E' PUR SEMPRE AMORE di Silvana Sanna - Recensione


UN LIBRO NON STRETTAMENTE ROMANCE, CHE VALE COMUNQUE LA PENA DI LEGGERE, CI E' STATO SEGNALATO DA IAIA. BUONA LETTURA!

Autrice: Silvana Sanna
Genere: Contemporaneo, M/M
Ambientazione: Italia, anni '60
Pubblic. italiana: Silvana Sanna, marzo 2013, pp.128
Livello di sensualità: Bassa
Disponibile in E-Book: solo in ebook  € 1,49 

TRAMA: Una storia d’amore tra due ragazzi, Lorenzo e Gilberto, in un epoca in cui l’omosessualità era considerata ancora come qualcosa di cui vergognarsi e dunque da tener segreta, vista con gli occhi di una donna, Valeria, che, sulla spinta di uno struggente ricordo, molti anni dopo decide di narrarla.
Tra le righe di un racconto semplice e genuino, emergono il suo disagio e la fatica dell’accettazione, ma anche la condanna per l’ottusa bigotteria ammantata di falsa moralità di molti dei personaggi coinvolti, sia pur marginalmente, nella storia dei due ragazzi. Ma emergono soprattutto lo smarrimento e il dolore dei protagonisti, specie di Lorenzo, che se apparentemente è il più fragile dei due, alla resa dei conti si dimostra il più coraggioso e maturo. Sentimenti trattati dall’autrice con delicatezza, mano leggera e una sensibilità tutta femminile. 

E’ anche la storia di un innamoramento a senso unico, quello di Valeria per Lorenzo, che sfocerà poi in un’amicizia autentica e profonda, capace, nel bene e nel male, di condizionarle la vita.



Appena finito di leggere questo lungo racconto ho desiderato trascrivere subito quello che ho provato durante la lettura.
Conosco da pochi anni questa autrice e ogni volta un suo libro mi ha lasciato qualcosa. Non è una scrittrice dalle forti tinte o da trame complicate, ma i suoi scritti sono romanzi o racconti o fiabe che ti lasciano nel cuore i suoi personaggi. Una donna che trasmette amore, che non fa distinzioni tra un sesso e l'altro, che narra la realtà con semplice armonia. Lei stessa si presenta dicendo che in ogni suo scritto c'è una sua esperienza e anche in questo libro il suo vissuto si fa sentire e lo rende caro al lettore. Quindi chi vuol leggere i libri di Silvana Sanna sappia che non troverà il cosiddetto "romanzo d'amore", ma riscontrerà l'amore.
Dico subito che è difficile farmi venire gli occhi lucidi, e se la memoria non mi inganna non mi è mai capitato una cosa simile. Mi sono sentita coinvolta molte volte, molti libri hanno toccato il mio lato romantico, ma questo racconto mi ha lasciato un profondo turbamento. L'argomento trattato è l'omosessualità, e l'autrice (che stimo moltissimo e non mi stanco mai di ripeterlo) ha messo in evidenza il travaglio di Lorenzo, il protagonista.
Tutto il libro è permeato da una tristezza causata dall'amore che quest'uomo prova nei confronti di Gilberto che però non ha nè la forza e nè il coraggio di affrontare davanti a tutti la sua "diversità" Stiamo parlando degli anni '60 e all'epoca, nonostante la rivoluzione del '68, questo argomento era tabù. Il dramma di Lorenzo è quando questi viene allontanato da tutti: dalla famiglia, dalla scuola dove insegnava.
Il libro è raccontato da Valeria, l'unica vera amica e un po' innamorata di Lorenzo, ed è narrato con semplicità, con un animo a volte preoccupato, a volte sereno e ricco di affetto nei confronti di quest'uomo che è vissuto in un periodo in cui l'omosessualità era vista come qualcosa di orribile, contro Dio, contro i bambini, pieno di pregiudizi e di ignoranza.
La mia opinione è altamente positiva e mi auguro che ci siano tante persone che vogliano riflettere su questa storia, ancora oggi valida, purtroppo, e che decidano di leggerla per gustare i pensieri malinconici che la Sanna ha saputo trasmettere con bravura e cortesia.
Tutto il racconto è un fatto vero; chiaramente l'autrice ha cambiato qualcosa ma la storia è reale.






ALCUNI ESTRATTI...
Valeria era stata molto bella in gioventù, una ragazza splendente e procace che, quando passava per strada, faceva girare tutti i maschi, giovani e meno giovani, che incontrava sul suo cammino. E se entrava in una stanza, poteva essere sicura che gli occhi degli uomini presenti sarebbero stati solo per lei. In un'epoca in cui le donne erano generalmente piuttosto piccoline di statura, Valeria col suo metro e settantacinque, svettava su tutte le altre. Ma non era certo la sua altezza a renderla tanto affascinante. Era snella e armoniosa, provvista di due gambe tanto perfette da togliere il fiato. ...

 *****
 Tutto di lui l'aveva colpita: l'aspetto in primo luogo, e poi il suo modo di muoversi, di un'eleganza del tutto naturale, e il modo di parlare, l'entusiasmo che aveva mostrato nei riguardi della scuola. E quella vena di malinconia che Valeria aveva intravisto nei suoi occhi anche quando rideva… Come se covasse nel cuore una pena segreta che non voleva mostrare e che pure non lo abbandonava mai. ...
 *****
Lorenzo che era un insegnante autorevole e comprensivo, che era capace di indovinare con una intuizione quasi magica i problemi che agitavano l'animo dei suoi alunni. E sempre otteneva in qualche modo di poterli aiutare. Lorenzo che voleva essere soprattutto educatore, e che cercava di valorizzare in ciascuno le capacità personali, le inclinazioni, e che mai, mai, si sarebbe permesso di mortificare uno dei “suoi ragazzi” come invece faceva il collega di matematica che non si tratteneva dall'apostrofare i più scarsi con degli epiteti umilianti, stupido, babbeo, deficiente, imbecille, meritandosi dietro la schiena, quando transitava per il corridoio durante l'intervallo, dei gesti sconci da parte dei più sfacciati.    Lorenzo era un insegnante meraviglioso e i suoi ragazzi lo adoravano. Persino il preside, che pure lo aveva trattato tanto freddamente il primo giorno, aveva dovuto ricredersi ed era chiaro che lo stimava, suscitando qualche gelosia nei colleghi, il professore di arte per primo, che aveva grossi problemi a ottenere l'attenzione dei suoi alunni e a mantenere la disciplina tanto che a volte le sue urla irate all'indirizzo di uno o dell'altro superavano la barriera della porta e raggiungevano i colleghi intenti a far lezione nelle aule attigue. ....
*****
- Perché lui è diverso, e la diversità alle gente non piace, fa paura. Non la accettano e reagiscono da imbecilli - mormorò Lorenzo con un tono talmente accorato che Valeria si girò a guardarlo stupita.




L'AUTRICE
Silvana Sanna dice di sè...
Sono un’insegnate elementare a riposo (si fa per dire!), ho 72 anni e sono soprattutto un’appassionata lettrice. Da sempre. La passione per la scrittura è arrivata di conseguenza, ma sino a circa quindici anni fa non mi sfiorava nemmeno l’idea di veder pubblicato qualcosa di mio, mi limitavo a partecipare a qualche concorso letterario, che ho sempre vinto. Nel 2000 ho iniziato a collaborare con due noti settimanali femminili con racconti e romanzi, collaborazione che dura tuttora, ma che non mi impedisce di scrivere anche altro. Sulle varie piattaforme sono presenti un cartaceo edito da Miremi e 13 eBook, tra i quali uno, scritto a 4 mani con mio marito.
VISITA LA SUA PAGINA FB:


VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? AVETE LETTO ALTRI LIBRI DI SILVANA SANNA CHE VORRESTE SEGNALARE ALLE NOSTRE LETTRICI?


5 commenti:

  1. E' una grande gioia, per me, veder commentato questo straordinario romanzo di Silvana Sanna, un'autrice eccezionale che purtroppo pochi conoscono e che meriterebbe maggiore attenzione. Silvana scrive con grande sentimento, e trasmette emozioni alle sue lettrici, tanto che è una delle più apprezzate autrici di narrativa sulle riviste femminili. Tutti i suoi ebook sono godibilissimi, molto particolari. Tra gli altri, forse, segnalerei "Un nome inventato". Ma anche i racconti per bambini e ragazzi sono assolutamente imperdibili.
    Francesca Baldacci

    RispondiElimina
  2. Grazie per la segnalazione. Lo compro subito. Milena

    RispondiElimina
  3. senz'altro sarà scritto molto bene, ma la trame per me è troppo carica di emozione,
    poi essendo scritto con gli occhi di lei, che non potrà mai stare con lui, se non come amico, mi mette troppa malinconia. preferisco le letture un po' più leggere, con un pizzico di ironia, però mi fa molto piacere che sia stato recensito in questo blog, perchè le brave scrittrici è giusto che abbiano la visibilità che meritano..

    RispondiElimina
  4. Silvana Sanna è un'autrice straordinaria. Anche quando tratta temi spinosi come E' pur sempre amore, lo fa sempre con mano leggera, con un linguaggio che parla al cuore e che suscita emozioni, mai troppo forti o destabilizzanti. I suoi libri lasciano tutti qualcosa dentro e, come ho detto in un precedente commento, leggere Silvana Sanna ti mette in pace con il mondo, con quei valori che contano davvero e che sono andati perduti. Ma secondo me questa autrice da il meglio di sé nelle cronache familiari, nei racconti che riguardano gli animali e la natura, che sa descrivere con grande sensibilità e maestria.

    RispondiElimina
  5. Silvana Sanna20/04/15, 18:47

    Grazie infinite a La mia biblioteca romantica, alla gentilissima Iaia che ha recensito con tanta generosità il mio romanzo, e alle lettrici che hanno lasciato un commento. Seno felice e commossa.

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!