UNDICI SFIDE DA AFFRONTARE PER DOMARE IL SUO CUORE di Sarah MacLean (Leggereditore) - Recensione

A PROPOSITO DI LIBRI DI SALVATAGGIO, HO RILETTO IN SETTIMANA QUESTO CHE E' UNO DEI MIE REGENCY PREFERITI E MI E' VENUTA VOGLIA DI RIPUBBLICARE QUESTA BOOKCHAT  DI SAMANTHA E KEIKO CHE LO COMMENTARONO IN OCCASIONE DELLA SUA USCITA DA LEGGEREDITORE. PER ME E' DECISAMENTE UN INDIMENTICABILE. DA RILEGGERE SENZA STANCARSENE MAI... NON PERDETELO!(Francy) 

Autrice: Sarah MacLean
Titolo originale: Eleven Scandals to Start to Win a Duke's Heart
Traduttore:  Elena De Giorgi
Genere:  storico/ Regency
Ambientazione: Inghilterra: Londra – Yorkshire, 1823
Pubblic. originale: Avon, 2011, pp.367 
Pubblic. Italiana: Leggereditore, ebook: 12 febbraio 2015; cartaceo: 26 febbraio 2015, pp.384, €14
Parte di una serie: 3° libro della serie Love by Numbers
Livello sensualità: Medio - Alto
Disponibile in ebook? Sì, € 1,99




TRAMA: Irruente e testarda, una vera calamita che attrae guai, Juliana Fiori si rifiuta di giocare secondo le regole della società. A causa del suo carattere impulsivo e ribelle è sempre al centro dei pettegolezzi di tutti i salotti di Londra ed è nata per dare scandalo... è esattamente il genere di donna da cui il duca di Leighton vorrebbe stare lontano... anzi, molto lontano. Lo scandalo è l’ultima cosa di cui Simon Pearson ha bisogno, impegnato com’è a mantenere la sua vita privata lontano dalle chiacchiere. Ma quando scopre Juliana nascosta nella sua carrozza, a tarda sera, decide che è il momento che quella sconsiderata signorina impari le buone maniere, ed è determinato a insegnargliele. Ma lei ha altri piani... vuole due settimane per dimostrare che anche un imperturbabile duca non può essere al di sopra della passione.

Book Chat-Recensione di Samanthalarossa e Keiko


“Un momento con una donna capricciosa vale undici anni di vita noiosa."

Dopo aver letto e apprezzato i primi due libri di questa serie storica, ero in logorante  attesa della pubblicazione del terzo e ultimo romanzo della trilogia, non vedevo l’ora. Ecco il 12 febbraio di prima mattina lo vedo apparire sul mio kindle, non posso aspettare oltre, dopo poche ore stavo divorando letteralmente la storia di Juliana Fiori e del Duca del Disprezzo: Simon Pearson  il compassato, tradizionalista e impassibile Duca di Leighton.
Juliana Fiori, la sorellastra italiana di Nick e Gabriel Ralston, protagonisti dei due primi romance della trilogia,  è una donna forte e indipendente che si rifiuta ostinatamente  di seguire le rigide regole del Ton londinese, diventando così l’argomento preferito delle chiacchiere di tutte le peggiori  pettegole dell’alta società inglese. Le cose si fanno ancora più complicate quando Juliana incontra lo sprezzante duca di Leighton, Simon Pearson. Dopo aver lasciato la soffocante sala da ballo di Ralston House a favore dei giardini poco illuminati, la nostra protagonista si trova involontariamente alla mercé di un disgustoso nobile ubriaco che vuole approfittarsi di lei. Dopo aver lottato, Juliana riesce a sfuggirgli  e a trovare rifugio  in una carrozza, quella del Duca di Leighton che erroneamente ritiene Juliana desiderosa di intrappolarlo in un matrimonio riparatore.
Già la prima apparizione di Simon nel secondo libro della trilogia non aveva lasciato un buon ricordo, vero Keiko?


 Il Duca di Leighton è sicuramente la figura maschile di spicco di questa Trilogia! Descritto come un biondissimo e bellissimo uomo, dai caldi occhi nocciola, nulla di sentimentale e dolce vi è però nella sua personalità. L'abbiamo conosciuto nei libri precedenti come un uomo freddo, calcolatore, devoto al suo titolo più che alle persone, tutto preso dall'essere il più perfetto esempio di gentleman inglese che il ton abbia mai avuto. Educato al suo ruolo da una madre algida ed emotivamente sterile, cresciuto per dar lustro al titolo, ciò che vuole dalla vita è avere un'esistenza scevra

da scossoni emotivi e molto ordinata. Uno scandalo di proporzioni gigantesche però grava sulla reputazione del suo casato.(Ma quale sia lo scandalo...lasciamo scoprirlo a voi). Per cercare di contenere i danni, Simon è intenzionato a sposarsi con Penelope, figlia di un doppio marchese dall'educazione e dalla nomea  irreprensibili. Sarà un matrimonio di convenienza che lo aiuterà a far fronte allo scandalo che si prospetta. L'irrompere nella sua vita della spontanea e vulcanica Miss Juliana Fiori, porterà nella sua esistenza uno scompiglio inaudito e non preventivato, a cui lui cerca di resistere con tutte le sue forze. Cosa sono questi due personaggi insieme!!!! Due personalità forti e contrapposte, ognuna volta a perseguire il proprio obiettivo: che l'altro ceda al suo modo di intendere l'esistenza con uno scontro di volontà titaniche. Se Simon è il ghiaccio, Juliana è il fuoco. Samantha io trovo che l'interazione tra i due è sicuramente il perno su cui si concentra il romanzo, l'evoluzione del loro rapporto così impetuoso non ti ha positivamente emozionato?


Juliana è uno scandalo dalla nascita. La figlia di una marchesa decaduta che ha abbandonato il marito e i figli per un mercante italiano. Juliana è il risultato di questa improbabile  unione, ma la mammina cara ha lasciato anche quella bambina e il secondo marito. Quando alla morte del padre la ragazza arriva a Londra, i suoi fratelli Gabriel e Nicholas lottano per riuscire a far sì che  la società accetti la sorellastra del marchese di Ralston.  Juliana è una eroina dal carattere forte che ama i suoi fratelli e la sua famiglia riamata a sua volta, ma il ton sa essere crudele con chi non si attiene alle sue rigide regole. Simon la desidera, ma sa che dovrà fare un matrimonio all’altezza del suo titolo, pazienza se sarà solo un’unione di facciata, l’onore e il decoro vengono per lui prima di tutto, prima anche della prepotente attrazione per la nostra protagonista e la vita che lei gli prospetta, una vita densa di emozioni e passione, una vita che dovrà essere vissuta intensamente attimo dopo attimo. All’inizio del libro, Juliana forse può apparire una ragazza avventata e immatura, ma la sua crescita è palpabile, inesorabile e sicuramente è il personaggio migliore della coppia. Simon è risultato il più delle volte pomposo e arrogante, anche se verso la conclusione del romanzo, la legge del contrappasso applicata alla perfezione dalla nostra autrice, lo ha reso molto più umano e simpatico.
Difficile raccontare di più senza rivelare i colpi di scena che condurranno al lieto fine di questo libro, posso però dire che i dialoghi tra i due protagonisti sono appassionati e scoppiettanti, pieni di ironia e che, amerete odiare il Duca di Leighton fin quasi all’epilogo della storia, dolce e romantico senza risultare stucchevole. 
Ho molto apprezzato questo romanzo anche se la traduzione spesso approssimativa e grammaticalmente insufficiente mi ha infastidito: congiuntivi inesistenti e passati remoti inventati, parole non consone all’epoca storica e pantaloni che diventavano misteriosamente gonne nel giro di poche righe.  Keiko cosa ti ha colpito maggiormente in tutta questa trilogia?



Ti dirò innanzitutto ciò che mi è piaciuto meno: il filo conduttore delle regole e dei numeri, anche se contrariamente a quello che possano far intendere i titoli il tema non è invasivo e non strettamente osservato. Cosa mi è piaciuto parecchio? La vitalità che la MacLean profonde nella sua scrittura, la sua capacità di far divertire  innestando nelle trame che hanno anche risvolti drammatici degli elementi di alleggerimento, siano esse  situazioni o dialoghi spumeggianti. Trovo che la MacLean abbia dato vita ad una serie che è una perfetta sintesi tra il romance storico e e la commedia di costume. Non tanto l'ambientazione storica quanto i protagonisti sono l'elemento più riuscito dei suoi romanzi, tutti ben delineati e strutturati, diversificati nella tipologia e nel carattere, descritti a tutto tondo con notevoli sfumature rendendoli, se non tutti indimenticabili almeno memorabili. Per protagonisti intendo sia gli eroi che le  eroine! Troppo spesso nel romance storico la figura femminile risulta più passiva e decorativa rispetto al suo equivalente maschile, quasi sempre dominante e caratterialmente più incisiva. Nella MacLean le due figure si equiparano e spesso è la protagonista ad introdurre quell'elemento di novità e di freschezza che rendono tutto più sincero e godibile.
Quello che posso dire è che la MacLean non mi annoia mai e qualche volta mi sorprende e mi emoziona, il che è già molto per chi come me di romance ne ha letti tantissimi. E oggi come oggi è tutto ciò che mi sento di poter chiedere ad un libro.




  ebook                  cartaceo

DA LEGGERE NELLA SERIE LOVE BY NUMBERS
1. Nine Rules to Break When Romancing a Rake (2010) - ed. italiana: NOVE REGOLE DA IGNORARE PER FARLO INNAMORARE - Leggereditore, maggio 2014 - LEGGI QUI la ns recensione-  Lady Calpurnia Hartwell e Gabriel St. John, marchese di Ralston
2. Ten Ways to Be Adored When Landing a Lord (2010) -  ed. italiana: DIECI COSE DA SEGUIRE PER NON FARSELO SCAPPARE - Leggereditore, ottobre 2014- LEGGI QUI la ns recensione - Lady Isabel Townsend  e Nicholas St. John
3. Eleven Scandals to Start to Win a Duke's Heart (2011) ed. italiana: UNDICI SFIDE DA AFFRONTARE PER DOMARE IL SUO CUORE - Leggereditore, febbraio 2015 
- Juliana Fiori  e Simon Pearson, Duca di Leighton

L'AUTRICE
Sarah MacLean è cresciuta nel Rhode Island, letteralmente ossessionata dai romance storici e convinta di essere nata nell’epoca sbagliata. Il suo amore per la storia l’ha portata prima a laurearsi a Harvard e poi a prendere finalmente in mano una penna e scrivere il suo primo romanzo. Vive a New York con il marito, i loro cani e un’impressionante collezione di romanzi rosa. Nove regole da ignorare per farlo innamorare è il primo volume della serie Love Numbers. (* fonte: sito editore)

VISITA IL SUO SITO: 


VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? QUALE ROMANZO DELLA TRILOGIA VI E' PIACIUTO DI PIU' E QUALE COPPIA?

PARTECIPATE ALLA NOSTRA BOOK CHAT!
Grazie se condividerete il link di questa book chat sulle vostre pagine social.

47 commenti:

  1. Già scaricato l'ebook, perché se questo romanzo è bello e divertente anche solo la metà degli altri due, ne vale la pena!

    RispondiElimina
  2. Finalmente!!!! Adoro i libri ironici e divertenti dove i personaggi fanno scintille e aspettavo con ansia questo terzo capitolo. Ma sarà l'ultimo? Sigh Sob

    RispondiElimina
  3. Ma certo che partecipo! Io amo gli storici... non ho ancora letto i due precedenti, ma provvederò quanto prima! Intanto incrocio le dita... ;)

    RispondiElimina
  4. Devo ancora iniziare a leggere la trilogia. Ora prenderò questo ultimo "episodio" e farò una lettura full per godermi, a quanto pare, questa storia. Le vostre recensioni spingono a leggere questa autrice e spero proprio di trascorrere dei bei momenti. Juliana mi attira perchè è una ribelle e io adoro le ribelli!!

    RispondiElimina
  5. Io l'ho finito da poco e sono d'accordo totalmente con le recensioni e con i pareri relativi su questo libro e sull'intera trilogia! Mi è piaciuta molto, questo terzo "episodio" forse più di tutti gli altri. Ripeto qui quello che ho detto relativamente ad un altro romanzo della MacLean (il primo della serie degli Scoundrels, nato come seguito/spinoff della trilogia dei Numbes): le protagoniste femminili della MacLean sono sempre un po' "sopra le righe", nel senso che risultano un po' troppo moderne ed emancipate rispetto a quello che mi aspetto potessero essere le possibilità dell'epoca, ma questo non mi ha mai disturbato più di tanto perchè l'autrice è stata molto brava a rendere efficace quella "sospensione dell'incredulità" necessaria per poter leggere questi romanzi. Infatti ci si siede in poltrona e ci si immerge completamente nelle atmosfere di ogni libro, avvolte dalla magia di queste storie romantiche ed emozionanti, e magari si passa sopra alcune piccole incongruenze storiche, come eroine troppo libere e indipendenti per l'epoca, o uomini troppo "permissivi" rispetto a questa indipendenza, o magari amori eterni nati in troppo poco tempo, senza un'adeguata conoscenza (penso alla storia di Nick nel secondo volume della trilogia).
    Un piccolo appunto alla versione italiana del libro (oltre a quelli giustamente segnalati da Samantha su traduzioni fantasiose e ardite): ma scusate, nel testo è scritto chiaramente e più volte che Juliana è bruna e Simon biondo. Perché sulla copertina ci sono una rossa e un moro? Bella copertina, per carità, bellissimi modelli, per carità (lui è da infarto), ma non si poteva avere un po' più di cura nel rispecchiare i protagonisti? Mah, misteri delle edizioni italiane...
    Eva P.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quello delle copertine è un problema antichissimo!

      Elimina
  6. partecipo. aspetto l'uscita del cartaceo per poterli leggere tutti e tre .La MacLean è una bravissima scrittrice ,aspetto con ansia l'uscita

    RispondiElimina
  7. Lo prenderò di sicuro perché lo stile di questa autrice mi piace un sacco. Poi questa book chat invoglia parecchio alla lettura. ;-)

    RispondiElimina
  8. come ho già scritto diverse volte lo storico mi attira meno rispetto al contemporaneo che preferisco, ma il fatto che si abbini alla commedia lo rende senz'altro più appetibile. quando si legge un romanzo in lingua solitamente è meglio non leggerlo poi tradotto perchè trovi sempre grandi differenze. mi è giusto capitato con un libro di un autore austriaco "le ho mai parlato del vento del nord?" ed il suo seguito "la settima onda", che in italiano hanno subito spesso dei grandi cambiamenti anche nel significato di quello che l'autore voleva passare.... è un peccato che dei bei romanzi poi vengano tradotti da persone non all'altezza, la grammatica è fondamentale per rendere la storia scorrevole. per quanto riguarda le copertine, io sono in guerra aperta! ci vuole solo un po' di coerenza ed un pizzico di originalità per creare delle copertine decenti ......

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. E' un vero piacere leggere i libri di Sarah MacLean e anche quest'ultimo, da quanto vedo, non è da meno dei precedenti. Benvenga dunque questo giveaway cui partecipo incrociando le dita. Grazie ragazze per l'opportunità offerta.
    Micaela

    RispondiElimina
  11. La McLean mi ha incuriosito subito, ma sono arrivata piuttosto tardi ai suoi libri. Con tutti gli arretrati a casa compro difficilmente altri romanzi. Stavolta, però, riconosco di aver fatto proprio male.
    Ho letto "un irresistibile furfante" e sono rimasta folgorata dalla caratterizzazione dei personaggi, dalla costruzione inedita degli ambienti, dai chiaro scuri dell'anima dei protagonisti in cui il male non è poi così oscuro e il bene piuttosto insipido. C'è un rovesciamento delle prospettive tra vizio e buona società. Davvero spettacolare. Mi ha ricordato le sensazioni provate con la McNaught, e per me è piuttosto raro. Voglio assolutamente leggere la serie dei numeri, ho solo il primo, per ora.
    Le copertine, poi, sono fantastiche molto più eleganti dei soliti romance.
    Su questo nuovo mi intriga molto la costruzione del personaggio maschile, piuttosto insolita. Di norma sono le donne compassate e gli uomini scandalosi, il contrario mi incuriosisce davvero tantissimo. *_*

    RispondiElimina
  12. Ho letto i due precedenti che mi sono piaciuti tantissimo. Juliana è un peperino ma la vedo bene con il duca di Lieghton.......così tanto diversi che non vedo l'ora di leggere come la Maclean riuscirà a combinarli :))

    RispondiElimina
  13. io questo libro non lo conosco e non sapevo che fosse pure di una trilogia...quindi devo darmi da fare perchè vedo che ne parlate molto bene e la curiosita' si è insinuata in me. partecipo al give volentieri cosi se sono fortunata devo procurarmi gli altri due :-)

    RispondiElimina
  14. alessia gambale18/02/15, 16:20

    io ho divorato letteralmente i primo due e non aspetto altro che l'uscita del cartaceo nei primo due il duca e juliana sono due personaggi al margine ma che comunque si fanno conoscere uno per la sua rigidità ma in realtà già dal primo libro qualcosa si capisce che è atratto da lei invece juliana è il suo opposto un "fuoco" contri il "ghiaccio" del duca .
    In entrambi i primo due compaiono e si combattono lui cerca di evitarla in tutti i modi e invece lei ferita nell'orgoglio cerca di dimostrare a lui che è piu di una figlia illegittima. Inoltre ho scoperto che questa trilogia si collega con un altra che inizia con UN IRRESISTIBILE FURFANTE ( A Rogue by Any Other Name )
    Si tratta del primo romanzo della serie “Rules of Scoundrels”, che ha come protagonisti quattro aristocratici esiliati dall’alta società.
    La serie proseguirà con “One Good Earl Deserves a Lover“, “No Good Duke Goes Unpunished” e “Never Judge a Lady by Her Cover” molto appassionante anche questo

    RispondiElimina
  15. Partecipo... qualche anno fa adoravo gli storici e vorrei riavvicinarmi al genere... proviamoci

    RispondiElimina
  16. Ho adorato i primi due capitoli e non vedo l'ora di leggere anche il terzo. Partecipo davvero volentieri ed incrocio le dita.

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. Sexy e divertente, sì. ELENA

    RispondiElimina
  19. Sexy e divertente, sì. ELENA

    RispondiElimina
  20. Adoro questa autrice e i primi due libri della serie mi sono piaciuti un sacco. Sono curiosa di leggere la storia di Juliana. Partecipo animata da buone speranze :))
    Manu'

    RispondiElimina
  21. Bella recensione e bel libro! Sarah Maclean si conferma un'autrice da seguire nel panorama storico
    Michi

    RispondiElimina
  22. Lia Orlandi19/02/15, 20:53

    Mi intriga l 'idea di scoprire come due personaggi così antitetici tra di loro possano incrociare i loro destini e dare vita ad una storia d 'amore vibrante come sembra dalla recenzione.
    Non ho mai letto nulla di quest 'autrice per cui partecipo molto volentieri....le novità mi attirano sempre !!
    Lia

    RispondiElimina
  23. Già scaricato e letto ....ma vorrei veramente veramente il cartaceo perché è molto bello proprio come i primi due! !! Sabrina

    RispondiElimina
  24. Ciao, ho amato la Mc Lean subito perché ' con la sua ironia mi ha ricordato Loretta Chase con il suo LORD (come faremmo noi lettrici di romance storici se non esistesse Dain...ditemelo un po' voi!).
    Con i suoi libri prima di tutto ridi,poi arrivano i sospiri, le ansie , le aspettative, le arrabbiature e di nuovo i sorrisi perché' davvero sono personaggi completi.
    Premessa ovvia: sono romance storici. Ma direi che la Mac Lean e' sulla buona strada per la Compagnia di quelle che io ritengo le maghe di questo mondo magico: Balogh, Kleypas, Lindsey...per arrivare alla Thomas, Ashley(...I Mackenzies) e tante altre . Unica nota che spero voi non mi cestiniate: le case editrici ci trattano come fossimo ebeti er non dire altro. La saga dei rules of scoundrel di cui 1 e' già' uscito prima di questo, parte solamente ...8 anni dopo ok? Quindi io leggendolo , ho saputo già'cio' che era accaduto in questo che ancora non era uscito. E questa e' una delle centinaia di scorrettezze che fanno a noi lettrici di questo genere.E dire che tanti ne compriamo e quindi tanti di soldi gli facciamo guadagnare. Scusate lo sfogo .Questo e' il blog più' bello davvero siete grandi ciao Patty

    RispondiElimina
  25. Ciao a tutte! La trama è molto intrigante. Pultroppo il primo e secondo libro non li ho letti. Ma ho letto le recensioni e le anteprime e mi sono piaciute molto. L'idea del gentiluomo irreprensibile tutto di un pezzo che capitola per mano di una donna esuberante è il mio argomento preferito perché i sentimenti sono più intensi e le trame sempre avvincenti. Anche se la copertina non rispecchia appieno i personaggi penso che sia bellissima e delicata. Partecipo con entusiasmo e incrocio le dita sperando di poter leggere l'ultimo romanzo di questa trilogia. un saluto e un grande bacio a tutte voi :-))

    RispondiElimina
  26. Non ho ancora avuto il piacere di leggere i romanzi di Sarah MacLean ma, visto il successo che quest'autrice sta riscuotendo tra le lettrici italiane, sono molto curiosa di conoscerla. E poi non dico mai di no ai romance frizzanti ed ironici, specialmente se si presentano con delle copertine così belle ed eleganti :)

    RispondiElimina
  27. come si fa a non partecipare i libri della Maclean, mi piacciono e quindi mi spetto grandi cose anche da questo, è un romance, ma ti trasporta anche in un mondo incui puoi ridere, quindi ci provo.
    condiviso su
    https://www.pinterest.com/pin/566609196844748165/
    https://twitter.com/streghetta6831/status/569144372094234624
    https://www.facebook.com/stefania.mognato/posts/10203891748429925?pnref=story
    https://plus.google.com/u/0/113323159535376562702/posts/bCEnLDdvNep

    RispondiElimina
  28. Dopo aver apprezzato i primi due libri della serie, non posso certo non leggere anche questo! trovo lo stile di Sarah MacLean frizzante e spiritoso. Mi piacerebbe proprio vincere una copia di quest'ultimo capitolo della serie "love by Numbers". Incroci le dita!. Grazie a Keiko e a Samanthalarossa per la bella recensione.

    RispondiElimina
  29. anch'io non comprendo molto bene il legame coi numeri e la storia ma fatto è che sono molto belle! Inoltre ho appena finito di leggere Un irresistibile furfante dove viene citata costantemente questa coppia! Non vedo l'ora di leggere questo libro! Come sempre un grazie

    RispondiElimina
  30. damiana cavallaro22/02/15, 11:47

    p.s. mi sono dimenticata di firmare il commento precendente!

    RispondiElimina
  31. damiana cavallaro22/02/15, 11:49

    Ho scoperto che il mio commento non l'ho pubblicato! Che figura!Lo scrivo di nuovo:
    Altro libro da aggoungere alla mia biblioteca! :D Non vedo l'ora di leggerlo *-* E..speriamo di vincere questo contest,dato che non ne vinco mai!! Ahahahahha! Adoro questo blog !!bacioooo

    RispondiElimina
  32. Le vostre recensioni sono sempre accattivanti, poi se dite che è meglio dei precedenti partecipo volentieri a questo giveaway... grazie per le belle recensioni, ormai mi sembra di conoscervi tutte! Un abbraccio Clara

    RispondiElimina
  33. Eccomi all'appello anche questa volta i due volumi precedenti già sono in mio possesso anche senza le vostre buone recensioni già ero decisa a comprarlo in versione cartacea come gli altri due :) Buon pomeriggio a tutte e buon proseguo di settimana :D :)

    RispondiElimina
  34. A me è piaciuto da impazzire e mi trovo perfettamente d'accordo con voi nel dire che questo libro è stato BELLISSIMO!!
    Lo aspettavo come tutte, perchè diciamocelo Juliana è una forza della natura e già dal primo libro mi aveva catturata!!
    Non saprei quale tra i tre libri sia il mio preferito ma c'è da dire che nel panorama del romance storico è nata una nuova stella!!
    Partecipo con assoluto piacere.
    Mary

    RispondiElimina
  35. La vostra recensione mi ha incuriosita e intrigata. Due personaggi Juliana e il Duca di Leighton, fuori dall'ordinario per un romanzo che si propone scoppiettante, emozionante, pieno di colpi di scena ed ottimi dialoghi. Ho letto il primo romanzo della serie e l'ho trovato delizioso e non ho dubbi sul fatto che anche i successivi lo siano altrettanto. Buona giornata a tutte.

    RispondiElimina
  36. recensione interessantissima! mi ha molto incuriosita e spero vivamente di poter leggere il libro quanto prima.... non ho ancora letto nessun romanzo della serie ma spero di rimediare :)
    grazie per questa opportunità

    RispondiElimina
  37. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  38. Come sempre sei bravissima,la tua recensione invoglia a leggere tutta la serie.
    Spero davvero di vincerlo mi attira parecchio ,la trama stuzzica non poco.....
    Un'abbraccio Sonia.

    RispondiElimina
  39. A me è piaciuto molto il primo e meno il secondo, mi aspettavo di più dal fratello misterioso e avventuriero. Quest'ultimo mi intriga molto: una indomabile con un'arrogante da conquistare, anche se il tema non è originale, spero che siano all'altezza del loro carattere, odio quando il modo di essere dei protagonisti appare diverso da quello che promettevano. Voi in ogni modo riuscite ad allettarmi. Incrocio le dita

    RispondiElimina
  40. sono d'accordo con Isabella!! Pessima traduzione ! quando chi traduce non è all'altezza non riesce nemmeno a trasmetterti l'emozione della storia che sicuramente la scrittrice voleva comunicare al suo lettore ! come rovinare quello che poteva essere un piacevole libro; ma perchè le case editrici non lo capiscono? eppure il costo del libro è di 14 Euro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Anonima, fate bene a segnalare queste 'magagne', le CE devono rendersi conto che i prodotti, come pure i libri sono, vanno curati nei minimi particolari. E 14 euro sono sempre 14 euro! Puoi fare qualche esempio della 'pessima traduzione'? Io ho letto e amato questo libro in inglese, così come immaginato dall'autrice. Pensare che sia stato in qualche modo rovinato da una traduzione così così mi spiace non poco!

      Elimina
  41. ne potrei fare tanti: in dei anzichè nei; cacciando fuori un epiteto anzichè imprecare, le costruzioni delle frasi, " era impossibile dimenticare come la luce gialla e calda illuminava i suoi ricci dorati trasformandone il viso in quello di un angelo caduto dal .paradiso, che tuttavia non voleva rifletterne lo splendore. oppure "desiderava squarciare l'arroganza" e potrei andare avanti perchè la traduzione di tutto il libro è di basso livello: Scusa ma in inglese è scritto così?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No in inglese è scritto molto bene. Naturalmente la traduzione è un'arte...che non è da tutti, evidentemente. Mi spiace molto. La prossima volta, dicci come ti chiami pero! Ciao!

      Elimina
  42. Ho letto questo libro della Mclean non tanto tempo fa e anche a me è piaciuto molto. Sottoscrivo queste opinioni.
    Robby

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!