Summer in Love: " L'ISOLA DEL DESTINO" di Emily Pigozzi


BENVENUTO AGOSTO! SALUTIAMO IL NUOVO MESE DANDO INIZIO ALLA NOSTRA TRADIZIONALE RASSEGNA DI RACCONTI ESTIVI - SUMMER IN LOVE -  CHE CI ACCOMPAGNERA' CON DUE APPUNTAMENTI SETTIMANALI PER TUTTO IL MESE. OTTO RACCONTI INEDITI DI CONOSCIUTE AUTRICI ROMANCE PER AGGIUNGERE UN PIZZICO DI ROMANTICISMO A QUESTO PERIODO DI VACANZE. ALLE AUTRICI ABBIAMO DATO CARTA BIANCA SULLA LUNGHEZZA DEI RACCONTI E ANCHE SUL GENERE, MA ABBIAMO CHIESTO CHE AVESSERO COME SOGGETTO... MAGICO INCONTRO CON UNO SCONOSCIUTO...  A FINE RASSEGNA, COME AL SOLITO, VI CHIEDEREMO DI SCEGLIERE IL VOSTRO RACCONTO PREFERITO. 

FRA TUTTE LE LETTRICI CHE COMMENTERANNO IN QUESTE SETTIMANE I RACCONTI VERRANNO ESTRATTI LIBRI A SORPRESA. 
*****
AD INAUGURARE SUMMER IN LOVE E' UN DOLCE RACCONTO DI EMILY PIGOZZI, IN CUI LA PROTAGONISTA RAGGIUNGE CEFALONIA PERCHE' LEGATA A UN RICORDO DI FAMIGLIA CHE LA PORTERA' A TROVARE DI PIU' DI QUELLO CHE STAVA CERCANDO. BUONA LETTURA!

Nel pomeriggio, quando finalmente scendo dalla nave, tutto il blu del mondo sembra essersi dato appuntamento sull’isola di Cefalonia, affogandomi e travolgendomi con il suo splendore. Il sole caldo penetra nelle mie vene regalandomi un brivido, così in contrasto con il fresco dell’aria condizionata della sala passeggeri del piccolo traghetto bianco. “È stato un lungo viaggio, ma ne è valsa la pena” penso, distendendo le labbra in un sorriso. Per tutta la vita mia madre e mia nonna mi hanno parlato di quest’isola persa nel mare greco, così importante nella storia della nostra famiglia. Eppure loro qui non ci sono mai state. Suona quasi buffo. Solo ora io ho deciso di regalarmi questo viaggio solitario alla ricerca delle mie radici, nell’estate dei miei trentacinque anni. Non che avessi di meglio da fare, del resto.«Vivi, Arianna. Lasciati andare. La vita è un grande mare azzurro pieno di insidie, vero, ma soprattutto di sorprese. Devi solo deciderti a solcarlo.»
Quante volte nonna Lia mia ha cullata con queste parole. Mi manca moltissimo. Se n’è andata due anni fa, serenamente, a più di novant’anni. La sua è stata una vita semplice e straordinaria assieme, come quella di molte persone che hanno vissuto a lungo, passando attraverso periodi storici drammatici. Rimasta vedova poco dopo il matrimonio con mio nonno, ad appena vent’anni, ha affrontato ogni genere di avversità per crescere la sua unica figlia, mia madre, nel migliore dei modi. L’ha spinta a essere una donna libera e istruita, come lei non aveva potuto essere, ma soprattutto una persona forte, come lo era lei. Io non sono così. Mi sento diversa da loro. Timida, rinunciataria, dall’aria sparuta. Fisicamente somiglio a mio nonno, me l’hanno sempre detto tutti. Quel nonno raccontato e divenuto quasi leggenda, morto nel fiore degli anni immolato in una guerra assurda. Mi hanno parlato così tanto di nonno Ettore, che portava il nome di un eroe greco e che fatalità del destino è venuto a morire qui, in questa isola meravigliosa e lontana dal mondo. Cefalonia.
Mi incammino per la via principale del paese, lastricata di marmo bianco candido, trascinando la mia piccola valigia. Mi sento stanca e accaldata, ma piena di eccitazione: non mi sembra vero di essere qui. Sono ansiosa di recarmi al memoriale dei caduti italiani, mia meta principale, ma prima decido di registrarmi in hotel e di prendere possesso della stanza che abiterò per una settimana. Lascio i miei documenti alla reception e vengo accompagnata in camera, un piccolo locale bianco con un grande letto color blu oltremare. Mi ci lascio cadere, tirando un lungo sospiro: questo viaggio, per quanto organizzato, è davvero una delle cose più avventurose che abbia mai affrontato in vita mia. Sono abituata alla solitudine, eppure ho scoperto solo venendo qui quanto viaggiare per conto mio, scoprire nuovi luoghi, mi entusiasmi. Venire qui è una promessa che ho fatto alla nonna: si era prefissa tante volte di venire a vedere il luogo dove riposa suo marito, assieme a molti altri soldati italiani, ma per un motivo o per l’altro non è mai riuscita a realizzare questo desiderio.
«In fondo, credo che vedere il luogo dove è morto tuo nonno sia stata la più grande paura della mia vita» mi ha confessato una tarda sera, davanti una grande tazza di tè bollente al miele, suo
amoroso rimedio per ogni cosa «Non ho mai avuto paura di niente. Sono andata avanti a testa alta. Però, ho sempre pensato che un giorno o l’altro avrei visto Ettore spuntare dalla strada del paese, con un guizzo di felicità nei suoi meravigliosi occhi azzurri. La verità è che non ho mai accettato fino in fondo il pensiero che non l’avrei più rivisto.» Ed è così, perché l’amato fino all’ultimo giorno. E ora io sono qui, per lei e per me. “Ora arrivo, nonno” dico dolcemente risoluta.
Esco di nuovo, nella luce del tardo pomeriggio. L’aria calda di agosto mi travolge, avvolgendomi come un manto. Strizzo gli occhi, cercando istintivamente nella borsa i miei occhiali da sole. Ho già un’idea di dove si trovi il memoriale, costruito sul luogo dove furono uccisi e sepolti buona parte dei soldati italiani durante quei terribili giorni della seconda guerra mondiale, ma preferisco chiedere per non correre il rischio di perdermi girando a vuoto per le vie arroventate di Argostoli. ...
PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO RACCONTO

TI ASPETTIAMO GIOVEDI' 4 AGOSTO PER UN NUOVO RACCONTO ROMANTICO DI SUMMER IN LOVE 2016...NON MANCARE!
Ricordati di commentare il racconto.



2 commenti:

  1. Corro a leggere la brava Emily.
    Emiliana

    RispondiElimina
  2. Molto dolce la protagonista Arianna e Andreas nel suo credere nel destino che i loro nonni hanno un qualche modo unito per sempre.
    Ammetto però che il tradimento del nonno di Arianna, anche se non avvenuto a livello fisico, mi ha lasciato un po' l'amaro in bocca. Soprattutto per come la stessa Arianna considera una favola la breve storia d'amore tra i suoi nonni, mi è sembrato di veder crollare tutto.
    Resta comunque una storia piacevole da leggere!
    Rosy Palazzo

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!