TI LASCIO MA RESTIAMO AMICI di Molly McAdams (Newton Compton) ->Recensioni

Autrice: Molly McAdams
Titolo originale: Taking Chances
Genere: New Adult

Ambientazione: San Diego , California (USA)
Pubblic. Italiana: Newton Compton, 7 Maggio 2015, pp. 504 , € 9,90
Pubbl.originale: William Morrow paperbacks, ottobre 2012, pp.467
Parte di una serie: 1° serie Taking Chances 
Disponibile in ebook? Si, euro 4,99



TRAMA: Harper ha diciotto anni ed è cresciuta in una base militare, sotto la rigida supervisione di suo padre, un marine severo e poco comunicativo. Ma finalmente è riuscita a spuntarla: farà l’università a San Diego, all’altro capo del Paese, e potrà così cominciare a vivere la vita a modo suo, sperimentando cose di cui ha sempre e solo sentito parlare. Grazie alla sua nuova compagna di stanza, Harper viene introdotta in un mondo di feste, bei ragazzi, nuove emozioni. Si ritrova però ben presto con il cuore diviso a metà: è innamorata di Brandon, il suo fidanzato, praticamente il ragazzo perfetto, e contemporaneamente prova una fortissima attrazione per Chase, il fratello della sua compagna di stanza, che invece non sembra affatto “perfetto”. Nonostante provengano entrambi da storie difficili, tutti e due adorano Harper e farebbero pazzie per lei, compreso un passo indietro se questo potesse aiutarla a essere felice…


Questo libro è pieno di colpi di scena. Ma davvero, così ricco in effetti che dopo
tre quarti ho fatto fatica a continuare a leggere e ho dovuto aspettare un paio di giorni per finirlo. In alcuni punti mi ha fatto storcere il naso,  prima  di  tutto perché, insomma, tutte a lei devono capitare? E poi perché, a mio parere, tutti questi avvenimenti uno dopo l'altro tolgono un po' di credibilità alla storia e alla lunga annoiano!

Harper è sempre vissuta con regole ferree in una base militare ma adesso, finalmente, inizierà l'università e potrà comportarsi come tutte le giovani. Quasi subito si ritrova il cuore diviso a metà. Chase è il cattivo ragazzo, quello che viene notato alle feste e va con tutte quelle che gli capitano a tiro, Brandon è il ragazzo dolce e gentile che ti presta attenzione e farebbe ogni cosa per vederti sorridere. Inutile dire che entrambi sono due bei fusti, Chase con i suoi tatuaggi e Brandon con il fisico da lottatore clandestino. 
Harper continua a ripetersi che Brandon è la scelta giusta e che non prova nulla per Chase ma ogni volta che lui la sfiora non riesce a respirare. Chase è l'esplosione, Brandon la sicurezza.
Harper li ama entrambi, più di quanto riesca ad ammettere a se stessa, e tutti e due cambiano per lei e cercano di essere il ragazzo perfetto che lei voglia al suo fianco. Eppure, il suo corpo sa esattamente quello che vuole a differenza della sua testa, nulla la accende come le carezze di Chase. Ma la vita, si sa, alle volte nemmeno ti permette di scegliere e ti impone le sue decisioni. Devo dire che ho fatto il tifo per Chase tutto il tempo ma non vi dirò nulla su cosa succede per non fare sgraditi spoiler. Sappiate solo che, per quanto vi arrovelliate per cercare di indovinarlo, non ce la farete mai. Più la storia va avanti più i colpi di scena ti lasciano stupefatta. Personalmente sono stata presa da istinti omicidi ... chi ha letto il libro e la pensa come me alzi la mano! 

Dalla seconda metà del libro però, tutto diventa davvero molto pesante : vengono raccontate azioni lunghissime e anche i più disparati dettagli, 150 pagine che mi sono parse infinite. Nella mia testa continuavo a chiedermi dove volesse andare a parare l'autrice e sinceramente non ho trovato risposta. Mi sembrava di aver iniziato un nuovo libro. Dividendolo in due avrebbe avuto più senso, inoltre avrei potuto consigliarvi il primo e bocciare alla grande il secondo. Se non vi piacciono i triangoli e odiate profondamente le ragazze che non riescono a  prendere decisioni, decisamente non è il libro per voi.









LA SERIE TAKING CHANCES
1. Taking Chances (2012) - ED. ITALIANA: TI LASCIO MA RESTIAMO AMICI, Newton Compton, maggio 2015
1.5. Stealing Harper (2013)

2. Trusting Liam (2015)


GUARDA IL BOOK TRAILER


L'AUTRICE
Molly McAdams è cresciuta in California, ma ora vive in Texas con il marito e i suoi pelosi quattro zampe. Ha un debole per i film comici di serie B e i sottaceti fritti e ama raggomitolarsi sotto un piumino soffice durante un temporale, o immergersi in una vasca da bagno quando sta per arrivare un tornado.

VISITA IL SUO SITO: 



TI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE.

11 commenti:

  1. Il mio giudizio è nettamente negativo. Non sono riuscita a finirlo, né ad arrivare anche alla metà . E' dire che amo i N.A. , ma in questo periodo solo delusa dalla produzione che c'è in giro. Infatti, non mi è piaciuto questo ed ho detestato anche il famigerato AFTER che desta pareri così contrastanti. se la gioventù americana universitaria è così, ossia : sesso - alcool e dabbenaggine, c'è poco da gioire. Milena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La maggior parte dei NA ha una buona dose di feste e sesso, perlomeno quelli che ho letto ce l'avevano. Poi c'è modo e modo di proporre la cosa ovviamente. After non è piaciuto nemmeno a me troppo a dire il vero, soprattutto perché non sono riuscita ad apprezzare fino in fondo i personaggi, al di là delle vicende, ma l'ho letto in prima stesura perciò non so fino a che punto abbia cambiato il romanzo adesso che è uscito.

      Elimina
  2. i triangoli proprio non mi piacciono, poi non si capisce se lei poi alla fine si decide o meno e questo mi crea ansia, perchè io necessito del lieto fine. Lieto fine certo, ma con il personaggio poi per cui faccio il tifo (anche io tenderei a preferire Chase), per cui direi che probabilmente lascerò perdere, anche perchè mi pare che sia un po' carente di romanticismo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il romanticismo c'è Isabella! Ma, se non ti piacciono i triangoli e vuoi un lieto fine alla "Disney", ti direi di andare su altro :)

      Elimina
    2. I personaggi sembrano usciti da un'improbabile realtà parallela: Tutti eccezionalmente comprensivi e tolleranti davanti a situazioni che definirei a limite del sostenibile. L'autrice ha avuto però la scaltrezza di giocare con sentimenti forti quali amore tradimento e lutto....ho letto di meglio ma tutto sommato sono arrivata alla fine con piacere senza troppo pretendere....

      Elimina
  3. Ho deciso di adottare uno slogan: NO NA!
    Scherzi a parte, i New Adult (e gli Young Adult) non mi prendono, non mi prendono proprio... le trame non mi ispirano mai, gli estratti che leggo, sforzandomi di superare i miei pregiudizi, non mi "acchiappano", e quindi no, mi dispiace, oriento il mio (scarso) tempo libero ad altre letture.
    Nonostante questo, sono felice se anche in questo genere escono sempre più libri di buon livello, perché così la qualità generale media delle pubblicazioni a disposizione nel panorama letterario "romance" si alza, a vantaggio di tutti.

    RispondiElimina
  4. Non è reale! Nessun uomo accetta di buon grado di essere la seconda scelta. E poi i parenti.. Tutti estremamente comprensivi e adoratori di Harper

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per certi versi hai ragione, Vica. Ma non avrei mai pensato a lui come a una seconda scelta, non davvero almeno. Non voglio fare spoiler ma, secondo me, alle volte non ci è dato di scegliere... Il fatto che tutti siano comprensivi con lei forse dipende anche da tutto quello che succede nella sua vita, anche se in effetti è al limite del surreale!

      Elimina
  5. Sono un "maschietto" di 67 anni che ha molto apprezzato la seconda parte del romanzo. Nella prima ho trovato solo un crogiuolo degli istinti di questi ragazzi che vivono nel college: sostanzialmente mi sembrano molto superficiali e dediti all'edonismo più che coltivare emozioni e sentimenti profondi, quando si ritrovano a far festa, poi, sembra che si dedichino soprattutto al sesso ed alle sbronze. Sono convinto che se Harper avesse dovuto trovare il senso della propria vita basandosi su tali esempi, sarebbe diventata superficiale come loro.
    La seconda metà del libro l'ho trovata molto molto più bella. Esprime il lieto fine che preferisco, in cui trionfano i buoni ed i teneri di spirito e soccombono i più fascinosi ed intriganti. certo che nella seconda parte sembra tutto mieloso e perfetto: Brandon sembra un santo, tanto è gentile, amorevole, altruista e generoso dedito solamente a perdonare ed a far del bene al prossimo, anche le famiglie sembrano tutte perfette, assecondano e perdonano tutto e tutti. Ma tutto ciò non rappresenta forse tutto ciò che sogniamo ed auspichiamo a noi stessi ?
    Roberto G

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Luigi, soprattutto perchè sei 'maschietto' sei doppiamente benvenuto nella nostra biblioteca! Come immaginerai dato il genere che trattiamo le visite maschili sul nostro blog sono piuttosto limitate. La tua disamina di questo romanzo è molto interessante. Inutile dire che ti aspettiamo molto volentieri per altri commenti/recensioni se avrai modo di leggere altri romanzi del genere.

      Elimina
  6. Gentili curatrici di questo sito e gentili commentatrici, sono Roberto (...non Luigi) il "maschietto" sessantasettenne che vi ha scritto pochi giorni fa. Ora non voglio scrivervi una replica, bensì desidererei che mi chiariate un dubbio che si è insinuato in me leggendovi. Poiché non sono in sintonia sia con la recensione, sia con la maggior parte degli interventi mi chiedo se questa dissonanza dal coro mi fa essere un corpo estraneo e mi fa considerare fuori luogo, un corpo estraneo da accantonare...oppure sono semplicemente una persona dalle opinioni e dai gusti differenti dalla maggioranza delle lettrici e delle curatrici del sito ?
    Tale quesito è sorto dalla constatazione di come siano diversi, a volte diametralmente opposte, le valutazioni sulla vicenda narrata dal libro di Molly McAdams. A me non è assolutamente piaciuta la vicenda narrata nella prima parte, ho detestato il triangolo, non ho avuto simpatia per Chase. Intendiamoci. Comprendo benissimo che l'esistenza di un triangolo affettivo possa far sorgere attese, aspettative, possa far sorgere sensazioni di forte impatto emotivo. Nel nostro caso poi, Chase è un personaggio decisamente insolito e stimolante: intorno a sé aleggia un alone di curiosità e mistero, è molto affascinante ma sfuggente, i suoi innumerevoli tatuaggi (costituiti da immagini e da parole)stimolano la ricerca della loro interpretazione e caricano ancor più di mistero il ragazzo. Lui poi , oltre ad essere aitante e sportivo è un abile surfista che mette costantemente alla prova il proprio valore rivaleggiando con le varie forze della natura presenti nell'oceano, ad ogni uscita in maree si mette in gioco per raggiungere sempre nuovi e più difficili traguardi, è come se si mettesse costantemente alla prova e lottasse contro se stesso e contro il fato per superare sempre nuovi limiti. Ed infine si fa sempre desiderare dalle ragazze con le quali sa essere molto passionale. L'altro vertice del triangolo è Brandon. Un ragazzo che lotta con un avversario per metterlo al tappeto e per guadagnare un po' di denaro. La sua passione è molto più contenuta, tanto che immagino chieda sempre il permesso per baciare oltreché per far sesso, e se il permesso non gli venisse accordato non fa storie, accetta la situazione e se poi la ragazza in questione lo interessasse, aspetta che gli dica di sì. E' sincero e leale con tutti, anche nei rapporti affettivi Lui non tradirebbe mai! E sostanzialmente affidabile e da maritare. Certo che Harper non ha dubbi: sposerebbe Brandon ma dona il proprio corpo a Chase facendo trionfare la passione sul semplice affetto.
    Ecco, a me non piacciono i triangoli ed i romanzi che basano la propria storia su di essi. A me piacciono i romanzi in cui i personaggi principali sono solo due, che capitolo dopo capitolo, imparano a conoscersi, ad apprezzarsi, a volte il loro rapporto subisce delle crepe, ma poi, man mano che si arriva all'epilogo riconoscono sempre di amarsi struggevolmente. Queste sono le storie che ritrovo nei libri di Guillaume Musso e di Marc Levy, oppure in quelli di Cecelia Ahern o di Anna Premoli. Tutti autrici ed autori che non ho trovato tra i vostri preferiti. Sarà un caso ?
    Ecco, ho cercato di spiegarvi il mio punto di vista e rinnovo pertanto la mia domanda. Sono fuori posto ?
    Arrivederci.Roberto

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!