GIOCO SENZA REGOLE di Jaci Burton (Leggereditore)- Recensione

Autrice: Jaci Barton
Titolo originale: Changing the Game
Traduttore: Marisa Pollastro
Genere: Contemporaneo- sportivo -erotico
Ambientazione: USA, oggi
Pubblic. originale:  Berkley Heat, 2011,pp 299
Pubblic. italiana: Leggereditore, dal 19 febbraio in ebook, prossimamente in cartaceo
Parte di una serie: 2° serie “Play by play”
Livello sensualità: MOLTO ALTO
Disponibile in ebook? Sì a € 4,99


TRAMA: Quasi tutti giocano secondo le regole. Ma Gavin e Liz non sono come gli altri...
Vincere a ogni costo. Questo è sempre stato il mantra dell’agente sportivo Liz Darnell. Ora ha tirato le cose troppo per le lunghe e rischia di perdere il cliente più importante: il giocatore professionista di baseball Gavin Riley. Liz sa che avrà bisogno di alcuni inning extra per riconquistarlo e che potrebbe non essere facile, perché ha una cotta per lui da quando l’ha visto per la prima volta. Eppure l’attrazione sembra reciproca. 
Gavin infatti è sul punto di cedere... soprattutto quando Liz si offre come parte dell’accordo. Ma per rendere più eccitante la sfida, decide di lanciarle una palla curva per vedere cosa è disposta a fare pur di tenerlo come cliente.
E quando l’amore all’improvviso entra in campo, né Liz né Gavin sono pronti per lo schema di gioco più importante e coinvolgente.


La cover originale ci piace di più!
Sono molto legata alla serie Play by play di Jace Burton, perché è stata fortemente voluta dalle lettrici che hanno aderito ad una mobilitazione che dai social network ha raggiunto i vertici della casa editrice Fanucci. Aspettavo con trepidazione e un pizzico di paura la storia di Gavin, il sexy giocatore di football nonché fratello di Mick, il protagonista del primo titolo di questa longeva serie sport romance. Ero spaventata perché Il gioco perfetto non è stato esattamente il romanzo che sognavo di leggere, probabilmente a causa della sciatta caratterizzazione dei personaggi, senza contare la tendenza eccessiva della Burton nel descrivere gli atti amorosi senza preoccuparsi di farcirli di genuino sentimento. Però, fin dal loro primo ingresso in scena, avevo capito che Gavin ed Elizabeth emanavano una chimica coinvolgente, un trasporto reciproco caratterizzato certamente da una devastante attrazione fisica ma anche da altro: un potente feeling mentale. Non nego che nel romanzo la componente erotica sia una parte fondamentale della storia: la Burton si sbizzarrisce nel raccontare i molteplici modi in cui Liz e Gavin amano darsi piacere, e non è assente il famigerato “dirty talking”, il linguaggio osceno che rende gli amplessi incredibilmente sensuali. Elizabeth è un personaggio difficile che quando non si conosce si tende ad odiare, ed è quello che è accaduto a me durante la lettura del primo capitolo della serie. Però, conoscendola a fondo, si scopre che Liz è essenzialmente una donna fragile, succube di un passato vissuto con un padre padrone e una madre stacanovista con la tendenza innata alla sottomissione coniugale. Ed è per questo che la donna, arrivata alla soglia dei trentatré anni, non ha mai voluto una relazione seria; per lei gli uomini sono tutti dei potenziali pericoli ed è terrorizzata dall’idea di diventare come la madre. Una vittima, una donna senza identità e dignità. Gavin è l’unico uomo che lei abbia mai amato, con lui, ben sette anni addietro, è avvenuto il classico “colpo di fulmine” ma questo non è servito a distruggere lo scudo che la giovane si è creata per difendersi dall’amore. Liz, per giunta, è la sua agente e lei non mischia mai lavoro e affari, senza contare che ha quasi quattro anni più di lui. Tutte sciocchezze e anche lei lo sa, ma queste motivazioni le hanno permesso di rimanere integra e immune al dolore. Un’integerrima e glaciale donna d’affari. Gavin però, con il suo fisico scolpito e la sua spontaneità disarmante, irrompe nel suo piccolo mondo capovolgendolo, animandolo di passione sfrenata,
desideri vivaci e speranze mai contemplate. Gavin è il classico uomo che mi aspetto di trovare in un romance come questo: sexy, spiritoso, statuario e sessualmente insaziabile. Ma i pregi di Gavin non finiscono qui, perché l’uomo è anche un figlio devoto e un cuoco provetto che si diverte a prendere per la gola la sua donna. Eh già, perché a poco a poco dal sesso si passa all’amore; Gavin capisce che Liz merita di più di una relazione carnale, lei lo stimola mentalmente e fisicamente ed è così importante che senza di lei non riesce più a vincere le partite. Perché lei è il suo portafortuna dalla chioma rossa e la sua fonte di ispirazione primaria, l’unica donna che desidera nel suo letto e soprattutto nella sua vita. Entrambi capiscono che non si può lottare contro l’amore e, nonostante piccoli e grandi fraintendimenti e fughe dettate dalla paura, il loro sentimento si alimenta fino a diventare indistruttibile.  Fino a legarli per sempre. La scrittura della Burton è scorrevole e magnetica, al punto che ho terminato la storia in poche ore ed è nata in me la voglia spasmodica  di leggere gli altri libri della serie che, a quanto pare, è in  continua evoluzione. 
Consigliato a chi ama i romanzi ad alto tasso di sensualità che si mescolano armoniosamente con l’aspetto romantico!



DA LEGGERE NELLA SERIE PLAY TO PLAY DI JACI BURTON
Nota: Questa serie è talmente nota soprattutto per le copertine dei suoi libri che non potevamo non farvele vedere! Che ne dite?

Perfect Play Changing the Game Taking A Shot Playing to Win 
Thrown By A Curve One Sweet Ride Holiday GamesMelting the Ice 


Straddling the Line
1. The Perfect Play (2011) - ed. italiana: IL GIOCO PERFETTO, Leggereditore, agosto 2014 
2. Changing the Game (2011) -
ed. italiana: GIOCO SENZA REGOLE, Leggereditore, febbraio 2015 
3. Taking a Shot (2012)
4. Playing to Win (2012)
5. Thrown By A Curve (2013)
6. One Sweet Ride (2013)
6.5. Holiday Games (2013)
7. Melting the Ice (2014)
8. Straddling The Line (2014)
8.5. Holiday on Ice (2014)
9. Quarterback Draw (2015)

L'AUTRICE

Jaci Burton vive in Oklahoma (USA) con il marito e la figliastra ed è madre di due figli ormai grandi e di due semi ben educati cagnolini. Quando non sta scrivendo le sue storie ricche di passione, amore e con immancabile lieto fine, passa il suo tempo leggendo, curando il giardino o sudando in palestra. 

TI ATTIRA LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO? TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? SEI D'ACCORDO CON LA NOSTRA RECENSIONE? 

10 commenti:

  1. Accidenti.
    Riporto qui il mio breve commento al libro che avevo postato ieri, alla rubrica "Primizie romantiche":
    ""Gioco senza regole", per dare una seconda possibilità a Jaci Burton dopo il suo primo (per me deludente) Il gioco perfetto. Purtroppo, devo confermare che questa autrice, pare molto celebrata in patria, a me dice poco o nulla. In questo suo lavoro ho visto solo tanto tanto sesso, un "dirty talking" ancora piu' "dirty" del primo, ma dov'e' l'amore? Io non ho sentito vibrare quasi alcuna emozione tra questi due che sembra vogliano solo una cosa l'uno dall'altra, e per la maggior parte del libro hanno e cercano solo quella... fino ad arrivare al classico finale rosa e sdolcinato, totalmente incongruo rispetto a quello che i due sono stati per tutto il libro. Insomma, un po' una delusione."
    E' chiaro che se lo stesso libro, in questo caso "Gioco senza regole", suscita pareri cosi' contrastanti, quello che ne deduco io è che quantomeno l'autrice riesce ad essere abbastanza in gamba da animare un variegato panorama di pareri. Significa, a mio modestissimo avviso, che è molto varia, che può toccare corde differenti in persone con sensibilità diverse, e questo è in generale un pregio, almeno relativamente alla qualità della scrittura. Forse la questione è generale: il plauso unanime è in generale sinonimo di eccezionale bravura?
    Comunque, complimenti a Rita per la recensione: accurata e partecipe, come sempre, fa venir voglia di leggere il romanzo. Nel mio caso, sarebbe un *rileggere* e forse, fatto passare un po' di tempo e fatta scorrere un po' la lista dei libri che ho in fila sul mio reader... proverò a riprenderlo per vedere se uno spirito diverso di lettura può farmi riconsiderare il giudizio, un po' "tranchant" lo ammetto, che ho dato a caldo.
    Eva P.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eva!
      grazie per il commento dettagliato che hai lasciato. Come ho detto nella mia recensione, il primo libro della serie non mi aveva fatto impazzire...quindi ho letto questo romanzo senza aspettarmi nulla di particolare. Già dall'inizio però, ho avvertito una profonda sintonia con e fra i personaggi, è vero che il sesso abbonda come nei libri erotici della Leigh, Rice e tantissime altre ma non è mai volgare. Il sentimento l'ho avvertito a poco a poco( da parte di lui perchè lei lo ama da anni, anche se non riesce a lasciarsi andare) in alcuni indizi che non cito per non spoilerare. Anzi, ti farò un paio di esempi :quando lui non riesce più a giocare bene le partite. Oppure quando praticamente la costringe a confidarsi con lui circa il suo passato. Uno interessato solo al sesso non si comporta così. Insomma, non stiamo parlando dellla Phillips sia chiaro.....però se la serie si sta evolvendo come credo, beh direi che vale la pena continuare a leggerla.

      Rita.

      Elimina
  2. che fare??? leggere per forza, è proprio il genere che piace a me. Quando due caratteri forti si scontrano, ci sono sempre scintille, ma l'importante che l'amore vinca sempre... anche se non amo molto leggere libri di una serie quando non parto dal primo, metto in elenco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Isabella,
      poi se lo leggerai ci farai sapere :)

      Rita

      Elimina
    2. he he, ci vorrà un po', con tutti quelli che mi fate continuamente mettere in elenco bisognerebbe che il giorno durasse più di 24 ore per portarmi in pari!!

      Elimina
    3. sono pienamente d'accordo con rita, questo episodio l'ho trovato molto bello. Certo c'è molto sesso, ma lo trovo più che normale per un erotico e anche il Dirty Talking non mi ha dato particolarmente fastidio.
      Il sentimento che sta crescendo si vede sin dall'inizio, io sono convinta che se non ti piace veramente la persona, non continui ad andare a letto con lei ed essere contento di svegliarti con lei tutte le mattine.... l'unica pecca, a mio avviso, è stato il finale, lei ha perdonato di fatto ancora prima che si scusasse e lui non ha fatto granchè per rimediare alle parole odiose che le ha vomitato addosso.... ma l'importante che l'amore vinca sempre, no???

      Elimina
  3. Forse abbiamo atteso questa scrittrice immaginandoci, complici le sue copertine, dei romance sportivi alla Sep o alla Rachel Gibson. Niente di più sbagliato! Jaci Burton scrive romanzi erotici, se il genere è di vostro gradimento troverete un erotico contemporaneo soddisfacente, due adulti scafati e consenzienti che indulgono "nei piaceri della carne". La storia a me è piaciuta più di quella del libro precedente, due caratteri forti che si incontrano, si prendono, si lasciano e si ritrovano. Il linguaggio come nel primo libro mi è parso un po' schizzofrenico, le scene, very hot sembrano quasi scritte da un'altra persona. La trama scorre veloce, belli anche i personaggi secondari: la famiglia di lui, le amiche di lei e i futuri protagonisti del prossimo libro.
    Non è forse un contemporaneo indimenticabile, ma mi ha fatto trascorrere delle ore piacevoli in lettura.

    RispondiElimina
  4. Alessandra24/02/15, 13:45

    Ho appena finito di leggere il romanzo. Sicuramente non è un libro indimenticabile ma è stato piacevole trascorrere qualche ora con Gavin ed Elizabeth. Già nel primo libro quando uno dei due o tutti e due entravano in scena avvertivo un'impennata di interesse (la scena nello spogliatoio di Mick mi è rimasta impressa per giorni). Il loro libro, sicuramente molto meglio del primo, non mi ha delusa. Gavin è il mio ideale di eroe romantico: divertente e spiritoso, leggero senza essere superficiale, sexy e sessualmente insaziabile ma soprattutto SPORTIVO. Da ex atleta non posso fare a meno di essere attratta da questi uomini che fanno del loro corpo un tempio e dello sport la loro passione. Elizabeth, Liz o Lizzie è una donna che deve lottare il doppio di un uomo per fare il lavoro che le piace: se pensiamo alle facce che fanno gli uomini italiani quando sentono una donna parlare di "calcio" capiamo subito il perchè. Se ci mettiamo che questa stessa donna è innamorata di un suo cliente, non dovrebbe stupirci la sua volontà. Sono contenta che hanno continuato a tradurre e pubblicare questa serie e spero che non smettano ora che all'orizzonte ho visto Jenna e Ty!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandra24/02/15, 13:47

      scusate solo un piccolo appunto all'editoria: qualche refuso di troppo e qualche verbo non coniugato correttamente con la persona non sminuiscono la lettura ma la rendono fastidiosa.

      Elimina
    2. Grazie per aver lasciato la tua opinione, Alessandra.
      Spero davvero che questa serie continui, anche perché è una delle poche che sa essere erotica senza essere volgare.

      Elimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!