OUTLANDER - IL FILM - E' ARRIVATO IN ITALIA SU FOX LIFE


LA TRASPOSIZIONE IN FILM TV DEL CELEBERRIMO ROMANZO OUTLANDER (LA STRANIERA) DI DIANA GABALDON ,  PRODOTTO DALLA RETE AMERICANA STARZ, E' ARRIVATO IN ITALIA PRIMA DI QUANTO CI ASPETTASSIMO E VIENE TRASMESSO DA LUNEDI' 9 MARZO SUL CANALE FOXLIFE  ( PRIMA STAGIONE: 8 EPISODI. ).
In attesa della seconda puntata, qualche considerazione sul primo episodio...

LA SERIE : OUTLANDER segue la storia di Claire Randall (Caitriona Balfe), un'infermiera della seconda guerra mondiale che intraprende una seconda luna di miele con il marito Frank ( Tobias Menzies) tra le Highlands scozzesi. In un luogo intriso di storia, miti e leggende, Frank accompagnato da Claire, è alle ricerca delle sue origini che si sono perse nella marea del tempo. Un giorno Claire  durante un’escursione a Craig Na Dum,viene misteriosamente catapultata nel 1743. In un mondo a lei sconosciuto, Claire, si troverà a vivere presso Castle Leoch protetta dal clan dei McKenzie (ed in perenne guerra con gli inglesi). Scambiata per una spia, troverà nel sexy ed aitante Jamie Fraser (Sam Heughan) un amico e forse anche un amante perfetto. 1945 e 1743, Jamie e Frank. Due uomini, due epoche. L'amore di una sola donna: Claire. Outlander è l'adattamento televisivo dell'omonima serie di libri bestseller scritti da Diana Gabaldon. Una serie allo stesso tempo romantica, storica, avventurosa e persino fantascientifica. Il produttore esecutivo è Ronald D. Moore (creatore di Battlestar Galactica e Caprica) e l'emitettente che la trasmette è Starz.re di Battlestar Galactica e Caprica) e l'emitettente che la trasmette è Starz.
Sinossi 1° episodio: LA STRANIERA
Nel 1945 Claire Randall, un’infermiera della seconda guerra mondiale, ritorna da suo marito Frank dopo la fine dei combattimenti. I due partono per le Highlands scozzesi in occasione della loro "seconda" luna di miele e, durante il soggiorno a Inverness, Claire viene misteriosamente catapultata indietro nel tempo nella Scozia del 1743 grazie ad un cerchio di pietre misteriose, chiamato Craigh na Dun. La donna si ritrova in un mondo sconosciuto, dove la sua vita è costantemente in pericolo. Un antenato di suo marito, il capitano Jonathan "Black Jack" Randall, cerca di stuprarla, ma la donna viene portata in salvo da Murtagh Fitzgibbons, il quale la conduce dai MacKenzie, il clan di scozzesi residenti a Castle Leoch. In questo episodio ci sarà l'incontro fatale tra Claira e Jamie e la loro storia sarà il filo conduttore di tutta la serie.
Commento Keiko: le fans della saga "La straniera" della Gabaldon saranno sicuramente state felici della trasposizione in sceneggiato dell'opera. Devo confessare che io sono diventata prima fan dello sceneggiato, che ho visto precedentemente alla messa in onda in Italia in lingua original,e e poi per curiosità ho letto i libri da cui questi deriva. Sinceramente la Starz con la regia di Moore e sotto la supervisione della stessa Gabaldon ha fatto un ottimo lavoro, il primo episodio ci mostra quanto più fedelmente possibile l'inizio dell'avventura di Claire Randall e del suo essere trascinata attraverso il cerchio di pietre di Craigh na Dun in una Scozia indietro nel tempo, precisamente nel 1743. Straordinari gli attori scelti per interpretare il ruolo dei personaggi dei libri. La stessa Gabaldon ha detto che sembrano usciti direttamente dalla sua fantasia, soprattutto il protagonista Sam Heughan, che lei ha voluto dopo solo un provino, tanto le sembraval'incarnazione stessa di Jamie. Penso che tutti abbiano apprezzato fin da subito la spettacolare scenografia offerta dalla terra di Scozia e la puntuale fotografia che contraddistinguono lo sceneggiato, la musica e i costumi tutti in linea e curatissimi. Bellissime in originale le voci degli interpreti soprattutto la cadenza scozzese di alcuni attori che rendono al meglio le differenze anche linguistiche che caratterizzavano gli inglesi dagli scozzesi. Alcune parti in gaelico del libro vengono fedelmente riprodotte nei dialoghi. 
Ma veniamo alle dolenti note almeno avvertite da parte mia e non solo, da quanto ho potute leggere sul web e sullo stesso sito della Fox Italia che trasmette l'evento. Da più parti si fa notare, a ragione, che alcune frasi che hanno caratterizzato lo sceneggiato in lingua originale e che sono parte integrante del carattere del libro sono state stravolte dalla traduzione dei dialoghi in Italiano. Nel libro Jamie si riferisce a Claire con il vocabolo "Sassenach" che è dispregiativo in sè perchè gli scozzesi lo usavano in questi termini con gli inglesi o gli stranieri , ma che tra loro diventerà il vezzeggiativo con cui Jamie sempre si rivolgerà a Claire. La traduzione italiana "sassone" ha fatto infuriare molte fans, perchè non rende appieno l'ambiguità del termine, in quanto per noi è soltanto il sinonimo di una condizione storico geografica. Devo dire che mi trovo d'accordo e, anche senza sollevare polveroni, dico che come si sono lasciati in originale i dialoghi in gaelico così il termine Sassenach poteva rimanere inalterato. La stessa Gabaldon non fu d'accordo con la
traduzione della parola sassone della prima edizione italiana de "La straniera" edito da Sonzogno. In effetti la seconda traduzione, poi effettuata da Corbaccio, lascia il termine inalterato. 
In seconda istanza: Claire nei momenti di massima tensione usa un epiteto particolare "Jesus H. Roosevelt Christ! " nella versione italiana diventa "andiamo dannato bastardo". Lo so che da noi poteva sembrare blasfemo ma l'espressione connota proprio il tempo da cui Clare proviene e rende la battuta tanto più surreale detta nella Scozia della metà del '700. Anche questa espressione, che nel libro in italiano è tradotta fedelmente, nella sceneggiatura viene mitigata. Insomma sono contentissima che un prodotto così bello possa venir visto anche in Italia, ma un po' più di fedeltà allo sceneggiato originale nell'ambito dei dialoghi sarebbe stato da me e non solo da me più apprezzato.
Commento di Lady Mortifera: Purtroppo è dallo scorso agosto che vengo perseguitata dai commenti estatici delle amiche stregate dallo sceneggiato Outlander. 
“Ma come non lo conosci?” “Non dirmi che non lo vedi in streaming?” “Oh Jamie quanto è figo!” “Ma non hai letto la saga della Gabaldon?” NO NO NO E NO!!!!
Sembra proprio che abbia commesso un peccato di lesa maestà, ho provato a leggere il primo libro della serie e ORRORE!... porca miseria era scritto in prima persona, un tipo di lettura che difficilmente digerisco.
Ci ho provato giuro, non sono riuscita ad andare oltre la metà, e così sono rimasta in silenzio senza poter ribattere alle discussioni sempre più numerose circa questa storia. 
Finalmente anche in Italia sul canale a pagameno Fox life, arriva questo agognato sceneggiato. Bene potrò godermi finalmente questa meraviglia di scozzese che ormai frequentando i social network conosco quasi biblicamente, lato B compreso. 
Ore 21,55 finisce una delle altre serie che abitualmente seguo Grey's Anatomy, conoscete? Quella del Seattle Grace, l'ospedale che sembra un bordello nel vero senso della parola, dove ogni medico e ogni infermiera tromba con qualche collega durante l'orario di lavoro. Non divaghiamo! Ecco la sigla, inizia, silenzio, mi immergo nella storia.
Insomma non succede un granchè in questa puntata che devo dire passa abbastanza velocemente. Claire, infermiera pure lei come quelle del telefilm precedente, appoggiando le mani su un dolmen TAC si ritrova catapultata nel passato, cavolo meglio di una puntata di Star Trek!
Eccolo Jamie, ma sembra un bambino! Faccino pulitino, caruccio, ma niente più. Come già finito?
Adesso devo aspettare una settimana che noia!!!
Sono contenta come inizio non è male, mi è piaciuto sembra molto interessante. Così in cerca di notizie, la mattina dopo vado sulla pagina Facebook del canale televisivo e scopro la rivolta popolare, una vera e propria guerra. Il doppiaggio non va bene, hanno tradotto parole che non dovevano tradurre, hanno tagliato esclamazioni, sembrano abbiano stravolto il significato recondito di tutta l'opera della scrittrice. Gente che chiede una class action contro Sky, fans che boicotteranno le prossime puntate e via dicendo.
Parlo per lo spettatore medio, che forse non sapeva neanche chi fosse Diana Gabaldon e che per la prima volta, assisteva allo sceneggiato. Penso sia un ottimo prodotto, godibile e non avendo mai letto né visto in precedenza la storia, ho anche apprezzato le voci dei doppiatori e le parole incriminate non le ho neanche notate. Promuovo senza remore questa prima puntata, belle le ambientazioni, bella la colonna sonora per ora darei 4 cuori come se fosse un libro.



Per chi ancora non conoscesse il romanzo ( poi diventato saga in più libri, vedi qui) da cui è tratta questa serie...

L'anno è il 1945. Claire Randall, un'infermiera militare, si riunisce al marito alla fine della guerra in una sorta di seconda luna di miele nelle Highlands scozzesi. Durante una passeggiata, la giovane donna attraversa uno dei cerchi di pietre antiche che si trovano da quelle parti. All'improvviso si trova proiettata indietro nel tempo, di colpo straniera in una Scozia dilaniata dalla guerra e dai conflitti tra i clan... nell'anno del Signore 1743. Catapultata nel passato da forze che non capisce, Claire viene coinvolta in intrighi e pericoli che mettono a rischio la sua stessa vita e il suo cuore. L'incontro con il giovane e affascinante cavaliere scozzese James Fraser la costringe a una scelta radicale tra due uomini e due vite, in epoche così diverse tra loro.



cartaceo              ebook



PER SAPERE DI PIU' DELLA SAGA ( E DI TUTTI I LIBRI) DA CUI E' ORIGINATA QUESTA SERIE TV, CLICCATE QUI

APPUNTAMENTO A DOMANI , 16 MARZO , PER IL SECONDO EPISODIO, SU FOXLIFE, ORE 21,55.

AVETE VISTO IL PRIMO EPISODIO? CHE NE PENSATE? ASPETTIAMO I VOSTRI COMMENTI.




16 commenti:

  1. Morty ti adorooooooo.
    A me è piaciuto tantissimo il primo eposodio e sono già piazzata sul divano per domani sera!

    RispondiElimina
  2. Ho visto il primo episodio ,come dice Lady Mortifera , è un po' troppo corto e una settimana di mezzo è un po' tanta ma mi incuriosisce perché so che Keiko adora questa serie quindi lo guarderò
    Il libro che segnalate là sopra " La straniera Outlander "è quindi il primo della lunga serie o è un condensato?
    Rossella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  3. Cara Rossella allego la saga completa del ciclo di libri della Gabaldon così come edita da Corbaccio e di fianco il rispettivo libro in inglese da cui derivano. Devi sapere che in Italia ogni tomo originale è stato diviso in due.
    La straniera (Outlander, 1991)
    L'amuleto d'ambra / Il ritorno (Dragonfly in Amber, 1992)
    Il cerchio di pietre / La collina delle fate (Voyager, 1994)
    Tamburi d'autunno / Passione oltre il tempo (Drums of Autumn, 1997)
    La croce di fuoco / Vessilli di guerra (The Fiery Cross, 2001)
    Nevi infuocate / Cannoni per la libertà (A Breath of Snow and Ashes, 2005)
    Destini incrociati / Il prezzo della vittoria (An Echo in the Bone, 2009)
    Legami di sangue / Prigioniero di nessuno (Written in My Own Heart's Blood, 2014)

    RispondiElimina
  4. Grazie Keiko, li leggerò in inglese di sicuro a questo punto.
    Rossella

    RispondiElimina
  5. Io sono totalmente d'accordo con il commento di Keiko. Ci sono parole che non andrebbero tradotte (e che nel romanzo edito da Corbaccio sono state lasciate come nell'originale); una di queste è proprio Sassenach. Idem per l'espressione "Jesus Roosevelt Christ" che nel romanzo viene tradotto con "Cristo d'un Roosevelt". A parte queste piccole pecche nella versione italiana, il telefilm è fatto veramente bene e lo consiglio anche a chi non ha letto i romanzi. Vedrete, vi riserverà ancora parecchie sorprese. ;-)

    RispondiElimina
  6. Bell'articolo, brave keiko e Lady io lo sceneggiato non l'ho visto perché non ho sky e i libri non li ho mai letto. Aspetterò che lo diano in chiaro sembra interessante.
    Dalia

    RispondiElimina
  7. A me è piaciuto molto. Certo ci sono aspetti diversi dal libro ma chissenefrega! La storia è bellissima e sicuramente guarderò le altre puntate. Ho letto 6 libri della serie e li ho trovati belli a" singhiozzo", mi spiego,alcuni troppo lenti perche' troppo descrittivi alcuni invece piacevoli perché la storia scorreva. Arrivata al sesto ho avuto bisogno di una pausa perché ...ne succedevano troppe,povera Claire. Ora ho il desiderio di riprenderne
    la lettura....

    RispondiElimina
  8. Stasera ore 21.55 seconda puntata

    RispondiElimina
  9. Nessuna rivolta da parte mia, ma continuerò a seguirlo in lingua originale :)
    Capisco benissimo che chi non conosce il romanzo certe "sottigliezze" nemmeno le nota, ma a sentire dire Sassone invece di Sassenach mi si è alzato il pelo sul braccio. No no... non ce la posso fare. :P
    E' come se nei film di Harry Potter avessero detto Tassofrasso... orrore puro °___°

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai letto ne visto harry potter quindi per me Tassofrasso non vuol dire niente, come del resto Sassone in Outlander, non voglio fare polemica, ma pensate a quanta gente vede lo sceneggiato in tv (ben fatto) e non ha mai letto un libro in vita sua....
      Grazie fox life per averci dato l'opportunità di vederlo a noi profani dello streaming e dell'inglese
      Non mi firmo perché so che le fans della Gabaldon sono agguerrite e anche un po' talebane basta vedere le polemiche sulla pagina di fox

      Elimina
  10. lady mortifera è strepitosa, ho riso a crepapelle.... anche io non ho mai letto nulla di questa serie nè ho sentito nulla relativamente allo sceneggiato. la storia però è interessante, ma a parte le traduzioni non sempre puntuali e gli scenari splendidi della Scozia nessuno parla dell'amore....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora amore non pervenuto, so che arriverà, grazie Isabella per avermi apprezzata lo fanno in pochi.... sigh
      Lady Mortifera

      Elimina
    2. ma prego!! abbiamo la fortuna di vivere in un paese democratico per cui anche se i tuoi commenti non dovessero essere apprezzati, servono comunque a far riflettere le persone che quelli a cui non piaci . questo blog lo adoro perchè anche se hai opinioni diverse non ti senti in soggezione ad esprimerle... evviva i pareri contrastanti...

      Elimina
    3. Isabella non potevi farci un complimento migliore! In fondo si parla di libri e di film, non si può prendersi a parole per cose come queste! Ognuno deve essere libero di esprimere i propri punti di vista ( se educati) quando e come vuole! E questo fa decisamente parte della nostra filosofia...anche perchè pure fra noi bibliotecarie le opinioni sono le più disparate!

      Elimina
  11. Alessandra17/03/15, 15:50

    Da anni ho ormai sulla libreria questi libri, li ho presi pensando che, che ne so, quando ero in maternità, nell'attesa potevo mettermi lunga sul divano e leggerli tutti... Ho lavorato fino al giorno prima di partorire, e poi per diversi mesi è stato impossibile leggere qualcosa che non fossero le istruzioni del montaggio dei giochi/accessori per il piccolo... Nel frattempo sono usciti altri libri che mi hanno interessato di più e la sfilza di libri della Gabaldon sono finiti in seconda fila. Mi sono tornati in mente quando ho visto che Foxlife pubblicizzava la nuova serie Outlander ed ho pensato che l'abbonamento a Sky che pago mensilmente, finalmente potevo sfruttarlo io, invece che per vedere Sky sport / Nick Jr, a seconda del maschio alfa che stazionava sul divano di casa!
    Inutile dire che per due lunedì li ho confinati in camera mentre venivo risucchiata dalla Scozia di Jamie... Perchè, tanto è inutile pensare di non innamorarsi di Jamie: se nella prima puntata lo abbiamo apprezzato più per il suo aspetto, nella seconda iniziamo a scoprire la sua natura gentile e protettiva. E se chiama Clare Sassone o Sassonach per me fa poca differenza: sono già cotta a puntino!

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!