TUTTO CAMBIERA' di Maggie Osborne (Mondadori) - Recensione

Autrice: Maggie Osborne
Titolo originale: Silver Lining
Traduttore: Antonio Bellomi
Genere: Romance storico
Ambientazione : Colorado, 1880 circa
Pubbl. Originale: Ivy, Ballantine, 2000, pp.344
Pubbl. Italiana : Mondadori, I Romanzi  Classic, nr 1084, luglio 2014
Parte di una serie: No
Livello Sensualità : MEDIO
Disponibile in Ebook : 


TRAMA: Per Max McCord la vita cambia di colpo quando si ritrova sposato, suo malgrado, alla donna più trasandata e meno affascinante del mondo, Louise la “meschinella”. Come ricompensa per aver salvato lui e tanti altri cercatori d’oro dal vaiolo, Louise ha chiesto infatti di avere un figlio, però non desidera un marito. E dato che Max ha una fidanzata ad attenderlo, i due si accordano su un matrimonio temporaneo finché lei non resterà incinta. Ma quando Max porta a casa la sua sposa, tutto inizia a cambiare: le loro vite e i loro progetti vengono sovvertiti da un’unione che a poco a poco tocca i loro cuori, riempiendoli di una speranza sconosciuta…

*NOTA: Questa recensione di basa sulla lettura del libro in lingua originale, Silver Lining ( risvolto positivo). Nel libro la protagonista, il cui vero nome è Louise Downe, viene chiamata con il soprannome di "Low Down" che il traduttore ha deciso di mantenere anche nel testo italiano. Low Down  in inglese è un po' come dire 'terra terra', 'infima', 'meschina'. Nella sinossi in quarta di copertina si fa riferimento a 'meschinella', infatti, ma poi avranno pensato che una protagonista che viene chiamata così per oltre metà libro non sarebbe piaciuta alle lettrici. Eppure è un nome che ha un senso preciso nello sviluppo  psicologico del personaggio,perciò ricordatevi del suo significato.

Proprio felice questa scelta di Mondadori di pubblicare, ogni tanto,  uno storico western nella sua collana Classic dei Romanzi da edicola. Tutto cambierà è una storia molto carina,  di quelle che
ci dispiace dover mettere giù e a cui si torna volentieri. Soprattutto, è un libro ben scritto, scorrevole, con una caratterizzazione indovinata, focalizzato sull'eroina, una protagonista diversa dal solito, che non potrete non amare. 
Maggie Osborne presenta spesso personaggi imperfetti e tutt'altro che eroici nei suoi romanzi western, uomini e donne che sembrano aver accettato una vita solitaria e senza amore. Questo è anche  il caso di Lousie "Low Down", orfana in tenera età, scappata dalla casa dei genitori adottivi (che la sfruttavano) a tredicianni, che ha vissuto fino a ventottanni facendo  mille lavori per mantenersi, fuorchè quello più vecchio del mondo . 
Nelle prima pagine del romanzo Low Down è a Pine Creek, Colorado, impegnata a fare da infermiera improvvisata a un gruppo di uomini colpiti da un'epidemia di vaiolo. Lei l'ha avuto da piccola ed è l'unica che ha deciso di rimanere per curare i compagni che per settimane hanno cercato come lei l'oro a Pine Creek. Questo aiuto le costerà grande fatica ma alla fine Low Down verrà ripagata dalla riconoscenza dei sopravvissuti, disposti a darle qualsiasi cosa in cambio della sua preziosa assistenza. L'unico desiderio di Low Down è quello di avere un figlio, qualcuno da amare e che ricambi il suo amore. Niente di più. Poichè le devono la vita, gli uomini decidono di accontentarla. Ma l'aspetto esteriore di Low Down è tutto fuorchè appetibile: è alta, muscolosa, vestita da uomo, con i capelli impastati di fango, il viso sudicio e abbronzato, le mani callose. Nessuno l'ha mai considerata come donna, in realtà. Tuttavia l'onore spinge i sopravvissuti non sposati a mettere delle biglie in un sacco: chi estrarrà quella segnata con una X avrà il compito esaudire il suo desiderio a nome di tutti gli altri. 
Max McCord non vorrebbe aver nulla a che fare con quell'estrazione; ha passato a Pine Creek solo l'estate, il suo lavoro è altrove, nella fattoria di famiglia, e la sua bella promessa sposa, Philadelphia, è a casa che lo aspetta. Il loro matrimonio è alle porte. Perciò quando la biglia con la X capita proprio a lui, Max pensa a uno scherzo del destino. Vorrebbe rifiutare, ma il suo onore, lo spinge ad acconsentire. Peccato che l'intervento di un  predicatore complichi tutto, obbligando Max e Low Down a sposarsi prima di consumare. Non potendo contravvenire alla parola data, Max acconsente al matrimonio e nel giro di una manciata di minuti si trova sposato all'ultima donna che avrebbe scelto come moglie. Low Down, al contrario, aveva già notato Max McCord fra i cercatori. E' l'uomo più bello su cui l'è mai capitato di posare gli occhi con il suo fisico asciutto e muscoloso, i capelli scuri e gli occhi azzurri come il cielo, messi in risalto dall'abbronzatura. Però anche lei ha dovuto acconsentire a quelle nozze a denti stretti. Non vuole un marito, per di più innamorato di un'altra, solo un figlio. Perciò stringe un patto con McCord: lo seguirà fino al suo ranch a Fort Hauser, sarà sua moglie per un po', ma quando rimarrà incinta, e il suo desiderio sarà esaudito, le loro strade si separeranno, lui potrà chiedere il divorzio e sposare la donna che ama e lei se ne andrà.
Dopo una breve sosta a Denver, dove Low Down si dà una ripulita, si veste dopo anni da donna e dorme per la prima volta in vita sua in un grande albergo ( dove non si siede sulle belle sedie imbottite della stanza per paura di rovinarle), la coppia raggiunge Fort Hauser. Ritornare a casa per Max significa dover affrontare una serie di problemi non da poco, primo fra tutti dire alla sua promessa sposa (e al padre di lei) a sole due settimane dalle nozze che non può più sposarla.
L'arrivo a casa McCord, passato l'imbarazzo iniziale, per Low Down è una piacevole scoperta, perchè trova  nella madre e nella sorella di Max quella famiglia che non ha mai avuto. La coppia si stabilisce nella casa che Max aveva costruito per Philippa, poco distante da quella di famiglia, e Low Down, che ora per tutti è Louise, comincia ad apprezzare con il passare dei giorni l'idea di avere una casa tutta sua da mandare avanti, una famiglia simpatica a cui far visita  e un marito da accudire. E' una situazione che lei sa transitoria ma che la rende felice e  la vede  acquistare a poco a poco sempre maggiore fiducia in se stessa ( sempre meno Low Down e sempre più Louise), grazie all'aiuto dei McCord, fra cui spicca la volitiva capofamiglia Livvy , che dopo un'iniziale diffidenza, spalanca le porte  alla nuova arrivata. 
Louise Downe non è una donna raffinata  ma ha la capacità di arrivare diritta al cuore della gente e di gioire delle piccole cose della vita, come di quel cucchiaino d'argento che le hanno regalato i cercatori di Pine Creek  e che lei tiene sul piano del camino come un prezioso cimelio (ecco il perchè del cucchiaio nella cover dell'edizione originale).
E la povera fidanzata abbandonata praticamente all'altare? Se ne farà una ragione? Mica tanto, soprattutto se la fidanzata in questione fa di cognome Hauser ed è l'unica figlia dell'uomo più in vista della città (nonchè proprietario dell'unica banca). Soprattutto se Max McCord prima di partire all'avventura come cercatore d'oro ha deciso di passare a una notte d'amore con lei che sembra aver lasciato 'delle conseguenze' ( di cui però lui verrà a sapere solo al suo ritorno). 
L'unica soluzione per sistemare una situazione socialmente esplosiva, decidono Mrs McCall e Mr Hauser, sarà quella di far sposare Philippa al fratello minore di Max, Wally , e di far passare il nascituro come suo. Una soluzione che salva la faccia ai malcapitati ma che in realtà porta Philippa a dover vivere in casa McCord, dove non tarderà a mostrare a tutti il suo carattere capriccioso, egoista e calcolatore, in netto contrasto con quello generoso, schietto e umile di Louise. E Max come prenderà la presenza costante in casa di sua madre della sua ex fidanzata, ora sposata a suo fratello anche se in attesa di un figlio suo?
Diciamolo pure, una trama del genere poteva avere molti scogli. Primo fra tutti il fatto che l'eroe decida di lasciare una donna che sostiene di amare per un'altra che non vuole solo a causa di un voto d'onore. Ma che razza di eroe romantico è uno che si comporta così? Un eroe imperfetto. Ed è proprio questo il suo bello.  Max McCord è fisicamente seducente ma è uno che sbaglia come tutti e come tutti ha i suoi rimorsi, i suoi alti e bassi, le sue crisi.  E' uno a cui certi valori sono stati inculcati nella culla e da cui non può prescindere. Max  è un tipo di eroe che forse potrebbe non piacere a chi apprezza gli eroi senza macchia e senza paura, destinati a fare sempre la cosa giusta, ma  chi ha un debole per i protagonisti poco stereotipati, lo apprezzerà.

E che tipo di eroina romantica può essere una come Low Down , che accetta di fare un figlio con uno sconosciuto? Anche qui la Osborne si allontana dallo stereotipo, perchè la protagonista di questo romanzo  è un intrigante misto di saggezza da strada e ingenuità; una che non si è mai sentita nè bella nè in gamba perchè nessuno gliel'ha mai detto e che ha accettato di essere "Low Down" per tutti perchè ha sempre creduto di non  poter aspirare a molto nella vita. 
Louise è un diamante grezzo di cui la figlia della sorella di Max, con l'istinto tipico dei bambini, si accorge subito, amandola a prima vista. E a poco a poco anche gli altri McCord cominceranno a volerle bene e a dimostrale il loro affetto. Un affetto che la farà anche sbocciare come donna. Sarà inoltre grazie al suo contributo se Max potrà salvare il suo bestiame durante l'inverno. Da parte sua, Louise troverà  il coraggio di ammettere a se stessa che quello che prova per il marito è un sentimento profondo, fatto di comprensione e stima reciproca, che la spaventa e la riempie di meraviglia al tempo stesso.
Sì, Maggie Osborne in questo libro riesce a fare di due persone normali, tutt'altro che eroiche, due interessanti protagonisti, e della bella, eterea ed egocentrica Philippa l'antagonista giusta, quella che non è difficile odiare ( il perchè è possibile odiarla non ve lo dico, vi piacerà scoprirlo da sole). 
Alla fine, ci sarà un colpo di scena e  tutti i nodi della trama verranno sciolti in modo abbastanza convincente. E c'è pure un happy end con "inseguimento" molto carino e molto romantico che vi farà chiudere il libro soddisfatte. Tutto cambierà è un bel romance e la famiglia McCord e Low Down vi mancheranno, vedrete. 
P.S.:   Max , che ha sempre conservato la famosa biglia con la X in tasca, come monito che il destino può cambiarti la vita da un momento all'altro, non potrà fare a meno di vederla d'ora in poi come un vero portafortuna, quello che gli ha fatto trovare la vera compagna della sua vita. 
E il famoso desiderio di Louise che ha messo in moto tutto? Se verrà realizzato lo scoprirete solo... leggendo!



DA LEGGERE DI MAGGIE OSBORNE IN ITALIANO
Rage to Love (1983) - ed. italiana: MAGIA ALLE ANTILLE , I Romanzi Mondadori, 1985
The Wives of Bowie Stone (1994) - ed. italiana:  RINASCERE ALL'AMORE, IRM Classic, nr.1038,  aprile 2013
I Do , I Do , I Do (2000)- ed. italiana:  MATRIMONIO PER TRE, IRM Classic, nr.920,  agosto 2010
Silver Lining (2000) - ed. italiana:  TUTTO CAMBIERA', IRM Classic, nr.1084,  luglio 2014
The Bride of Willow Creek (2001) - ed. italiana:  TORNARE AD AMARSI, IRM , nr.679, maggio 2005
Prairie Moon (2002) - ed. italiana:  LO STRANIERO, IRM Classic, nr.1046,  giugno 2013
Shotgun Wedding ( 2003) -  ed. italiana:  MATRIMONIO DI FUOCO, IRM , nr.796, settembre 2009
Foxfire Bride (2004)-  ed. italiana:  VOLPE DI FUOCO, IRM , nr.757, 2007


Anche disponibili in ebook

L'AUTRICE
Maggie Osborne ha al suo attivo 58 romanzi, fra storici e contemporanei scritti con il nome di Margarte St. George, molti dei quali bestsellers. Ha vinto numerosi premi, fra cui un Rita Award nel 1998 per The Promise of Jenny Jones (inedito in Italia) e un Rita alla carriera ed è stata presidente nazionale dei Romance Writers of America per due mandati. L'autrice ha vissuto a Dillon, Colorado in una fattoria con il marito e molti animali. Volpe di Fuoco (2004) è stato il suo ultimo romanzo dopo di che l'autrice si è ritirata dalla scrittura. Sembra che abbia comprato una casa in Nevada dove si gode la pensione con il marito, i figli e i nipoti.



TI PIACE LA TRAMA DI QUESTO ROMANZO? TI PIACEREBBE LEGGERLO? L'HAI GIA' LETTO? COSA NE PENSI? QUAL E' IL ROMANZO DI MAGGIE OSBORNE CHE TI E' PIACIUTO DI PIU'? 

6 commenti:

  1. Ho letto la tua recensione, un motivo in più per leggere il libro che peraltro ho già acquistato!

    RispondiElimina
  2. adoro la OsbornE e tu Francy mi dai un'ulteriore conferma che anche questo libro sarà intrigante ed originale

    RispondiElimina
  3. A me i romance di ambientazione western piacciono molto, quindi ringrazio Francy per questa bella recensione e metto questo libro nella mia wishlist! :-)

    RispondiElimina
  4. Vorrei proprio leggerlo, però da me non sono ancora arrivati. Sigh!!!

    RispondiElimina
  5. L'ho letto anch'io e mi è molto piaciuto. Entrambi i protagonisti sono interessanti, ma la rinata Louise è eccezionale. Femminile, ma in chiave modernissima, anni luce dalle peculiarità di oltre due secoli fa. Temprata dalla vita e pronta ad ogni suo avvenimento. Conserva sempre una compostezza ed una dignità degna di una grande Signora e questo anche nelle situazioni più disagiate; anzi è proprio nei frangenti più estremi che splende come la più preziosa delle pepite d'oro.

    RispondiElimina
  6. un bel libro letto solo ora, chissà perché i romance western sono cosi rari oggigiorno?
    Luisa

    RispondiElimina

I VOSTRI COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG! GRAZIE. (Se li lasciate ricordatevi di firmarli, ci piace sapere chi siete!)
I commenti contenenti offese o un linguaggio scurrile verranno cancellati.

SEGUITE TRAMITE EMAIL

I RACCONTI RS SELEZIONATI DAL BLOG ORA IN EBOOK!

I MIEI PREFERITI / ROMANZI A 5 CUORI !

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK

VENITECI A TROVARE SU FACEBOOK
Clicca sull'immagine e vai alla nostra pagina FB

NOI CON VOI...GUARDA IL VIDEO!