo ragazzo, senza scrupoli e senza sogni, che ha ventitrè anni ma potrebbe averne trenta  per come è stato costretto a vivere intensamente la sua giovane vita, gli ultimi cinque anni in carcere compresi, sempre a caccia di espedienti per rimanere a galla in una realtà come quella di The Point in cui vige la legge del più forte e nessuno regala niente. Bax ruba e fa a botte per sopravvivere e aggiusta macchine per diletto, perchè guidare bei bolidi ruggenti con motori truccati sembra essere l'unico modo per far sembrare la vita più leggera. Poi ci sono i cattivi veri, quelli da cui Bax vorrebbe affrancarsi, per poter vivere libero, finalmente, e c'è l'amicizia con Race Hartman, fratellastro di Dovie, su cui Bax non sa più se poter contare e il rapporto contrastato con Titus, il fratello poliziotto, reo di aver lasciato la famiglia troppo presto, abbandonando il più giovane  Bax  in balia di una madre debole e drogata. 
Leggere questo romanzo in cui la brava Cappucceto/Dovie incontra il lupo cattivo/Bax è appunto come leggere  una favola metropolitana, inutile fare appello alla verosimiglianza delle situazioni, molto meglio farsi trascinare dalla storia, raccontata alternativamente dal punto di vista di Bax e di Dovie, che ha un ritmo abbastanza sostenuto e sa discretamente coinvolgerti.  
Anche se l'insieme, come ho detto, è un po' da fumetto, non mancano i momenti romantici e intensi fra i due protagonisti. Bax è un bad boy affascinante,  sebbene un po' troppo monolitico e per niente ironico. Però, quando è la sua parte più intima ad emergere, quella che Dovie chiama con il suo nome di battesimo (Shane), allora il Bad Boy riesce a rubare la pagina e ad arrivarci diritto al cuore nonostante la sua mancanza di sfaccettature. Dovie, analogamente, è un po troppo brava ragazza per piacermi fino in fondo, avrei preferito che saltasse fuori maggiormente il suo carattere 'da rossa', a volte si intravede, ma non è sufficiente per farmela piacere al 100%. 
BAD LOVE è scritto in uno stile  piuttosto piatto, sincopato, monocorde, soprattutto quando il punto di vista è quello di Bax, Una scelta stilistica che ben esprime  la mancanza di sfumature della realtà tragica, senza vie d'uscita, del protagonista. La trama, anche se non originalissima, è ben architettata e non mancano i colpi di scena in un'atmosfera che è quasi più da romantic suspense che da new adult. 
La fine del romanzo vede un happy end un po' sui generis, a mio avviso.Deciderete voi s evi piace o no, a me non ha soddisfatto del tutto. Ma siamo solo al primo romanzo della serie, in futuro può essere che l'autrice abbia in serbo novità per Bax e Dovie.
In ogni caso, tirando le somme, BAD BOY è un romanzo discretamente coinvolgente; se avete un debole per l'eroe minaccioso, scorretto, attaccabrighe, irritante, a tratti stronzo, che sa però trasformarsi all'occorrenza (o quando meno te lo aspetti) in un vero principe azzurro che quando ama da tutto se stesso... allora questa potrebbe essere la storia  per voi.








LA SERIE WELCOME TO THE POINT
1. Better When He's Bad (2014) - Ed. italiana: BAD LOVE . Newton Compton, febbraio 2017 - Shane 'Bax' Baxton e Dovie Price
2. Better When He's Bold (2015) - Race Hartman e Brysen Carter 
3. Better When He's Brave (2015) - Titus King e Reeve Black

****
L'AUTRICE

Jay Crownover è originaria del Colorado (USA) e orgogliosa di esserlo ecco perchè ha ambientato tutti i suoi libri nei luoghi che ama e conosce. E siccome le pIace scrivere di cose che conosce, ecco anche perchè c'è molto rock and roll  e molti tatuaggi e piercing nelle sue storie.  Jay fa la barista dai tempi del college, passando anche quaranta ore a settimana a vedere come donne e uomini interagiscono fra loro. Questo lavoro le ha offerto l'opportunità di farsi un'idea piuttosto approfondita dei meccanismi delle relazioni uomo/donna, come iniziano e come si evolvono in un contesto sociale. Le piace scrivere storie New Adult perchè si ricorda come ci si sente a vent'anni, quando pensi di aver capito tutto della vita  per poi essere smentito più volte. Quando si guarda indietro, sa che sono stati quelli gli anni che hanno definito quello che lei è oggi e nel bene e nel male sono state le decisioni prese allora che hanno segnato la strada che sta percorrendo oggi.
VISITA IL SUO SITO:   http://www.jaycrownover.com/


TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO ROMANZO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? TI PIACE LO STILE DI JAY CROWNOVER? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.
Grazie a chi condividerà il link di questa recensione sulle sue pagine social.




3 commenti:

  1. A me è piaciuto questo inizio di nuova serie della Crownover, fa ben sperare per i prossimi libri, in fondo anche il primo della serie dei tatuatori non mi aveva entusiasmata.

    RispondiElimina
  2. la serie Tatoo io l'ho adorata dal primo all'ultimo libro,
    anche se il primo è quello che più mi è piaciuto.
    la trama di questo è un po' troppo "suspence" per i miei gusti, non so ancora se la metterò in lista, soprattutto se il protagonista non ha nemmeno un po' di ironia!!

    RispondiElimina
  3. Non so, non mi acchiappa. Sara' che non amo molto le serie perche' tempo che esca il 2, gia' mi saro' dimenticata il 1, gia' lo so

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!