LA GRANDE FUGA di Susan Elizabeth Phillips (Leggereditore)

Autrice: Susan Elisabeth Phillips
Titolo originale: The great escape 
Traduzione:  Laura Scipioni
Genere:  Contemporaneo
Ambientazione:  Charity Island, Michigan USA
Pubbl. originale : William Morrow, 2012, pp. 416
Pubbl. italiana: Leggereditore, 27 Ottobre  2016, pp. 407, €14,90
Livello sensualità:  MEDIO/ALTO
Parte di una serie: 6° serie Wynette Texas
Disponibile in ebook: sì, a € 6,99

TRAMA: La madre di Lucy Jorik è tra le donne più famose al mondo. Per questo Lucy è abituata a tenere un comportamento che non metta mai in imbarazzo la sua famiglia... Almeno fino al giorno in cui la combina davvero grossa. Invece di dire "sì" all'uomo più perfetto che abbia mai conosciuto, fugge dall'altare e salta in sella a una moto sgangherata guidata da uno sconosciuto dall'aspetto rude che non potrebbe essere più estraneo alla sua esistenza privilegiata. Nella casa di lui, su un'isola dei Grandi Laghi lontana anni luce dagli agi della sua vita precedente, Lucy spera di trovare una nuova direzione e di scoprire i segreti di quell'uomo che non rivela niente di sé ma che, ne è certa, nasconde qualcosa di profondo e doloroso. Quello che sicuramente scoprirà, mentre le calde giornate estive si susseguono fra brezze profumate e tempeste improvvise, sarà una passione che potrebbe cambiare la sua vita per sempre... Una giovane donna in cerca del proprio destino e un uomo ferito, che vuole imparare di nuovo a credere nelle seconde possibilità.


Lucy Joric la donna e figlia perfetta, con una vita e una famiglia perfetta, ha scelto l’uomo perfetto e sta per contrarre il matrimonio perfetto, ma tutta questa perfezione improvvisamente la soffoca e la opprime, sente che sta commettendo il più grosso errore della sua vita. Per la prima volta nella sua esistenza quindi agisce d’impulso, abbandonando Ted Beaudine lo sposo perfetto, all’altare.
L’universo di Lucy crollò. Prima della fine del pomeriggio, il mondo intero avrebbe saputo che aveva scaricato Ted Beaudine. Era impensabile.
Il mare di telecamere... i branchi di giornalisti... Non sarebbe mai uscita da quella stanzetta ammuffita. Avrebbe vissuto il resto della sua vita proprio lì, circondata dagli inni e le toghe dei coristi, a fare penitenza per aver ferito l’uomo migliore che avesse mai conosciuto, per aver umiliato la sua famiglia.
Il velo le si appiccicò alle labbra. Si tirò via la tiara, accogliendo volentieri il dolore quando i pettinini e i cristalli le tirarono i capelli. Era pazza. Un’ingrata. Meritava il dolore, così si strappò tutto. Il velo, l’abito, allungando le braccia dietro la schiena per tirare giù la cerniera finché il raso bianco non giacque in una pozza intorno alle caviglie e lei rimase senza fiato nel suo delizioso reggiseno e le mutandine di pizzo, con la giarrettiera blu e le scarpe di raso bianco con i tacchi a spillo.
Scappa! La parola echeggiò stridula nel suo cervello. Scappa!
Da fuori la stanza udì il rumore della folla aumentare momentaneamente per poi calmarsi di nuovo, come se qualcuno avesse aperto le porte frontali della chiesa e le avesse rapidamente richiuse.
Scappa!
Inizia così con una scena già vista nel precedente romanzo della serie, questa commedia un po’ on the road, pazza e sicuramente sui generis. 
Scappando dalla chiesa gremita, Lucy accetta un passaggio da uno sconosciuto alto moro e dall’aria pericolosa. In sella a una moto inizia così la pazza fuga della nostra protagonista attraverso il sud degli Stati Uniti, tra motels di infimo ordine e capanni abbandonati in compagnia di un ruvido e scontroso motociclista. Chi è questo tenebroso vagabondo che si fa chiamare Panda? Lucy pensa di essere caduta dalla padella alla brace, ha deluso le aspettative della sua famiglia e ha affidato la sua vita ai capricci di uno sconosciuto, ma lentamente si renderà conto che dietro gli atteggiamenti scostanti di Panda si nasconde qualcosa. Dopo essere stata da lui abbandonata all’aereoporto di Memphis, Lucy con pochi indizi a disposizione decide di scoprire chi sia veramente quell’uomo, imbarcandosi così in un’esplorazione profonda dei suoi sentimenti e della sua stessa esistenza.

Anche se questa premessa potrebbe sembrare la trama di tutto un romanzo, per la Phillips è solo il punto di partenza usato per presentarci i due protagonisti. La maggior parte della storia, infatti, si svolge su un’isola del lago Huron nel Michigan dove Patrick Slade (vero nome di Panda) possiede una grande casa abbandonata. Dove Bree Remington una giovane donna divorziata caduta in disgrazia, tenta di ricostruire la propria esistenza ritrovandosi tutrice di un orfano afroamericano, figlio del suo amore adolescenziale e della sua migliore amica e compagna di estati spensierate. Dove Temple Renshaw star della tv spazzatura, trova un nascondiglio per superare un periodo negativo.
Charity Island sembra il rifugio ideale per le speranze infrante, un luogo idilliaco per cercare e finalmente trovare se stessi, per arrivare a conoscersi intimamente e per scoprire infine il vero amore. La nostra protagonista decide di abbandonare la vita di Lucy Jorik e di crearsi una nuova identità: Viper la ragazza forte, alternativa, sfrontata che sa cosa vuole dalla vita e sa come ottenerla.

Come tutti i libri della SEP, anche in questo la trama si dipana seguendo storie differenti, che nelle mani di un’altra autrice meno capace, sarebbero state descritte in tre libri diversi, ma che nel lavoro di una delle più brave scrittrici di commedie romantiche d’oltreoceano si intersecano e si sviluppano in maniera perfettamente complementari. La Phillips porta avanti il flusso narrativo senza alcuno sforzo, le descrizioni dei paesaggi sono vivide e la trama scorre su binari ben oliati.
Capisco che attualmente vanno per la maggiore romanzi in stile mordi e fuggi, dove i personaggi e le storie bruciano le tappe, dove tra un primo incontro e il letto passano poche pagine, perché il sesso tra i due protagonisti è diventato il cardine sul quale si posano numerosi romance contemporanei. I libri della Phillips non sono così, gli attori non recitano solo un episodio di un telefilm, i suoi protagonisti raccontano la loro storia, vivono la loro vita, si incontrano, si lasciano e infine hanno il loro lieto fine circondati da tutti i comprimari che hanno partecipato alla costruzione di un romanzo che assomiglia alla complicata e delicata trama di un arazzo prezioso.

P.S:Dopo aver pubblicato gli ultimi due episodi, la speranza è che la CE colga l’occasione del grande successo che questa scrittrice gode tra le lettrici italiane, per regalare loro la traduzione di tutti i libri antecedenti, necessari a completare la serie Wynette Texas.




LEGGI L'ESTRATTO...
Si fermò davanti a lei. Chiuso in sé stesso. Indifferente. Forse anche un po’ annoiato. Lei era l’ennesima donna. L’ennesimo corpo. L’ennesimo lavoro... PIENO, FUMO O LETTO. LA CORSA SI PAGA.
E poi qualcosa cambiò. Un lievissimo solco si raccolse tra quelle sopracciglia scure. Le sue palpebre si abbassarono, e quando le sollevò di nuovo, Lucy vide tutto quello che l’uomo che conosceva come Panda aveva cercato così duramente di reprimere. Vide l’intelligenza che aveva tenuto così strettamente nascosta sotto un velo. Vide il dolore e il dubbio, forse il rimorso. E vide una fame profonda fin nell’animo che non aveva nulla a che fare con magliette volgari e adesivi osceni. Scosse leggermente la testa, come se volesse sgombrare il campo da quelle emozioni vulnerabili. Ma non ci riuscì, perché sollevò le braccia e le prese le guance, le sue grandi mani gentili come ali di farfalla, i suoi freddi occhi azzurri teneri e tormentati. Inclinò la testa, e Lucy gli lasciò fare quello che non gli aveva permesso di fare la notte prima. La baciò. All’inizio fu un tocco delicatissimo, poi qualcosa di più profondo, un legame affamato con il suo volto protetto nel nido dei suoi palmi.La bocca di Panda si mosse sulla sua come se non riuscisse ad averne abbastanza. Ma poi la lasciò all’improvviso e si allontanò prima che lei potesse fermarlo. Montò sulla moto e avviò il motore con un calcio. Un istante dopo era sparito, ruggendo via dal suo mondo su una Yamaha Warrior scassata piena di adesivi che non si adattavano più all’uomo che credeva di aver conosciuto. Molto tempo dopo che era sparito, Lucy era ancora sul marciapiede con il cuore in gola e lo zaino ai piedi. Passarono le navette a noleggio. I taxi si accostarono al marciapiede. Alla fine abbassò lo sguardo sulla busta che lui le aveva consegnato. Fece scivolare il dito sotto il lembo, l’aprì ed estrasse il contenuto.La sua patente. Le sue carte di credito. E le indicazioni per raggiungere l’ufficio della sicurezza all’interno dell’aeroporto, dove qualcuno l’aspettava per organizzarle il viaggio di ritorno a Washington.La prova del meraviglioso amore soffocante dei suoi genitori la
fissò. Sapeva che avrebbero potuto trovarla quando volevano. Ora capiva perché non l’avevano fatto. Perché fin dall’inizio sapevano esattamente dove si trovava. Perché avevano assunto una guardia del corpo.Due settimane, Lucy.Avrebbe dovuto immaginarsi che l’avrebbero fatto. Nel corso degli anni c’erano stati un paio di incidenti in cui la gente si era dimostrata troppo aggressiva con lei, un paio di lettere da parte di svitati, l’avevano persino investita – niente di grave, ma era bastato a metterli in allerta. Dopo aver perso la scorta dei servizi segreti, avevano ignorato le sue obiezioni e avevano assunto guardie private per i grandi eventi in cui temevano si sarebbe esposta troppo. Davvero credeva che le avrebbero permesso di sposarsi sotto i riflettori della stampa senza alcuna protezione? Panda era sul libro paga dei suoi genitori fin dall’inizio. Un contratto a breve termine che avevano prolungato di due settimane quando lei era fuggita. Due settimane. Un tempo sufficiente per far svanire il clamore mediatico e placare la loro ansia per la sua incolumità. Due settimane. E il tempo era scaduto. 
Raccolse lo zaino, indossò il berretto e gli occhiali da sole e si avviò verso il terminal.‘Concedile la libertà di cui ha bisogno’ immaginò i suoi genitori dire a Panda. ‘Ma proteggila.’Ora capiva quello che avrebbe dovuto comprendere nell’istante in cui lui era capitato così per caso in quel vicolo. Non l’aveva mai lasciata sola. Non era andato in barca da solo neanche una volta. L’aveva perseguitata ogni volta che erano entrati in un negozio, e nei ristoranti l’aveva sempre trovato ad aspettarla accanto alla porta quando usciva dal bagno delle donne. Per quanto riguardava i motel, aveva insistito nel prendere un’unica stanza perché le stava facendo la guardia. E quando aveva cercato di spaventarla per farla tornare a casa aveva semplicemente fatto il suo lavoro. Considerando quanto prendeva una guardia del corpo, doveva essersi divertito un mondo quando lei gli aveva offerto mille dollari.



ebook             cartaceo


LA SERIE WYNETTE, TEXAS
11. Glitter Baby (1987) - 
Fleur Savagar e Jake Koranda inedito in Italia 
2. Fancy Pants (1989) - ed. italiana: UN FIORE NELLA POLVERE, Sperling, 1991 -Francesca Day Dallie Beaudine
3. Lady Be Good (1999) - Emma Wells-Finch e  Kenny Traveler -inedito in Italia 
4. First Lady (2000) - 
Cornelia "Nealy" Litchfield Case e Mat Jorik -  inedito in Italia
4.5 My Secret Service (2003) - novella - 
Toni DeLucca e  Jason Williams - inedita in Italia
5. What I Did For Love (2009) 
Georgie York e Bramwell Shepard - inedito in Italia 

6. Call Me Irresistible (2011)-ed. italiana: UNA SCELTA IMPOSSIBILELeggereditore, febbraio 2016 -  Ted Beaudine e Meg Koranda - LEGGI QUI la ns recensione

7. The Great Escape (2012) - ed. italiana: LA GRANDE FUGA Leggereditore, ottobre 2016 - Lucy Jorik e Patrick Shade aka "Panda" 

****
L'AUTRICE
Susan Elizabeth Phillips è una delle maestre del romanzo femminile internazionale. I suoi romanzi si sono posizionati ai vertici delle classifiche USA, conquistando anche quelle di Paesi come la Germania e il Regno Unito. Il segreto del suo successo è sia la capacità di cogliere con estrema delicatezza e con un tocco di ironia le sfumature dell'animo femminile, sia quella di dare vita a scene di grande sensualità e intensità. 
 VISITATE IL SUO SITO:  http://www.susanephillips.com/index.htm


VI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO E VI PIACEREBBE LEGGERLO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? PARTECIPATE ALLA DISCUSSIONE.
Grazie a chi condividerà il link a questa recensione su una delle sue pagine social.



11 commenti:

  1. No, non mi intriga per niente...di questa autrice mi è piaciuta tantissimo la serie Chicago Stars, ogni libro mi ha fatto ridere, piangere, arrabbiarmi e commuovere. Ma è l'unica che mi sia piaciuta davvero. Il resto mi ha lasciata più o meno indifferente, come se non avessi letto nulla. Perché? Non me lo so spiegare nemmeno io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché per fortuna non a tutti piacciono le stesse cose, altrimenti Sai che noia? Tanti gusti, tanti colori! :)

      Elimina
  2. Li ho tutti in libreria I libri della Sep. Anche quelli che mi sono piaciuti meno come quello ambientato in Toscana e quello nel circo, sono di gran lunga migliori di certe uscite di altri editori.

    RispondiElimina
  3. per me tra le più grandi autrici del romance contemporaneo, lontana dalle dinamiche imperanti tu l'amore ed io contro tutti e tutto, delinea sempre grandi scenari con più personaggi che integrano, complicano le vicissitudine dei protagonisti. Anche questo libro non fa eccezione, per chi ama il romance a tutto tondo, impegnativo quel che basta da non aver la sensazione di stare leggendo la solita favoletta.

    RispondiElimina
  4. è già in lista, non ci si può assolutamente perdere un romanzo della SEP, l'adoro, forse sono cresciuta con i suoi romanzi, nel senso che ho inziato ad apprezzare il genere soprattutto grazie a lei. SEP tutta la vita!!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao! Volevo segnalare che su questa libreria online interamente dedicata ad amore ed erotismo ci sono diversi titoli della SEP in offerta. Magari può interessare... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono ancora io... Volevo sapere se avete letto "Una scelta impossibile", sempre della SEP. Ho trovato una recensione orribile e volevo sapere che ne pensate...
      Ciao :)

      Elimina
    2. Ciao Martina grazie per la segnalazione della libreria. Una scelta impossibile, è carino, non uno dei migliori della serie ma carino, difficilmente un libro della SEP è brutto. Inoltre è l'antefatto a questo.

      Elimina
    3. Ciao Francy, grazie a te per la risposta. Essendo l'antefatto, se leggo questo senza aver letto "Una scelta impossibile" pensi che ci capisco poco?
      Non vorrei trovarmi a comprare e leggere ebook noiosi o comunque niente di che...
      A proposito: mi è stato consigliato "Come lampo", ma ancora non ho trovato recensioni in giro... Qualcuna di voi l'ha letto? Che ne pensate, vale la pena?
      Grazie e ciao :)

      Elimina
    4. Sì il libro si può leggere bene anche senza aver letto il primo perchè l'autrice nella trama in parte spiega un po' di antefatto. Di "Come lampo" non sappiamo nulla, mi spiace.

      Elimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!