LA DUCHESSA AMERICANA di Joan Wolf ( Mondadori) - Recensione

Autrice: Joan Wolf
Titolo originale: The American Duchess
Traduttrice:Piera Marin
Genere:  Storico
Ambientazione:  Inghilterra, 1810 circa ( periodo regency )
Pubblic. originale: Signet,1982, pp.240 
Pubblic. Italiana: Mondadori, coll. I Romanzi Perle , nr10, 7 marzo 2015
Parte di una serie: no
Livello sensualità: Medio
Disponibile in ebook? Sì, € 1,99

TRAMA: Per esaudire l’ultimo desiderio del padre, l’ereditiera americana Tracy Bodmin deve sposare un lord inglese. Adrian, duca di Hastings, ha bisogno di una moglie ricca per risanare le proprie casse, e non si lascia sfuggire la ghiotta occasione. Quando si incontrano decidono di sposarsi per dovere, pur scoprendo di essere attratti l’uno dall’altra. Tuttavia non è facile superare differenze e diffidenze: Adrian è un aristocratico in tutto e per tutto e Tracy, smaccatamente americana, non crede nella superiorità della nobiltà e si sente un pesce fuor d’acqua. Per di più, l’arrivo di un suo precedente corteggiatore complica la situazione…


Ancora un romanzo su un matrimonio di convenienza ho pensato , chissà cosa avrà mai di nuovo da dire. Eppure, eppure...
La trama che la Wolf sviluppa in questo romanzo è relativamente semplice: Tracy, un'ereditiera Ci viene raccontato con raffinata semplicità l'instaurarsi del rapporto sensual-emotivo tra due persone perfettamente opposte per nascita, credo , nazionalità.  Con una scrittura, sobria, veloce, senza eccessivi  sentimentalismi anzi direi quasi spartana , la Wolf ci racconta un matrimonio, nato non certamente sotto i migliori auspici, ma già dall'inizio poggiato su una solida attrazione. Adrian è un alpha diversamente dipinto, non forza bruta ma caratteriale; è bello sì, ma le sue qualità migliori sono una signorilità innata, intelligenza, dirittura morale. Tutte caratteristiche che gli fanno avere il rispetto di chi lo circonda. La sua giovane moglie americana è diversissima da lui, è alla mano, addirittura repubblicana negli atteggiamenti e nel pensiero. Ci si aspetterebbe che il loro sia un rapporto contrastato ed invece fin da subito si trattano con gentilezza, si assecondano e soprattutto si apprezzano.  Come nel Regency che si rispetti, il quadro politico e storico dove i nostri personaggi si muovono è ben delineato. C'è in corso una guerra commerciale tra Inghilterra e Stati Uniti per la supremazia sulle rotte di navigazione che portano verso scambi in terre lontane, si riversa quindi nella  storia il diverso punto di vista dei nostri due protagonisti circa questi avvenimenti. Adrian è ancora convinto, come è normale che sia per aristocratico della sua epoca, della supremazia  dell'Inghilterra in ambito politico, della necessità imprescindibile che siano le classi elevate per censo ad avere il diritto di decidere per tutta la nazione, coloro che non sono aristocratici sono per lui la massa indistinta . Tracy invece è cresciuta in un paese nuovo, democratico se pur con le sue incoerenze, più libero e meno irrigidito da secoli di rapporti di servitù e servilismo. Tutto questo è ben descritto dall'autrice che ci porta a vedere quali e quante siano le differenze tra due persone  che però l'amore crescente può conciliare . Questo è un romanzo lineare, senza grandi colpi di scena. L'autrice, inoltre, non mostra, racconta come era in uso  in tempi più lontani. Non si può  ,comunque,fare a meno di continuare a leggere perchè nella sua semplicità è accattivante. L'amore tra i due protagonisti si avverte, anche se non ci sono episodi di grande sensualità. Quelli che ci sono, sono delicati ma di impatto e coerenti con la narrazione. Gli altri personaggi che gravitano attorno alla storia  hanno un ruolo importante ma non determinante, pochi gli approfondimenti psicologici ma puntuali nel farci capire le sfumature dei vari comportamenti.
americana, si convince a sposare Adrian, duca di Hastings, dopo aver saputo che il padre ha poco da vivere. Sa che lui sarebbe felice se lei acconsentisse a questo matrimonio che la eleverebbe socialmente in Inghilterra. Adrian di contro, deve assolutamente sposarsi per denaro, avendo i suoi antenati sperperato il patrimonio di famiglia e  sentendo su di sè la responsabilità del titolo, delle terre e dei fratelli minori. Fin qui, quindi, nulla che non si sia letto in tantissimi romance. Ecco,però, dove che la bravura di un'autrice fa la differenza.
A pensarci bene LA DUCHESSA AMERICANA è un romanzo antico e moderno allo stesso tempo; ben scritto, è originale pur nella sua normalità. Mi ha appassionata anche se non avrebbe dovuto avere le caratteristiche per farlo. Anche una trama conosciuta e stra conosciuta,   con i giusti innesti di idee, e nelle mani giuste, può sempre diventare un prodotto nuovo, fresco e piacevole.









COME INIZIA...

****
L'AUTRICE
Joan Wolf ha all'attivo 47 romanzi, di vari generi. Ha iniziato con i romanzi regency, poi è passata agli storici, agli storici mystery, ai contemporanei. Nata nel quartiere del Bronx, a New York, la Wolf si è laureata in Letteratura Inglese Comparata alla City University di New York  e ha insegnato inglese alle superiori per diversi anni prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Attualmente vive nel Connecticut con il marito Joe, il gatto  Willie Occhi Blu e il cane Penny. I suoi figli (e il suo cavallo) vivono nelle vicinanze. 
VISITA IL SUO SITO


VI PIACCIONO I REGENCY TRADIZIONALI? VI PIACEREBBE LEGGERE QUESTO LIBRO? L'AVETE GIA' LETTO? COSA NE PENSATE? 



1 commento:

  1. l'ho comprato in ebook lo leggerò al più presto, mi piace il regency classico!

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!