GIADA. UN AMORE COLPEVOLE di Anna Chillon –>Recensione


GIADA. UN AMORE COLPEVOLE  
Autore: Anna Chillon
Genere: erotico
Ambientazione: Roma, Italia
Pubb. Italiana: Anna Chillon,  giugno  2016, pagg. 349, 11,90 €
Parte di una serie: No
Livello di sensualità: ALTO
Disponibile in e-book: Sì, a 3,90 €

TRAMA: Non ero pronta per lui, ma questo non gli importò. Entrò come un tornado nella mia vita, la stravolse spezzandomi il fiato e mi rese donna, a dispetto di tutto e tutti. 
Il giorno del mio diciottesimo compleanno, spiando quel ragazzaccio condannato ai lavori socialmente utili, pensai che la vita stesse per sorridermi, lungi dall’immaginare cosa in realtà stesse per serbarmi. Qualcosa più grande di me mi avrebbe presto travolta, scossa alle fondamenta, gettando il mio corpo e il mio cuore in pasto a una persona con l’animo di un lupo selvatico. Per tutti sarebbe stato uno scandalo e una vergogna: nessuno avrebbe compreso, perché nessuno conosceva le molteplici verità che quel lupo era stato così bravo a celare. Forse un cuore, seppur logoro, l’aveva anche lui. 
E forse, se avessi lottato e ignorato le apparenze, prima o poi lo avrei scoperto. 



Non si torna indietro.
Ora che hai avuto un assaggio di quel che sono e ora che io ho avuto un assaggio di te,
non posso più fingere come ho fatto finora.

 Non avevo mai letto nulla di Anna Chillon e devo dire che mi ha piacevolmente sorpresa. È un’autrice che sa il fatto suo, senza ombra di dubbio.
La storia di Giada e Vincent mi è entrata dentro da subito, mi ha catturata e ammaliata fin dalle prime righe. Rispetto a tanti altri romanzi erotici che ho letto, i toni sono più cupi, drammatici. I personaggi sono veri e il protagonista maschile non è il solito miliardario ricchissimo, ma un uomo che potremmo definire comune – anche se comune non è – qualcuno che si potrebbe incontrare nella vita di tutti i giorni.
Vincent è un dominatore, ma non come quelli a cui siamo abituate. È un dominatore vero, credibile al cento per cento nel suo ruolo. Così come credibile è il personaggio di Giada, una ragazza come tante, coi suoi sogni, le sue ambizioni, i suoi piccoli e grandi desideri. Tra loro un rapporto fatto di scontri e provocazioni che in parte divertono il lettore, in parte lo mettono in allarme.
“Giada. Un amore colpevole” non è un romanzo facile, di puro e semplice svago. È un romanzo che ti fa riflettere e ti travolge come un fiume in piena, donandoti mille sensazioni diverse: dolore, commozione, paura, eccitazione. Forse una storia come questa può non piacere a tutti, c’è chi potrebbe trovare scandaloso un rapporto come quello tra Vincent e Giada, ma io l’ho adorata, così come ho adorato i personaggi. Tutti. Anche quelli minori.
Le scene erotiche ci sono, ma non predominano. Non sono mai volgari, piuttosto direi che sono pure sensazioni che fanno vivere sulla pelle del lettore quel che provano i protagonisti, in particolare Giada. Per questo motivo mi sento di consigliarlo anche a chi non ama troppo
gli erotici, a patto che riescano a digerire una storia d’amore tra una ragazza giovane e un uomo maturo. Insomma, non aspettatevi una lunga serie di amplessi come nelle Cinquanta sfumature della James. “Giada. Un amore colpevole” è molto di più. Ci sono scene che mi hanno fatta ridere, altre che mi hanno intrigata, altre ancora mi hanno commossa.
Ottimi i dialoghi, mai banali o inutili. Le battute tra i protagonisti sono qualcosa di indescrivibile, tengono avvinto il lettore e non lo lasciano andare più.
In questo romanzo niente è lasciato al caso, non ci sono punti morti o parti inutili. Ogni cosa combacia alla perfezione fino al finale che ti regala una rivelazione inattesa e tanti, tanti brividi.
Lo stile dell’autrice è grandioso: semplice, diretto, coinvolgente. La Chillon sa giocare con le parole e si vede. La narrazione è in prima persona, ma giuro che non mi è pesato per niente (di solito preferisco la terza), anche se il punto di vista è unico: quello della protagonista. La bravura della Chillon ti fa quasi dimenticare questo piccolo particolare.
Che altro aggiungere, se non che credo che una storia del genere dovrebbe trovarsi in libreria? Non è una cosa detta tanto per dire, lo penso sul serio. Ed è bello sapere che nel mare del self spazzatura ci sono chicche del genere, da assaporare.
Di sicuro leggerò altro di questa autrice perché mi ha conquistata. Davvero.









ALTRI ROMANZI DI ANNA CHILLON

 ALAKIM vol. 1 - Luce dalle tenebre (2013)
 Alakim è un permanente divorato da una fame crudele. Reietto in cielo e braccato in terra da una schiera di guerrieri immortali, condivide il suo rifugio sotterraneo con due Nephilim, abili combattenti e fedeli compagni nella sorte. Di giorno è costretto all’oscurità, mentre la notte si aggira per le vie di una Marsiglia trasgressiva, in cerca di un modo per assolvere al patto stretto con Lucifero. È proprio durante questa ricerca che un prete dalle eccezionali capacità sensitive gli suggerisce un antico testo custode di segreti proibiti, portandolo così a imbattersi in Nicole, una giovane libraia animalista. La ragazza ingaggia una lotta impari per non venire travolta dall’indole tenebrosa di Alakim e dal suo spiccato gusto per la malvagità, ma l’ardore che scocca tra loro rapisce corpo e mente, lasciandola senza via di fuga, sopraffatta dall’impetuosità dell’immortale e dalla scoperta di una realtà troppo grande da accettare: una realtà per la quale occorre avere fede. Così, in un susseguirsi di eventi inaspettati, mettendo a rischio la propria esistenza, i suoi amici e Nicole stessa, Alakim fa di tutto per dare a Lucifero ciò che gli spetta, lottando, tracciando la sua strada nel sangue e spingendosi oltre i limiti. Perché avere una possibilità di scelta è l’unica cosa cui non è disposto a rinunciare, anche se quello da pagare è un inimmaginabile prezzo. Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

ALAKIM vol.2 – Le Regole del Gioco. (2015)
Lontano. Solo. Libero di accantonare quel poco di umanità rimasta, Alakim terrorizza le notti parigine dando sfogo alla parte più oscura di sé. È in queste condizioni che s’imbatte in un uomo dalle grandi risorse ed empia inventiva, il cui potere cela azioni criminali. Alakim resta perciò a Parigi, lungi dall’idea di far ritorno e ignaro di chi, per amore o per vendetta, si è già messo sulle sue tracce. Per trovarlo, Nicole e Muriel hanno infatti deciso di intraprendere un viaggio che li costringe a mettersi in gioco nel più esplicito dei modi. Scelte difficili e persone senza scrupoli ostacoleranno il loro cammino, ma ciò che conta è trovare Alakim per essere uniti ancora una volta nel tentare l’impossibile, scommettendo ancora tutto in nome di un’amicizia. Lotteranno, cederanno alla carne e scenderanno a compromessi con la propria coscienza, per comprendere che, in fin dei conti, il “gioco” non è soltanto quello che si palesa come tale, ma è la vita stessa, nella quale ogni vittoria non è altro che l’inizio di una nuova avventura. E chi tira le fila, non sempre ottiene esattamente ciò che vuole. LEGGI QUI ns. recensione.  Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

 
NOBILI PAROLE, NOBILI ABUSI (2014) 
Palazzo Leicerhampton, 1801. Rimasta orfana in giovane età, Dawn prende servizio nella dimora del conte Terence Ibelin Cristopher, venendo pericolosamente a conoscenza dei suoi biechi segreti. Non appena Terence lo scopre decide di imporre alla fanciulla troppo curiosa un crudele compromesso. Dawn deve accettarlo se tiene alla sua vita, ben sapendo che in questo modo finirà tra le grinfie del Padrone, impreparata alla sua impetuosità e al suo terribile fascino. Ed è così che nasce tra i due una relazione che stravolgerà la vita di Terence, portandolo a consumare una lotta nella quale tutto sarà messo a rischio, perfino la vita stessa.Tutto, pur di possedere la sola cosa autentica che resta. Possedere leiLEGGI QUI ns. recensione. Ti interessa questo libro? Lo puoi trovare QUI.

*****

L'AUTRICE DICE DI SE'...
In principio vi fu il diario delle mie avventure adolescenziali, poi vennero le lettere d’amore, d’amicizia, le confessioni, ma è stato con i racconti che ho cominciato a cimentarmi seriamente in quest’arte e ho iniziato a desiderare di poter condividere i miei scritti.Nel duemiladieci, ho così dato vita al blog Solosua.it, creato utilizzando lo pseudonimo di Anita Rebelle. Un nome d’arte scelto di proposito, in considerazione della connotazione fortemente erotica della maggior parte dei miei racconti. Anita Rebelle era il mio alter-ego, attraverso il quale accantonavo la tediosa moralità per divenire narratrice di storie torbide e passionali. Ma come ogni scrittrice, limitarmi ai racconti, fossero anche long-fiction, non mi bastava.Volevo scrivere romanzi.Volevo mettere in gioco le mie debolezze e la mia determinazione, immergendomi a pieno in una storia corposa o magari un’intera serie.Così è iniziato il mio percorso come autrice, decidendo di realizzare il mio romanzo d’esordio: un urban fantasy che fosse una storia di lotta, amore, fede e amicizia senza riserve, in cui mettere molti colpi di scena e molta azione, ma anche tanta rabbia e voglia di libertà. Un viaggio attraverso forti passioni e drammi, sempre connotato da una grande carica erotica. Tutto ciò è Alakim, scrigno magico di emozioni profonde e segrete. E per quanti saranno i curiosi che vorranno sollevarne il coperchio, spero di poter suscitare loro un sorriso, una riflessione, o anche soltanto una semplice emozione.
VISITA IL SUO SITO: http://www.annachillon.it/

TI INTRIGA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO E VORRESTI LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.


5 commenti:

  1. Ho letto tutti i suoi libri ed è stato amore a prima vista riesce a farti piacere l'amore estremo davvero brava unica

    RispondiElimina
  2. Ho letto tutti i suoi libri ed è stato amore a prima vista riesce a farti piacere l'amore estremo davvero brava unica

    RispondiElimina
  3. essendo un contemporaneo sarei proponesa a prenderlo,
    ma il fatto che sia piuttosto drammatico mi mette un po' in allarme. avendo una figlia di 15 anni non gradisco molto le storia tra ragazze così giovani e uomini piuttosto grandi, ma la recensione mi ha desisamente convinto, anche perchè è capitato spesso che trame o generi che non rientrassero proprio nel mio genere preferito mi siano rimasti nel cuore più di altri. per cui lo metto in lista.

    RispondiElimina
  4. Non mi piace molto quando la differenza d'eta tra i protagonisti è "importante". Soprattutto perchè le più giovani nel rapporto a due sono sempre le donne. La recensione a questo libro però mi incuriosisce , ci penserò.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!