"ROMA CAPUT MUNDI" - Nuovo romanzo in arrivo per la serie storica di Adele V.Castellano. Leggi l'estratto in esclusiva!

BELLISSIMA NOTIZIA CHE LE FAN DI ADELE VIERI CASTELLANO GIA' SANNO DA QUALCHE TEMPO: L'AUTRICE HA FINITO DI SCRIVERE L'ATTESISSIMO NUOVO CAPITOLO DELLA SUA SERIE STORICA AMBIENTATA NELLA ROMA DEI CESARI- ROMA CAPUT MUNDI - E FORSE POTREMO LEGGERE IL NUOVO ROMANZO A FINE ANNO O ALL'INIZIO DEL 2017. 
NEL CASO CI FOSSE QUALCUNA DI VOI CHE ANCORA NON CONOSCE QUESTA SPLENDIDA SERIE, ABBIAMO PENSATO DI FARE UN RIASSUNTO DEI LIBRI GIA' USCITI E DI REGALARVI, IN SUPER ESCLUSIVA, UN PICCOLO ESTRATTO DEL NUOVO ROMANZO " IL LEONE DI ROMA."
SE NON VEDEVATE L'ORA DI LEGGERE LE STORIE DI MASSIMO VALERIO MESSALLA E DEL SUO AMICO RAGHANAR... POTETE INIZIARE A SOGNARE!

1. ROMA 40 DC - DESTINO D'AMORE 
40 d.C., Città di Roma, Gaio Giulio Cesare Germanico, Caligola, Imperatore. Marco Quinto Rufo è l’uomo più potente di Roma, secondo solo all’imperatore, Livia Urgulanilla ha un passato da dimenticare. Lui è un uomo temprato dalla foresta germanica, bello e forte che non conosce paura né limiti. Lei è un’aristocratica raffinata e altezzosa il cui destino è già scritto. Ma il dio Fato decide altrimenti e quando Rufo la porta via con sé non immagina lontanamente le conseguenze del suo gesto. Roma non è la Provincia dove tutto, incluso rapire una donna, è concesso. E anche se Caligola in persona decide di concedergliela, possederne il cuore sarà la più ardua e temeraria delle sue imprese. E Livia saprà donare il cuore a un uomo spietato che non esita davanti a nulla, se non a quello che sente per lei? Il primo romanzo di una trilogia che vi porterà in uno dei periodi storici più affascinanti del nostro passato; una storia che vi catturerà fin dalle prime pagine e alla fine ne rimarrete conquistati. LEGGI QUI LA NS RECENSIONE. TI INTERESSA QUESTO ROMANZO? LO PUOI TROVARE QUI.

2. ROMA 42 DC - CUORE NEMICO
Il legato Marco Quinto Rufo, uomo di estrema forza e coraggio, è di stanza a Mogontiacum, ultimo avamposto dell’Impero Romano in terra germanica; a lui il compito di asservire la tribù dei chatti. Dopo una drammatica battaglia, il suo amico e compagno fraterno, Quinto Decio Aquilato, riesce a fare prigionieri i due principi, Ishold e suo fratello Raganhar. Ora che i nemici sembrano essere domati, un pericolo ancora più insidioso incombe su Aquilato, qualcosa che lui non avrebbe mai pensato di affrontare … Inizia così un amore impossibile tra un guerriero valoroso e una donna forte e caparbia divisi dai confini degli uomini ma non da quelli del cuore. 
LEGGI QUI LA NS RECENSIONE. TI INTERESSA QUESTO ROMANZO? LO PUOI TROVARE QUI.


3. ROMA 39 DC - MARCO QUINTO RUFO
39 D.C., Città di Roma, Gaio Giulio Cesare Germanico, Caligola, imperatore.Il tribuno Marco Quinto Rufo in battaglia è come un lupo selvaggio e feroce. Il suo coraggio conquista subito Caligola, che vede in lui il guerriero che saprà proteggerlo. Gli occhi di ossidiana, i capelli corvini e la fiera prestanza di Marco conquistano invece Agrippina, sorella del divino Cesare, che presto lo avvolgerà nelle spire sensuali e insidiose del suo fascino. Ma non riuscirà a possedere il cuore del tribuno né a tenerlo all’oscuro della congiura che sta ordendo contro l’imperatore. Non c’è nulla che possa scalfire la lealtà di Marco. C’è solo una cosa davanti alla quale è inerme: il Fato. Una profonda inquietudine lo invade al pensiero di ciò che lo aspetta a Roma e non riesce a dimenticare il desiderio impetuoso che ha provato in sogno verso una donna dagli occhi verdi come le foreste germaniche. Lo stesso sogno che ha turbato la giovane Livia, che si prepara al matrimonio con il dolce Settimio Aulo Flacco... LEGGI QUI LA NS RECENSIONE. TI INTERESSA QUESTO ROMANZO? LO PUOI TROVARE QUI.

4. ROMA 46 DC - VENDETTA
Contraccambiare il male ricevuto con il male peggiore. Questo è ciò che ha spinto un uomo misterioso a compiere l’atto più nefando. Marco Quinto Rufo questa volta non dovrà combattere guerre, né affrontare feroci barbari ai confini dell’Impero, perché la vendetta ha bussato alla sua porta e pretende un tributo di sangue. Non il suo, né quello di sua moglie ma quello di un essere indifeso che il vile, oscuro, nemico gli ha sottratto. Lui che non teme nulla e nessuno dovrà affrontare il Male Supremo, faccia a faccia, in una partita a due che avrà un solo vincitore ma non un solo protagonista. Perché in quei giorni oscuri e terribili, l’amore riuscirà a sconfiggere l’odio e un suo germoglio nascerà nel cuore dell’arciere siriano Arash Tahmurat…
LEGGI QUI LA NS RECENSIONE. 
TI INTERESSA QUESTO ROMANZO? LO PUOI TROVARE QUI.

5. ROMA 50 DC - IL LEONE DI ROMA
Aspettando Massimo Valerio Messalla e Raghanar... vediamoci il teaser (sempre opera dell'autrice)!




ED ECCO, IN SUPER ESCLUSIVA, UN ESTRATTO DEL NUOVO ROMANZO DI UNA DELLE  SERIE ROMANCE ITALIANE PIU' BELLE DI SEMPRE!

****
Massimo percorse il giardino diretto al tablinum così come aveva fatto settimane prima, quando suo padre gli aveva annunciato di avergli trovato moglie.La realtà gli era piombata addosso come un macigno agli Horti, quel pomeriggio. Avrebbe parlato con lui per fargli capire che, se voleva un matrimonio, doveva fornirgli una donna e non una ragazzina.Il portico era deserto, le lanterne accese, non incontrò il segretario e raggiunse la porta. Fermo
Messalla by L.E.Bennet
lì davanti, udì delle voci.
Con suo padre c’era qualcuno.Aveva il fiatone, era irritato, ma la mano chiusa a pugno scivolò giù senza bussare. La finestrella accanto alla porta, da cui usciva un fascio di luce, era socchiusa così le si accostò, appoggiandosi al muro nell’ombra.Non più attutite, distinse le voci.
Il suo cuore batteva forte, conseguenza dell’animosità che lo aveva condotto fin lì ma quel tono, pacato e profondo, ebbe il potere di farlo rallentare.
Marco Quinto Rufo.
Cosa ci faceva con suo padre, a quell’ora così tarda? Era accaduto qualcosa in Senato? O all’imperatore? Aveva cambiato idea ed era venuto a raccontargli i timori che lo avevano spinto a ordinare a lui e a Raganhar di addestrare legionari di nascosto, ad Alessandria, per difendere l’imperatore?
«Gaio Valerio, non so se approvare o meno la tua decisione» stava dicendo Rufo in quel momento.
Suo padre rispose con la solita calma.
«Non biasimarmi, Marco. È forse un delitto sperare in un figlio sposato? Che questo ramo dei Valeri non si estingua?»
«No, ciò che speri è legittimo, ma non sono d’accordo col metodo. Tuo figlio è un uomo volitivo, ha una volontà di ferro è caparbio e ha tutte le qualità più nobili di un buon soldato. Dovresti dargli fiducia e attendere che la moglie se la scelga da solo.»
Suo padre rispose, laconico.
«Non è questione di fiducia ma di tempo. Il mio tempo è limitato e, se lo lasciassi fare, non sceglierebbe proprio un bel niente.»
«Non avrà ancora trovato quella giusta» obiettò Rufo e a Massimo parve di vedere la faccia dura trasformata da un lieve sorriso.
«Storie. Non ci pensa neppure e forse è ancora illuso di essere innamorato di quella poverina di Domizia, la sua promessa dell’infanzia. Bhè, se è così, è tempo che la dimentichi.»
«Forse, o forse non vuole avere responsabilità. Per un militare è difficile pensare alla famiglia lontana Gaio Valerio e, tra l’altro, proprio oggi, gli ho affidato una missione a cui tengo molto e presto dovrà tornare in Egitto. Ho bisogno di uomini come lui e il suo amico barbaro.»
Suo padre tossicchiò, poi la voce parve più decisa e risoluta:
«Se si sposa non dovrà rinunciare alla carriera. Sua moglie potrebbe restare qui con me e sinceramente, quelle sulla nostalgia della famiglia sono solo sciocchezze. Manlio Lenate è un amico, ha antenati illustri, una solida ricchezza e la figlia è graziosa, anche se non è una bellezza. Ma le donne si sa, più sono belle, più ti danno grattacapi.»
Aggiungi didascalia
«Non è sempre vero, la mia Livia è bella e…»
«… e non ti ha mai dato grattacapi; lo so Marco, lo so e siete un’eccezione. A Roma non ci si sposa per amore ma per interesse e Massimo seguirà questa regola: avrà una moglie virtuosa, ubbidiente e piacevole che partorirà figli per lui e nipoti per me, sani e numerosi.»
«La fanciulla è molto giovane» obiettò Rufo e Massimo lo avrebbe abbracciato.
«Non più di molte altre ed è meglio così. Farà più figli e suo padre mi ha detto che ha un buon carattere, docile e remissivo.»
Vi furono alcuni istanti di silenzio.
«Perciò pensi sia adatta a tuo figlio.»
«Ne sono convinto. Per Massimo ci vuole una donna capace di accettare la sua testardaggine e quel suo carattere tutto spigoli e cunei.»
«È cambiato durante il servizio militare.»
«In apparenza, credimi. È ancora irrequieto come un puledro.»
Massimo divenne impaziente di dirgli cosa pensava della ragazzina graziosa e remissiva. Una bambina che giocava a palla negli Horti. Si sarebbe scelto la moglie da solo, così tornò alla porta deciso a entrare ma la successiva domanda di Rufo lo immobilizzò.
«Lui sa che ti restano pochi mesi di vita?»
Un colpo di tosse, il rumore di una ciotola posata sul piano dello scrittoio. La maniglia gli penetrò nella mano, tanto la strinse. Rimase così, in trepida attesa di una risposta che non avrebbe mai voluto sentire.
«Ho pensato che non parlandone o non pensandoci, la mia malattia sparisse.»
«Ma non è stato così» disse Rufo con un tono in cui vibravano comprensione e dolore.
«No, ma non voglio lo sappia. Quando me ne andrò, sarò più sereno se avrà accanto qualcuno e quel qualcuno sarà mia nuora, magari incinta. Sono forse uno sciocco a pensare che un uomo adulto, forte e solido come lui possa essere così fragile ma non ci posso fare nulla. È mio figlio, il mio unico figlio.»
Sentì Rufo spostare la sedia, forse si stava avvicinando a suo padre, forse gli stava posando una mano sulla spalla così come aveva fatto con lui, poche ore prima.
Non poteva vedere cosa stesse accadendo così chiuse gli occhi e deglutì, il cuore che batteva di nuovo all’impazzata ma non per l’irritazione.
«È la paternità, Gaio Valerio.»
«Sì, è proprio così e, anche se non vedrò mai i miei nipoti, sapere che il primo potrebbe nascere dopo che me ne sarò andato mi conforta ed è la mia consolazione. È tempo che qualcuno faccia parte della vita di Massimo oltre a quel grosso barbaro che si porta sempre dietro.»
Li sentì ridacchiare, sentì le loro voci diventare divertiti bisbigli.
Stringeva ancora la maniglia che lasciò andare solo dopo un lungo, sofferto momento.
Messalla by L.E.Bennet
Marco Quinto Rufo uscì dal tablinum e osservò il vecchio Gaio Valerio avviarsi verso il suo cubiculum. Lui seguì lo schiavo che lo stava riaccompagnando al portone.Aveva fretta di tornare a casa. Infilò una mano nell’umbus della toga, là dove le pieghe del tessuto passavano sotto il braccio destro, formando una tasca. Il regalo per Valeria Rufilla. Già immaginava il volto sorridente della figlia alla vista della bambola snodata, abbigliata come una vera matrona romana.
Oltrepassando il peristilio e sbucando nel vasto giardino Marco si fermò e fissò il buio.
«Resta qui» ordinò allo schiavo.
Si allontanò dall’alone di luce e seguì il sentiero di ghiaia, reso fosforescente da una luna gibbosa, non proprio piena ma abbastanza alta da illuminare le profondità delle aiuole. Superò i filari di gelsomini e rose canine, sapeva dove trovarlo.
Infatti era là, la schiena appoggiata e le braccia allargate sulla sua panchina preferita. Gli arrivò accanto e rimase in piedi, a osservarlo. Massimo non aprì gli occhi ma entrambi seppero nello stesso istante della presenza reciproca.
«Hai sentito tutto?» gli chiese.
Un sospiro profondo fu la risposta, prima delle parole che temeva.
«Ho udito l’essenziale. Come hai fatto a capire che ero là fuori?»
«Sono un buon soldato Massimo, i miei sensi funzionano ancora alla perfezione.»
«Farò finta di nulla, se è questo che sei venuto a chiedermi. Lascerò che si nasconda nel pudore della malattia, ma non chiedermi di non preoccuparmi perché è mio padre.»
«Apprezzo la tua decisione. Fino a questa sera ero l’unico a saperlo e così dovrà essere, finché lui stesso non deciderà altrimenti.»
«Quanti segreti mi chiedi di mantenere, Marco» disse amaramente. «Almeno ha un buon medico?»
«Il migliore, il mio fido Essene che il tempo ha reso ancora più accorto, umano e sapiente. Sono mesi che lo segue giorno per giorno e mi ha promesso che all’ultimo non lo farà soffrire.»
Massimo si ravviò i capelli in un gesto impotente poi si alzò, l’espressione vacua.
Messalla e Ottavia by L.E.Bennet
Entrambi alti, entrambi preoccupati, si fissarono negli occhi.
«Ero venuto per dirgli che non avrei sposato la ragazzina che ha scelto per me, ma a questo punto lo farò.»
«Ottavia Lenate è giovane ma potrebbe essere quella giusta.»
Marco lo vide sorridere, un sorriso freddo e distaccato.
«Non fa per me, al contrario di quello che dice mio padre. Oggi l’ho vista ed è tutto l’opposto di ciò che cerco in una donna.» Scosse il capo, la risata che gli sfuggì era amara. «La sposerò per regalargli l’illusione di avermi dato una famiglia e un futuro. La sposerò non per me, lo farò per lui.»
«Sei un buon figlio, Massimo. Ognuno di noi passa attraverso momenti difficili, sono questi che ci fanno crescere e cambiare per permetterci di affrontare il futuro.»
Massimo annuì.
«Un tempo provavo rancore nei suoi confronti ma poi ho capito che agiva mosso dall’affetto, così come sta facendo ora. Posso anche sacrificarmi, del resto non desidero l’amore, non l’ho mai voluto, non dopo Domizia e in questo ha ragione: non l’ho mai dimenticata. Ottavia Lenate è la soluzione più pratica che mi si possa offrire.»
Marco non riuscì a reprimere un sorriso.
«Forse è così o forse no. Solo agli dèi è dato di conoscere il nostro Fato. Dovrai accettare qualunque cosa ti riserverà la vita.»
Gli occhi di Massimo brillarono.
«Ci puoi giurare, Rufo.»
*****
L'AUTRICE 
Adele Vieri Castellano ha pubblicato con Leggereditore il suo primo romanzo storico, Roma 40 d.C. Destino d’amore, dopo aver vinto il concorso di racconti indetto dalla stessa casa editrice nel 2011. Un successo seguito da Roma 42 d.C. Cuore nemico (2012), Roma 39 d.C. Marco Quinto Rufo (2013), Roma 46 D.C. Vendetta (2015, in self publishing). I tre volumi compongono la serie Roma Caput Mundi. Sempre per Leggereditore, ha pubblicato anche Il gioco dell’inganno (2013) e Il Canto del Deserto (2015). Con EmmaBooks ha pubblicato Implacabile, il primo libro della serie Legio Patria Nostra e ha partecipato alle raccolte Gli uomini preferiscono le Befane e Voci a Matera. In self publishing ha pubblicato una raccolta di racconti, La Legge del Lupo e altre Storie (2014), Roma 46 d.C. Vendetta e le novelle La Tormenta e La Musica del cuore. Adele vive a Milano, ha una figlia ventenne  e un compagno che si chiama come l'eroe del suo primo libro, tre gatti e un computer portatile. Nonostante le traduzioni, l'editing di libri, gli articoli e i romanzi che affollano le sue giornate, non dimentica mai le amiche. Perché senza di loro, il suo sogno non si sarebbe realizzato. La ricostruzione storica esatta e le atmosfere perfettamente rievocate permettono al lettore di tornare indietro nel tempo e di vivere un'esperienza unica accanto a personaggi verosimili e pieni di forza. 
VISITA IL SUO SITO: http://adeleviericastellano.blogspot.it/
E LA SUA PAGINA FACEBOOK: 


VI E' PIACIUTO L'ESTRATTO? CONOSCETE QUESTA SERIE? ANCHE VOI STATE ASPETTANDO LE STORIE DI MESSALLA E RAGHANAR? PER QUALE MOTIVO CHI NON CONOSCE QUESTA SERIE DOVREBBE LEGGERLA? PARTECIPATE ALLA DISCUSSIONE.
Grazie in anticipo a chi di voi linkera questo post in una delle sue pagine social.


21 commenti:

  1. Questa è davvero una splendida notizia..non vedo l'ora.
    Speriamo che la pubblicazione sia davvero vicina.... evviva evviva evviva
    Valeria

    RispondiElimina
  2. Bello, bello, bello.. bel'estratto.. Non vedo l'ora di leggere il libro!!

    RispondiElimina
  3. Una meraviglia. E io so chi leggo e cosa leggo. Adele è una autrice straordinaria. Roma Caput Mundi è una serie di libri Fantastici. GrAzIeE,Adele. Aspetto con gioia questo nuovo libro

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. Ciao Laura Ge, il manoscritto è in lettura dall'editore, spero di avere il responso a fine mese!

      Elimina
  6. Per quale motivo chi non ha ancora letto questa serie dovrebbe farlo? Scrittura impeccabile, ricerca storica accuratissima, ambientazioni vivide, tanto da sembrare di essere lì, storie d'amore al cardiopalma, erotismo vibrante, intrighi, azione... Non vi basta?! Non perdetevi assolutamente questa serie! 😍

    RispondiElimina
  7. Sono felicissima della notizia perchè i precedenti, soprattutto quello che riguardava Aquilato, mi sono piaciuti tanto. Però posso chiedere notizie dei contemporanei? La serie iniziata con Implacabile avrà un seguito? Spero sempre di trovare qualche notizia nelle rubriche dei libri in uscita ma non vedo mai nulla però non posso credere che personaggi come quelli che ho iniziato a conoscere nel primo libro non abbiano una loro storia raccontata da questa autrice fantastica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daisy, la serie di Legio Patria Nostra la sto scrivendo e in primavera, dopo questo libro su Messalla, dovrebbe uscire il secondo libro, ovvero la storia di Riccardo Gardini. Arrivano, arrivano!
      Un abbraccio!

      Elimina
    2. Grazie Adele...aspetto Riccardo quanto prima! ;)

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  8. Felice che l'estratto vi sia piaciuto. Sappiatelo, leggere i vostri commenti è sempre un'emozione! Vi voglio bene (anche Rufo ve ne vuole, ne sono certa! ;)) Un abbraccio virtuale a tutte le lettrici del blog e a noi, lettrici romantiche!

    RispondiElimina
  9. Notizia bellissima....sarebbe un regalo perfetto per Natale!!!! Speriamo arrivi presto....per favoreee...non resisto!Baci e buon lavoro....ah fantastica anche la notizia di un prossimo appuntamento con Legio Patria...i protagonisti assomiglano a Rufo e company solo un po più moderni!

    RispondiElimina
  10. Notizia bellissima....sarebbe un regalo perfetto per Natale!!!! Speriamo arrivi presto....per favoreee...non resisto!Baci e buon lavoro....ah fantastica anche la notizia di un prossimo appuntamento con Legio Patria...i protagonisti assomiglano a Rufo e company solo un po più moderni!

    RispondiElimina
  11. Meraviglioso estratto. Grazie, Adele e grazie alle ragazze del blog per averlo pubblicato.

    RispondiElimina
  12. Fantastica!! Non vedo l'ora

    RispondiElimina
  13. Certo che il tuo editore Adele Vieri Castellano ultimamente pubblica della grande immondizia.
    Non pubblica più la Brockmann, la Clare, la Banks, la Roberts, la JD Robb ormai si è lanciato su wattpad storie stupide sconclusionate per ragazzine, che sicuramente paga due soldi.
    Meno male che seguo i social altrimenti mi sarei persa il libro Roma 46!
    Speriamo bene!
    Michi

    RispondiElimina
  14. Grande Adele serie bellissima coinvolgente con il giusto mix che dovrebbero avere tutti i romanzi storici di qualità senza tralasciare i dettagli dell'epoca precisi e si vede tutta la ricerca che viene fatta..non vedo l'ora di leggerlo già dall'estratto si capisce che non deluderà non avevo dubbi..volevo però sapere c'è l'intenzione di scrivere anche uno storico nuovamente ambientato nel 1700 1800 come quelli precedenti? mi sono anche quelli piaciuti tantissimo e spero di si in futuro non troppo lontano..Grazie Adele ti auguro che la voglia di scrivere e la fantasia non ti abbandonino mai così posso continuare a sognare!!!
    Grazie a tutte Voi del blog per la bellissima notizia una al giorno non sarebbe male in tema di belle letture e uscite W gli storici!!!

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!