LA RONDINE DI GUADELOUPE di Ester Manzini ( Triskell Edizioni) - Recensione


Autrice: Ester Manzini
Genere: Storico
Ambientazione: Guadeloupe, Antille Francesi, 1730
Pubblic. Italiana: Triskell edizioni , 10 febbraio 2016, pp.258
Parte di una serie: No
Livello sensualità: Basso
Disponibile in ebook? Solo ebook €5,99


TRAMA:La vita tranquilla dell’isola e della guarnigione militare viene sconvolta dall’arrivo di una persona dall’identità ambigua. Mac è alla ricerca di Donatien, l’uomo che ha rovinato la sua vita e che ha ucciso sua madre e sua sorella. Per avere la sua vendetta, dovrà fare affidamento su Martin e gli altri uomini della guarnigione, con i quali scoprirà i loschi traffici di Donatien e il suo oscuro legame con il governatore Tremaine. Tra inseguimenti, amori e botte da orbi, Mac potrà finalmente trovare la serenità e, forse, l’amore. 


Mac sentì qualcosa sciogliersi nel petto. La sensazione di avere qualcosa bloccato in gola si fece più bruciante; si scostò con un sospiro e spinse Martin all’indietro, steso sul materasso.
«Grazie,» gli sussurrò contro la bocca. Eccola lì, quella parola che le era andata di traverso, che non era riuscita a pronunciare.
Gli salì a cavalcioni e affondò le mani nei riccioli neri, le fece scorrere attraverso la barba fin sul collo.
Grazie perché mi hai ascoltata. Grazie perché hai capito e hai provato la mia stessa rabbia. Grazie per avermi tenuta stretta, per avermi lasciata piangere, per non aver avuto paura di sentire tutta la verità. Grazie di essere entrato nella mia vita e di aver deciso di venire con me in questo viaggio.

Quando la serata di libera uscita dei soldati Martin, Florent e Auguste si trasforma nell'inseguimento a un ragazzino che ha appena tentato di uccidere un tizio nella loro taverna preferita di Basse-Terre, i tre non possono immaginare di essere appena incappati in un'avventura che cambierà la loro vita e scuoterà le loro certezze. Perché il ragazzino un ragazzino non è, ma una donna in cerca di vendetta, la cui sorte prenderanno a cuore e la cui storia si intreccerà molto da vicino alle vicende personali di ognuno di loro.
Mac sta inseguendo da più di metà della sua vita l'uomo che ha distrutto la sua famiglia e non immagina di trovare in questi tre soldati degli alleati improbabili per raggiungere il suo scopo. E non immagina nemmeno che la conoscenza con loro e Jacqueline, sorella di Martin e Auguste, cambierà la sua di vita e il suo cuore.
Sono stata piacevolmente sorpresa da questo romanzo. Subito dalle prime pagine ho capito di essere incappata nella storia giusta, perché mi ha conquistata fin dal primo rocambolesco inseguimento. Se a questo sommo dei personaggi volitivi e fuori dagli schemi e l'uso splendido della lingua che fa l'autrice, alla fine mi posso considerare pienamente soddisfatta dalla lettura.
Ho apprezzato molto la scelta del protagonista: Martin è un uomo corretto, con una dolcezza e un'empatia capaci fargli intuire cosa si nasconde sotto l'aggressività di Mac. Il suo passato, il fatto che sia mulatto, figlio di una schiava e del defunto governatore dell'isola, rifiutato da gran parte della società, ma amato dai fratellastri, lo rende in grado di offrire il suo aiuto a qualcuno che gli ricorda se stesso nei momenti peggiori della sua vita. E Mac ha bisogno di aiuto, forse non per portare a termine la sua vendetta, ma di sicuro per riprendere in mano le redini della sua vita, una vita che le ha dato molto in termini di avventura, ma le ha tolto altrettanto dal lato degli affetti.
Mi è piaciuto particolarmente come la storia sia corale. I capitoli si alternano narrati dal punto di vista di Martin, di Mac, di Auguste e di Jacqueline, dando spazio ai diversi personaggi, incastrando le loro vicende personali nel quadro generale. C'è spazio così per l'amicizia, sia quella maschile fra Martin, Florent e Auguste (tre anomali “cavalieri” non senza macchia, ma sicuramente senza paure), molto ben rappresentata, che quella femminile fra Mac e Jacqueline, due figure agli antipodi destinate a legarsi profondamente. Mi è piaciuto molto come tutti questi personaggi, compreso Florent, che per quanto non abbia un punto di vista suo è altrettanto coprotagonista della storia, non siano per nulla perfetti: anzi, spesso fanno scelte discutibili, ma nonostante tutto non si riesce a condannarli per queste, finendo invece per prendere le loro parti.
Il tutto raccontato con uno stile brillante, arguto, quasi allegramente arzigogolato a tratti e con un uso della lingua (e non solo: ho pianto calde lacrime di commozione al vedere utilizzato il punto e virgola, il grande desaparecido della punteggiatura) sapiente, che non ho trovato di recente nelle mie letture.
Un piccolo appunto all romanzo si può fare per la storia d'amore, che è meno sviluppata di quanto ci si potrebbe aspettare, mancanza che viene compensata da un intreccio accattivante e ben congegnato e dal lato più d'azione del romanzo. E non è scevro da piccole imperfezioni, che però non ne pregiudicano la lettura.
Una ventata di novità piacevole che non deluderà chi ama i romanzi d'avventura, con una nota rosa.








L'AUTRICE
Ester Manzini è nata in provincia di Novara nel 1985, si diploma a pieni voti al liceo classico per puro amore della letteratura. I voti tragicomici in greco scritto e la passione per tutto ciò che è vivo, però, suggeriscono una via diversa; nel 2010 si laurea con lode di Biodiversità ed Evoluzione Biologica e tre anni dopo consegue un dottorato di ricerca in ecologia.Nel frattempo, oltre ad aver raccolto e accudito un numero eccessivo di animali assortiti (polli compresi), trascorre alcuni mesi in Messico a studiare gli elefanti marini e, nel 2008, pubblica con Asengard il romanzo “L’Abbraccio delle Ombre” e non smette mai di andare a caccia di storie. Lavora come addetta stampa e social media manager presso un’agenzia di comunicazione scientifica e gestisce il blog di cultura geek Vapur explains it all.
VISITA LA SUA PAGINA FACEBOK:


TI AFFASCINA LA TRAMA DI QUESTO ROMNAZO E TI PIACEREBBE LEGGERLO? l'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? TI PACCIONO I ROMANCE STORICI DI CAPPA E SPADA?
SE TI PIACE QUESTA RECENSIONE CLICCA SU G+ QUI SOTTO PER PROMUOVERLA SU GOOGLE.

1 commento:

  1. Non conoscevo Ester, ma avevo già messo il suo libro in WL quando ho visto che era uscito per la Triskell, perché mi aveva incuriosito un sacco l'ambientazione per me inusuale. Mi piace che nel suo libro ci sia anche altro rispetto al romance classico.
    Sono andata poi a curiosare sul suo blog e sulla sua pagina fb (per fortuna anche chi non è social come me la può leggere) e... sono entrambi geniali! Ester scrive benissimo, davvero, i suoi post sono intensi, buffi, ironici e profondi, e se tutto questo si riversa nelle sue storie beh, che dire, ho trovato una nuova autrce del cuore!

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!