"SOMETHING BORROWED - L'AMORE NON HA REGOLE" SU CANALE 5 !


Ve ne avevo parlato mesi fa, ricordate, di questa bella commedia sentimentale del 2011 tratta dal romanzo di Emily Giffin che avevo acquistato in originale perchè in Italia non è mai uscita nè al cinema che in dvd?  
Ebbene, CANALE 5 ha messo finalmente fine a questa mancanza perchè  trasmetterà il film in italiano giovedì 21 agosto 2014, alle 21.10, per la rassegna di film romantici estivi.
SEGNATEVI DATA E ORA SULL'AGENDA PERCHE' IL FILM VI PIACERA'! Niente di trascendentale, ma carino da matti e decisamente romantico!

Con l'occasione ripubblico di seguito le informazioni sul film che avevo scritto nell'altro post per chi, in attesa di vedere il film, avesse voglia di saperne qualcosa di piu'. 


TRAMA DEL FILM: Il Something Borrowed  (letteralmente: 'qualcosa di prestato, nel senso di preso in prestito') del titolo originale fa riferimento all'usanza, per la sposa, di indossare come portafortuna il giorno delle nozze qualcosa di prestato insieme a qualcosa di nuovo, di vecchio  e di blu. Carino anche il titolo...ma cos'è la cosa prestata a cui fa riferimento ? Che ci crediate o no è il futuro marito! Il sottotitolo recita: C'è una linea sottile fra l'amore e l'amicizia e in questo caso sottile lo è davvero...perchè in soldoni la trama è questa: Rachel conosce il bel Dex all'università e fra i due è subito gran feeling, amicizia ma anche qualcosa di più. Però nessuno esprime apertamente i suoi sentimenti all'altro, così quando  Darcy, l'amica 'figa' di Rachel (amicizia iniziata sui banchi delle elementari), si fa avanti con Dex e gli chiede di invitarla fuori visto che Rachel le ha detto che fra loro non c'è nulla ( perchè ha poca fiducia in se stessa e non può immaginare uno bello come Dex interessato sentimentalmente a lei), a Rachel non rimane altro che ritirarsi in buon ordine e rimanere amica di entrambi. Passa qualche anno (sei) e l'antica cotta sembra un po' sopita. Rachel è ora
un bravo avvocato in un importate studio legale di New York e Darcy, che è rimasta sua amica, sta per sposare Dex. 
Dopo una festa a sorpresa per il suo trentesimo compleanno, a Rachel, decisamente brilla, capita di dividere il taxi con Dex e dopo avergli rivelato di aver avuto una cotta per lui al college (cosa che lo lascia stupito) succede l'unica  cosa che fra la migliore amica della sposa e il futuro sposo non dovrebbe mai succedere: i due finiscono a letto insieme! Chiaro che sulle prime sembra ad entrambi un incubo, il senso di colpa è colossale...ma man mano che il matrimonio si avvicina, sia Dex che Rachel saranno costretti a guardare in faccia la realtà e a rendersi conto che quella sera non è stato solo l'alcol a farli cadere l'uno nelle braccia dell'altra. E allora a Rachel toccherà fare una grande scelta: tacere, fare come se niente fosse ( come per tanti anni ha fatto) e lasciare che sia Darcy come al solito a vincere...o piuttosto scegliere l'uomo giusto per lei a discapito di un'amicizia che forse non è mai stata così stretta come lei ha sempre pensato? E Darcy sarà disposta ad accettare la sconfitta?
La trama del film non è proprio nuova ed è forse anche zeppa di stereotipi da commedia sentimentale, ma solo il fatto la protagonista, Rachel, sia interpretata da Ginnifen Goodwin, con quel visino carino e un po' buffo, che mi era piaciuta tanto in 'La verità è che non gli piaci abbastanza' mi ha fatto venire voglia di vederlo immediatamente. e sapete che vi dico? Evviva gli stereotipi, il film è proprio carino! Coprotagonista a fianco della Goodwin un'altra attrice specializzata in commedie romantiche, Kate Hudson (la ricordate nel simpaticissimo Come farsi lasciare in dieci giorni?), qui impegnata nel ruolo della scintillante ma superficiale ed egoista Darcy. Un ruolo non proprio simpaticissimo e un po' sopra le righe che la Hudson gestisce abbastanza bene anche se forse con qualche mossetta di troppo. Gli altri interpreti ( e ce n'è un bel contorno)  sono tutti ugualmente piacevoli ma praticamente sconosciuti, come l'affascinate Colin Egglesfield, che interpreta l' 'oggetto del desiderio' Dex. (Egglefield mi ricorda una versione giovane e più raffinata di Tom Cruise; il sorriso che incanta c'è, gli auguro di fare la stessa carriera!). Un altro gustoso interprete è il simpatico John Krasinski (neo marito di Emily Blunt e famoso negli USA per il telefilm The Office) , qui impegnato nel ruolo di Ethan,  un amico di vecchia data delle due ragazze costantemente in fuga dalle  avances della procace Clare.

SOMETHING BORROWED è una commedia romantica leggera ma che mette in campo interrogativi meno frivoli: viene prima l'amore, quando è quello con l'A maiuscola, o l'amicizia? E' giusto rinunciare ad avere vicino l'uomo che ami e che sai è fatto per te se questo appartiene ad una tua amica? E soprattutto, che tipo di amicizia è quella dove sei costantemente relegata al ruolo di comprimaria?
Prima del film queste domande se l'è poste Emily Giffin, autrice nel 2004 dell'omonimo romanzo ( opera prima e di gran successo) che ha fatto da soggetto per la pellicola.  Un  contemporaneo romatico  che mischia tematiche  chick-lit e romancegià pubblicato  in Italia con il (brutto!) titolo Piccole Confusioni di Letto (ed.Piemme,2006,pp.379,€10,50, ebook €6.99) 

TRAMA: Rachel e Darcy sono migliori amiche da sempre. Diverse come il giorno e la notte, ma proprio per questo inseparabili. Rachel la classica brava ragazza, magari un po' chiusa e sognatrice. Quella che segue le regole e che fa sempre la cosa giusta. Darcy delle regole se ne frega, lei è nata con la camicia, rigorosamente firmata, e nella vita ha sempre avuto tutto ciò che voleva. Compreso Dex, che per il fidanzamento le ha regalato un diamante di quelli che difficilmente passano inosservati. Quindi, che Rachel finisca a letto con il futuro marito di Darcy non ha proprio senso. Eppure succede. E che l'attrazione tra loro sia irresistibile e, nonostante i buoni propositi, non riescano a stare lontani ha ancora meno senso. Eppure succede anche questo. È vero che in amore la logica lascia il tempo che trova, però questa volta Rachel sa di averla fatta grossa. Ma proprio quando il caos sembra ormai regnare sovrano, arriva un inatteso colpo di scena a rimescolare le carte, per la felicità di tutti. O quasi.

Dopo il successo di SOMETHING BORROWED (2004) la Giffin ha pubblicato SOMETHING BLUE (2006),ancora in riferimento ai portafortuna della sposa, in cui ha raccontato che ne è stato di Darcy, la bella ed egoista amica di Rachel a cui la vita sembrava aver offerto tutto su un piatto d'argento, finchè la fortuna sembra voltarle le spalle e si ritrova improvvisamente senza fidanzato, senza migliore amica, sola e incinta ( non di Dex, non preoccupatevi!). Riuscirà la ragazzina viziata, egoista, sempre abituata a fare i suoi comodi, secondo le sue regole, a diventare finalmente donna? Questo libro è stato recentemente tradotto in italiano con il titolo Antidoto per cuori solitari nella collana Piemme Glam (2013, € 9,35/ ebook €6,99). Chiossà se prima o poi anche di questo faranno il film. Sembra che i diritti del libro siano stati acquistati, ma per il momento nessuna buona nuova sul film.

TRAMA: Giunta alla soglia dei trent'anni, Darcy ha tutto quanto aveva sempre desiderato. Un lavoro in un'importante agenzia di pubbliche relazioni, un fidanzato perfetto, Dex, brillante avvocato in un famoso studio di New York, un bell'appartamento nel cuore di Manhattan (che in meno di due ore le ha fatto dimenticare l'amata casa di Indianapolis) e una migliore amica come Rachel, sempre pronta ad accoglierla con un abbraccio e una soluzione. A coronare il perfetto quadro della sua esistenza, uno sfarzoso diamante alla mano sinistra. Ebbene sì, dopo sette anni di relazione, Dex le ha fatto la fatidica proposta; ora non le resta che organizzare le nozze del secolo. C'è solo un "piccolo, insignificante dettaglio": a poche settimane dal matrimonio, Darcy si è invaghita di Marcus, che non solo è incredibilmente sexy e spiritoso, ma è anche il testimone di nozze di Dex. E, come se non bastasse, anche lui è cotto di lei. Probabilmente l'unica soluzione è dire la verità al futuro sposo e, cosa che teme ancora di più, a sua madre, e imbarcarsi in una nuova avventura piena di incertezze, ma decisamente più passionale. Anche se l'idea di mettere la testa sotto la sabbia e far finta di nulla le sembra molto più attraente. Come sempre nella vita, però, i guai non vengono mai da soli e, con una serie di colpi di scena, in pochi giorni Darcy perde tutti i suoi punti di riferimento. Forse solo un vecchio amico e un viaggio "riparatore" a Londra riusciranno a sistemare le cose e a farle scoprire la vera Darcy.


SE VI INTERESSANO QUESTI LIBRI ( E IL FILM IN ORIGINALE) LI POTETE TROVARE QUI 



  
GUARDA IL TRAILER ORIGINALE


 *NOTA STORICA* 
Vi siete mai chieste da dove derivi questa usanza, diffusa soprattutto nei paesi anglosassoni, del 'qualcosa di prestato' per le spose? Sul web le info a riguardo abbondano per fortuna  ed è quindi presto spiegato l'arcano, che si può rintracciare in un vecchio adagio popolare:
Something old, something new 
Something borrowed, something blue 
And a silver sixpence in her shoe.
Qualcosa di vecchio,qualcosa di nuovo 
Qualcosa di prestato, qualcosa di blu 
E una moneta da sei penny d'argento nella sua scarpa.
La moneta da sei pence è stata coniata e diffusa in Gran Bretagna dal 1551 fino al 1967. Era d'argento e valeva appunto sei penny. Perciò questo tipo di tradizione è decisamente inglese, e molte  fonti la fanno risalire all'epoca vittoriana. 
Ogni oggetto suggerito nel detto popolare rappresenta in sè un porta fortuna per la sposa, che se li indossa tutti insieme il giorno delle nozze è destinata ad avere  un matrimonio felice.  Il "qualcosa di vecchio" simbolizza la continuità con la famiglia della sposa e il passato; "qualcosa di nuovo" significa ottimismo e speranza per la nuova vita che la sposa ha davanti a sè; il "qualcosa di prestato" proviene solitamente da un'amica felicemente sposata o da un membro della famiglia, la cui buona sorte nel matrimonio è supposto si possa trasferire alla neo sposa. L'oggetto prestato ricorda anche alla sposa che può fare affidamento sui suoi amici e sulla sua famiglia.
Per quanto riguarda il "  qualcosa di blu" , bisogna ricordare che il colore blu è stato legato alla cerimonia nuziale per secoli. Nell'antica Roma le spose si vestivano di blu in segno d'amore, modestia e fedeltà. Anche la Chiesa ha sempre raffigurato la Santa Vergine vestita di blu, perciò a tale colore era associata anche la purezza. Fino alla fine dell'Ottocento il blu era in colore piuttosto usato per gli abiti da sposa, come sembrerebbero suggerire certi proverbi : "Marry in blue, lover be true / Sposati in blu e il tuo amore ti sarà fedele".
Infine, il "silver sixpence", la moneta da sei penny nella scarpa della sposa, rappresenta ricchezza e sicurezza finanziaria. Questo potrebbe essere legato alla vecchia usanza scozzese che voleva che fosse lo sposo a mettersi una moneta d'argento sotto il piede come porta fortuna. Se si vuole che la fortuna sia massima, la moneta  dovrebbe essere nella scarpa sinistra. Oggigiorno, il silver sixpence si sostituisce a volte con un dime(inUSA) o con un penny di rame (in Inghilterra), ma ci sono molte ditte che vendono queste monete  porta fortuna appositamente per i matrimoni. (guarda qui)  *Fonte : tradotto da Ask Yahoo
VI INTERESSA QUESTO FILM? L'AVETE GIA' VISTO? AVETE LETTO MAI UNO DEI LIBRI DI EMILY GIFFIN DI QUESTA MINISERIE? 


L'AMORE NON HA REGOLE

7 commenti:

  1. Grazie mille per il suggerimento, lo vedrò sicuramente anzi se avete altri titoli da consigliarmi sono ben accetti buona giornata a tutte

    RispondiElimina
  2. Io adoro le commedie romantiche! Sicocme ho diversi problemi a seguire la programmazione tv, questo devo riuscire a trovarlo in videoteca... :D

    RispondiElimina
  3. E lena ricordati che in Italia non è mai uscito nelle sale e non c'è nemmeno in Dvd, per il momento . Se hai un'amica che può farlo fattelo registrare in italiano oppure puoi trovare il dvd e anche il bluray (io ho anche quello) in inglese.

    RispondiElimina
  4. Grazie per la segnalazione.

    RispondiElimina
  5. Visto e piaciuto! Non so resistere alle commedie romantiche ^_^
    Bravi la Goodwin e Krasinski; il suo Ethan mi ha conquistata più di Dex e mi ha addirittura commossa durante una scena particolarmente dolce e al contempo struggente (non specifico oltre per non spoilerare, ma chi ha visto il film capirà^^).
    Devo assolutamente vedere anche "La verità è che non gli piaci abbastanza". Ogni volta che lo danno in tv (cosa che accade raramente) non riesco a vederlo.
    Grazie per i consigli! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Emy, LA VERITA' E' CHE NON GLI PIACI ABBASTANZA è davvero carino e ti consiglio di acquistarlo in dvd, ormai il prezzo è più che abbordabile, perchè così potrai rivedertelo quando vuoi. SOMETHING BORROWED a mio parere è più bello perchè la storia mi ha presa di più e sono d'accordo con te che Ethan/Krasinski sia un gran bel personaggio...ehi non a caso è protagonista del seguito del romanzo! Mi sarebbe davvero piaciuto rivederlo in un seguito anche sullo schermo...seguito che probabilmente non vedremo mai, purtroppo. Mi consolerò leggendo Something Blue...sempre che riesca ad accettare che una 'bitch' come Darcy possa trasformasi nell'eroina della situazione!

      Elimina
    2. Ciao Francy! Penso che seguirò il tuo esempio e mi butterò sui libri di Emily Giffin per poter stare ancora un po' con Ethan <3. Non avevo capito che fosse il protagonista del secondo romanzo (nella trama menzionano solo un "vecchio amico"), quindi grazie per questa ulteriore dritta :) Però anch'io dovrò farmi forza per digerire Darcy. Spero in un cambiamento sostanziale, perchè Ethan si merita il meglio!

      Elimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!