PRIMA, LE NOZZE ( Huxtables #1) di Mary Balogh (Mondadori) -> Recensione

IN OCCASIONE DELLA RIEDIZIONE DA PARTE DI MONDADORI IN FORMATO EBOOK DEI PRIMI TRE ROMANZI DELLA SERIE REGENCY HUXTABLE DI MARY BALOGH, RIPUBBLICHIAMO LA NOSTRA RECENSIONE DEL PRIMO ROMANZO.

PRIMA LE NOZZE
Autrice: MARY BALOGH
Genere: Storico
Ambientazione: Inghilterra, periodo Regency
Pubbl. originale : ed. Dell, febbraio 2009, pagg. 416
Pubbl. italiana: Ed. Mondadori, collana Emozioni, nr.13, gennaio 2010; ed.ebook, luglio 2016, pp. 241
Parte di una serie: 1° della serie famiglia Huxtable
Livello sensualità: MEDIO
Disponibile in eBook: Sì, € 3,99

TRAMA: Molta agitazione percorre il piccolo villaggio di Throckbridge. È cosa del tutto inattesa e sorprendente che Elliott Wallace, carismatico visconte di Lyngate, abbia scelto proprio lì la sua futura sposa, nella persona della sorella di Vanessa Huxtable, giovane vedova. Cosa ancora più sorprendente è la decisione di Vanessa: per salvare la sorella da un matrimonio di convenienza con uno sconosciuto, sarà invece lei stessa a sposare il visconte. E se l'austero Elliott non immagina quanto può essere passionale una donna, Vanessa non ha ancora conosciuto il brivido di un bacio infuocato.


* Recensione dell'edizione originale del romanzo.


PRIMA LE NOZZE (First Comes Marriage) è il primo di una nuova serie di romanzi di Mary Balogh incentrati sulla vita e, naturalmente, gli amori, degli Huxtables, tre sorelle e un fratello minore. Rimasti Come tutti i romanzi che iniziano una saga familiare, anche in questo l'autrice si è dovuta preoccupare non solo della storia raccontata ma anche di gettare in parte le basi per le storie successive. Spesso, proprio per questo, i primi romanzi di una serie non sono i migliori; troppe energie spese per elaborare un intreccio che prepari alle storie future e molte meno per sviluppare bene quella presente. Qui però non abbiamo a che fare con una scrittrice qualsiasi. Mary Balogh non è a caso una delle regine del Regency romance. Difficilmente un romanzo della Balogh si rivela un acquisto incauto. Forse alla fine non sarà la storia più bella che abbiamo mai letto, forse non ci soddisferà sotto tutti i punti di vista, ma è molto raro che ci faccia annoiare o chiudere il libro a metà. Da questo punto di vista PRIMA LE NOZZE è andato oltre le mie aspettative e, lo confesso, per tutta la prima parte ho creduto di aver finalmente trovato il romanzo a cinque cuori che da un po' di tempo non riesco più a leggere. L'incontro scontro tra Vanessa Huxlable e il Visconte di Lyngate ha, volutamente, così tante affinità con l'incontro/scontro tra Elizabeth Bennet e Mr Darcy in Orgoglio e Pregiudizio che da brave fanatiche dell'archetipo degli archetipi del Regency romance non possiamo non rimanerne incantate !
 orfani dopo la morte dei genitori, Margaret, Vanessa, Katherine e Stephen hanno dovuto andare avanti da soli. Margaret, la maggiore, ha preso in mano le redini della famiglia, cercando un po' a fatica di far quadrare il bilancio domestico con la loro magra rendita.
Lyngate è un nobile che, come tutti i nobili, guarda dall'alto al basso i suoi simili, che è abituato a comandare, ma che ha anche un alto senso del dovere nei confronti della sua carica. E' ricco, erede di un conte, vive nell'agio ma il suo viso austero e i suoi modi poco rilassati denunciano un' insoddifsazione di fondo, come una grossa nuvola nera perennemente sospesa sulla sua testa.
Le ragioni del suo atteggiamento distaccato e apparentemente freddo non sono solo dovute a una distinzione tipica della sua classe, le scopriremo leggendo.Come accadeva per Elizabeth in Orgoglio e Pregiudizio, anche l'eroina di questo romanzo, Vanessa, è da molti punti di vista l'opposto dell'eroe e, chiaramente, sulle prime gli opposti si scontrano, cozzano fra loro, ma poi non possono fare a meno di attrarsi irresistibilmente.
Vanessa è rimasta vedova dopo poco più di un anno dalle nozze, vive con i genitori del marito, ma continua ad avere uno strettissimo rapporto con gli altri fratelli. Di tutti è quella che ha il carattere più estroverso e solare. Non è bella in senso canonico, ma il suo carattere e il suo modo positivo di vedere la vita (nonostante la recente perdita del marito) la rendono affascinante agli occhi di chi la conosce. Così non è, sulle prime, per il visconte di Lyngate, il quale è arrivato a Throckbridge per portare proprio agli Huxtable una notizia che farà cambiare radicalmente la loro vita: Stephen è il nuovo Conte di Merton. La sera prima Lyngate aveva presenziato alla festa da ballo per San Valentino e mentre Vanessa era rimasta subito affascinata da lui, nonostante i suoi modi boriosi, il visconte l'aveva giudicata invece di scarsa avvenenza e dal carattere indisponente, ma non aveva potuto fare a meno di notarla.
Il nuovo status sociale di Stephen rende necessario che il giovane lasci al più presto il Throckbridge per la sua nuova residenza e con lui partono anche le sorelle, che non accettano di lasciarlo solo data la sua minore età, compresa Vanessa che non se la sente di vivere lontano da loro.
Salire di livello sociale comporta non solo onori ma anche oneri. Bisogna imparare gli usi e i comportamenti della buona società e per questo Lyngate pensa di poter istruire personalmente Stephen con l'aiuto di alcuni tutors, ma chi potrà aiutare le sorelle che, nonostante la bellezza e la buona educazione sono poco sofisticate ragazze di campagna? Impossibile per lui presentarle in società, e sua madre è già impegnata con l'imminente debutto della sorella Cecily . La soluzione più semplice sembrerebbe che lui stesso prendesse in moglie una delle sorelle Huxtable (ora sorelle di un conte) e lasciasse poi alla moglie il compito di introdurre le altre sorelle in società.
Deciso comunque a sposarsi entro l'anno per adempiere ai suoi obblighi di dare un erede al suo casato, a Lyngate la soluzione sembra accettabile. In fondo non ha mai pensato di sposarsi per amore. Da tempo ha una soddisfacente relazione sessuale con un'avvenente vedova che nient'altro vuole da lui e questo gli basta. Deciso a fare il grande passo, Lyngate pensa di proporsi a Margaret, la sorella maggiore, ma viene fermato poco prima da Vanessa che, incredibilmente, gli propone di sposare lei. Lei sa che la sorella è ancora innamorata del fratello del suo defunto marito, che però è partito diversi anni prima da Throckbridge e sembra averla dimenticata. Così, proporsi a Lyngate sembra a Vanessa un modo per lasciare a Margaret la speranza di poter un giorno coronare il suo sogno d'amore. Dopo tutto lei un matrimonio felice, anche se breve, l'ha già avuto, perchè non offrire alla sorella la stessa possibilità?
Il fatto che Lyngate sia uno splendido uomo che da subito ha attirato la sua attenzione naturalmente la lettrice sa non essere secondario nella scelta d'istinto di Vanessa, ma per il momento facciamo finta di credere che lo fa solo per amore della sorella.
Nonostante le riserve verso di lei e i loro precedenti (e spassosi) scontri verbali, incredibilmente, Lyngate accetta la proposta. Nel proporsi lei gli ha detto che, essendo vedova, non è del tutto inesperta di relazioni con gli uomini e che sa come poterlo soddisfare nella vita matrimoniale. Lui, divertito dall'audace dichiarazione, la mette subito alla prova, baciandola senza troppe cerimionie. L'esito della 'prova' dimostra che l'esperienza di Vanessa non è poi così vasta nel campo, ma a quel punto Lyngate ha accettato la proposta e, da gentiluomo, non può più tornare indietro. E per fortuna! Perchè Vanessa non solo terrà fede al suo impegno di fare di tutto perchè il loro matrimonio funzioni, anche se è solo di convenienza, ma si rivelerà un vero raggio di sole nella vita di Lyngate, decisa a spazzare a ogni costo quella nuvola sulla sua testa e a farlo finalmente sorridere.
Spiegare oltre la trama toglierebbe gusto alla vostra lettura, aggiungo solo che questo è uno di quei romanzi in cui mi sono sentita più dalla parte della protagonista che da quella dell'eroe. Lyngate, infatti, è affascinante ma nel complesso abbastanza simile al cliché del tipico eroe Regency. E' un nobile fatto e finito, tutto d'un pezzo, molto coinvolto dal suo ruolo e soprattutto dai doveri ad esso legati, al quale le circostanze della vita hanno fatto perdere la fiducia nei sentimenti. In parte anche Vanessa rientra nei cliché del genere, ma dove altre eroine sono oltremodo petulanti nel loro ruolo di contrasto all'eroe, lei è simpatica, naturale, istintiva. Le si vuole bene, si parteggia per lei. Lei che non è bella come le altre sorelle e che quindi nella vita ha dovuto fare della simpatia un'arma, ma che ha la capacità di relazionarsi veramente con gli altri, i quali dal canto loro, conoscendola, non possono fare a meno di trovarla affascinate.
Quando Vanessa arriva a Londra e naturalmente subisce la trasformazione da topina di campagna con capelli male acconciati e vestiti informi in giovane signora alla moda, con una nuova pettinatura che fa risaltare suoi lineamenti ( e i suoi "begli occhi"...altro richiamo ai 'fine eyes' di Elizabeth Bennet!) e abiti perfetti che sottolineano ed esaltano la sua figura, il suo nuovo aspetto non mancherà di attirare l'attenzione del marito, ma capiamo che non sarà quello che lo farà innamorare veramente di lei. Sarà il suo carattere solare e pepato a colpirlo fin dal primo momento,e sarà davvero la sua anima, quello che è lei ha dentro, con tutte le sue fragilità e insicurezze e il suo calore umano a farlo capitolare.
La parte passionale della storia tra Vanessa e Lyngate è altrettanto bella ma è passata per me un po' in secondo piano. Mi sono gustata molto di più il modo in cui lei riesce a toccare il cuore di lui, sulle prime quasi imponendogli la sua presenza nella sua vita e poi, a poco a poco, diventandone una parte sempre più importante. Amica,confidente, amante.
C'è una scena in cui lui si lascia andare con lei, che è forse una delle scene più umane e toccanti ( e belle e vere ) che io abbia mai letto in un Regency! E quando la caparbietà e l'amore di Vanessa riusciranno a spazzare per sempre la nuvola nera sulla testa di Lyngate e l'ombra di un vero sorriso si disegnerà finalmente sulle sue labbra, non potremo fare a meno di applaudire, perchè una parte della sua conquista è come se fosse stata un poco anche nostra...Perchè siamo sempre state dalla sua parte!
Cosa mi ha impedito alla fine di dare a PRIMA LE NOZZE un perfetto cinque cuori?
Bè, il fatto di essere il romanzo introduttivo di una serie anche se non l'ha veramente penalizzato, in qualche parte l'ha limitato, togliendo spazio allo sviluppo dei caratteri dei due protagonisti e della loro vicenda personale. C'erano molti personaggi da presentare, discorsi da iniziare, situzioni da creare... La parte relativa all'incontro di Vanessa e Lyngate è splendida e appassionante nella suo voluto omaggio al capolavoro della Austen. Poi, a poco più di metà strada, il focus su di loro un po' si perde. Così alla fine la fase del 'falling in love' diventa un po' troppo affrettata per i miei gusti. Io invece certe cose amo assaporarle con lentezza. Ma...Vanessa è un'eroina adorabile e il riferimento a Orgoglio e Pregiudizio è fatto con stile. Una piacevolissima lettura che non posso che consigliare!
P.S.:  C'è una filastrocca per bambini in inglese che recita : First comes love, then comes marriage, then comes a baby in a baby carriage (prima viene l'amore, poi il matrimonio e poi il bambino nella carrozzina). La Balogh l'ha un po' parafrasata per i titoli dei suoi primi tre romanzi di questa serie, ma l'idea è carina! :o)








LA SERIE HUXTABLE

1.First Comes Marriage (2009) - ed. italiana PRIMA, LE NOZZE, Mondadori, coll. Emozioni, 2010 e riedizione ebook 2016 Vanessa Huxtable e Elliot Wallace, Visconte di Lyngate
2.Then Comes Seduction (2009) -ed. italiana POI, LA SEDUZIONE, Mondadori, I Romanzi, 2010 -Katherine Huxtable e Jasper Finley, barone di Montford

3. At Last Comes Love ( 2009) ed. italiana INFINE, L'AMORE, Mondadori, I Romanzi, 2010 -Margaret Huxtable e Duncan Pennethorne , duca di Sheringford

4. Seducing an Angel ( 2009) - ed. italiana COME UN ANGELO, Mondadori, I Romanzi, 2011 Stephen Huxtable, conte di Marton e Cassandra Belmont)

5. A Secret Affair (2010 )- ed. italiana D'AMORE COME D'ACCORDO,Mondadori, I Romanzi, 2011 - Constaine Huxtable e Hanna Reid, Contessa di Dunbarton


****
L'AUTRICE

Mary Balogh, una delle più acclamate e premiate autrici contemporanee del genere storico/regency, è nata a Swansea, nel Galles, terra di mare e montagne,canzoni e leggende. Un bagaglio di emozioni che l'autrice ha portato con sè quando decise di trasferirsi in Canada con un contratto di tre mesi come insegnante. Quella che doveva essere un'esperienza temporanea si è però trasformata in una nuova vita, perchè in Canada Mary ha incontrato Robert che ha sposato e con il quale ha avuto tre figli. In Canada Mary ha anche iniziato la sua carriera di scrittrice, pur continuando a fare l'insegnante a tempo pieno. Il suo primo successo, A Masked Deception, scritto a mano nei ritagli di tempo sul tavolo della cucina, uscì nel 1985 e vinse in quell'anno il premio della rivista Romantic Times come miglior opera prima nel genere regency. Molti romanzi e racconti hanno seguito negli anni quel primo successo e oggi Mary Balogh è una scrittrice romance a tempo pieno e ogni suo libro è atteso con impazienza da milioni di fedeli lettrici in tutto il mondo.
VISITA IL SUO SITO: http://www.marybalogh.com/

VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? CONOSCETE GIA' QUESTA SERIE?
Cliccate G+ per promuovere questa recensione su Google.


Nessun commento:

Posta un commento

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!